Archivi tag: tappeti

Magic Red Christmas

Immenso e rosso

Immenso e rosso

Sopra il Grand Palais

Il sole d’inverno viene

E se ne va

Come lui il mio cuore sparirà

E tutto il mio sangue se ne andrà

Se ne andrà in cerca di te

Amore mio

Bellezza mia

E ti ritroverà

Là dove tu sarai.

Testo: Jacques Prévert

Quindi proposte di design in ROSSO di Ana Voog, Barbara Uderzo e i tappeti di Nanimarquina tutti e tre già presenti sul mio blog con articoli dedicati…

L’anello di Barbara Uderzo,  fa parte della collezione BLOB* RINGS. Sono gioielli realizzati in plastica che inglobano micro-oggetti come fossero reperti del quotidiano e simboli della contemporaneità.

Barbara Uderzo collezione BLOB* RINGS

La plastica, magma e colore, è lavorata in modo sperimentale, rielaborando forme casuali che si integrano nella struttura base in argento…altri anelli li trovate pubblicati sul mio blog…

I favolosi cappelli di Ana Voog in stile natalizio, anch’essi già pubblicati sul mio blog, creazioni ad uncinetto ispirati a creature marine, piante e alberi…..

Ana Voog Xmas hat

ogni cappello è unico, fatto a mano con filati e tessuti tinti a mano, compresi i materiali più insoliti….“cose folli, fatti all’uncinetto” tutto quello che fa è unico nel suo genere e creato improvvisando.

Ana Voog cherry tentacle

 

Ana Voog tea cups
Ana Voog recycled silkelf

Infine i tappeti di Nanimarquina. Oggi Nanimarquina è leader nel settore della decorazione tessile e le sue collezioni sono commercializzate in più di quaranta paesi dei cinque continenti. Fedele ai suoi principi annovera tra i suoi designers: Ana Mir, Emili Padròs, Mariana Eidler, Oñol Guimerà, Martì Guixè, Richard Ferrer e Tord Boontjie.

Nanimarquina little Tord Boontje

Natale in rosso______perchè?

Nella simbologia cristiana il ROSSO rappresenta la passione di Cristo e il suo sangue versato, le pentecoste, la fede fervida, l’amore, il potere, la dignità, l’audacia, il colore del martirio e della crudeltà mentre nell’arte paleocristiana si dipingevano di rosso gli arcangeli e i serafini.

La parola rosso in latino è indicata con i termini “rutilus e ruber” che, concettualmente, significano “sangue e vita”, il rosso è infatti il simbolo del corpo, della materia.

Il rosso è il colore più caldo, è il primo colore dell’arcobaleno, è il primo colore che i neonati imparano a riconoscere ed è il primo colore a cui tutti i popoli hanno dato un nome.

Il rosso è l’energia vitale e rappresenta la vita, la passione, la sessualità, il radicamento, il movimento, l’attività, il principio maschile, il fuoco, la regalità, l’amore, la gioia, le celebrazioni festive, la passione, l’energia, la ferocia, la sessualità, il sangue, la collera, la vendetta, il martirio, la forza d’animo, la fede, la magnanimità ed il rinnovamento della vita.

Appariscente, intenso e stimolante… In termini temporali, il rosso rappresenta il presente.

Nanimarquina dolce slide

“vermiglie come se di foco uscite

fossero. Ed ei mi disse: il foco etterno

ch’entro le affoca le dimostra rosse

come tu vedi in questo basso inferno” (Inf. VIII,72-75)

 

Dante ci rimanda all’associazione tra il rosso e il fuoco, associazione che probabilmente ci viene più naturale, oltre a quella con il sangue. Il rosso come scrisse Kandinsky “suscita una sensazione di forza, energia, tensione, decisione, gioia, trionfo, eccetera.”

Nanimarquina roses slide

Rosso è anche il colore degli dei della guerra, come Marte, i cui sacerdoti vestivano questo colore. Rappresenta infatti ira, aggressività,  guerra,  rivoluzione, attività, sforzo, sicurezza.

Nanimarquina cuks slide

Rosso come Eros, colore del cuore, dell’amore sessuale e spirituale, istinto, creazione e creatività.

Rosso colore della nascita e della morte, rosso femminile che attrae e maschile che getta la luce su tutte le cose.

Velvet Nanimarquina

http://www.nanimarquina.com/

http://www.uderzo-designer.it/

 http://www.anacam.com/hats/

Nanimarquina

“Ogni colore si espande e si adagia
 negli altri colori

Per essere più solo se lo guardi.”

 

Giuseppe Ungaretti

(Tappeto 
da L’ALLEGRIA – da ULTIME Milano 1914-1915)

 

Nanimarquina Little field of flowers Tord Boontje

Nanimarquina nasce nel 1987 come un marchio dedicato al design, alla creazione di tappeti e alla produzione tessile. Sin dagli inizi l’azienda ha disegnato i suoi prodotti prestando un’attenzione particolare alla ricerca delle materie prime ed ai loro processi produttivi.

Nanimarquina Little field of flowers Tord Boontje

Le prime creazioni sono stati dei tappeti disegnati da Nani Marquina in persona, dalle forme geometriche e i colori vivaci, in armonia con l’estetica degli anni ’80. In seguito con la volontà di consolidare il concetto di tappeti d’autore, sono stati chiamati creativi di prestigio internazionale per realizzare il disegno di nuovi tappeti.

Nanimarquina Little field of flowers Tord Boontje

Oggi Nanimarquina è leader nel settore della decorazione tessile e le sue collezioni sono commercializzate in più di quaranta paesi dei cinque continenti. Fedele ai suoi principi annovera tra i suoi designers: Ana Mir, Emili Padròs, Mariana Eidler, Oñol Guimerà, Martì Guixè, Richard Ferrer e Tord Boontjie.

Nanimarquina roses slide

Nel 2006 il brand ha ricevuto il National Design Award come impresa basata sullo sviluppo del design; nello stesso anno Nanimarquina ha vinto il Chamber Award of Design Management, assegnatogli dalla Camera di Commercio di Barcellona e dalla BCD, mentre Nani Marquina ha ottenuto il premio FIDEM, come miglior businesswoman del 2006.

Nanimarquina Spiral natural by Martin Azua & Gerard Moliné

Il Design di Little field of flowers è di Tord Boontje collezione 2006.

Nanimarquina zoom slide

www.nanimarquina.com

 

Nanimarquina aros2