Archivi tag: outdoor

FAZ Sofá

 

Faz Ramón Esteve -Vondom-

Ramón Esteve, architetto dell’armonia, della serenità, dell’atemporalità e dell’universalità, ha creato forme minerali e rotonde………

…..Atmosfera avvolgente come risultato della felice combinazione degli elementi materia e luce, in modo che la lettura unica sia la sua fusione……

Faz Ramón Esteve -Vondom-

…..è un divano angolare, componibile con gli altri moduli della stessa collezione e adatto sia per l’interno che per l’esterno. FAZ è una collezione modulare di mobili e vasi per l’esterno disegnata da Ramón Esteve per il marchio VONDOM.

La qualità dei materiali permettono un uso esterno negli ambienti più esigenti. La modularità permette al cliente di adattare i mobili ed i vasi al suo gusto e necessità senza perdere l’armonia dell’insieme.

La famiglia è composta da una chaise-longue con tavolino ausiliare, poltrona, modulo di divano e braccia con tavolino. Completano la collezione 3 vasi di distinte proporzioni che formano un insieme armonico. La collezione è completata con degli imbottiti di estrema qualità in tessuto nautico e tela in poliestere.

 

Faz Ramón Esteve -Vondom-

Il risultato è un lavoro che trasmette essenzialità, che contiene la complessità e la densità di un’opera risoluta fino all’estremo dettaglio il cui fine è la creazione di posti dove piace vivere………

http://www.vondom.com/html/index5.php

Outdoor Bohémien…..

 

By inspirebohemia.blogspot.com

Ô roses dans le ciel et le soir ! Ô mes roses !

Rose sul mare, rose nella sera

tu che vieni da lontano, le mani cariche di rose!

Aspiro la tua bellezza. Il tramonto fa piovere le fini ceneri d’oro e le polveri rosa

Rose sul mare, Rose nella sera

Un sogno evocatore tiene le mie palpebre chiuse

Io attendo, senza ben sapere cosa attendo invano,

davanti al mare simile a una distesa di scudi di bronzo,

ed ecco sei qui, giunta a recarmi le rose…

O rose nel cielo e nella sera! O mie rose!

(Renée Vivien)

 

….. desiderio di abbandono…..di assoluto, di vibrante ricerca, di libertà……


By creamylife.com -anthropologie-

Uno stile di vita quello dei Bohème che ama il vagabondaggio e la povertà dai beni materiali …anime libere che non rispecchiano i canoni sociali, vivono con vestiti semplici e simili a quelli della cultura hippie anche se influenzati da una cultura gitana….

 

By inspirebohemia.blogspot.com - ElleDecor -

…i bohéme amavano la bellezza, l’amore, e scrivevano di quello, in una società che viveva l’epoca più cruda e cruenta della storia dell’umanità.

 

By inspirebohemia.blogspot.com

Loro provano a distaccarsi dalla guerra e dalle armi, dall’odio, e dalla correttezza religiosa per riscoprire il bello di questo mondo, l’amore che può legare due persone…. e la bellezza che può esistere in ogni cosa.

 

By inspirebohemia.blogspot.com

Oggi lo spirito bohémien trovo che sia di tendenza, se non altro per la mancanza di mezzi economici a disposizione per arredare con semplicità ambienti outdoor riutilizzando materiali di recupero con fantasia e sentimento……

 

By inspirebohemia.blogspot.com

EDEN…per sognare…sospesi nel tempo…tra cielo e terra….

 

Eden EGO Paris

Estesa come nel cavo della mano al riparo della sua alcova, Eva accoglie il giorno……

…………………Eden, rotta su istanti quieti durante i quali fare nulla o sognare………….

Il baldacchino del nido EDEN è stato rivisitato per offrire agli amanti dell’ombra e dell’intimità una soluzione nomade e leggera.

La struttura inox può essere ricoperta, a scelta, da un tendaggio aereo ecrù o bianco in grado di filtrare gli sguardi come i balzi del vento apportando un tocco di romanticismo all’esterno.

Un altro modo di ripararsi dal sole……..

 

Eden EGO Paris

………………Spazio personale di benessere, nuovo approccio al paradiso terrestre…………

Letto relax con baldacchino adatto anche per uso esterno. Letto con struttura in alluminio laccato a forno. Disponibili 20 colori per la struttura e lo schienale. Tendaggio disponibile nei colori bianco e écru.

Dimensioni:
300 x 215 x 180 cm

 

Eden EGO Paris

Design EGO Paris

Collection EDEN – EM6 :

foto in studio: Arnaud Childeric – studio Kalice

foto ambient: Arnaud Childeric – studio Kalice

 

Eden EGO Paris

Puzzle…..misterioso……

 

Puzzle EGO Paris Designer Thomas Sauvage & Benjamin Ferriol

…..Misterioso, Puzzle è nato dalle onde che hanno percorso l’Oceano fino alla riva. Elisir di libertà che si dispiega sulla sabbia come la schiuma, viene offerto a tutta la sua tribú per vivere, assieme, in perfetta armonia.

Puzzle EGO Paris Designer Thomas Sauvage & Benjamin Ferriol

La progettazione di PUZZLE risulta essere una vera e propria prodezza tecnica………

 

Puzzle EGO Paris Designer Thomas Sauvage & Benjamin Ferriol

PUZZLE è una vera e propria scultura composta da quattro sedie basse con schienale alto, due sedie a sdraio, due tavolini ed un tavolo aggiuntivo, cioè nove elementi in un’unico e solo prodotto risolutamente nuovo sia sul piano della tipologia che della forma.
PUZZLE è anche sinonimo di curve e materie confortevoli che invitano a raggomitolarsi e colori che osano il contrasto.

 

Puzzle EGO Paris Designer Thomas Sauvage & Benjamin Ferriol

Designer Thomas Sauvage & Benjamin Ferriol

Collection PUZZLE – EM7 :

foto in studio

Michel Goiffon

foto di ambiente

Mai Linh @ Box Management

www.egoparis.com/

Puzzle EGO Paris Designer Thomas Sauvage & Benjamin Ferriol

Float Bed……..un romantico letto da sogno……

“Le mie idee vengono da luoghi selvaggi,

confini di turbolenza e di rinnovamento,

dove i mari si rompono sulle spiagge e sui promontori,

dove la terra e l’aria si incontrano su crinali.

Creo forme di semplicità elementare,

come l’erosione dell’aria e acqua su legno e pietra,

forme che parlano della sopravvivenza dell’umanità sulla terra,

della fragilità della vita e della dipendenza da essa,

del conforto del passato che è venuto in nostro soccorso,

e dell’ottimismo nei confronti di un futuro ricco e sostenibile.

Io lavoro nei limiti di ciò che ho e conosco,

semplicità e basso impatto,

materiali naturali e lavorati,

lasciando una delicata impronta “.

–       David Trubridge –


Negli intenti del progettista questo letto doveva esprimere un forte romanticismo, creando nel sogno “uno spazio privato all’interno di un altro”.

Float Bed 2-David Trubridge Design -

Si tratta di una reinterpretazione del tradizionale baldacchino, ma galleggiante, fatta con lattice naturale, bambù e lana. Costruito come un yacht con un design elegante. Questo letto a forma di barca evoca le costruzioni in carta dei bambini……per questo,  forse entra subito, nel nostro immaginario….

Float Bed - David Trubridge Design -

by David Trubridge for Design Mobel.

Distributore B Morone – Italy, Germany, Austria Website: www.bmorone.it

© David Trubridge. All rights reserved 2005-2011. All Landscape Photography By D. Trubridge

http://www.davidtrubridge.com

Float Bed Clearcut - David Trubridge Design -

“Giardininterrazza” …

 

By ducotedechezvous.com

Quella che guarisce davvero

è la consapevolezza

di prendersi cura dell’orto/giardino

ritagliando, intanto,

non importa quanto piccolo,

non importa quanto visibile a pochi,

un angolo di bellezza nel mondo.


(Pia Pera)

 

… vivere in sintonia con la natura …. un giardino o una terrazza sono luoghi d’ amore, aiutano a vivere meglio….

Molto Glam questa terrazza sospesa sulla città………ha un qualcosa di magico….un’angolo di tranquillità….e relax…dove il tempo si è fermato……..

 

By ducotedechezvous.com

Eh… si…la tendenza dei prossimi anni è proprio quella di creare un’oasi verde in città……un orto in terrazza, dei giardini verticali o delle terrazze ecologiche…

By ducotedechezvous.com

I motivi?…..diversi: come antidoto ad una vita troppo sedentaria; come gioia di partecipare ai cicli della natura…. per una scelta filosofica di vita che rifugge dal consumismo, fatto di acquisti di oggetti pronti e confezionati….. come dice uno dei blogger più noti del campo: Bruno Del Medico. (http://www.delmedico.it/)

 

By ducotedechezvous.com

E…. lo dimostra il fatto che, dal 20 al 22 maggio 2011, a Roma si è tenuta la prima manifestazione italiana dedicata ai terrazzi e giardini, che ha trovato ospitalità nel Parco Pensile dell’Auditorium di Roma.

 

giardininterrazza nel Parco Pensile dell'Auditorium di Roma 2011

L’evento ha suggerito le nuove tendenze nel campo del verde urbano e del design da esterni: paesaggio, giardinaggio e architettura si sono incontrate per offrire soluzioni per trasformare il proprio balcone in una vera oasi verde in città….All’evento hanno partecipato vivaisti, designer, artigiani e aziende che hanno proposto “Le Follie d’Autore”, sette installazioni creative realizzate da affermati paesaggisti ….. poi, dieci esempi di balconi pronti da copiare, e pillole di corsi di giardinaggio.

Quello che mi ha colpito di più dei progetti proposti come “Follie d’Autore”, è stato ROOFFOREST, autore Monica Sgandurra, Sponsor Vivai f.lli Tusi…. La NARRAZIONE è quella della FORESTA DEI MITAGO, una novella fantasy di Robert Holdstock che ci racconta di un antico bosco rimasto indisturbato dall’ultima era glaciale.
Un habitat non più grande di cinque chilometri quadrati, il cui perimetro può essere percorso in poche ore ma, se attraversato, come in un universo parallelo, occorrono settimane di cammino per raggiungere il suo centro.
La FORESTA è la dimora delle immagini mito o Mitago, creature originate dalle antiche memorie del subconscio delle menti umane che vi passano accanto. Sono creature il cui aspetto varia secondo di come tale mito è stato compreso dalle menti che lo hanno creato.
La FORESTA è anche generatrice di luoghi archetipici, chiamati “luoghi spirito”.
Questa è una delle infinite storie relative alla FORESTA, luogo sacro, nemeton per i greci, lucus per i romani, forestis silva, ombra protettrice, ingens sylva, luogo natio o “sentinella confinaria” o ancora “selvaggio mobile”.
E’ dalla foresta e dal bosco che nasce l’altro, il giardino, come luogo contrapposto di controllo.

Il 2011 è l’ANNO DELLE FORESTE.

 

progetto Follie d'autore: Roofforest autore: Monica Sgandurra vivai f.lli Tusi

(EMU è stato lo sponsor ufficiale della manifestazione.) sul sito: www.giardininterrazza.com/  potete vedere tutti i progetti…..

E poi ….sempre in tema….il giardinaggio terapeutico, che utilizza le piante, i giardini, il paesaggio naturale per migliorare il benessere cognitivo, fisico, sociale, emotivo e spirituale. Molto interessante è il blog di una psicologa, appassionata di giardinaggio, fotografia, illustrazione, arte….il suo intervento professionale è rivolto anche alla progettazione di spazi verdi liberi da barriere, giardini terapeutici che permettono a ognuno di lavorare, apprendere e rilassarsi in giardino, in grado di accogliere agevolmente persone con differenti tipi di invalidità.

I benefici terapeutici della cura dell’orto e del giardino, in fondo, sono noti sin dai tempi antichi….potete meglio approfondire l’argomento sul suo sito: http://giardinaggioterapeutico.wordpress.com/

 

giardininterrazza nel Parco Pensile dell'Auditorium di Roma 2011