Archivi tag: Patricia Urquiola

HIGHLANDS

HIGHLANDS Moroso Patricia Urquiola

Comodità connaturata alla funzionalità


HIGHLANDS Moroso Patricia Urquiola

Un percorso narrativo che rappresenta la naturale continuazione del linguaggio espresso con il progetto Lowland. L’elemento centrale di Highlands è il movimento, la possibile verticalità connaturata alle caratteristiche dei braccioli e degli schienali. Due possibili posizioni, un movimento sinuoso, quasi organico, mai meccanico o performante.

HIGHLANDS Moroso Patricia Urquiola

Plasticità che determina un’inevitabile modularità degli elementi. Espressione forte delle superfici è l’insieme dei rivestimenti, delle soluzioni di taglio, dei dettagli di cucitura delle covers, e della cura sartoriale con cui sono realizzate. Un omaggio all’esprit-couture proprio dell’attitudine tessile condivisa sia dalla designer che dall’azienda stessa.

HIGHLANDS Moroso Patricia Urquiola

Seduta in poliuretano espanso indeformabile a densità differenziate e fibra poliestere con struttura interna in legno. Schienale e bracciolo in espanso schiumato a freddo ignifugo e fibra poliestere con struttura interna in acciaio e meccanismo d’inclinazione. I piedi avvitati alla struttura sono in polipropilene nero. Gli elementi vengono uniti tra di loro tramite un dispositivo d’aggancio in ABS color nero.

HIGHLANDS Moroso Patricia Urquiola

Moroso – 2003
Patricia Urquiola

HIGHLANDS Moroso Patricia Urquiola

 

http://moroso.it/

 

 

BOHEMIAN  Moroso

BOHEMIAN Armchair Moroso

Rilettura contemporanea di un classico


BOHEMIAN Armchair Moroso

BOHEMIAN Armchair è una poltrona imbottita sfoderabile con basamento verniciato. Tra i designer Patricia Urquiola è una di quelle che meglio sa interpretare l’azienda. Il suo progetto si confronta con il classico “capitonné” interpretandolo in un modo tutto originale, modernizzandolo, rivoluzionandone il concetto. Emozionandoci. Urquiola disegna una famiglia di prodotti, divano, bergere, chaise longue, poltrona, la cui forma sembra “liquida”, come se andasse a sciogliersi sulla struttura creando delle linee irregolari, morbide, avvolgenti, tonde, quasi casuali, dove il tessuto o la pelle viene fissato alla scocca con dei bottoni automatici.

BOHEMIAN Armchair Moroso

Il divano dalla forma di base tradizionale sembra indossare sulle spalle uno scialle che viene realizzato in tessuto con lavorazione a capitonné con i bottoni automatici a sottolineare il concetto di indossare un abito. Sulla seduta vengono sovrapposte una serie di cuscini di vario tipo, layer di stoffe che alternano tessuti tecnici, misti a fake fur miscelati con altri ispirati ai tappeti della Mongolia. Ne consegue un prodotto colto dove laricerca del rivestimento diventa quasi ossessiva, ricca, sovrapponendo pelli e materiali diversi, mixando culture e tradizioni, colori e lavorazione del tessuto. Una sorta di patchwork di lusso che indossato, dona all’oggetto uno spirito nomade e globale. Molto contemporaneo. Una lettura moderna di un classico resa possibile anche grazie alla manualità e al know how dell’azienda, i cui “sarti” quasi fossero in un grande atelier, riescono ad utilizzare il tessuto in modo totalmente disinvolto traformandolo di volta in volta, dandogli vita, assecondando e avverando i desideri dei designer.

http://moroso.it/

“LIQUEFY” by Patricia Urquiola per Glas Italia

“LIQUEFY” by Patricia Urquiola per Glas Italia

Liquefy sono una linea di tavoli alti e bassi di forma ovale in cristallo trasparente extralight temperato, con una decorazione sfumata e irregolare davvero inusuale che riprende le colorazioni e le venature del marmo, disegnati da Patricia Urquiola per Glas Italia.

“LIQUEFY” by Patricia Urquiola per Glas Italia

Grazie ad un sorprendente effetto di cambio immagine, le venature risultano essere dinamiche e variabili a seconda del punto di osservazione. Disponibili in due colorazioni diverse, una sui toni del verde, l’altra su quelli del rosa-beige. Il decoro è racchiuso da una cornice in colore coordinato, verniciata sul perimetro dei vetri.

“LIQUEFY” by Patricia Urquiola per Glas Italia

http://www.glasitalia.com/

Bohemian, sofa

Bohemian, sofa by Patricia Urquiola, 2008 per Moroso

Rilettura contemporanea di un classico


Bohemian, sofa by Patricia Urquiola, 2008 per Moroso

Confrontarsi con il “capitonné” interpretandolo in modo originale, rivoluzionandone il concetto. Patricia Urquiola disegna una famiglia di prodotti la cui forma sembra liquida, come se andasse a sciogliersi sulla struttura creando delle linee morbide, avvolgenti, quasi casuali, dove il tessuto o la pelle vengono fissati alla scocca con dei bottoni automatici. L’oggetto sembra indossare sulle spalle uno scialle, sulla seduta vengono sovrapposte una serie di cuscini di vario tipo: una ricerca del rivestimento quasi ossessiva, ricca, sovrapposizione di pelli e materiali diversi, colori, lavorazione del tessuto. Una sorta di patchwork di lusso che indossato, dona all’oggetto uno spirito nomade e globale.

Bohemian, sofa by Patricia Urquiola, 2008 per Moroso

Struttura in resina rivestita in poliuretano schiumato ignifugo. I cuscini di schiena e di seduta sono in piuma d’oca. I divani prevedono di serie 2 cuscini di schiena. I cuscini optional possono essere ricamati. Il ricamo è prestabilito. La collezione Bohemian è sfoderabile.

Bohemian, sofa by Patricia Urquiola, 2008 per Moroso

by Patricia Urquiola, 2008 per Moroso

http://moroso.it/prodotti/bohemian-divano/

 

(love me) Tender- Moroso

(love me) Tender- Moroso Patricia Urquiola
(love me) Tender- Moroso Patricia Urquiola

 

(love me) Tender è il nome originale e poetico del sistema modulare, disegnato da Patricia Urquiola per il brand italiano Moroso, presentato al Salone Internazionale del Mobile 2014.


(love me) Tender- Moroso Patricia Urquiola
(love me) Tender- Moroso Patricia Urquiola

Cogliere la leggerezza nel pieno, la morbidezza nel solido, e renderla progetto. Patricia Urquiola trova conferma alla sua intuizione e disegna un sistema modulare nuovo per forma e costruzione. L’approccio è tecnico: un telaio in alluminio, gambe arrotondate di legno, cuscini abbondanti, tavolini e superfici orizzontali.

(love me) Tender- Moroso Patricia Urquiola
(love me) Tender- Moroso Patricia Urquiola

Pochi conponenti, facilmente assemblabili e intercambiabili. L’esito sorprende e inganna i sensi. Alla pienezza dei moduli si contrappone la leggerezza di piattaforme che, come palafitte immaginarie sospese sul pavimento, sembrano sfidare la gravità. Le gambe, apparentemente estranee al telaio, sono pilastri dove ancorarle e aggregarle in molteplici composizioni: Per il rivestimento, un jersey di lana – morbido, elastico sia in lunghezza che in larghezza – asseconda le forme, delineate con elegante accuratezza dalle plissettature, a proseguimento dell’indagine iniziata con M.a.s.s.a.s. nel 2012.

(love me) Tender- Moroso Patricia Urquiola
(love me) Tender- Moroso Patricia Urquiola

http://www.moroso.it/

TUFTY-TIME

TUFTY-TIME Patricia Urquiola per B&Bitalia
TUFTY-TIME Patricia Urquiola per B&Bitalia

Era il 2005 e la progettista Patricia Urquiola dichiarava “ho voluto rivisitare le tipologie capitonné e Chesterfield con particolare attenzione alla rilettura operata negli anni ’60 e ’70 di cui sono grande estimatrice”.

TUFTY-TIME Patricia Urquiola per B&Bitalia
TUFTY-TIME Patricia Urquiola per B&Bitalia photo by elle decoration

Citando le tipologie chesterfield e capitonné, Tufty-Time le attualizza e le contamina con uno stile di vita più libero e informale. Il sistema trova risposte efficaci ai temi della modularità, del comfort e della sfoderabilità componendo i diversi elementi che danno origine a divani lineari tradizionali, angolari, con penisole e anche isole che permettono la seduta a 360 gradi.

TUFTY-TIME Patricia Urquiola per B&Bitalia
TUFTY-TIME Patricia Urquiola per B&Bitalia

Il rivestimento in tessuto o pelle è suddiviso in grandi quadri, uniti a un fondo piega che nella versione in pelle è forato.

TUFTY-TIME Patricia Urquiola per B&Bitalia
TUFTY-TIME Patricia Urquiola per B&Bitalia

http://www.bebitalia.com/it/