Archivi tag: London Design Festival

Bill Amberg Print  – stampe digitali su pelle 

Bill Amberg Print

“La meravigliosa alchimia di alcuni dei designer più prestigiosi del mondo, combinata con una pelle stampata che illustra brillantemente le caratteristiche naturali del materiale che amo, è qualcosa che sono così entusiasta di condividere”.

– Bill Amberg


Bill Amberg Print

La pelle è un materiale straordinario. Resistente, versatile e con una bellezza e una maniglia uniche, la sua forma naturale è stata decorata attraverso la doratura, la pittura e la goffratura per millenni.

Bill Amberg Print Tom Dixon

Bill Amberg Print è una rivisitazione moderna della decorazione in pelle che impiega la tecnologia di stampa digitale specializzata, pur mantenendo il carattere naturale e la grana.

Bill Amberg Print

Lavorando con le migliori pelli europee stampate con grafiche appositamente sviluppate da alcuni dei più famosi creativi del mondo, il prodotto risultante ha un’utilità che va ben oltre le tradizionali funzioni di tappezzeria, mobili su misura e una vasta gamma di usi architettonici interni.

Bill Amberg Print Tom Dixon

Il pellettiere inglese Bill Amberg ha deciso di affrontare ‘armato’ della creatività di cinque designer di fama internazionale: l’inglese Faye Toogood ha realizzato pennellate di colore punteggiate da segni grafici. Il duo scozzese Alistair McAuley e Paul Simmons, meglio noti come Timorous Beasties, ha lavorato su fantasie astratte. L’americana Natasha Baradaran ha pensato di imitare le lavorazioni al merletto. Tom Dixon si è divertito a riprodurre l’effetto di una lamiera stropicciata.

Bill Amberg Print

Insieme a Alexandra Champalimaud, hanno dato vita alla collezione Bill Amberg Print di stampe digitali su pelle che è stata lanciata durante il London Design Festival 2018 (15–23 settembre). Lavorando solo con pelli di toro europee di qualità superiore, Amberg ha collaborato nel corso di tre anni con una conceria europea per mettere a punto una stampa di alta qualità e di lunga durata, con l’obiettivo di dare alla pelle una penetrazione del colorante molto più profonda, traducendo il tutto in una resa dei dettagli molto più precisa.

Bill Amberg Print Timorous Beasties

Le pelli sono quindi trattate  con una finitura resistente che mantiene inalterati l’aspetto e la texture del materiale.

www.billamberg.com/

 

 

 

Alphabet – Kellenberger-White

Alphabet – Kellenberger-White

Dal 15 al 23 settembre la 16a edizione del London Design Festival mette in mostra il meglio del design mondiale, con più di 400 eventi e mostre e la partecipazione dei più importanti architetti e designer del mondo.


Alphabet – Kellenberger-White

Dal 2007 il festival è accompagnato dall’installazione dei Landmark Projects in alcuni degli spazi più importanti e amati di Londra, come il V & A, il Southbank Centre, la Cattedrale di St Paul, la Tate Modern e Trafalgar Square: di seguito i più importanti landmark al London Design Festival 2018.

Alphabet – Kellenberger-White

Kellenberger-White ha progettato una nuova serie di sedie ispirate alle lettere dell’alfabeto, supportate dal Festival Headline Partner British Land. Un esperimento di piegatura del metallo per creare un sistema tipografico il cui risultato è un sorprendente alfabeto di 26 sedie. Ogni sedia è di un colore diverso, scelto da un produttore di vernici specializzato utilizzato per la lavorazione dei metalli industriali – dall’International Orange (utilizzato per il Golden Gate Bridge di San Francisco) a Cornflower Blue (il colore del Transporter Bridge di Middlesbrough). La location scelta per l’installazione dell’alfabeto è in Finsbury Avenue Square a Broadgate, vicino alla stazione di Liverpool Street.

Alphabet – Kellenberger-White

https://www.londondesignfestival.com/home

Burnished Indigo i JamesPlumb

Burnished Indigo i JamesPlumb
i JamesPlumb

I JamesPlumb, Hannah Plumb e James Russell, realizzano design poetico rielaborando vecchi oggetti di recupero. Negli ultimi anni, a Londra e a Milano nello Spazio Rossana Orlandi, il loro design ha avuto un grande successo, ed io sono diventata una loro sostenitrice!

Burnished Indigo i JamesPlumb
Burnished Indigo i JamesPlumb

La collezione Burnished Indigo rappresenta una grande novità nella loro produzione presentata per l’edizione del London Design Festival. Il sistema di lampade Indigo Luminaires e il divano con annesso tavolo basso Chesterfield Table traggono ispirazione da un particolare divano di riuso del XIX secolo.

Burnished Indigo i JamesPlumb
Burnished Indigo i JamesPlumb

La sua pelle vissuta e segnata dal tempo ha colpito i designer tanto da ricrearne l’effetto con un processo quasi alchemico. Il tessuto è stato immerso nell’indaco, un colorante di origine vegetale, procedendo con strati di bianco d’uovo, sangue di maiale o di bue e succhi di frutta fermentati. Successivamente il materiale è stato battuto con mazze di legno contro pietre lisce per ottenerne la particolare compattezza, simile a quella della pelle.

Burnished Indigo i JamesPlumb
Burnished Indigo i JamesPlumb

www.jamesplumb.co.uk