Archivi tag: Vitra

Wiggle Stool, sgabello…by Frank Gehry

Wiggle Stool, sgabelloby Frank Gehry per Vitra

Il Wiggle Stool “Easy Edge” ricorda vagamente i tradizionali sgabelli africani e, come questi, regala un tocco unico in qualsiasi ambiente.


Wiggle Stool, sgabello- by Frank Gehry per Vitra

Frank Gehry è noto per avere utilizzato materiali inusuali. Con la serie di mobili “Easy Edges” è riuscito a dare al cartone, materiale di uso quotidiano, una nuova dimensione estetica. Nonostante all’apparenza sembrino estremamente semplici, questi mobili sono stati costruiti con la precisione tipica di un progetto architettonico e sono particolarmente robusti e stabili.

Wiggle Stool, sgabello- by Frank Gehry per Vitra

https://www.vitra.com/en-us/living

NUOVI COLORI DELLA PANTON CHAIR IMM COLOGNE 2018

PANTON CHAIR IMM COLOGNE 2018 Panton Chrome e la Panton Glow

Vitra festeggia i 50 anni della Panton Chair. Esposta al pubblico per la prima volta proprio a Imm nel 1968, l’azienda lancia due edizioni limitate: la Panton Chrome (in foto) e la Panton Glow. Entrambe saranno disponibili a giugno 2018.


PANTON CHAIR IMM COLOGNE 2018 Panton Chrome e la Panton Glow

Dopo diversi anni di sviluppo congiunto di Verner Panton e Vitra, la Panton Chair è stata finalmente pronta per la produzione nel 1967 – come la prima sedia a sbalzo interamente in plastica da produrre in un unico pezzo. Creato con una tecnica di produzione rivoluzionaria, l’esclusivo design scultoreo della sedia è stato presentato al pubblico per la prima volta al Salone del Mobile di Colonia nel 1968. Ha rapidamente simboleggiato un’intera epoca. Nel 2018, a 50 anni dal suo lancio, Vitra pubblica due edizioni limitate di questo classico iconico: Panton Chrome e Panton Glow.

Panton Chrome

Durante la sua carriera, Verner Panton è stato affascinato da superfici specchiate e ha sperimentato diversi effetti riflessivi più estesi rispetto a qualsiasi altro designer. Questa passione è evidente nelle sue opere di arredamento e illuminazione, nonché in molti dei suoi interni espressivi. Con la nuova edizione di Panton Chrome, finalmente un vecchio sogno del designer arriva a buon fine: nei primi anni ’70 aveva esplorato l’opzione di dare alla Panton Chair una superficie specchiata. Sentiva che le curve dinamiche della sedia erano particolarmente adatte a un rivestimento riflettente; tuttavia, la sensibilità di una tale superficie da graffiare era un ostacolo tecnico insormontabile in quel momento. Oggi, a distanza di quasi 50 anni, è disponibile una procedura affidabile ma complessa. L’effetto a specchio abbagliante di Panton Chrome è il risultato di un processo di metallizzazione, in cui le particelle di metallo sono incorporate in più strati di vernice. Questo complesso sistema di rivestimento è abbastanza elastico da sopportare il leggero movimento della sedia a sbalzo quando è in uso, pur essendo sufficientemente robusto per proteggere efficacemente la superficie sensibile.

Bagliore di Panton

Verner Panton ha mostrato un ardente interesse per tecnologie, tecniche e materiali innovativi nel corso della sua vita. Ha lavorato con l’illuminazione, i colori e gli elementi luminosi in molti dei suoi interni futuristici. Per la sua leggendaria installazione del 1970 ‘Visiona 2’, in particolare, ha sviluppato pareti e soffitti che sembravano risplendere dall’interno grazie al loro layout e alla combinazione di colori, dando alla stanza uno sguardo psichedelico. Con questo in mente, Vitra ha sviluppato il nuovo Panton Glow in consultazione con la moglie di Verner, Marianne Panton. In un processo elaborato, cinque strati di una vernice contenente pigmenti fosforescenti vengono accuratamente applicati a mano sul guscio di poliuretano grezzo del Panton Classic e sigillati con un rivestimento protettivo lucido. I pigmenti luminosi assorbono la luce del giorno e emettono una luce blu al buio. L’aspetto quasi spettrale di Panton Glow nell’oscurità della notte ha un’aura un pò mistica su questo classico iconico.

https://www.vitra.com/

I vasi Nuage di Bouroullec per Vitra

I vasi Nuage di Bouroullec per Vitra
I vasi Nuage di Bouroullec per Vitra

Si chiama Nuage la collezione di vasi moderni da interno disegnata da Ronan e Erwan Bouroullec per Vitra, presentata in anteprima sia a M&O Parigi che a un evento nello studio parigino dei due fratelli designer.

I vasi Nuage di Bouroullec per Vitra
I vasi Nuage di Bouroullec per Vitra

Ogni vaso è composto da otto cavità tubolari unite tra loro, e sono disponibili in varie lunghezze. Le superfici ondulate del metallo e l’alternanza di pieni e vuoti creano un piacevole gioco di luci, che si riflettono sul metallo grazie alla finitura anodizzata in diversi colori.

I vasi Nuage di Bouroullec per Vitra
I vasi Nuage di Bouroullec per Vitra

Compatti nella forma, ma leggeri proprio grazie alle cavità tubolari che li caratterizzano, questi vasi moderni per interni ricordano la lieve consistenza delle nuvole, ed è per questo che sono stati chiamati Nuage. Grazie inoltre all’estrema precisione dei loro bordi esterni, si possono assemblare tra di loro, ottenendo così varie combinazioni da personalizzare a piacere.

I vasi Nuage di Bouroullec per Vitra
I vasi Nuage di Bouroullec per Vitra

Questa nuova collezione conferma il forte sodalizio tra la coppia di designer francesi e Vitra, che vanta nella sua collezione permanente alcuni dei loro progetti più famosi, quali la serie Algue, la sedia Slow e la Belleville, oltre ai divani della linea Alcove.

www.vitra.com/

Progetto Charity designjunction: sogno di un bambino

Progetto Charity designjunction: teddyswish
Progetto Charity designjunction: teddyswish

Guardare fuori e vedere un branco di elefanti personalizzati, tutto questo sarà possibile a settembre a Londra dal 24 al 27 in questa bellissima iniziativa di designjunction2015. Dipinti, modellati, e personalizzati da 21 designer e architetti di fama mondiale che hanno condiviso il loro tocco personale con gli iconici Elephant di Eames – donati da Vitra, per l’occasione.

Progetto Charity designjunction: teddyswish
Progetto Charity designjunction: teddyswish

I pezzi artistici, appariranno come installazioni a designjunction2015, intitolata sogno di un bambino – per raccogliere fondi. I 22 oggetti personalizzati saranno presentati nella Victoria House in un’installazione curata da Anthony Dickens, prima di essere messi all’asta. Tutti i fondi andranno direttamente al Desiderio di Teddy.

Progetto Charity designjunction: teddyswish
Progetto Charity designjunction: teddyswish

Nel Regno Unito, più di 300 bambini muoiono inaspettatamente ogni anno. Il Regno Unito ha uno dei più alti tassi di mortalità infantile, inspiegabile nel mondo occidentale sviluppato. Desiderio di Teddy è stato istituito nel mese di agosto 2014 per onorare la memoria di Edward Louis Reid, che è morto di Sudden Infant Death Syndrome. Quindi i fondi raccolti sosterranno la ricerca salva-vita SIDS. Dal suo lancio, Desiderio di Teddy ha raccolto più di 100.000 £ attraverso donazioni on www.teddyswish.org .

Progetto Charity designjunction: teddyswish
Progetto Charity designjunction: teddyswish

http://thedesignjunction.co.uk/charity/

Panton Vitra Outdoor e Indoor

Panton Vitra Outdoor e Indoor
Panton Vitra Outdoor e Indoor

Verner Panton ha lavorato anni per arrivare al prototipo, messo a punto nel 1960. La produzione in serie arriva nel 1967 ed è subito un gran successo. Dovuto alla modernità del materiale e alla particolarità della forma: elastica, sinuosa, disegnata per seguire l’anatomia del corpo.

Panton Vitra Outdoor e Indoor
Panton Vitra Outdoor e Indoor

Stampata a iniezione da un blocco unico di polipropilene, impilabile fino ad un massimo di cinque elementi, la Panton Chair è disponibile nella classica finitura lucida e nella versione satinata della new edition.

Panton Vitra Outdoor e Indoor
Panton Vitra Outdoor e Indoor

Adatta in ambiente domestico, in ufficio e in outdoor, la celebre seduta, che negli anni Novanta è stata protagonista di una copertina di Vogue UK, è disponibile anche nella divertente versione kids.

Panton Vitra Outdoor e Indoor
Panton Vitra Outdoor e Indoor

www.vitra.com/

 

Tour natalizio con Vitra

Tour natalizio con Vitra
Tour natalizio con Vitra

Parigi, Helsinki, Berlino o New York: in tutto il mondo fervono i preparativi per le festività natalizie. Graziosi dettagli rendono ogni casa un rifugio speciale per trascorrere insieme ore liete.

 Per assaporare pienamente il piacere dell’attesa, la VitraHaus vi invita a un tour natalizio: curiosate nel loro shop tra i tanti accessori per la casa e le idee regalo per amici e familiari, ad esempio con i Wall Clock di George Nelson nella nuova versione nera, i cuscini in tessuti selezionati di Hella Jongerius, le morbide coperte in lana e molto altro.


Wall Clock di George Nelson
Wall Clock di George Nelson

La carriera di George Nelson si lega sicuramente al nome della Herman Miller per la progettazione del famoso catalogo del 1941 e per gli allestimenti della stessa azienda: una lunga lista di progetti per fare del design, il motore più importante per il lancio dell’azienda. Cinque i punti principali che riassumono la filosofia della Hermann Miller Inc., l’importante azienda di design della quale è stato direttore artistico per venti anni. Primo: cio’ che fai è importante. Secondo: il design è parte integrante dell’azienda. Terzo: il prodotto deve essere onesto. Quarto: tu stesso devi decidere cosa vuoi fare. Quinto: per il buon design c’è sempre mercato.

VDM-Ausstellung George Nelson - Architekt, Autor, Designer, Lehr
VDM-Ausstellung George Nelson – Architekt, Autor, Designer, Lehr

Ma George Nelson fu anche noto architetto, nel 1947 Nelson apre uno studio di design a New York City trasferendo poi la George Nelson Associates Inc. il 26 ottobre 1955 al 251 di South Park Avenue. Tra i principali progetti architettonici figura nel 1941 la casa Fairchild costruita per Sherman Fairchild proprietario tra l’altro della Fairchild Aviation Corporation. La casa è pensata come una “macchina per abitare, ma ciò che ha reso la Casa Fairchild diversa da ogni altra a New York era la sua vista.

Wall Clock di George Nelson Vitra
Wall Clock di George Nelson Vitra sunburst clock

C’era un cortile al centro dell’edificio e tutte le finestre di fronte in quella direzione così da rendere la casa un luogo tranquillo con finestre a tutta parete. Si trattava di una prova della filosofia di Nelson ossia che il “buon design è senza tempo.” Lo studio riuscì a realizzare molti dei migliori prodotti di design dell’epoca, che ben presto furono firmati sotto l’etichetta Herman Miller. Nelson progettò diverse case private, tra cui Casa Spaeth sulla spiaggia di Southampton (1956, insieme a Gordon Chadwick).

Wall Clock di George Nelson Vitra flock of butterflies 1955
Wall Clock di George Nelson Vitra flock of butterflies 1955

Sostenitore impegnato dei metodi di costruzione industriale, Nelson ha pubblicato testi sul tema dell’architettura prefabbricata. Nel 1950 ha sviluppato la “Casa Sperimentale”, un sistema modulare di volumi cubici con cupole in plexiglas che i proprietari potevano assemblare in abitazioni personali in base alle proprie esigenze spaziali. Oltre  l’architettura e gli interni domestici, Nelson  si interessò del tema dell’arredo per ufficio. Oltre a progettare la prima scrivania a forma di L  svolse un ruolo importante nello sviluppo del  Herman Miller’s Action Office, e nel 1970 creò un proprio sistema per ufficio: Nelson Workspaces. 

Wall Clock di George Nelson Vitra  sunflower clock 1958
Wall Clock di George Nelson Vitra sunflower clock 1958

Simili a mobili per la casa e l’architettura sperimentale, questo sistema si basava su una serie di elementi modulari che potevano essere liberamente combinati La George Nelson Associates, progettò anche una vasta serie di orologi da parete e da tavolo per l’azienda Howard Miller, così come la serie di lampade Bubble a sospensione, sempre per Howard Miller, ma oggi disponibili da Modernica, il soffitto “Wall Ribbon”, fioriere, divisori, e molti altri prodotti.

Wall Clock di George Nelson Vitra ball clock 1948
Wall Clock di George Nelson Vitra ball clock 1948

Si contano quasi 300 orologi da parete disegnati per l’Azienda Howard Miller Clock (tra cui The Ball, Kite, Eyes, Turbina, mandrino, orologi Petalo e Spike, così come una manciata di orologi da tavolo) oggi disponibili da Vitra. La maggior di questi orologi sono stati progettati da Irving Harper. George Nelson, muore a New York City nel 1986, colui che credeva che fare il designer sarebbe servito a migliorare il mondo, già perfetto e armonioso, rovinato dalla mano dell’uomo.

 

Wall Clock di George Nelson Vitra
Wall Clock di George Nelson Vitra




www.vitra.com