Archivi tag: Pasqua

FaberJorì – Marcello Jori per Alessi

FaberJorì – Marcello Jori per Alessi

Ancora una storia affascinante a disegnare il destino del nostro design. Arriva da lontano nel tempo. Comincia a San Pietroburgo, dall’amore di uno zar per una moglie e dal genio di un gioielliere di nome Fabergé. È dalle sue uova pasquali che nascono le nostre decorazioni “FaberJorì”, che potremmo definire in maniera più originale e trasversale come “le uova di Natale o le palle di Pasqua”. In fondo, il tuorlo delle uova è sempre stato rotondo e la nostra scoperta altro non è che “la sfera di Colombo”.  Marcello Jori 


FaberJorì – Marcello Jori per Alessi

Faberjorì” è una collezione di decorazioni che rimandano a un passato prestigioso conservandone l’artigianalità, la qualità esecutiva, la ricchezza del decoro e la cura dei dettagli. “Piacere, Pulcino il Grande”, “Generale Corallo”, “Mughetti e smeraldi”, “Mongolfiera reale”, “Ape dell’oro”, “San Bambino” sono i nomi dei sei soggetti creati dall’autore. 

FaberJorì – Marcello Jori per Alessi

Evocativi di un mondo incantato, si prestano ad essere interpretati come decorazione di Natale, uova di Pasqua, come sorpresa inaspettata per festività tradizionali o occasioni speciali. Ornamenti regali nel design e nella materia in cui sono realizzati: porcellana decorata a mano impreziosita da smalti, applicazioni a rilievo e particolari in oro puro che donano brillantezza e unicità ad ogni pezzo. 

FaberJorì – Marcello Jori per Alessi

Eccellenza manifatturiera, eredità culturale, fascino intatto di un’opera d’arte orafa, sono racchiuse nella serie “Faberjorì” disegnata da Marcello Jori per Alessi e ispirata alle leggendarie uova gioiello create da Peter Carl Fabergé. 

FaberJorì – Marcello Jori per Alessi

https://www.alessi.com/it_it/

Abbacchio brodettato Pasquale

centrotavola MGC
centrotavola MGC

Ingredienti: 1,2 kg di abbacchio (agnello); 60 g di grasso di prosciutto tritato; 4 cucchiai di olio di oliva; una cipolla media affettata; Vino bianco secco; Brodo bollente; 3 tuorli d’uovo;

Succo di limone; prezzemolo tritato; maggiorana q.b.; sale q.b.; pepe q.b.

centrotavola MGC
centrotavola MGC

Preparazione:Tagliate l’abbacchio a pezzi, lavateli e asciugateli. In una casseruola imbiondite il grasso di prosciutto e la cipolla con poco olio. Poi rosolatevi i pezzi di abbacchio.

Salateli e pepateli, spruzzateli col vino bianco; lasciatelo evaporare. Portate a cottura a fuoco basso con il coperchio, bagnando ogni tanto con il brodo. Nel frattempo sbattete in una scodella i tuorli d’uovo con il succo di limone, il prezzemolo e la maggiorana. Salate il tutto.

Abbassate al minimo la fiamma, versate il composto di uova nella casseruola e mescolate, stando attenti a far rimanere l’uovo cremoso. Servite caldo.

Abbacchio brodettato

Buon appetito!

 

Buona Pasqua 2013…Le uova di porcellana di Peter Nebengaus

Le uova di porcellana di Peter Nebengaus - questo in Swarovski-
Le uova di porcellana di Peter Nebengaus – questo in Swarovski-

Uova decorative e realizzate con materiali preziosi…  simbolo della vita, incarnazione della saggezza inesauribile. Tra le più famose e apprezzate ci sono quelle firmate Fabergé.

Le uova di porcellana di Peter Nebengaus- Platinum-
Le uova di porcellana di Peter Nebengaus- Platinum-

Il giovane artista tedesco, Peter Nebengaus, ha creato una collezione di uova di lusso in porcellana, impreziosite in oro, platino e cristalli e personalizzabili con le proprie iniziali o con qualsiasi altro simbolo.

Le uova di porcellana di Peter Nebengaus- Porcellana-
Le uova di porcellana di Peter Nebengaus- Porcellana-

I prezzi variano a seconda delle richieste del cliente, si va dai 5000 euro per le uova con cristalli Swarovski fino ai 20.000 euro per quelle in oro….

Le uova di porcellana di Peter Nebengaus
Le uova di porcellana di Peter Nebengaus

Certo adatte per farvi gli auguri di Pasqua ed ammirarne la sapienza della lavorazione …certamente poco consone in questo periodo storico dove un ampio segmento di mercato a causa della crisi, ha considerato di valutare un cambiamento dei propri stili di consumo e sta imponendo la ricerca di quello che viene considerato il meglio, inteso come concetto in cui trova spazio la crescente domanda di sostenibilità sotto il profilo etico e ambientale.

Le uova di porcellana di Peter Nebengaus
Le uova di porcellana di Peter Nebengaus

Nuovi valori scendono in campo…e allora auguri di Buona Pasqua in una visione globale di RINASCITA…..

www.peter-nebengaus.com/

 

“Ingo Piero e l’uovo”…… la poetica della luce

L’uovo è origine della vita, è forma perfetta, è idealità

Se non è per sfida, non faccio niente

Ingo Maurer

Ingo Maurer Fondazione Carispe La Spezia

La fondazione Carispe chiede a Ingo Maurer di illuminare la sala più importante della sua sede in via Chiodo a La Spezia, siamo nel 2009. Ingo Maurer crea un pezzo unico ispirato a uno degli emblemi storici della perfezione: l’uovo di struzzo che domina la scena nella Sacra Conversazione di Piero della Francesca, Milano, Pinacoteca di Brera. La perfezione geometrica di questa opera trova il suo naturale compimento nell’uovo sospeso in armonioso equilibrio sulla testa della Vergine, che si viene così a trovare a metà strada tra la nascita dell’uomo e la nascita del cosmo.

Sacra Conversazione di Piero della Francesca

Sono stati utilizzati cinque chili di gusci d’uovo frantumati per rivestire l’esterno di questa lampada emozionale. Più di cento chili di alluminio per la creazione dello scheletro della lampada, una pellicola strappata a mano pezzo per pezzo, un minuzioso lavoro per nascondere le strutture e le componenti elettroniche della lampada. Dall’uovo di struzzo che Piero appese sulla testa di Maria nella pala dipinta per il Duca Ferdinando da Montefeltro …. all’immensa installazione luminosa di Ingo….

Showroom Krizia Ingo Maurer

….E il guscio si è rotto: “Una cosa che è bella – spiega – può essere anche distrutta, e rimanere perfetta. E io ho pensato a un uovo che avesse fatto crac”.

Ingo Maurer

designer di luce Ingo Maurer crea veri gioielli che si illuminano con semplicità, eleganza e arte…… vera poesia della luce

Ingo Maurer Fondazione Carispe La Spezia

http://www.ingo-maurer.com/

Buona Pasqua a tutti coloro che vedono il mondo con fantasia…

Buona Pasqua a tutti coloro che vedono il mondo con fantasia…
…ma anche a quelli che lo vedono diversamente con l’augurio che possano riuscirci quanto prima…..

 

Che cosa vedi adesso?

Globi di rosso, giallo, viola.

Un momento! E adesso?

Mio padre e  mia madre e le mie sorelle.

Sì! E adesso?

Cavalieri in armi, donne bellissime, volti gentili.

Prova questa.

Un campo di grano – una città.

Molto bene! E adesso?

Una giovane donna con degli angeli chini su di lei.

Una lente più spessa. E ora?

Molte donne con gli occhi luminosi e le labbra aperte.

Prova questa.

Solo una coppa su un tavolo.

Oh, capisco! Prova questa lente!

Solo uno spazio aperto – non vedo niente in particolare.

Bene, adesso!

Pini, un lago, un cielo d’estate.

Così va meglio. E adesso?

Un libro.

Leggine una pagina.

Non posso. I miei occhi sono trascinati oltre la pagina.

Prova questa lente.

Profondità d’aria.

Ottimo! E adesso?

Luce, solo luce, che trasforma tutto il mondo in giocattolo.

Molto bene, faremo gli occhiali così.

 

Dippold l’ottico (Edgar Lee Masters da “Antologia di Spoon River”)

 

© Ceslovas Cesnakevicius | Lithuania | Digital Surreal art

 

Quest’anno la galleria

Ab Ovo Gallery

Via del Forno, 4

06059 – Todi (Pg)

mi ha inviato questi bellissimi auguri!!!…io li ho personalizzati e li rigiro a tutti i miei amici!!!

Buona Pasqua!

 

Eggs….. Eggs…..Eggs….

Dali Geopoliticus Child Watching the Birth of the New Man, 1943

Da sempre le uova sono il simbolo della vita che nasce, ma anche del mistero, quasi della sacralità. L’uovo è legato all’immagine della rinascita non solo della natura ma dell’uomo stesso.

Dali & Francoise Hardy

In occasione della ricorrenza dei morti, celebrata il venerdì successivo al giorno di Pasqua, gli ortodossi usano ancora colorare le uova di rosso e metterle sopra le tombe, quale augurio per la vita ultraterrena. Pare che questa tradizione sia legata ad una leggenda su Maria.

Dali in an Egg by Philippe Halsman-1942

Tra le più celebri uova sono sicuramente quelle che il maestro orafo Peter Carl Fabergè ricevette nel 1883 dallo zar Alessandro, commissione per la creazione di un dono speciale per la zarina Maria.

dali egg photo erik krieg

Del resto, l’uovo è una delle immagini tipiche di cui si serviva Dalí. Associa all’uovo il periodo prenatale e intrauterino, usandolo per simboleggiare la speranza e l’amore ….

Dali Woman with Egg and Arrows, circa 1978

Ecco delle immagini dell’uovo nell’arte….

Imogen Cunningham Three Eggs c.1928

 

Imogen Cunningham Five Eggs, 1951
Josef Sudek untitled egg on plate-1930

 

Vladimir Kush sunrise by the ocean
Man Ray Egg and Shellfish-1931
Ryszard Horowitz The electric egg-1990
Vaclav Chochola Salvator Dalì with egg-1969
Leo Dohmen earth effect

 

Leo Dohmen-f(oe)tal attraction
Leo Dohmen Unknown Customer on a Quiet Night