Archivi tag: Ronan e Erwan Bouroullec

STAMPA DI RONAN E ERWAN BOUROULLEC

STAMPA DI RONAN E ERWAN BOUROULLEC per Kettal

“Quando abbiamo iniziato la collaborazione con Kettal, la nostra prima idea era di fare una sedia in alluminio che fosse robusta e delicata allo stesso tempo. Una sedia capace di reggere il passaggio del tempo…


STAMPA DI RONAN E ERWAN BOUROULLEC per Kettal

…Con Stampa abbiamo sviluppato un’autentica sedia in alluminio che combina diverse tecniche di produzione di questo materiale. L’anello stampato a iniezione collega la seduta stampata con lo schienale e le gambe idroformate, rafforzando l’intera struttura. Il telaio di metallo a forma di calice è disseminato di fori accuratamente organizzati, prodotti con la tecnica della punzonatura delle lamiere.

STAMPA DI RONAN E ERWAN BOUROULLEC per Kettal

Ciò permette di creare forme delicate che richiamano sensazioni tessili e sono abbastanza robuste da resistere alla prova del tempo, anche in un ambiente esterno.

Volevamo che, come un paio di stivali in pelle, la sedia mutasse organicamente attraverso l’uso, con il passare del tempo.”

STAMPA DI RONAN E ERWAN BOUROULLEC per Kettal

La sedia è disponibile in due versioni, perforata o piana. È disponibile un cuscino aggiuntivo per la seduta. Tutte le versioni sono adatte per uso interno ed esterno.

https://www.kettal.com/it/

Grape carpet, Ronan e Erwan Bouroullec

Grape carpet Ronan et Erwan Bouroullec 2001
Grape carpet Ronan et Erwan Bouroullec 2001

Dei fratelli Bouroullec questo tappeto d’uva. È una stuoia irregolare, composta da un insieme di pattern tondi di velluto di lana. Questo tappeto è composto da dodici cerchi intrecciati in un unico pezzo.

Grape carpet Ronan et Erwan Bouroullec 2001
Grape carpet Ronan et Erwan Bouroullec 2001

Misura 1110 x 1520 x 20 mm ed è disponibile in tre diverse combinazioni di colori: grigio, blu e verde. Ogni cluster è composto da tre diversi colori assemblati senza logica apparente. La particolarità di questo tappeto è che si può facilmente assemblare raggiungendo varie lunghezze e varie forme senza alcun limite.

Grape carpet Ronan et Erwan Bouroullec 2001
Grape carpet Ronan et Erwan Bouroullec 2001

http://www.bouroullec.com/

www.galeriekreo.com/

LOSANGES BY BOUROULLEC BROTHERS

LOSANGES BY BOUROULLEC BROTHERS
LOSANGES BY BOUROULLEC BROTHERS

“Siamo sempre stati affascinati dai tappeti persiani tradizionali, soprattutto per la tecnica ancestrale del kilim, delicato mix di rusticità e finezza. Abbiamo avuto la fortuna di vedere il nostro progetto realizzarsi, grazie agli artigiani del nord del Pakistan che hanno saputo unire abilmente tredici colori e riprodurre la forma geometrica del rombo. Oltre lavorazione artigianale, la lana di origine afgana è filata a mano, caratteristica che valorizza i colori tinta unita. Questa tecnica aleatoria rende ogni rombo lievemente diverso in ogni tappeto, un pezzo unico.”

LOSANGES BY BOUROULLEC BROTHERS
LOSANGES BY BOUROULLEC BROTHERS

Per il brand spagnolo Nanimarquina, Ronan e Erwan Bouroullec hanno disegnato Losanges: una linea di tappeti ispirata alle tecniche di lavorazione dei tappeti persiani tradizionali. Interamente realizzato a mano da artigiani pakistani, il tappeto Losanges è un’opera d’arte, unisce raffinatezza e complessità tecnica, la bellezza di 13 colori diversi e una forma particolare che dà il nome al tappeto. La lana afgana filata a mano rende ogni tappeto un pezzo unico. Essendo double-face, potete scegliere la faccia che preferite. È inoltre disponibile su richiesta nelle misure 230 x 300 e 290 x 410. Qui in bianco e nero, elegantissimo!

LOSANGES BY BOUROULLEC BROTHERS
LOSANGES BY BOUROULLEC BROTHERS

 

http://www.nanimarquina.com/

 

PLOUM DI LIGNE ROSET

PLOUM DI LIGNE ROSET Ronan e Erwan Bouroullec
PLOUM DI LIGNE ROSET Ronan e Erwan Bouroullec

 

 come…

un frutto voluttuoso e maturo

 Ronan e Erwan Bouroullec

PLOUM DI LIGNE ROSET Ronan e Erwan Bouroullec
PLOUM DI LIGNE ROSET Ronan e Erwan Bouroullec

Il celebratissimo Ploum, disegnato dai fratelli Ronan e Erwan Bouroullec per Ligne Roset: è diventato già un’icona e che ha ottenuto in pochissimo tempo prestigiosi riconoscimenti (Red Dot Award 2011 – categoria Best of the Best, label VIA 2011, Interior Innovation Award 2012.

PLOUM DI LIGNE ROSET Ronan e Erwan Bouroullec
PLOUM DI LIGNE ROSET Ronan e Erwan Bouroullec

Frutto di un’accurata ricerca sul comfort, il design di Ploum trae ispirazione dalla sinuosità delle forme organiche. Un doppio strato di maglia stretch, trapuntata e impunturata, riveste l’imbottitura in espanso ultramorbido che copre l’intera struttura dando vita ad una forma libera che avvolge il corpo come un nido: poiché la schiena e la testa trovano soffice sostegno in ogni parte della seduta, braccioli compresi, la comodità è garantita in qualsiasi posizione.

PLOUM DI LIGNE ROSET Ronan e Erwan Bouroullec
PLOUM DI LIGNE ROSET Ronan e Erwan Bouroullec

Bello in bianco e rosso…molto natalizi!..ma elegante in grigio!!

http://www.ligne-roset.it/

Una mostra “Divina” per Kvadrat

Divina exhibition Milano 2014
Divina exhibition Milano 2014

 “C’è una ragione se gli abbiamo dato questo nome. Lo abbiamo scelto perché era fonte d’ispirazione per i colori che potevamo creare. Per quanto mi riguarda, ogni colore è divino, ogni colore è bello. Si tratta solo di utilizzarli nella maniera giusta o sbagliata.” 

Parole di Finn Sködt, noto artista, grafico e designer danese, che nel 1984 inventò Divina, un tessuto 100% lana, prodotto per Kvadrat – storica azienda tessile d’avanguardia – in una straordinaria gamma di colori: texture uniforme, assai simile al feltro, per un prodotto pregiatissimo, destinato al design d’interni. Tecnicamente si tratta di una stoffa “follata”: il filato viene cioè tessuto in una tela grezza, leggermente graffiata, poi sottoposta a un’azione meccanica ad alta temperatura, insieme alla tintura. Il risultato? Un restringimento del 15-25%, una successiva lavorazione e infine una superficie liscia ed omogenea, esaltata dal pigmento che penetra in profondità la particolare struttura.

Divina exhibition Milano 2014
Divina exhibition Milano 2014

Per celebrare Divina, Kvadrat, in occasione del salone del Mobile 2014, ha chiesto a ventidue designer internazionali di reinterpretarne l’essenza, creando ognuno un pezzo unico, contemporaneo, destinato ad un’esposizione speciale presso lo spazio Arcade di Via San Gregorio 43.

Kinnasand nuovo showroom Toyo Ito
Kinnasand nuovo showroom Toyo Ito

Curata da Njusja de Gier, Richard Hsu, Hans Maier-Aichen, Yves Marbrier e Constance Rubini,e accompagnata da un prezioso catalogo, la mostra ospita i lavori di: Lindsey Adelman, Werner Aisslinger, Anton Alvarez, BIG-GAME, Duangrit Bunnag, Gonçalo Campos, Jonas’ Design, François Dumas, Martino Gamper, Graphic Thought Facility, Richard Hutten, Silvia Knüppel, Max Lamb, Peter Marigold, Studio Minale-Maeda, Philippe Nigro, Klemens Schillinger, Muller Van Severen, Jerszy Seymour, Robert Stadler, Katharina Wahl e Bethan Laura Wood.


Knit Bourollec kvadrat showroom Milano
Knit Bourollec kvadrat showroom Milano

Oltre al grande progetto in onore dell’iconica linea, Kvadrat lanciata a Milano la prima collezione di tessuti disegnati dai due geniali fratelli del design francese, Ronan e Erwan Bouroullec. Tre serieThe Canal, Moraine, Gravel – ottenute lavorando insieme un doppio strato di jersey, con un fronte e un retro, lasciando in evidenza la trama della superficie: “All’inizio della nostra ricerca”, hanno raccontato i due designer, “sentimmo una fascinazione per le caratteristiche strutturali di tessuti, che, osservati sotto una lente di ingrandimento, possono essere interpretati come un reticolo di fili, con cui costruire architetture meravigliose”.


Knit Bourollec kvadrat showroom Milano
Knit Bourollec kvadrat showroom Milano

Nel video teaser prodotto da Kvadrat, un suggestivo racconto per immagini immerge nell’universo Divina: un exploit di colori saturi e accesi, intrecci armonici di linee, sovrapposizioni di toni, corposità, comfort e seduzione tattile, per ripensare la casa con brio, tra angoli di ricercatezza e di tepore.

(Helga Marsala)

www.kvadrat.dk

Ronan & Erwan Bouroullec – Album- Vitra Design Museum

Ronan & Erwan Bouroullec – Album
Vitra Design Museum Gallery, Weil am Rhein
3 febbraio 2012 – 28 maggio 2012

In parallelo con “Rudolf Steiner – L’alchemia della quotidianità“ il Museo del Design di Vitra, a partire dal 3 febbraio, presenta la mostraRonan & Erwan Bouroullec – Album“.

Album Exhibition © Studio Bouroullec

Ronan e Erwan Bouroullec sono tra i designer di maggior rilievo della scena contemporanea. Il cuore della mostra è costituito dai disegni dei due artisti. L’esposizione offre inoltre fotografie di modelli e progetti tratti dall’archivio, che regalano affascinanti scorci sulla loro opera, dai dettagli del quotidiano fino a concetti progettuali di ampio respiro.

Slow chair for Vitra 2007 Photography / Fotografie © Paul Tahon and R & E Bouroullec

Da un lato i disegni dei Fratelli Bouroullec costituiscono opere d’arte con un loro valore intrinseco e che, attraverso immagini tenui, spesso appena tratteggiate e in parte quasi naïf, creano un universo di forme assolutamente unico. Dall’altro invece segnano passi importanti nel processo del design, che ci avvicinano lentamente alla forma finale e definitiva dell’oggetto.

Lighthouse for Established & Sons 2010 Photography / Fotografie © Peter Guenzel

I due designer procedono con la stessa meticolosità di un naturalista, che studia con curiosità le forme del proprio cosmo di idee, sottoponendolo costantemente a verifica. Ispirata da questo modus operandi, la mostra presenta gli oggetti secondo modalità che ricordano i laboratori e i musei di scienze naturali. La mostra “Album“ ci fa vedere come il lavoro del designer oggi rappresenti un processo complesso, all’interno del quale una vasta serie di problemi di ordine tecnico e progettuale sono alla ricerca di una soluzione possibile.

Drawing/ Zeichnung © Studio Bouroullec

Anche nell’era del computer, il disegno resta uno strumento di lavoro imprescindibile per molti designer, perchè consente loro di mettere nero su bianco idee progettuali spontanee e in parte inattese e di sviluppare un linguaggio delle forme di carattere individuale.

Losanges for nanimarquina 2011 Photography / Fotografie © Studio Bouroullec

Non da ultimo la mostra richiama alla memoria il significato che il disegno ha sempre avuto per la progettazione degli oggetti, da Leonardo da Vinci a Le Corbusier. Il termine stesso di “design“ deriva appunto dall’ italiano “disegno“, con il quale nel Rinascimento si indicava il progetto globale sottostante a determinate rappresentazioni.

Vegetal for Vitra 2008 Photography / Fotografie © Studio Bouroullec

Vitra Design Museum
Contemporaneamente, fino al 30 luglio, il Centre Pompidou – Metz ospiterà una ricca mostra dell’opera di Ronan e Erwan Bouroullec.
“Ronan & Erwan Bouroullec – Album“ nasce dalla collaborazione fra il Vitra Design Museum e l’arc en rêve centre d’architecture, Bordeaux.
Tutti gli appuntamenti inerenti il programma di manifestazioni collaterali e ulteriori informazioni sono disponibili su: www.design-museum.de/museum/news

Drawing/ Zeichnung © Studio Bouroullec

www.bouroullec.com
http://www.bouroullec.com/ipad/

un ringraziamento a Laura Maifreni per immagini e testi