Archivi tag: Verner Panton

Montana PANTON ONE

Montana PANTON ONE

Verner Panton progettò Panton One nel 1955. La sedia leggera in acciaio inossidabile può essere utilizzata sia all’interno che all’esterno. 


Montana PANTON ONE

Panton One è disponibile in 4 diverse altezze; come bar, cucina e poltrona, oltre al classico Panton One. La sedia è disponibile in 6 diversi colori. La struttura della gamba è disponibile in acciaio inossidabile o laccato in: nero o neve.

Montana PANTON ONE

La sedia da pranzo Panton One del Montana era già stata progettata da Verner Panton negli anni ’50 e rilanciata da Joakim Lassen nel 2003. Con la sua semplice struttura a slitta e il sedile intrecciato a mano, la sedia Panton rappresenta eleganza e leggerezza.

Montana PANTON ONE

La sedia può essere impilata una sopra l’altra e può essere facilmente spostata dentro o fuori.  È tessuta a mano …ci vuole un tessitore professionista e ca. 1½ – 2 ore per fare una sedia.

Montana PANTONlounge

Design: Verner Panton

 

https://www.montana.dk/en/products/home/chairs/panton-one/

NUOVI COLORI DELLA PANTON CHAIR IMM COLOGNE 2018

PANTON CHAIR IMM COLOGNE 2018 Panton Chrome e la Panton Glow

Vitra festeggia i 50 anni della Panton Chair. Esposta al pubblico per la prima volta proprio a Imm nel 1968, l’azienda lancia due edizioni limitate: la Panton Chrome (in foto) e la Panton Glow. Entrambe saranno disponibili a giugno 2018.


PANTON CHAIR IMM COLOGNE 2018 Panton Chrome e la Panton Glow

Dopo diversi anni di sviluppo congiunto di Verner Panton e Vitra, la Panton Chair è stata finalmente pronta per la produzione nel 1967 – come la prima sedia a sbalzo interamente in plastica da produrre in un unico pezzo. Creato con una tecnica di produzione rivoluzionaria, l’esclusivo design scultoreo della sedia è stato presentato al pubblico per la prima volta al Salone del Mobile di Colonia nel 1968. Ha rapidamente simboleggiato un’intera epoca. Nel 2018, a 50 anni dal suo lancio, Vitra pubblica due edizioni limitate di questo classico iconico: Panton Chrome e Panton Glow.

Panton Chrome

Durante la sua carriera, Verner Panton è stato affascinato da superfici specchiate e ha sperimentato diversi effetti riflessivi più estesi rispetto a qualsiasi altro designer. Questa passione è evidente nelle sue opere di arredamento e illuminazione, nonché in molti dei suoi interni espressivi. Con la nuova edizione di Panton Chrome, finalmente un vecchio sogno del designer arriva a buon fine: nei primi anni ’70 aveva esplorato l’opzione di dare alla Panton Chair una superficie specchiata. Sentiva che le curve dinamiche della sedia erano particolarmente adatte a un rivestimento riflettente; tuttavia, la sensibilità di una tale superficie da graffiare era un ostacolo tecnico insormontabile in quel momento. Oggi, a distanza di quasi 50 anni, è disponibile una procedura affidabile ma complessa. L’effetto a specchio abbagliante di Panton Chrome è il risultato di un processo di metallizzazione, in cui le particelle di metallo sono incorporate in più strati di vernice. Questo complesso sistema di rivestimento è abbastanza elastico da sopportare il leggero movimento della sedia a sbalzo quando è in uso, pur essendo sufficientemente robusto per proteggere efficacemente la superficie sensibile.

Bagliore di Panton

Verner Panton ha mostrato un ardente interesse per tecnologie, tecniche e materiali innovativi nel corso della sua vita. Ha lavorato con l’illuminazione, i colori e gli elementi luminosi in molti dei suoi interni futuristici. Per la sua leggendaria installazione del 1970 ‘Visiona 2’, in particolare, ha sviluppato pareti e soffitti che sembravano risplendere dall’interno grazie al loro layout e alla combinazione di colori, dando alla stanza uno sguardo psichedelico. Con questo in mente, Vitra ha sviluppato il nuovo Panton Glow in consultazione con la moglie di Verner, Marianne Panton. In un processo elaborato, cinque strati di una vernice contenente pigmenti fosforescenti vengono accuratamente applicati a mano sul guscio di poliuretano grezzo del Panton Classic e sigillati con un rivestimento protettivo lucido. I pigmenti luminosi assorbono la luce del giorno e emettono una luce blu al buio. L’aspetto quasi spettrale di Panton Glow nell’oscurità della notte ha un’aura un pò mistica su questo classico iconico.

https://www.vitra.com/

Panto Pop

Panto Pop design verner Panton per Verpan
Panto Pop design verner Panton per Verpan

La poltrona Panto Pop, design verner Panton per Verpan, fu concepita nel 1965 per la celebre mostra Visiona 2, che si è tenuta nel 1970 a Colonia. All’epoca prodotte in quantità limitata, oggi le poltroncine Panto Pop sono riedite da Verpan.

Panto Pop design verner Panton per Verpan
Panto Pop design verner Panton per Verpan http://verner-panton.tagwerc.com/products/verpan-panto-pop.html

Alla miscela termoplastica sono stati aggiunti degli stabilizzatori UV e il foro alla base della seduta permette all’acqua di defluire, per una manutenzione più semplice e una maggiore durata.

Panto Pop design verner Panton per Verpan
Panto Pop design verner Panton per Verpan 

Questa poltrona dalle linee rotondeggianti e dall’aspetto “seventies”, è l’ideale per creare un angolo lounge sia in salotto che in giardino, a seconda dei gusti e delle stagioni. Panto Pop è realizzata in plastica ASA, leggera e resistente ai raggi UV e alle intemperie.

 www.verpan.com/

VISIONA 2 della Bayer

VISIONA 2 della Bayer
VISIONA 2 della Bayer

Fino al 6 giugno. Al Vitra Design Museum di Weil am Rheim il famoso allestimento di Verner Panton per la mostra Visiona 2 della Bayer

VISIONA 2 della Bayer
VISIONA 2 della Bayer

L’allestimento realizzato per la Bayer nel 1970, si potrebbe definire il progetto manifesto di Verner Panton (1926-1998), dato che racchiude tutti i riferimenti in tema di spazio, colore e forma che i suoi interventi, oggetti e arredi hanno sedimentato nella cultura pop e nell’immaginario comune. Dopo 43 anni lascia i libri di storia del design per ricomporsi nel Vitra Design Museum: un’occasione unica per immergersi dal vivo in quella caleidoscopica esperienza di ‘Phantasy Landascpe’.

VISIONA 2 della Bayer
VISIONA 2 della Bayer

La collaborazione fra il designer olandese e l’azienda chimica era iniziata nel 1968 con l’obiettivo di promuovere l’utilizzo nell’arredamento dei vari materiali sintetici della Bayer in occasione della fiera del mobile di Colonia. E fin dall’inizio si era rivelata davvero bizzarra perché lo showroom temporaneo ideato da Panton era un battello che navigava sulle acque del Reno, ribattezzato subito ‘Battello Dralon’ dal nome del tessuto del primo esperimento allestitivo.

VISIONA 2 della Bayer
VISIONA 2 della Bayer

Panton poi pensò al nome ‘Visiona’, consegnato per sempre alle cronache con le mostre ‘Visiona 1’ e, la più nota, ‘Visiona 2’, riallestita ora a Weil am Rheim. Integrando mobili e lampade, in un’atmosfera satura di colore, riuscì a creare un nuovo paesaggio domestico che dava forma a visioni interiori tutte nuove rappresentate con sedie, sedute e rivestimenti modulari e fatti per accogliere il corpo. Di questi, fra cui la nota sedia a sbalzo che vanta un numero imprecisato di copie, molti furono poi messi in produzione e ancora oggi, diffusi da Vitra e Verpan, sconfessano quanti li additavano come frutto di idee utopiche e interpreti di uno stile di vita impraticabile.

VISIONA 2 della Bayer
VISIONA 2 della Bayer

Di fatto tutta quella vivacità, con addentellati nella fantascienza, si è scolorita nel tempo, ma non la forza dirompente e visionaria che al contrario ha fatto da apri-pista ai cambiamenti della società e del mercato. Un’effervescente evoluzione degli insegnamenti e influenze ricevuti dei suoi maestri, Arne Jacobsen e Poul Henningsen (di questi, per un breve periodo, è stato anche genero). Per le innovazioni apportate nel campo del mobile e del tessile, in vita Panton ha ottenuto molti riconoscimenti, fra i quali la Croce di Cavaliere dell’ordine di Dannebrog. E, nel 2012, ai dieci anni dalla morte, il comune tedesco di Weil am Rhein, che aveva già omaggiato con la stessa iniziativa Charles Eames e George Nelson, lo ha onorato intestando una strada a suo nome. Così la via, che collega il Campus Vitra con la contigua zona verde protetta Tüllinger Hüge, è divenuta Verner-Panton-Weg: un landmark in aperta campagna segnato da dodici pali colorati. Quasi a ricordare la sua psichedelica irruenza rivoluzionaria nell’interior design degli anni Sessanta.

VISIONA 2 della Bayer
VISIONA 2 della Bayer

design-museum.de

Visiona 1970. Revisiting the Future, Vitra Design Museum Gallery, Charles-Eames-Str. 2 D, Weil am Rhein, T +49 7621 7023200, dal 7 febbraio al 6 giugno 2014

 

 

 

Panton Chair…ha da poco compiuti i suoi 50 anni…

Panton Chair Verner Panton Vitra

Dalla mente del geniale Verner Panton tra il 59/60, è nata la Panton Chair. Come lascia intuire il nome è una sedia, anzi la sedia, icona del design del novecento, capolavoro indiscusso e oggetto del desiderio di tanti.

Per passare dal concept al prodotto industriale, ci sono voluti più di sette anni, sette anni necessari a superare le non poche difficoltà produttive. La Panton si presentava come la prima seduta realizzata interamente in materiale plastico con stampo unico e la Vitra, azienda Svizzera partner del progetto, si trovava per la prima volta ad affrontare in modo autonomo la produzione. Nonostante le difficoltà, nel 1967 la Panton Chair viene presentata al mondo. Inizia la sua produzione su larga scala.

Panton Chair Verner Panton Vitra

I primi modelli, realizzati in poliestere rinforzato con fibroresina, subito seguiti dalla versione in poliuretano espanso (Baydur) e da una successiva versione in Luran S stampato ad iniezione (ASA) presentavano gravi problemi di deterioramento, tanto da costringere l’azienda ad interroperne la produzione.

Panton Chair Verner Panton Vitra

Agli inizi degli anni ottanta Verner Panton, con suo personale impegno economico, decise di riprendere la produzione, servendosi del più affidabile procedimento di stampo con schiuma poliuretanica.
Ancora oggi la Panton viene realizzata con lo stesso sistema, utilizzando però un materiale decisamente più economico e soprattutto riciclabile, il propilene.

In occasione del 50esimo anniversario è stata presentata una panoramica della Panton chair  presso il Flagshipstore Molteni & C. -Dada.
L’International School of Monza infatti, ha promosso tra i suoi studenti una libera interpretazione della seduta sul tema dell’eco-sostenibilità.

Il concorso di Vitra per reinventare la “Panton Chair”
International School of Monza

Gli studenti si sono serviti dei materiali più disparati: juta, carta pesta, vestiti, riso, specchi, giocattoli, giornali, cartone, ai tappi di plastica, sacchetti sempre in plastica.

 

Il concorso di Vitra per reinventare la “Panton Chair”
International School of Monza

 

Queste opere hanno formato la collezione delle 19 Green Panton Chair, e sono state battute all’asta e ricavato è andato a favore della Fondazione Onlus Africabougou per lo sviluppo dei villaggi nell’Africa sub Sahariana.

 

Il concorso di Vitra per reinventare la “Panton Chair”
International School of Monza
Il concorso di Vitra per reinventare la “Panton Chair”
International School of Monza

 

Il concorso di Vitra per reinventare la “Panton Chair”
International School of Monza
Il concorso di Vitra per reinventare la “Panton Chair”
International School of Monza
Il concorso di Vitra per reinventare la “Panton Chair”
International School of Monza

 

Il concorso di Vitra per reinventare la “Panton Chair”
International School of Monza

http://www.vitra.com/

Verpan…. il tocco contemporaneo del design classico…

The Onion Lamp Retro Style Lamp by Verpan

“Luce e colore sono strettamente collegati……

I colori possono creare un cambiamento seducente dell’ambiente, se si passa dalla luce del giorno alla luce artificiale o semplicemente da forte a debole illuminazione. Inoltre, la percezione del colore è influenzato dalla struttura del materiale”….

Verpan Fun 1STM e Barboy

Un classico è un classico perché ha sempre un aspetto fresco…

All furniture rug Widescreen STOR

….pezzi del 1969 come Spiral, o del 1960 come Moon, o del 1977 come Onion, o del 1972 come Wire, o Panto del 1977, ancora Savanne 322 del 1973, e Barboy del 1965….

Lifestyle Fun 10DM Koldinghus

Ancora oggi la progettazione Verner Panton è eccezionale e tagliente….queste foto di still life sono fantastiche…..

Lifestyle Spiral SP01 Silver Koldinghus

Essendo uno dei ribelli veri e pionieri nel mondo dell’illuminazione e design del mobile, Panton è diventato un’icona. Devoto e fedele alle sue visioni e alle sue idee ….

dining Moon Fun 2TA STOR

Aggiungendo Panton tra le 4 pareti si trasforma istantaneamente la stanza…..

Per molti anni hanno prodotto le famose lampade, attenti alla qualità e all’originalità al fine di creare una lampada che illumina la stanza anche quando è spenta…….

….ora hanno ampliato la loro gamma e hanno introdotto una nuova collezione di mobili e tappeti provenienti dagli archivi Verner Panton.

Verpan Moon System 1 2 3 Fun 2TA

http://www.verpan.dk/