Archivi tag: ricette

Torta di polenta con ricotta

Torta di polenta by arredoeconvivio.com

Ecco qualcosa da mangiare usando i Finger-Dip!


Ingredienti: 150 gr. fioretto (farina gialla); 400 gr. di ricotta; 200 gr. di zucchero; 70 gr. di uvetta; 70 gr. di pinoli; acqua quanto basta; burro.


Mettete la ricotta in un recipiente e mescolate fino a quando sarà diventata cremosa; aggiungete lo zucchero, il fioretto, e l’acqua, quanto basta a renderla cremosa, ma non liquida.  Aggiungete  l’uvetta pre-ammollata in acqua tiepida, i pinoli e un pizzico di sale. Imburrate uno stampo da circa 22 cm., versatevi il composto e spolverizzate con poco zucchero, la superficie. Infornate per circa 45 minuti a 180° C. Una volta sfornata, io l’ho tagliata a quadrotti…

studio AMeBE Finger-Dip

Ottima!

Törggelen in Alto Adige

 

photo Montagna Bolzano di MGC

Ogni anno,  da Ottobre all’inizio dell’Avvento, la popolazione locale e i turisti si dedicano al Törggelen, una delle più amate usanze dell’Alto Adige. Un tempo in autunno i contadini dell’Alto Adige e i commercianti di vino si riunivano per degustare insieme il vino nuovo. Oggi il Törggelen abbina le passeggiate autunnali al piacere della gastronomia stagionale.  Dopo una camminata immersi nella natura ci si dà appuntamento nelle tradizionali osterie contadine chiamate Buschenschänke, per assaporare in compagnia Schlutzkrapfen (ravioli agli spinaci), canederli, carne di maiale salmistrata e salsicce con crauti. Il tutto accompagnato dal vino nuovo e per finire si gustano le castagne arrosto e i dolci Krapfen.


Krapfen by arredoeconvivio

La pasta dei Krapfen è farcita con ripieni diversi, quali mirtilli, albicocche, ricotta ecc.., proprio secondo la ricetta della nonna. Durante una visita in Alto Adige non può mancare una degustazione di questo dolce tradizionale.

Ingredienti per ca. 40 Krapfen al papavero

Per l’impasto:

500 g di farina- 60 ml di latte tiepido – 60 ml di olio – 60 ml di acqua tiepida – 1 cucchiaio di rum – 1cucchiaio di zucchero – 2 tuorli d’uovo – 1 uovo – 1 pizzico di sale

Per il ripieno:

200 ml di acqua – 250 g di zucchero – 250 g di semi di papavero, macinati finemente – 1 cucchiaio di miele – 1 pizzico di buccia di limone grattugiata – 1/2 cucchiaino di cannella – 1 bustina di zucchero vanigliato – 1 cucchiaio di rum

Io li preferisco con una semplice spennellata di marmellata di albicocca.

Inoltre servirà 1 uovo per spennellare, olio per friggere e zucchero a velo..

Preparazione dell’impasto:

Versare la farina in una grande ciotola e mescolarla con il latte, l’olio, l’acqua, il rum, lo zucchero, i tuorli, l’uovo intero e impastare fino ad ottenere una pasta liscia. Lasciare riposare l’impasto coperto per 20 min.

Preparazione del ripieno:

Bollire l’acqua con lo zucchero, aggiungere il papavero e continuare a cuocere. Aggiungere il miele, la buccia di limone, la cannella, lo zucchero vanigliato e il rum.

Completamento:

Dividere l’impasto in due parti, con una macchina per la pasta tirare una sfoglia sottile e tagliarla a strisce larghe 10 cm. Disporre il ripieno sulla metà delle strisce, ripiegare la pasta, premere i bordi e tagliare la pasta con l’apposita rondella.

Friggere a 190° fino a quando non sono dorati e croccanti da entrambi i lati. Poi far asciugare e spolverare con zucchero a velo.

Ricetta tratta da: So kocht Südtirol (Cucinare nelle Dolomiti)

CASTAGNACCIO DOLCE

Tempo di Castagne…


Ingredienti: farina di castagna 300 g.-acqua tiepida q.b -olio-cioccolato in polvere- pinoli e uvetta.

arredoeconvivio.con castagnaccio-dolce

Amalgamate in una ciotola la farina di castagne con l’acqua tiepida q.b. (in modo da ottenere una pastella), 1 pizzico di sale, circa 50 g di cioccolata in polvere, uvetta (precedentemente fatta rinverdire in una ciotola con acqua tiepida), 1 cucchiaio di olio. Versate l’impasto in una teglia abbondantemente oliata, distribuite sopra i pinoli. Infornate a 200°C per circa 30/40 minuti tagliatelo a quadretti e servitelo tiepido.

 

Pasta con le sarde

 

Ingredienti: finocchietto 400 gr – spaghetti o bucatini 300 gr  – sarde fresche 400 gr – uvetta 30 gr – pinoli 30 gr  – cipolla 1 – zafferano in polvere – olio extravergine d’oliva – sale – pepe nero – Pangrattato


Pasta con le sarde by arredoeconvivio

Mondate il finocchietto, ricavando solo la parte più tenera; lavatelo e lessatelo in acqua bollente salata per circa 10’. Togliete il finocchietto conservando l’acqua nella pentola per utilizzarlo per la cottura della pasta.

Pulite le sarde, aprendole a libro e togliendo la testa e la lisca con la coda.

Ammollate l’uvetta nell’acqua. Tritate finemente la cipolla e raccoglietela in una larga padella con un pizzico di sale e 50 g di olio; cuocete finché non sfrigola. Aggiungete alla cipolla l’uvetta scolata, strizzata e tritata finemente e i pinoli, e fate insaporire per un minuto mescolando; unite le sarde e fate insaporire. Poi aggiungete mezza bustina di zafferano sciolto in un po’ di acqua, il finocchietto tritato bene, e pepate; mettete il coperchio e cuocete per 5 minuti.

Preparate il pangrattato tostato al padellino da spolverare sul piatto servito.

Nel frattempo lessate la pasta nell’acqua di cottura del finocchietto, riportata a bollore, scolatela al dente e versatela nella padella con le sarde; mescolate delicatamente per insaporirli e lasciateli riposare per 2-3’ prima di servirli. (ricordate di lasciare un po’ di acqua di bollitura che servirà per mantenere morbida la pasta).

Ricetta del mio cognatino, che ringrazio!!!

 

Torta di pesche

Torta Estiva… ma se volete renderla invernale basta utilizzare pesche sciroppate…

Ingredienti per 4 Persone: Pesche 1 Kg- Farina 00 300 g – Zucchero 120 g – Latte120 ml – Burro 180 g – Uova 3 – Vaniglia1 bacca – Lievito istantaneo per dolci poco più di 1/2 bustina – Zucchero a velo Q.b.

Torta di pesche by arredoeconvivio.com

Preriscaldate il forno a 180°C e imburrate una tortiera a cerniera di 23 cm di diametro: occorrono 20 g di burro. Setacciate la farina insieme al lievito e teneteli da parte. Sciogliete 160 g di burro, lasciatelo raffreddare girando di tanto in tanto per non farlo solidificare. Tagliate la bacca di vaniglia per il lungo e, con la punta di un coltello, raschiate l’interno mettendolo in una ciotola. Aggiungete i tuorli delle uova e lo zucchero e montate il tutto con le fruste elettriche per qualche minuto fino ad ottenere un composto gonfio e cremoso. Versate il latte nella ciotola, il burro (lasciandone un po’ da parte) e continuate a montare per amalgamare gli ingredienti. Unite la farina e il lievito tenuti da parte e montate finché il composto diventa liscio e omogeneo. Lavate le pesche, tagliatele a metà ed eliminate il nocciolo. Tagliatene tre a spicchi e il resto a pezzi. Unite le pesche tagliate a pezzi al composto e mescolate. Montate a neve ferma gli albumi con un pizzico di sale, uniteli all’impasto, mescolando delicatamente dal basso verso l’alto.Versate l’impasto nella tortiera e mettete in superficie gli spicchi di pesca fino a formare cerchi concentrici. Versate il burro lasciato da parte e infornate nel forno caldo per 40 – 50 minuti. Assicuratevi che la torta sia pronta, inserendo uno stuzzicadenti nel centro, se ne viene fuori asciutto la vostra torta di pesche è pronta.

Torta di pesche by arredoeconvivio.com

Tapas di pomodorini con riso

Tapas di pomodorini con riso by arredoeconvivvio

“Mi pento di tutte le diete, dei piatti deliziosi rifiutati per vanità, così come mi pento di tutte le occasioni di fare l’amore lasciate andare per occuparmi di faccende in sospeso o per virtù puritana. Passeggiando per i giardini della memoria, scopro che i miei ricordi sono associati ai sensi. “ Afrodita – Isabel Allende


…. cibo e sesso si fondono, stimolando ed inebriando i nostri sensi e la nostra mente
…

…sapori, odori, sensazioni bellissime legate ad attimi fuggenti, proibiti, clandestini proprio come quando si mangia per divorare ed assaporare, in un solo boccone, tutto il bello della vita….(tratto da cucina ed erotismo di zia Angie)

Questo è un modo per presentarvi una ricetta da finger food, semplice, immediata, d’effetto….da mangiare fredda…adatta per un buffet, come tapas…

Un semplice risotto con il pomodoro diventerà il seducente ripieno per questi micro-pomodorini…..e la magia è creata….

Tapas di pomodorini con riso

Gustatevi queste tapas con la musica di Giulia y los Tellarini: “Barcelona”….