Archivi tag: Zava

EUROLUCE 2015: Zava

ZAVA Chapeaux  by Enrico Azzimonti
ZAVA Chapeaux by Enrico Azzimonti

Continua la proficua collaborazione di ZAVA con un team di designer che anno dopo anno affiancano l’azienda nell’elaborare nuove forme, nell’abbinare materiali e creare lampade versatili per ogni ambiente domestico e alcune adatte anche ad ambienti collettivi. ZAVA è l’azienda del “saper fare” che da sempre coniuga tecnologia, artigianalità e design come vocazione autentica del made in Italy, contando sulla forza innovativa del design e sulla sua capacità di ideare prodotti vicini alle persone e alle loro esigenze di personalizzazione degli spazi. Questa è la mission che ZAVA condivide con i designer con cui collabora, protagonisti insieme all’azienda a Euroluce 2015 e legati dalla condivisione di valori comuni in cui etica, estetica e funzione si compenetrano nel rispetto dell’uomo e dell’ambiente.

Essenzialità e rigore d’altri tempi in REVERB: una collezione di lampade da tavolo che trae ispirazione dalle antiche lanterne a carburo. La linea rivela la presenza caratterizzante di un diffusore concavo dallo schermo circolare che si innesta su di una base cilindrica; al pari di una piccola parabola illuminante, REVERB proietta così la luce e la irradia nello spazio, per rivestire gli ambienti di caldi riflessi luminosi. Un dimmer permette di variare l’emissione luminosa, che consente a REVERB di entrare in sintonia con i diversi luoghi della casa, dalle zone più conviviali agli ambienti dedicati al riposo, fino agli angoli più personali.

ZAVA REVERBE
ZAVA REVERBE

Cantiere, come il nome suggerisce, è una lampada da terra orientabile che si ispira al mondo dell’illuminazione L’ampio corpo illuminante circolare garantisce una generosa illuminazione e la maniglia invita alla presa e all’orientamento, facilitando allo stesso tempo lo spostamento dell’apparecchio tra un ambiente e l’altro, mentre la griglia rimovibile le dona carattere e un aspetto forte e deciso. Disponibile in due formati, con o senza griglia ed in vari colori, tecnica per siti di costruzione ma rivisitata in chiave contemporanea ed essenziale per l’ambiente domestico.

ZAVA CANTIERE by Alberto Ghirardello
ZAVA CANTIERE by Alberto Ghirardello

L’idea nasce dai cappelli, tutti li hanno e tutti sono diversi….Così Chapeau è una lampada, piccola e grande, rotonda che può andare a soffitto, può essere plafoniera o scendere sospesa. Ognuno può trovare la lampada Chapeau che più lo rappresenta e decidere, se usare la versione più piccola o quella più grande. … come il cappello, si può decidere la forma…… indossare la propria luce!

ZAVA Chapeaux  by Enrico Azzimonti
ZAVA Chapeaux by Enrico Azzimonti

Giacolù è una lampada e non solo. E’ anche un gioco che permette di creare oggetti diversi componendo le parti in modi differenti. Anche gli adulti torneranno bambini, come quando giocavano con il Meccano per realizzare costruzioni e forme partendo da pochi basilari elementi. Lampada a braccio, lampada da tavolo, abat-jour, leggio… Zava ha pensato a qualche possibile combinazione, giocateci e provate a trovarne altre!

Schermata 2015-03-12 a 10.02.59
Zava Giacolù by Giampaolo Allocco delineodesign

 

Schermata 2015-03-12 a 10.03.08
Zava Giacolù by Giampaolo Allocco delineodesign

 

www.zavaluce.it

ICON 10 Massimo Rosati per Zava

ICON 10 Massimo Rosati per Zava
ICON 10 Massimo Rosati per Zava

“L’idea di partenza è semplice come un gioco di bambini: disegnare una lampada con pochi segni senza mai staccare la matita dal foglio… Più che una lampada, la sua essenza: il giocare con la luce. Un’icona disegnata da una linea spezzata in dieci segmenti. Ecco Icon 10…” Massimo Rosati

ICON 10 Massimo Rosati per Zava
ICON 10 Massimo Rosati per Zava

Realizzata in alluminio e proposta in 6 colori.  Dimensioni 24×25,5

Parlato già ampiamente sul mio blog di ZAVA, ma poche parole per ricordare chenasce nel 1992 dal talento creativo e dall’energia visionaria del suo titolare Franco Zavarise. Seguendo il suo naturale istinto per il design, Franco Zavarise fin dall’inizio coniuga la sua lunga esperienza nella lavorazione del metallo con una grande passione per l’illuminazione.

ICON 10 Massimo Rosati per Zava
ICON 10 Massimo Rosati per Zava

Nel suo stabilimento convivono la tradizione artigianale e le più avanzate tecnologie. Questo connubio dà vita a un’articolata collezione di prodotti di illuminazione i cui tratti distintivi sono attenzione al design, creatività e grande cura del dettaglio. Una collezione di lampade di indubbia personalità, la cui singolarità sta proprio nell’incontro tra la durezza, la matericità e la forza espressiva del ferro e la leggerezza impalpabile della luce….come questa di Massimo Rosati!

 

ICON 10 Massimo Rosati per Zava
ICON 10 Massimo Rosati per Zava

 

http://www.zavaluce.it/

PAOLO ULIAN per ZAVA

Paolo Ulian-Caterina di Michele x ZAVA Lampada ARIANNA
Paolo Ulian-Caterina di Michele x ZAVA Lampada ARIANNA

Lampada Arianna

“Una lampada come una bobina su cui arrotolare o srotolare il cavo elettrico per farlo arrivare in ogni parte della stanza e anche più in là.

Paolo Ulian-Caterina di Michele x ZAVA Lampada ARIANNA
Paolo Ulian-Caterina di Michele x ZAVA Lampada ARIANNA

E’ realizzata con un rocchetto industriale per macchine saldatrici.” Paolo Ulian e Caterina Di Michele

Paolo Ulian-Caterina di Michele x ZAVA Lampada ARIANNA
Paolo Ulian-Caterina di Michele x ZAVA Lampada ARIANNA

Lampada Andromeda

Andromeda è una lampada a sospensione che può assumere infinite configurazioni formali a seconda di come vengono disposti tra loro i vari elementi/diffusori esagonali attraverso semplici operazioni di piegatura.

Paolo Ulian x ZAVA Lampada ANDROMEDA
Paolo Ulian x ZAVA Lampada ANDROMEDA

E’ ottenuta da un unico foglio di alluminio tagliato al laser senza produrre scarti di materiale.”

Paolo Ulian

 

Paolo Ulian x ZAVA Lampada ANDROMEDA
Paolo Ulian x ZAVA Lampada ANDROMEDA

Industrial designer toscano di origine, nei primi anni 1990 è a Milano per lavorare con Enzo Mari. Ha vinto il “Design Report” Award. e il premio “Dedalus”. Collabora con Droog Design e con alcune aziende italiane tra le quali Driade, Fontana Arte, Zani e Zani, BBB Bonacina, Sensi&C., Coop, Skitsch.

 

www.zavaluce.it

 

DELINEODESIGN – Giampaolo Allocco per Zava

Delinedodesign x ZAVA_Lampada GROWN
Delinedodesign x ZAVA_Lampada GROWN

Lampade Grow

“ Esile ma scultorea. Piena ma vuota. Modulare x costituzione, ma non troppo e non troppo poco. Questa famiglia di lampada è realizzata da una sequenza in filo di ferro che ritmicamente giocherà con la luce: la taglierà, la amplificherà, la disturberà, la disegnerà.”

Giampaolo Allocco – Delineodesign

Delinedodesign x ZAVA_Lampada GROWN
Delinedodesign x ZAVA_Lampada GROWN

 

Delinedodesign x ZAVA_Lampada GROWN
Delinedodesign x ZAVA_Lampada GROWN
Delinedodesign x ZAVA_Lampada GROWN
Delinedodesign x ZAVA_Lampada GROWN

Lampade Libra

Libra è una lampada ricavata da un’unica lastra di metallo, tagliata al laser e curvata, verniciata a polvere in due colori a contrasto. E’ una lampada che ha bisogno di un libro. Altrimenti cade.

Così d’ora in poi saremo obbligati ad averne una copia (già letta) sempre vicino a noi.”

Giampaolo Allocco – Delineodesign

Delineodesign x ZAVA Lampada tavolo LIBRA
Delineodesign x ZAVA Lampada tavolo LIBRA

DELINEODESIGN

Delineodesign Studio (fondato da Giampaolo Allocco, Master in Industrial Design Padova) sviluppa progetti di design industriale a 360° dallo sport system (snowboard, formula uno, ski boots, bike) alla tecnologia, all’arredamento. Solo nel periodo 2011/2012 ha vinto otto Award Internazionali ed alcuni progetti sono esposti nella sezione Design del Museo di Chicago. Lavora per BMW Husqvarna, Lasportiva, Manfrotto, Scubapro Ifi Industrie, Head, Gaber, Casamania, Doimo, Bosa Ceramiche, Kubico.

Delineodesign x ZAVA Lampada tavolo LIBRA
Delineodesign x ZAVA Lampada tavolo LIBRA

ZAVA nasce nel 1992 dal talento creativo e dall’energia visionaria del suo titolare Franco Zavarise. Da allora, quella di ZAVA è una storia di affermazione continua, costruita su valori forti e radicati che contribuiscono a rendere inconfondibile la sua capacità manifatturiera. Oggi l’azienda può essere considerata una vera e propria eccellenza del made in Italy.

Delineodesign x ZAVA Lampada tavolo LIBRA
Delineodesign x ZAVA Lampada tavolo LIBRA

 

ZAVA è un’azienda fortemente radicata nella tradizione manifatturiera del suo territorio e legata a valori di rispetto, conservazione e cura di quell’ambiente unico in cui l’azienda si è sviluppata, la provincia di Treviso. Uno stabilimento all’avanguardia dove creare i propri prodotti nel più profondo rispetto per l’ambiente e per la qualità del lavoro; un laboratorio costruito secondo i più innovativi criteri di ecosostenibilità, di risparmio e di autosufficienza energetica. Tutta la filiera produttiva di ZAVA è all’insegna di scelte etiche e ambientali importanti.

www.zavaluce.it/

 

“A Milano, il mondo che abiteremo”…..FuoriSalone 2013

Spazio Rossana Orlandi Fuorisalone 2013
Spazio Rossana Orlandi Fuorisalone 2013

“A Milano, il mondo che abiteremo” alla 52a edizione del Salone Internazionale del Mobile. La formula dei Saloni 2013 è l’innovazione. Proprio l’importanza di sapersi rinnovare e presentare nuovi prodotti può non solo emozionare il pubblico ma motivare la forza vendita.

 

Spazio Rossana Orlandi Fuorisalone 2013
Spazio Rossana Orlandi Fuorisalone 2013 Fréderiqué Morrel

Per il design, Fuorisalone, lo spazio Rossana Orlandi rimane il solo spazio che gode di un prestigio trasversale e internazionale. Diviso tra design store e galleria espositiva.

Spazio Rossana Orlandi Fuori Salone 2013
Spazio Rossana Orlandi Fuori Salone 2013 Seletti

Quest’anno si veniva accolti in un giardino magico che per l’occasione oltre ad un’esplosione di fiori primaverili erano installati lampadari in vimini di diverse dimensioni e colori insieme a due giganti istallazioni, che dominavano lo spazio, della coppia francese Fréderiqué Morrel.

Spazio Rossana Orlandi Bokja Design
Spazio Rossana Orlandi Bokja Design

Nuove proposte e grandi nomi della scuderia della galleria: Scholten and Baijings con una piramide di pezzi per Hay, una colorata tavola da tè insieme a Georg Jensen. Si riconfermano i talenti di BCXSY, Bokja, Piet Hein Eek, Jaime Hayon.

Spazio Rossana Orlandi Bokja Design
Spazio Rossana Orlandi Bokja Design

Booo Bulbs, da Eindhoven, accoglie i visitatori con le sue lampade firmate Nacho Carbonell, Formafantasma e Front. La chiave del successo di questo Spazio, rimane quello di riuscirti ad emozionare e coinvolgere, sempre!

 

Spazio Rossana Orlandi Georg Jensen
Spazio Rossana Orlandi Georg Jensen

Sempre in occasione del Fuori Salone DILMOS galleria, ha presentatouna interessante: “GLASSWORKS” by NENDO. Una sola Exhibition dedicata al gruppo giapponese dei Nendo con progetti che hanno come comune denominatore il vetro.

Dilmos- DEEP-SEA - Nendo - Photo Joakim Blockstrom
Dilmos- DEEP-SEA – Nendo – Photo Joakim Blockstrom

Per esprimere suggestioni e pensieri legati a questo materiale della tradizione hanno scelto di confrontarsi con Aziende che con il vetro hanno, da sempre, uno stretto legame. Minimali nel gesto ma forti nel significato, i Nendo rileggono e ripensano forme, funzioni e decori di alcuni oggetti iconici in vetro. L’intento di Glassworks e’ di  far emergere una nuova consapevolezza intorno ad un materiale su cui si può raccontare ancora tanto.

Dilmos- PATCHWORK GLASS VASE - Nendo - Photo Joakim Blockstrom
Dilmos- PATCHWORK GLASS VASE – Nendo – Photo Joakim Blockstrom

Sempre interessanti le proposte di Moroso con Patricia Urquiola che presenta Mafalda, poltrona e poltroncina con base in legno e schienale in tessuto termoformato;  Wishbone  invece è una sediolina impilabile in legno con schienale in paglia.

E… non solo: l’architetto spagnolo cura l’allestimento di THE RE-VOLVER ROOMl’installazione ideata in collaborazione con Kvadrat presso lo show-room Moroso di Via Pontaccio. Un gioco di particolari strutture triangolari rivela i nuovi tessuti di Kvadrat – ricamati con immagini digitali che rimandano ad un’estetica wireframe.

Moroso show-room Fuorisalone 2013
Moroso show-room Fuorisalone 2013

Entrando nello showroom di Moroso si è accolti nel corridoio, tramite pannelli luminosi che creano un continuum tra il cuore produttivo e lo spazio di Via Pontaccio, proiettando immagini quotidiane del lavoro manuale in azienda.Tramite il gioco di movimenti di strutture triangolari poste su tutto il perimetro, si rivelano i nuovi tessuti di Kvadrat.

Meritalia ha presentato nuove collezioni in collaborazione con designer che condividono la volontà di comunicare qualcosa di nuovo. Di Giulio Iacchetti, è Newcastle, un sistema di sedute proposte con rivestimento in Duraform®, materiale mai usato come rivestimento nel campo dell’arredo di design, spesso usato per libri, copertine e in particolare per le etichette applicate sui jeans. Altra novità assoluta e’ la presentazione di un progetto inedito di Achille e Pier Giacomo Castiglioni del 1957: la poltrona Cubo, con un risultato attualissimo. Di rilievo l’evento presso Pisa Orologeria ….

Meritalia ha proposto in esclusiva per Boutique Rolex le proprie nuove collezioni attraverso un allestimento scenografico e innovativo dal titolo “attraversare il tempo”: le nuove creazioni di Meritalia, sono state esposte direttamente sulla facciata esterna: elementi a sbalzo come contenitori dei nuovi prodotti, presentati insieme ad  un’installazione interna alla boutique di fusti in legno risalenti ai periodi 1800 e 1900 facenti parte di un’ampia collezione privata di proprietà di Meritalia che racconta l’evoluzione del Design attraverso lo scorrere del Tempo.

Meritalia evento presso Pisa Orologeria
Meritalia evento presso Pisa Orologeria

La nuova edizione del Temporary Museum for New Design organizzata per il Fuori Salone da Superstudio Group, si è sviluppata, come sempre, nelle due iconiche location di zona Tortona. L’attenzione al cambiamento ha rinnovato la formula e portato nuovi progetti: è Design Globale, prendendo atto che nel nuovo millennio l’influenza del design, inteso come tensione verso “cose” sempre più emozionali, ludiche, funzionali, tecnologiche, individuali, seducenti, è tracimata dalla semplice “invenzione” di nuovi arredi a soluzioni per ogni settore della vita, dai device che utilizziamo ogni momento, alle auto, al fashion, all’uso del “verde”, ai materiali più tradizionali o innovativi, all’arte, agli oggetti e ai momenti della quotidianità, fino alle espressioni estreme di food-design o nail-design che esprimono una volta di più questa tendenza.

Schermata 2013-04-16 a 08.16.27
Superstudio Più

GLOBAL DESIGN: CASA, TECNOLOGIA, VITA, a cura di Hyundai, Samsung Electronics Italia, IMIB. Sul filo del Design Globale che intercetta tutte le esigenze della nostra vita sono state presentate le grandi installazioni virtuali di Hyundai, con la dimostrazione di come un’auto immateriale nasca dal vento e dall’acqua.

La casa che verrà si scopre con le proposte di Michael Young, Xavier Lust, Richard Hutten per Gispen, di Marco Piva per Cristalplant, di David Trudbrige, di Lg Hausys e altri ancora.

Il mondo intero, con particolare attenzione ai paesi dell’est, ma non solo, è presente con le collettive di design svedese “Swedish Design goes Milan”, tailandese “Thailand’s Slow Hand Design”, croato “Solid Acts/Design from Croatia”.

Un nuovo modo di esporre e abitare in CONTAINER

Schermata 2013-04-16 a 08.07.42
Superstudio Più Zava

Altro tema di grande attualità è l’ISBU (Intermodal Steel Building Units and Container Homes). L’architettura rossa a due piani di Zava è insieme spazio ricettivo ed espositivo delle sue luci.

 

Schermata 2013-04-16 a 08.07.50
Superstudio Più Zava Paolo Uliana Arianna