Archivi tag: polpo

Paccheri con polpo alla civitavecchiese

Ingredienti per 6 persone: polpo verace da circa 8 etti; paccheri trafilati al bronzo 6-7 ettti; circa 1 bicchiere vino rosso; circa 1 bicchiere di vino bianco; aglio 2 -3 spicchi; pecorino.
Prendere un bel polpo verace, io lo congelo per qualche giorno per frollarlo; fare un soffritto di aglio e olio e aggiungere il polpo tagliato a pezzi. In un’altro recipiente mettere, in parti uguali, vino bianco, vino rosso e acqua, quantità di liquidi che deve andare a coprire il polpo. Quando l’acqua è quasi in ebolizione aggiungere il polpo, preventivamente soffritto, fino a cottura, cioè fino a quando non si è asciugato il sugo ( deve formarsi una sorta di cremina, lasciatela un pò morbida in modo che non si secchi troppo il polpo per circa 1 ora ). Non aggiungere sale nell’acqua della pasta e nel polpo! Far bollire l’acqua della pasta e far cuocere circa 6-7 etti di paccheri.
Una volta cotti scolarli e aggiungere il sugo di polpo e pecorino! A piacere un pò di prezzemolo e peperoncino. Vi assicuro che è una bontà! Io l’ho servito con un vino rosso Nero D’avola Rudinì Cantina Eloro Pachino Siracusa.

Polpo alla gallega

Ingredienti per 8 persone: 1 bella piovra (polpo grande con tentacoli da 2-3 cm di diametro); olio; sale ; paprika o meglio pimenton; c’è chi mette anche spicchi d’aglio e pepe nero.
Spendo due parole per spiegarvi cosa è il pimenton: è un tipico peperoncino della regione estremadura della Spagna. Nella forma affumicata, conferisce un sapore unico dato anche dall’utilizzo del legno di quercia. Il rivenditore che ho trovato sul web: info@orlandosidee.de lo consiglia anche sul maiale e sulle lenticchie; veramente anche sulle penne all’amatriciana ma io non ci provo nemmeno, mi piacciono con la ricetta originale!

 

valencia - pimenton -

Ed ora passiamo alla ricetta che è semplicissima: Pulire il polpo, gli occhi e le parti interne, far bollire una pentola alta con acqua, quando alza il bollore immergere il polpo 3 volte per far arricciare i tentacoli. Coprite e far cuocere a fuoco moderato il polpo circa 40 minuti. Infilzare il polpo con una forchetta per vedere la cottura. Poi spegnere il fuoco e lasciare il polpo nella pentola con l’acqua di cottura per circa trenta minuti; passata la mezz’ora scolatelo e fatelo raffreddare. Tagliatelo a pezzi grossi, i tentacoli devono rimanere come una sorta di rondelle; condire con olio e sale e all’ultimo cospargere abbondantemente di pimenton!!!! Io per servirlo metto degli stecchini su ogni pezzo….di solito lo preparo come tapas per le cene a buffet.
Scusate per la foto del polpo che non è messa a fuoco ma avevamo fretta di mangiare!!!

polpo alla gallega

Inoltre vi inserisco anche una foto di un “posticino” delizioso a Valencia dove abbiamo mangiato il migliore polpo alla gallega!

 

valencia trattoria