Archivi tag: tovaglie

ALEXANDRE TURPAULT – Forêt enchantée

ALEXANDRE TURPAULT – Forêt enchantée

Foresta Incantata


ALEXANDRE TURPAULT – Forêt enchantée

Da una nebbia fugace emergono i timidi abitanti di boschi incantati. Le antiche leggende della foresta vengono magicamente riportate in vita. I dettagli meticolosi di questo design, combinati con l’incisione antica, rendono questo paesaggio bucolico unico.

ALEXANDRE TURPAULT – Forêt enchantée

Uno stile edgy con incredibile precisione che è all’avanguardia delle tendenze decorative. 240 g / m² di raso di cotone, stampato in digitale, resistente alle macchie.

ALEXANDRE TURPAULT – Forêt enchantée

https://www.alexandre-turpault.com/fr/

 

Cena prenatalizia: il mio filetto in crosta

La tovaglia della foto è di Tad, purtroppo la foto è venuta sovraesposta ma l’ho messa ugualmente per darvi un’idea. Essendo una cena prenatalizia manca il centro tavola appropriato!

Oggi vi lascio una delle mie ricette più buone, a detta dei miei più affezionati invitati!

Filetto in crosta con salsa perugina:

ingredienti: Filetto di manzo 1,500 kg. – una confezione di pasta sfoglia surgelata -250 gr. di patè di fegato – 30 gr. di funghi secchi – prezzemolo – sale- pepe –

Per la salsa: mezzo litro di vino rosso – 50 gr. di prosciutto cotto (spalla) – mezzo limone – 4 foglie di salvia – rosmarino – uno spicchio di aglio – un bicchiere di aceto – e un poco di olio – sale – pepe – ginepro.

Rosolate il filetto nel forno caldo per 20-25 minuti a 200 °C. Lasciatelo raffreddare e intanto ripassate con un pò di burro i funghi rinvenuti, precedentemente, profumandoli con un trito di prezzemolo  e condendoli con sale e pepe. Spianate la sfoglia scongelata. Spalmate il filetto, freddo, con il patè e poi con i funghi ripassati, sistematelo sulla pasta, avvolgetelo e decorate la superficie con delle strisce di pasta sfoglia. Spennellate con rosso d’uovo. Finite la cottura in forno per circa 30 minuti sempre a 200°C.

Preparate la salsa: riunite a freddo in un recipiente il vino, il prosciutto cotto tritato, il limone senza buccia intero, l’aglio, le erbe, l’olio, l’aceto, il sale, il pepe e il ginepro. Cuocete finchè tutto si sarà ridotto della metà.

Si presenta affettato e con la salsa a parte.

La tavola di Natale e i cannoli al torroncino

Il pranzo di Natale è forse il momento per eccellenza in cui ritrovarsi. Il Natale è anche il momento in cui, più di ogni altro, si torna alla tradizione delle tavole imbandite e dai sapori succulenti che affondano le radici nella tradizione, anche se personalmente preferisco sperimentare sempre nuove ricette.

Qui vi propongo una tavola black-white con al centro tavola una grande foglia in oro, e la classica palla con la luce interna comprata anni fa a Praga.

Ma come dolce, alla fine della cena, vi lascio uno delle mie ricette preferite: cannoli al torroncino, preso, anni fa, su cucina italiana.

Cannoli al torroncino:

ingredienti: 1 panetto di pasta sfoglia -l atte 250 gr.- torrone di jijona 150 gr. – zucchero 75 gr.- granella di zucchero – panna montata 100 gr.- farina 25 gr. – 2 tuorli- torrone friabile bianco alle mandorle.

Prima di tutto, il torrone di jijona io l’ho sempre trovato a Barcellona, quindi eventualmente, lo sostituite con altro torrono bianco sminuzzato, precedentemente. In secondo luogo, dovete munirvi di stampini conici per cannoli di acciaio. Infine, un consiglio, preparate  prima la crema perchè deve freddarsi.

Stendete la pasta sfoglia e tagliatela a lunghe strisce larghe circa 2 cm. e spennellatele di acqua. Avvolgete a spirale ciascuna strisciolina attorno allo stampino conico, tenendo la parte umida verso l’interno e sormontando leggermente i bordi ad ogni giro. Confezionate 12 cannoli e passateli nella granella di zucchero solo da una parte. Fateli cuocere in forno, accomodati su una placca copert a da carta forno per circa 12′ a 200 °C. Preparate la crema con i tuorli, 75 gr. di zucchero, la farina e il latte. Una volta fredda unitevi il torrone di Jijona sbriciolato, o quello bianco , normale tritato, poi incorporate la panna montata e alla fine farcite i cannoli con il composto preparato. Serviteli con delle barrette di torrone bianco friabile al centro della portata.

marimekko – tavola di Natale –