Archivi tag: Salone Internazionale del Mobile 2016

Rimini e le nuove pelli outdoor

collezione Rimini per esterni, disegnata da Paola Navone per Baxter
collezione Rimini per esterni, disegnata da Paola Navone per Baxter

Sdraio con poggiapiedi dalla raffinata eleganza. Sia il lettino che il poggiapiedi sono pieghevoli e il cuoio è trattato per resistere all’esterno. Fa parte della collezione Rimini per esterni, disegnata da Paola Navone per Baxter.

Linee, materiali e colori della nuova collezione Baxter si ispirano al design degli anni ’70 senza però dimenticare il percorso di ricerca degli ultimi anni. I colori degli imbottiti si rifanno così alla moda di quegli anni, riletti però in una visione più attuale. Bordeaux, ruggine, verde muschio, grigio cemento e blu navy sono le sfumature che caratterizzano sia le pelli morbide che i cuoi lucidi.

collezione Rimini per esterni, disegnata da Paola Navone per Baxter
collezione Rimini per esterni, disegnata da Paola Navone per Baxter

La vera novità per Baxter è la presentazione del primo progetto completo di “outdoor”. Sedie, poltrone e complementi vengono realizzati in tubolare di rame abbinato a dei cuoi particolari pensati per essere utilizzati all’esterno. L’outdoor si arricchisce anche di una speciale collezione minimale realizzata in ferro e pelli dai toni naturali come grigio, verde bosco e cognac. Non mancano dettagli realizzati in alluminio mixato a resine e cemento e prodotti in rattan. L’idea è quella di realizzare dei prodotti unici che sentano il passare del tempo, una sorta di vissuto che solo i materiali nobili riescono a regalare.

collezione Rimini per esterni, disegnata da Paola Navone per Baxter
collezione Rimini per esterni, disegnata da Paola Navone per Baxter

Le più importanti novità nascono sicuramente dalla costante sperimentazione dedicata al mondo del cuoio. Le nuove pelli outdoor si dividono così in cuoi idrorepellenti sui quali l’acqua scivola via, e pelli più morbide non rifinite in cui l’acqua penetra tra le fibre senza però danneggiarle.

Altra novità importante è il lavoro svolto sull’imbottito e in particolare sul componibile. Ecco come partendo da una ricerca di atmosfere tipiche degli anni ’70 si può sviluppare un progetto contemporaneo in cui le pelli convivono con materiali come pietre e marmi. Pezzi unici provenienti da cave selezionate in tutto il mondo, trattati con finiture speciali che conferiscono alla materia eleganza e ricercatezza senza però mai perdere le loro imperfezioni, simbolo della naturalezza della materia stessa.

collezione Rimini per esterni, disegnata da Paola Navone per Baxter pelli
collezione Rimini per esterni, disegnata da Paola Navone per Baxter pelli

I nuovi progetti sono stati affidati ai designer che da tempo collaborano con Baxter: Paola Navone, Draga Obradovic e Aurel K. Basedow, Roberto Lazzeroni, Antonino Sciortino, Pietro Russo e Ufficio Stile Baxter.

www.baxter.it/

 

Zoe Rock

Zoe Rock Varzelloni
Zoe Rock Varzelloni

Se la mia poesia cerca di arrivare a qualcosa,

è liberare la gente dai modi limitati in cui vede e sente

 

Jim  Morrison


 

Zoe Rock Varzelloni
Zoe Rock Varzelloni

Ed esce dagli schemi Zoe…

 

«Per vestire l’informale Zoe abbiamo tratto ispirazione dal genere Rock: simbolo di libertà, rottura degli schemi esistenti e forte personalità»

(Roberto Verzelloni)

Zoe Rock Varzelloni
Zoe Rock Varzelloni

Presentata in anteprima a imm Cologne 2016, l’edizione speciale Zoe Rock è la rivisitazione dell’iconica poltrona Zoe, best seller dell’azienda Verzelloni. A 10 anni dalla sua prima produzione – ideata dallo studio Lievore Altherr Molina -, la morbida seduta, un classico del design, assume un carattere irriverente.

L’edizione speciale in pelle nera sarà disponibile solamente in formato XL. Come per il Chiodo – capo d’abbigliamento Rock per eccellenza -, sono la cerniera e le 190 borchie applicate a mano a caratterizzare il nuovo stile della poltrona. Un vero e proprio oggetto da collezione che, al Salone del Mobile di Milano 2016, è stato presentato in altri unici rivestimenti.

 

www.verzelloni.it

MAGNETICA di Vittorio Venezia

MAGNETICA di Vittorio Venezia
MAGNETICA di Vittorio Venezia

Magnetica è una lampada a sospensione che unisce la tecnologia a LED e magneti permanenti. Due corpi lavorati da blocchi di alluminio solido, uno lucido e l’altro laccato nero opaco, sono supportati esclusivamente dalla forza di attrazione dei magneti alle estremità. Il campo magnetico costante così generato conferisce alla lampada un senso di leggerezza, rendendola sensibile vibrazioni esterne.

MAGNETICA di Vittorio Venezia
MAGNETICA di Vittorio Venezia

La parte che contiene il LED produce un riflettore, che diventa un bagliore diffuso, quando è vicino alla parte superiore del corpo specchio. Magnetica, invece di una lampada convenzionale, può essere definita come una sorta di installazione che invita a riflettere su spazio e luce.

MAGNETICA di Vittorio Venezia
MAGNETICA di Vittorio Venezia

Prodotto / LUCE5

Collaborazione nel Progetto / Andrea Signoretto

Foto / Francesca Ferrari


Presso Galleria Rossana Orlandi, via Matteo Bandello 14

 

http://vittoriovenezia.com/

Chair Senegal-O

Chair Senegal-O Tord Boontje per Moroso
Chair Senegal-O Tord Boontje per Moroso

“L’idea della sedia Senegal-O è nata da un acchiappasogni che mia figlia Evie fece per il mio compleanno. Mi piaceva la trama e la sua semplicità di realizzazione. Mi ha ricordato le possibilità che abbiamo in Senegal: tessere a mano su una struttura semplice. Ho immaginato che il cerchio potesse diventare lo schienale che circonda chi si siede come un’aura”. (Tord Boontje)

La forma è stata amplificata fino a farla diventare il sedile di una seduta perfetta per il giardino; prodotta da Moroso. 2016

http://www.moroso.it

http://tordboontje.com/

KARTELL KIDS

KARTELL KIDS
KARTELL KIDS

Kartell presenta la nuova linea Kids in questa ultima edizione del Salone…un mondo di arredo dedicato ai più piccoli!

La prima sedia Kartell per bambini risale al 1964, la 4999 di Marco Zanuso e Richard Sapper. La prima seduta al mondo realizzata interamente in plastica. 50ANNI dopo prende forma la linea Kartell Kids con nuovi prodotti che oggi vengono presentati al Salone 2016.

KARTELL KIDS
KARTELL KIDS

Obiettivo è dare un’identità precisa al segmento kids, dai 3 agli 8 anni, utilizzando elementi del catalogo Kartell rivisitati e adattati alle esigenze di progettazione di ambienti per bambini e ragazzi e progettando nuovi prodotti pensati specificatamente per questo “target di pubblico”. La linea si declina in tre filoni. Arredi che hanno funzione di seduta o di piano di appoggio ma che al tempo stesso diventano veri e propri “giochi” come l’altalena Airway di Philippe Starck in policarbonato trasparente, l’automobile Discovolante e il trattore Testacalda di Piero Lissoni (in metacrilato con struttura in metallo), il cavallino a dondolo H-horse di Nendo (la foto sopra in metracrilato trasparente) e la serie di sgabelli Smile.

KARTELL KIDS
KARTELL KIDS

Ferruccio Laviani firma un tavolino chiamato ClipClap, un tavolino/scrittoio realizzato con blocchetti in plastica trasparente colorata, che permettono di regolarne l’altezza. Inoltre è declinato in due opzioni di piano, una trasparente e una finitura lavagna. All’interno della linea Kartell Kids si inserisce il progetto di personalizzazione del prodotto Lou Lou Ghost per cui il cliente potrà ordinare la sedia firmata da Philppe Starck con il nome del bambino, un disegno o una dedica speciale. Completano infine la linea una serie di “mood kids” cui si ispirano i prodotti Kartell già a catalogo, declinati in colori fluo e pastello.

KARTELL KIDS
KARTELL KIDS

 

www.kartell.com/it/

INES – Edra

INES – Edra Jacopo Foggini 2016
INES – Edra Jacopo Foggini 2016

Lavoro con la luce nelle mie sculture. Volevo creare un oggetto che dialogasse con quei bellissimi divani che caratterizzano la produzione Edra. Volevo una lampada importante ma che si potesse leggere come un elemento naturale, modellato nei miei materiali caratteristici ma che desse l’impressione del metallo. È così è nata Ines, dedicata a una delle donne più importanti della mia vita”. Jacopo Foggini


INES – Edra Jacopo Foggini 2016
INES – Edra Jacopo Foggini 2016

È una lampada polimorfa. Sinuosa e slanciata, con lunghissime gambe. È preziosa, rivestita di “oro colato”. Ha uno stelo che si ramifica come un albero, la dinamica e le proporzioni di un lampadario rovesciato. La luce è diffusa da tre piccole abat-jour, volutamente piazzate in modo asimmetrico. La struttura è di policarbonato verniciato a mano. È una lampada artistica, una scultura. 

INES – Edra Jacopo Foggini 2016
INES – Edra Jacopo Foggini 2016

Ogni lampada della collezione di Jacopo Foggini è una scultura diversa dalle altre. Altezza, larghezza, forma, colore e distribuzione della materia, modellata a mano, rendono ogni esemplare prezioso e unico. Ogni lampada ha un suo carattere, elegante e individuale.

INES – Edra Jacopo Foggini 2016
INES – Edra Jacopo Foggini 2016

Jacopo Foggini 2016

 

http://www.edra.com/it/