Archivi tag: Tokujin Yoshioka

Objet Nomades – Louis Vuitton

Objet Nomades – Louis Vuitton

La famiglia degli Objet Nomades di Louis Vuitton si allarga e accoglie dieci nuovi oggetti svelati in occasione del Fuorisalone a Milano.

Objet Nomades – Louis Vuitton fratelli Campana

Una collezione in progress ispirata al tema del viaggio, ideata nel 2011, che testimonia lo spirito d’avventura della maison francese. Quest’anno a dare il loro contributo al progetto sono India Mahdavi e Tokujin Yoshioka.

Objet Nomades – Louis Vuitton India Mahdavi

I due designer si aggiungono al corposo elenco di collaboratori: Atelier Oï, Maarten Baas, Barber and Osgerby, Fratelli Campana, Damien Langlois-Meurinne, Nendo, Gwenaël Nicolas, Raw Edges, Patricia Urquiola, Marcel Wanders, India Mahdavi e Tokujin Yoshioka.

Objet Nomades – Louis Vuitton

Ogni progettista è stato chiamato a interpretare l’idea di viaggio secondo il suo punto di vista, rappresentando una serie di valori condivisi: l’amore per la bellezza di materiali raffinati, l’equilibrio nelle forme e nelle proporzioni, la complessa e meticolosa artigianalità, e infine l’accurata attenzione per i dettagli.

Objet Nomades – Louis Vuitton Atelier Oï

La collezione, che oggi conta 25 Objets Nomades, dà il benvenuto, tra gli altri, al divano dei fratelli Campana, ispirato alle nuvole e alla conchiglia dipinta da Botticelli; la seduta di Atelier Oï, contrassegnata da cinghie in pelle che ricordano quelle tradizionalmente usate per le tracolle delle borse Louis Vuitton; la moderna e preziosa sedia a dondolo di Marcel Wanders; il tavolo di India Mahdavi ispirato ai talismani della cultura nomade, con il suo eccezionale intarsio.

Objet Nomades – Louis Vuitton Tokujin Yoshioka

www.louisvuitton.com/

LG Corp: S.F._Senses of the Future

LG Corp: S.F._Senses of the Future Tokujin Yoshioka Superstudio Più

 

Lavoro poetico quello di Yoshioka …una sorta di tappeto di luce che supporta e traduce per l’osservatore l’emozione ed il valore di una esperienza sensoriale fortemente immersiva.

 


LG Corp: S.F._Senses of the Future Tokujin Yoshioka Superstudio Più

S.F._Senses of the Future, questo il titolo dell’installazione, segnerà il debutto di LG al Salone del Mobile mettendo in luce la lunga passione del brand per il design e l’innovazione.

L’azienda collabora con il designer Tokujin Yoshioka,  per riflettere la bellezza della natura e la complessità dei sensi umani. Attraverso l’esposizione LG e Yoshioka sperano di comunicare il loro ottimismo verso il futuro dell’umanità e di regalare un ricordo che rimarrà indelebile grazie a un’intensa esperienza animata da luci e oggetti di uso quotidiano.


Superstudio Più, via Tortona 27, Milano, dal 4 al 9 aprile 2017

Spectrum: Tokujin Yoshioka

Spectrum Tokujin Yoshioka

 

un viaggio tra arte, scienza e natura…

dalla natura, trarre insegnamento per ritrovare l’equilibrio perduto …

 

 


Spectrum Tokujin Yoshioka

Indaga il rapporto tra uomo e natura, il trascorrere del tempo e la bellezza della luce stessa stimolando sensi e sensazioni attraverso i raggi rifratti.

 

Spectrum Tokujin Yoshioka

Questa l’ultima installazione di Tokujin, dal titolo: Spectrum. L’opera offre un viaggio quasi mistico attraverso la luce, con infiniti colori dell’arcobaleno irradiati da prismi. La scultura è composta da 200 prismi appesi a una parete, che rifrangono i circa 4,000 raggi di luce dei colori dell’arcobaleno. L’installazione indaga il rapporto tra uomo e natura, il trascorrere del tempo e la bellezza della luce stessa e vuole stimolare sensi e sensazioni umane attraverso i raggi rifratti.

Spectrum Tokujin Yoshioka

fino al 26 marzo 2017

Tokujin Yoshioka Spectrum

Shiseido Gallery  8-8-3 Ginza Chuo-ku,Tokyo

Spectrum Tokujin Yoshioka

http://www.tokujin.com/

Prism collection

Prism Glass Wardrobe Tokujin Yoshioka per Glas Italia
Prism Glass Wardrobe Tokujin Yoshioka per Glas Italia

Prism Glass Wardrobe, fa parte di Prism Collection; è un armadio completamente trasparente che unisce alto design alle avanzate tecnologie di lavorazione del cristallo; un espositore che valorizza gli abiti e gli oggetti in esso contenuti.

Prism Glass Wardrobe Tokujin Yoshioka per Glas Italia
Prism Glass Wardrobe Tokujin Yoshioka per Glas Italia

Realizzato in cristallo trasparente extralight, temperato e termosaldato, l’armadio è impreziosito con speciali bisellature che riflettono e rifrangono la luce, la base è in specchio extralight mentre la barra porta abiti e la ferramenta sono in acciaio lucido. Sulla base è posizionata una panchetta nello stesso materiale e con le stesse lavorazioni dell’armadio. Le ante, in cristallo extralight mm. 8 temperato, si aprono con un comodo sistema push-pull.

Prism Glass Wardrobe Tokujin Yoshioka per Glas Italia
Prism Glass Wardrobe Tokujin Yoshioka per Glas Italia

Tokujin Yoshioka per Glas Italia

www.glasitalia.com/

 

TORNADO

Tornado Tokujin Yoshioka
Tornado Tokujin Yoshioka

Con la velocità improvvisa

di un tornado

urbinando i miei pernsieri…

li vedo giungere da lontano…

un insignificante mulinello…

che investe, strappa, sdradica

e inghiotte tutto cio che incontra

nella su corsa centrifruga…

assumendo sembianze.

più avanti … sfinito…

si placchera

sputando ogni cosa alla rinfusa

ed io lì

a gambe incrociate

al centro di questo universo

strampalato…

accidenti !!!

mi tocchera ricominciare tutto

da capo

 

(poesia di Saffo)


Tornado Tokujin Yoshioka
Tornado Tokujin Yoshioka

L’installazione, creata con più di due milioni di cannucce trasparenti si diffonde nello spazio espositivo proprio come un Tornado.

Tornado Tokujin Yoshioka
Tornado Tokujin Yoshioka

Sempre, nelle installazioni di Tokujin, scenografie suggestive che richiamano i fenomeni naturali.

Tornado Tokujin Yoshioka
Tornado Tokujin Yoshioka

Nella mostra, il Tornado di cannucce, crea un’atmosfera magica, e sputa, per citare Saffo, al centro dell’universo poetico ed emozionale, le precedenti opere di Yoshioka, come la sedia “Honey-pop” che è stata presentata nel 2001, la panca “Water Block” che oggi è diventata un’istallazione permanente al Museo d’Orsay a Parigi, e “VENUS”, la sedia naturale di cristallo.

Tornado Tokujin Yoshioka
Tornado Tokujin Yoshioka

La prima personale di Tokujin è stata presso il Museo d’Arte Saga Prefectural a Kyushu, nel 2015.

Tornado Tokujin Yoshioka
Tornado Tokujin Yoshioka

http://www.tokujin.com/art/

 

Moroso presenta Brook – Tokujin Yoshioka

 

Moroso Brook Tokujin Yoshioka
Moroso Brook Tokujin Yoshioka

Moroso continua la sua collaborazione con due grandi nomi del design giapponese. In occasione dell’apertura del nuovo showroom del guru della moda Issey Miyake prevista per sabato 11 ottobre a Londra, il brand produce una serie di ottomane disegnate dall’artista e designer Tokujin Yoshioka. La seduta, progettata appositamente per questo spazio, verrà in futuro messa in produzione ed inserita nel catalogo di Moroso.

Il nome Brook, vuole rendere omaggio a Brook Street 10, London W1, indirizzo del nuovo flagship store di Issey Miyake situato tra Bond Street e Hanover Square nel centro di Mayfair, mentre la forma, per usare le parole dello stesso Tokujin Yoshioka:

“si distingue per la sua complessa composizione di sfaccettature, dando l’impressione che la sua figura attorcigliata sia stata scolpita.”

Moroso Brook Tokujin Yoshioka
Moroso Brook Tokujin Yoshioka

Questa realizzazione si inserisce nella rete di collaborazioni tra Moroso e l’Haute Couture che testimoniano la capacità del brand porsi in relazione con una richiesta di prodotti custom made di altissimo livello.

Tra i celebri nomi della moda ricordiamo Alexander mcQueen, per cui l’azienda ha prodotto alcune sedute ideate da Tord Boontje, e lo stesso Issey Miyake, che quest’anno collabora nuovamente con Moroso dopo quasi 10 anni. Nel 2006 infatti il brand e lo stilista avevano lavorato insieme su un progetto che vedeva protagonista la seduta Ripple Chair di Ron Arad all’interno dello showroom neworkese di Issey Miyake. In questa occasione i prodotti Moroso sono stati rivestiti da ‘abiti’ appositamente creati su misura dal designer giapponese che li ha poi modificati in modo da renderli adatti anche per essere indossati.

Moroso Brook Tokujin Yoshioka
Moroso Brook Tokujin Yoshioka

Continua anche la collaborazione con Tokujin Yoshioka, iniziata nel 2007 con la poltroncina Panna chair, presentata lo stesso anno durante la settimana del Salone del Mobile all’interno di uno straordinario allestimento ideato dallo stesso Tokujin per lo showroom milanese di Moroso.

Moroso Panna chair, Tokujin Yoshioka
Moroso Panna chair, Tokujin Yoshioka

Un viaggio sensoriale con l’ambientazione pensata per interpretare la seduta, che suggeriva un mondo spirituale al limite del reale, connotato dal bianco assoluto.

Moroso Panna chair, Tokujin Yoshioka
Moroso Panna chair, Tokujin Yoshioka

www.moroso.it