Archivi tag: vasi

Avvolti – GUMDESIGN

Avvolti – GUMDESIGN

Niente da nascondere…
Tanto da proteggere…


Vasi Interazione e contrapposizione, mutevolezza e immobilita’, interno ed esterno. Bozzolo gestuale, narrazione materica, alchimia del quotidiano. Cura e protezione, racconto vitale, sorgente.

Avvolti – GUMDESIGN

Una collezione di due vasi in cartone e marmo bianco statuario che mettono al centro il concetto di protezione; il cartone alveolare – solitamente utilizzato per i packaging – diventa esso stesso parte fondamentale del prodotto finito, realizzato con una lavorazione estremamente complessa e artigianale nell’assemblaggio di decine di fogli fustellati. Il senso di interazione ed immobilità è accentuato dalla forma pura dell’elemento lapideo, lavorato al tornio manuale con estrema precisione.

Avvolti – GUMDESIGN

design Gumdesign

firm Marmo Service + Angelo Lussiana


Avvolti – GUMDESIGN

La Casa di Pietra ha attivato una partnership ed è presente con numerose collezioni – in esposizione e vendita – presso lo showroom Meroni&Colzani, via Paolo da Cannobio 9, Milano

http://www.gumdesign.it/gum/sezioni/design_avvolti.html

INEQUILIBRIO – Moreno Ratti –

INEQUILIBRIO – Moreno Ratti –

metafora della vita?

portare al limite lo stato di equilibrio di un oggetto solido come il marmo traducendolo in design.


INEQUILIBRIO – Moreno Ratti –

“Oggi il marmo di Carrara è sempre più considerato solo come merce di scambio alla tonnellata. Per aumentare la resistenza tecnica alle sollecitazioni dei telai che trasformano i blocchi in lastre sottili, viene Resinato.”

INEQUILIBRIO – Moreno Ratti –

Moreno Ratti nasce a Carrara nel 1982. Dopo gli Studi di Architettura a Firenze, nel 2013 si dedica al design specializzandosi nell’ambito del marmo. In particolare lavora come resinatore e parallelamente come designer.

INEQUILIBRIO – Moreno Ratti –

INEQUILIBRIO è un gruppo dinamico di oggetti inclinati con angoli differenti. I vasi perfettamente bilanciati, sembrano quasi cadere, ma la solidità del materiale naturale li ancora in un suggestivo contrasto tra statica e dinamica.

INEQUILIBRIO – Moreno Ratti –

Progettato per Atelier Carrara:  serie di quattro vasi in tiratura limitata (solo nove esemplari) realizzati completamente a mano.

 

http://www.morenoratti.com/

KIASMO

KIASMO Vincenzo d’Alba, Francesco Maggiore e Mauro Melissano

Piatti, piastrelle e vasi con un tratto grafico distintivo e riconoscibile: Kiasmo è il brand dei pugliesi Vincenzo d’Alba (designer), Francesco Maggiore (direttore creativo) e Mauro Melissano (Ceo) che dal 2011 fondono nel loro lavoro competenze di mondi affini come il design, l’architettura, l’arte e la moda, attingendo all’inesauribile bacino di cultura che è il Mediterraneo.

KIASMO Vincenzo d’Alba, Francesco Maggiore e Mauro Melissano

Parola chiave: handmade. Dalla sede di Ruffano (Lecce) – una celebrazione della pietra e tutte le possibili declinazioni, siano esse strutturali o déco fino alla più piccola delle ceramiche prodotte dallo studio come una piastrella di cm 20×20 – è tutto rigorosamente progettato e realizzato a mano, in ceramica di Grottaglie, da Vincenzo d’Alba e soci.

KIASMO Vincenzo d’Alba, Francesco Maggiore e Mauro Melissano

Ironiche e irriverenti, accostano all’essenziale bianco e nero tocchi giallo ocra e grafismi che citano le terracotte della Magna Grecia. Sempre rivisitati con occhio contemporaneo, lievemente ossessivo e surreale. I prodotti Kiasmo sono acquistabili anche online, sulla pagina web dello studio.

KIASMO Vincenzo d’Alba, Francesco Maggiore e Mauro Melissano

kiasmo.it

I vasi Nuage di Bouroullec per Vitra

I vasi Nuage di Bouroullec per Vitra
I vasi Nuage di Bouroullec per Vitra

Si chiama Nuage la collezione di vasi moderni da interno disegnata da Ronan e Erwan Bouroullec per Vitra, presentata in anteprima sia a M&O Parigi che a un evento nello studio parigino dei due fratelli designer.

I vasi Nuage di Bouroullec per Vitra
I vasi Nuage di Bouroullec per Vitra

Ogni vaso è composto da otto cavità tubolari unite tra loro, e sono disponibili in varie lunghezze. Le superfici ondulate del metallo e l’alternanza di pieni e vuoti creano un piacevole gioco di luci, che si riflettono sul metallo grazie alla finitura anodizzata in diversi colori.

I vasi Nuage di Bouroullec per Vitra
I vasi Nuage di Bouroullec per Vitra

Compatti nella forma, ma leggeri proprio grazie alle cavità tubolari che li caratterizzano, questi vasi moderni per interni ricordano la lieve consistenza delle nuvole, ed è per questo che sono stati chiamati Nuage. Grazie inoltre all’estrema precisione dei loro bordi esterni, si possono assemblare tra di loro, ottenendo così varie combinazioni da personalizzare a piacere.

I vasi Nuage di Bouroullec per Vitra
I vasi Nuage di Bouroullec per Vitra

Questa nuova collezione conferma il forte sodalizio tra la coppia di designer francesi e Vitra, che vanta nella sua collezione permanente alcuni dei loro progetti più famosi, quali la serie Algue, la sedia Slow e la Belleville, oltre ai divani della linea Alcove.

www.vitra.com/

Il linguaggio dei Fiori

Äng di Klong è una creazione di Eva Schildt
Äng di Klong è una creazione di Eva Schildt

 

Le cose piccole hanno l’aria di nulla ma danno la pace

Sono come i fiori dei prati verdi

Li crediamo senza profumo e tutti insieme imbalsamano l’aria

George Bernanos


Äng di Klong è una creazione di Eva Schildt
Äng di Klong è una creazione di Eva Schildt

Il vaso Äng di Klong è una creazione di Eva Schildt. Äng è una parola svedese che significa prato e si riferisce al nome in cui i fiori stanno sul vaso: la griglia doppia separa gli steli e li mantiene diritti.

ÄNG è fatto a mano in ottone e vetro. Il vaso è disponibile in due versioni, ottone grezzo o nero.

Äng di Klong è una creazione di Eva Schildt
Äng di Klong è una creazione di Eva Schildt

Produttore Klong

Design Eva Schildt

 


http://www.finnishdesignshop.it/Klong-m-142.html

Andrea Anastasio e la sua filosofia dell’abitare

Andrea Anastasio Luisa Delle Piane
Andrea Anastasio Luisa Delle Piane

Visto a Luisa Delle Piane durante il Fuori Salone di Milano…e, ancora, alla Mostra presso la Galleria O. di Roma, dove Anastasio ha creato una serie di pezzi unici che fanno rivivere di vita nuova oggetti tradizionalmente visti come accessori. Mostre che presentano un paesaggio ricco di oggetti, contenitori e sedute… gli arredi che Anastasio crea rimandano sempre ad un doppia lettura: il designer fa incontrare beni di consumo pregiati a materie povere, riecheggiando infine tradizioni appartenenti alla cultura nomade e all’utilizzo delle nuove tecnologie. Dal 2003 il lavoro dell’artista si è concentrato sulla manipolazione di oggetti di uso domestico, rielaborati con tecniche artigianali.

Andrea Anastasio Luisa Delle Piane
Andrea Anastasio Luisa Delle Piane

Bellissimi i Crateri, contenitori in vetro, progettati con la duplice funzione di contenere borse di plastica o fiori. Il loro nome allude sia al foro, sia ai vasi della classicità greca o etrusca, con le loro narrazioni epiche.

I Crateri sfruttano la trasparenza del vetro per rivelare i linguaggi dei sacchetti di plastica, trasformandoli in narrazione pittorica. Raccolti all’interno del vaso, i sacchetti documentano acquisti, trasporti, merci…

 

ANDREA ANASTASIO-SOSPESO
ANDREA ANASTASIO-SOSPESO

Andrea Anastasio è nato a Roma nel 1961. Ha studiato filosofia all’Università degli Studi Ca’ Foscari a Venezia. Nel 1991 si trasferisce in India e dal 2002 si sposta regolarmente tra l’India e l’Italia.

Ha disegnato per Artemide, Memphis-Milano, Design Gallery-Milano, Sawaya & Moroni, Danese. Dal 2002 dirada il suo lavoro come designer professionista per concentrarsi sulla sua pratica artistica.

ANDREA ANASTASIO-Checkpoint
ANDREA ANASTASIO-Checkpoint

“Realizza oggetti quotidiani e domestici con materiali poveri per rileggere e smitizzare la cultura del design industriale, con una ricerca che si propone di riflettere sulla filosofia dell’abitare.”

Immagine: Andrea Anastasio, Dentro, 2005. 50cm x50cm, ferro e piume d’oca, dettaglio

Galleria Roberto Giustini, Galleria Luisa Delle Piane, Galleria Corraini.