Archivi tag: outdoor

M’Afrique

In pieni Mondiali di calcio in Sudafrica con la canzone di Shakira Waka Waka che risuona nelle orecchie, non posso non pensare alla collezione di Moroso M’Afrique! Grande atmosfera, con colori e tessuti tradizionali dell’Africa: “l’Africa delle ricchezze e delle modernità, merita di essere conosciuta e sostenuta per l’originalità dei linguaggi creativi con cui partecipa all’arricchimento del patrimonio culturale mondiale. Il continente africano è straordinariamente ricco di espressività, di materie e di idee che sono fonte di ispirazione, nutrimento per noi, e che applicate al design sono capaci di dar vita a prodotti che esprimono tradizione e modernità, innovazione e storia, forma e bellezza”. I prodotti sono realizzati in Africa da artigiani locali: Moroso ha iniziato già dallo scorso anno ad utilizzare la tecnica dell’intreccio a mano di fili di plastica usati tradizionalmente per la realizzazione di reti da pesca, segnando il successo della collezione Shadowy di Tord Boontje, sedie, poltrone, chaise longue e uno sgabello-tavolino dalle forme leggere e divertite.

La stessa tecnica viene usata ora anche da Bibi Seck e Ayse Birsel che danno vita a una vasta serie di prodotti dalle forme piacevoli e morbide, come per esempio Madame Dakar, una gigantesca poltrona avvolgente come un’amaca. E poi la “panca” di Patricia Urquiola, come un tronco di albero seduto sulla sabbia accompagnato da un gemello piccolo, per una seduta singola, e da un tavolino. Un altro aspetto peculiare della società Africa sono i tessuti, che non rappresentano un mero prodotto materiale da scambiare o con cui vestirsi, ma incarnano anche, attraverso i decori, una sorta di testo su cui sono impresse l’identità sociale e religiosa di un popolo. 

Di grande effetto anche i tessuti disegnati e realizzati dalla senegalese Aissa Dione, simbolo del successo della creatività e managerialità femminile africana, che si avvale del suo talento pittorico per dare vita a creazioni tessili in cotone e rafia. Altri nomi di artisti africani che hanno collaborato al progetto M’Afrique: Fathi Hassan, Soly Cissé,  David Adjaye. (tratto dal comunicato stampa di Moroso del 22 aprile 2009). link sito: http://www.moroso.it  Ringrazio, come sempre, per le foto concessemi.

” Non è facile descrivere la qualità, ma quando la incontri la riconosci”

Non è facile descrivere la qualità, ma quando la incontri la riconosci…….. questa frase di Mintzberg, definisce molto bene la filosofia dell’azienda che vi vado a presentare, oggi: Barlow Tyrie, distribuita, in Italia, da Tbox. Mi ha colpito questa nuova struttura per l’ombreggiamento proposta da Barlow Tyrie, perchè vi chiederete? E’ semplice rispondervi: ha la possibilità di aprire facilmente la parte superiore come una sportiva decappottabile e questa soluzione la rende unica nel suo genere! La robusta struttura è in alluminio, semplice da installare, leggera ma resistente agli agenti atmosferici. I tessuti Sunbrella che la rivestono sono tinti in pasta nelle tonalità: grigio, nero e bianco e le finiture non vengono alterate nel tempo dall’azione di sole e salsedine. Su richiesta si possono avere le chiusure laterali nonchè i riscaldatori elettrici con luce integrata. Le dimensioni? Ci sono da: 3,66 x 3 m. – 3,66 x 4,5 m. – 3,66 x 6 m., anche con copertura fissa.

il link è: http://www.tboxitalia.it/

Exteta: il convivio è garantito!

L’estetica dell’esterno….. Exteta……..

un nuovo modo di vivere l‘outdoor, è questa la mia proposta per oggi. Il Zen Teppan Table disegnato da Ludovica+Roberto Palomba è realizzato in Corian, ha al centro una piastra Teppan Yaki Miele da 57 cm. di diametro, le sedute sono in imbottito nautico e tessuto Sumbrella (100% waterproof).

Exteta va oltre i soliti complementi da giardino ci offre un vero sistema per l’esterno che crea una vera e propria continuazione con l’interno dell’abitazione. E’ chiara una contaminazione orientale e delle americhe ma con la sensibiltà del design Made in Italy.

La materia da cui nasce Exteta è il cedro rosso delle Americhe, un legno sacro chiamato dai Nativi delle Coste del Pacifico, “Albero della Vita” ed è da apprezzare la particolare attenzione dimostrata verso l’ecologia delle colle e delle vernici utilizzate nei prodotti finiti. L’ho trovato molto simpatico per arredoeconvivio, un modo conviviale per la cottura dei cibi.

Il link è: http://www.exteta.it; ringrazio per le foto concessemi.

“Sogno di una notte di mezza estate”

collezione INOUT poltrona armchair

Oggi vi voglio presentare una poltrona che mi è sempre piaciuta, anche se non è una collezione del 2010.

Parlo della armchair collezione Inout della Gervasoni, disegnata dalla designer Paola Navone che per Gervasoni cura dal 1998 la direzione artistica dell’azienda, oltre ad occuparsi in prima persona, del disegno di gran parte delle collezioni. Poltrona adatta per gli spazi esterni, giardini, terrazze, bordi piscina, che genera un’atmosfera resa suggestiva dall’utilizzo di led luminosi, all’interno degli arredi, che creano una luce eterea. Elementi esterni suggestivi, un’idea emozionale, evocativa e sofisticata!

Il materiale? E’ polietilene ed è disponibile in vari colori: verde, azzurro, bianco opalino, con illuminazione interna.

link: www.gervasoni1882.it

“La materia è nulla senza il contorno”

 

Eneo

“La materia è nulla senza il contorno”…. Da questo assioma prende impulso la poetica dei progetti di Bysteel.
Questa azienda crea oggetti di design, quasi museali, ma al tempo stesso ecosostenibili, partendo da fogli di acciaio e di alluminio.

oide

E’ così che sedute, lampade, fioriere, tavoli totalmente bianchi si materializzano nella natura con estrema leggerezza. Vi porto all’attenzione questi prodotti perchè ne sono rimasta veramente affascinata, fin dal primo momento!

 

Tu fioriera

Queste lamiere, piegate, saldate, ricamate, “ossequiose della natura” somigliano veramente a degli origami, pur essendo degli oggetti funzionali.

 

boog

….E di origami vi parlerò in futuro con altre “pillole”. Le fioriere Cò e Tu sono adatte per giardini e bordi piscina; esse creano delle zone piene di fascino e donano all’ambiente un’atmosfera mutevole.

 

Canopo

Il tavolo con fioriera Sirkel e la seduta-fioriera Boog sono le più rappresentative della collezione.

Kapì

Boog in particolare, lo trovo molto poetico e romantico perchè in qualche modo richiama i divanetti vis a vis con cui “le coppiette” potevano parlare guardandosi negli occhi senza avere contatti indiscreti!

 

arar

Un ringraziamento particolare và alla Bysteel nella persona di Cristina Bezzi, Organization & Financial Manager, per le foto concesse; e un ringraziamento anche a http://www.architetturaedesign.it/ per tenerci sempre in contatto con articoli stupendi sul design.

 

Idaa

Link sito web: http://www.bysteel.it

 

Tutti in terrazza!!!!!!

 

terrazza

Una proposta per arredare una terrazza in città?……. Vi inserirò due foto e vi descriverò gli arredi in esse presenti sperando di potervi essere utile!

 

terrazza

Il tavolo nella foto è Thali di Driade in laminato adatto anche per l’esterno. Io lo consiglio apparecchiato con i classici runners (quelli nella foto sono di Ikea).

 

thali di driade

Le poltroncine rosse sono Victoria and Albert di Moroso e sono veramente indistruttibili!!! ….pensate che si possono lasciare in esterno tutto l’inverno senza problemi!

 

victoria and albert di Ron Arad
victoria and albert

Le lampade a paletto nei vasi, che sicuramente vedete meglio nella foto in notturno del precedente articolo, sono di Luceplan e sono molto d’effetto ed esiste anche un modello a sospensione.

 

pod-lens di luceplan

Infine il pavimento è un gres porcellanato antigelivo e antiscivolo di Lea ceramiche, qui nella versione Midtown Hard grey texture legno.

Link utili: http://www.moroso.it/  ;   http://www.driade.com/  ;  http://www.luceplan.it/