Archivi tag: Kvadrat

BLOW – GUFRAM

BLOW - GUFRAM
BLOW – GUFRAM

Fedele allo spirito innovativo e irriverente che caratterizza la sua produzione da oltre 40 anni, Gufram presenta Blow,un daybed che reinterpreta in chiave contemporanea quel radical design che il marchio ha contribuito a sviluppare, sostenere ed esportare nel mondo.

Blow, che ricorda le sembianze rassicuranti e archetipiche dei materassini degli anni ’70, porta all’interno degli spazi domestici il sapore della vacanza che può durare tutto l’anno.

Attraverso progetti come Blow, Gufram conferma la volontà di proseguire la sua ricerca sulla forma e i materiali non solo attraverso l’attualizzazione di icone storiche del design italiano, ma anche esplorando nuove collaborazioni con designer contemporanei. In questo caso il brand si è affidato ad Emauele Magnini, tra i designer italiani più promettenti della giovane generazione che vanta già collaborazioni con importanti aziende del settore.

BLOW - GUFRAM
BLOW – GUFRAM

Sostenuta da quattro essenziali gambe in tubolare di alluminio, la struttura è realizzata in poliuretano schiumato, mentre per il rivestimento è stato utilizzato Waterborn, un innovativo tessuto prodotto dall’azienda danese Kvadrat. La scelta è parte integrante della continua ricerca avvalendosi dei risultati più avanzati: Waterborn si contraddistingue per la sua facilità di lavorazione abbinata a caratteristiche produttive improntate sulla sostenibilità poiché, per la sua realizzazione, vengono risparmiati il 70% di acqua e il 35% di CO2 rispetto ai normali tessuti in microfibra.

BLOW - GUFRAM
BLOW – GUFRAM

Blow è un’isola di relax nel quale perdersi e abbandonarsi, senza il rischio di essere portati via dalla corrente! Perfetto per portare un tocco d’estate nel proprio appartamento in ogni stagione, basterà distendersi e chiudere gli occhi per sentire in sottofondo il rumore delle onde, anche in città.

 

www.gufram.it/

CON GLI ALTOPARLANTI DI VIFA SI VA A SPASSO!

VIFA altoparlanti
VIFA altoparlanti

Bellissimo e divertente questo altoparlante di VIFA, Copenhagen, disponibile in sei colori: Sunset Red, Sand Yellow, Ocean Blue, Ice Blue, Anthracite Grey (in foto) e Pebble Grey. L’altoparlante è rivestito con lana prodotta in modo ecologico da Kvadrat.

Copenhagen di Vifa
Copenhagen di Vifa

L’altoparlante Copenhagen, nel colore Ice Blue, ha vinto numerosi premi di design quali Red Dot Award, iF Product design Award e Good Design Award. Questo prodotto wireless di Vifa è una fusione di esperienza decennale, abilità artigianale, funzionalità e grande senso estetico, tutto basato sulla tradizione del design nordico.

Copenhagen di Vifa
Copenhagen di Vifa

Copenhagen si collega tramite Bluetooth (aptX), Apple AirPlay o dlna (supporta Wi-Fi Direct) con la maggior parte dei telefoni cellulari, tablet, computer e Mac. Le batterie integrate ricaricabili consentono di posizionare Copenhagen dove più si desidera. L’altoparlante è facile da usare e non richiede impostazioni.

Copenhagen di Vifa
Copenhagen di Vifa

Piccolo ma potente, il nuovo diffusore portatile Helsinki è l’ultimo arrivato nella famiglia di altoparlanti wireless Vifa. La forma contenuta e compatta che lo contraddistingue, unita alle incredibili capacità sonore, stabilisce nuovi standard nella gamma degli altoparlanti portatili di piccole dimensioni.

Helsinki di Vifa
Helsinki di Vifa

Per quanto riguarda i colori, Helsinki è disponibile in un’interessantissima gamma di sfumature: Willow Green (in foto), Misty Blue, Dusty Rose e Sandstone Grey.

Helsinki di Vifa
Helsinki di Vifa

Uno speciale rivestimento in tessuto Kvadrat consente al suono di passare perfettamente attraverso i suoi fili di lana. Inoltre, il tessuto è idrorepellente, e garantisce l’utilizzo sia all’interno che all’esterno.

Helsinki di Vifa
Helsinki di Vifa

Un cinturino in pelle realizzato dal produttore svedese Tärnsjö Garveri impreziosisce questo oggetto di design.

http://www.vifa.dk/

Una mostra “Divina” per Kvadrat

Divina exhibition Milano 2014
Divina exhibition Milano 2014

 “C’è una ragione se gli abbiamo dato questo nome. Lo abbiamo scelto perché era fonte d’ispirazione per i colori che potevamo creare. Per quanto mi riguarda, ogni colore è divino, ogni colore è bello. Si tratta solo di utilizzarli nella maniera giusta o sbagliata.” 

Parole di Finn Sködt, noto artista, grafico e designer danese, che nel 1984 inventò Divina, un tessuto 100% lana, prodotto per Kvadrat – storica azienda tessile d’avanguardia – in una straordinaria gamma di colori: texture uniforme, assai simile al feltro, per un prodotto pregiatissimo, destinato al design d’interni. Tecnicamente si tratta di una stoffa “follata”: il filato viene cioè tessuto in una tela grezza, leggermente graffiata, poi sottoposta a un’azione meccanica ad alta temperatura, insieme alla tintura. Il risultato? Un restringimento del 15-25%, una successiva lavorazione e infine una superficie liscia ed omogenea, esaltata dal pigmento che penetra in profondità la particolare struttura.

Divina exhibition Milano 2014
Divina exhibition Milano 2014

Per celebrare Divina, Kvadrat, in occasione del salone del Mobile 2014, ha chiesto a ventidue designer internazionali di reinterpretarne l’essenza, creando ognuno un pezzo unico, contemporaneo, destinato ad un’esposizione speciale presso lo spazio Arcade di Via San Gregorio 43.

Kinnasand nuovo showroom Toyo Ito
Kinnasand nuovo showroom Toyo Ito

Curata da Njusja de Gier, Richard Hsu, Hans Maier-Aichen, Yves Marbrier e Constance Rubini,e accompagnata da un prezioso catalogo, la mostra ospita i lavori di: Lindsey Adelman, Werner Aisslinger, Anton Alvarez, BIG-GAME, Duangrit Bunnag, Gonçalo Campos, Jonas’ Design, François Dumas, Martino Gamper, Graphic Thought Facility, Richard Hutten, Silvia Knüppel, Max Lamb, Peter Marigold, Studio Minale-Maeda, Philippe Nigro, Klemens Schillinger, Muller Van Severen, Jerszy Seymour, Robert Stadler, Katharina Wahl e Bethan Laura Wood.


Knit Bourollec kvadrat showroom Milano
Knit Bourollec kvadrat showroom Milano

Oltre al grande progetto in onore dell’iconica linea, Kvadrat lanciata a Milano la prima collezione di tessuti disegnati dai due geniali fratelli del design francese, Ronan e Erwan Bouroullec. Tre serieThe Canal, Moraine, Gravel – ottenute lavorando insieme un doppio strato di jersey, con un fronte e un retro, lasciando in evidenza la trama della superficie: “All’inizio della nostra ricerca”, hanno raccontato i due designer, “sentimmo una fascinazione per le caratteristiche strutturali di tessuti, che, osservati sotto una lente di ingrandimento, possono essere interpretati come un reticolo di fili, con cui costruire architetture meravigliose”.


Knit Bourollec kvadrat showroom Milano
Knit Bourollec kvadrat showroom Milano

Nel video teaser prodotto da Kvadrat, un suggestivo racconto per immagini immerge nell’universo Divina: un exploit di colori saturi e accesi, intrecci armonici di linee, sovrapposizioni di toni, corposità, comfort e seduzione tattile, per ripensare la casa con brio, tra angoli di ricercatezza e di tepore.

(Helga Marsala)

www.kvadrat.dk

fortuny & fortuny pétite nuove versioni led

Fortuny LED
Fortuny LED

Bellissima come trovarsi su un set cinematografico….elegante e in collaborazione con Rubelli con Kvadrat  e tessuti  originali di Fortuny

FORTUNY KVADRAT
FORTUNY KVADRAT

Ispirata dalla sperimentazione di un nuovo sistema d’illuminazione indiretta per il palcoscenico nel 19O7, Fortuny è considerata un’icona contemporanea e intramontabile. A suggerire la base fu il treppiedi della macchina fotografica, con la gamba centrale regolabile.

FORTUNY Pallucco
FORTUNY Pallucco

Per il paralume Fortuny invertì i paralumi tipici dell’epoca rendendoli ribaltabili. Pallucco propone la lampada Fortuny nella versione originale Nera e nelle varianti Moda (in Titanio e Beige), Ornaments Nero (in cotone stampato bianco su nero), Ornaments Titanio (in bianco su beige) e Blanca (in cotone bianco). L’interno della lampada per queste versioni è bianco.

Fortuny Rubelli
Fortuny Rubelli

Rubelli (lino dorato e seta plissé) e Giudecca 805 con i tessuti originali dell’azienda Fortuny Lampada da terra. Struttura in profilato a C, piatto trafilato e tubo d’acciaio.

FORTUNY GIUDECCA 805
FORTUNY GIUDECCA 805

Verniciatura a polveri epossidiche nei colori nero, bianco o titanio. Orientabile e regolabile in altezza. Lampadina ad incandescenza da 500W, flusso luminoso 8400 IM , o lampadina da 300W, flusso luminoso 4600 IM , durata lampadine 1000 ore. Attacco E40, 230/110V.

FORTUNY PÉTITE
FORTUNY PÉTITE

http://www.pallucco.com/

“A Milano, il mondo che abiteremo”…..FuoriSalone 2013

Spazio Rossana Orlandi Fuorisalone 2013
Spazio Rossana Orlandi Fuorisalone 2013

“A Milano, il mondo che abiteremo” alla 52a edizione del Salone Internazionale del Mobile. La formula dei Saloni 2013 è l’innovazione. Proprio l’importanza di sapersi rinnovare e presentare nuovi prodotti può non solo emozionare il pubblico ma motivare la forza vendita.

 

Spazio Rossana Orlandi Fuorisalone 2013
Spazio Rossana Orlandi Fuorisalone 2013 Fréderiqué Morrel

Per il design, Fuorisalone, lo spazio Rossana Orlandi rimane il solo spazio che gode di un prestigio trasversale e internazionale. Diviso tra design store e galleria espositiva.

Spazio Rossana Orlandi Fuori Salone 2013
Spazio Rossana Orlandi Fuori Salone 2013 Seletti

Quest’anno si veniva accolti in un giardino magico che per l’occasione oltre ad un’esplosione di fiori primaverili erano installati lampadari in vimini di diverse dimensioni e colori insieme a due giganti istallazioni, che dominavano lo spazio, della coppia francese Fréderiqué Morrel.

Spazio Rossana Orlandi Bokja Design
Spazio Rossana Orlandi Bokja Design

Nuove proposte e grandi nomi della scuderia della galleria: Scholten and Baijings con una piramide di pezzi per Hay, una colorata tavola da tè insieme a Georg Jensen. Si riconfermano i talenti di BCXSY, Bokja, Piet Hein Eek, Jaime Hayon.

Spazio Rossana Orlandi Bokja Design
Spazio Rossana Orlandi Bokja Design

Booo Bulbs, da Eindhoven, accoglie i visitatori con le sue lampade firmate Nacho Carbonell, Formafantasma e Front. La chiave del successo di questo Spazio, rimane quello di riuscirti ad emozionare e coinvolgere, sempre!

 

Spazio Rossana Orlandi Georg Jensen
Spazio Rossana Orlandi Georg Jensen

Sempre in occasione del Fuori Salone DILMOS galleria, ha presentatouna interessante: “GLASSWORKS” by NENDO. Una sola Exhibition dedicata al gruppo giapponese dei Nendo con progetti che hanno come comune denominatore il vetro.

Dilmos- DEEP-SEA - Nendo - Photo Joakim Blockstrom
Dilmos- DEEP-SEA – Nendo – Photo Joakim Blockstrom

Per esprimere suggestioni e pensieri legati a questo materiale della tradizione hanno scelto di confrontarsi con Aziende che con il vetro hanno, da sempre, uno stretto legame. Minimali nel gesto ma forti nel significato, i Nendo rileggono e ripensano forme, funzioni e decori di alcuni oggetti iconici in vetro. L’intento di Glassworks e’ di  far emergere una nuova consapevolezza intorno ad un materiale su cui si può raccontare ancora tanto.

Dilmos- PATCHWORK GLASS VASE - Nendo - Photo Joakim Blockstrom
Dilmos- PATCHWORK GLASS VASE – Nendo – Photo Joakim Blockstrom

Sempre interessanti le proposte di Moroso con Patricia Urquiola che presenta Mafalda, poltrona e poltroncina con base in legno e schienale in tessuto termoformato;  Wishbone  invece è una sediolina impilabile in legno con schienale in paglia.

E… non solo: l’architetto spagnolo cura l’allestimento di THE RE-VOLVER ROOMl’installazione ideata in collaborazione con Kvadrat presso lo show-room Moroso di Via Pontaccio. Un gioco di particolari strutture triangolari rivela i nuovi tessuti di Kvadrat – ricamati con immagini digitali che rimandano ad un’estetica wireframe.

Moroso show-room Fuorisalone 2013
Moroso show-room Fuorisalone 2013

Entrando nello showroom di Moroso si è accolti nel corridoio, tramite pannelli luminosi che creano un continuum tra il cuore produttivo e lo spazio di Via Pontaccio, proiettando immagini quotidiane del lavoro manuale in azienda.Tramite il gioco di movimenti di strutture triangolari poste su tutto il perimetro, si rivelano i nuovi tessuti di Kvadrat.

Meritalia ha presentato nuove collezioni in collaborazione con designer che condividono la volontà di comunicare qualcosa di nuovo. Di Giulio Iacchetti, è Newcastle, un sistema di sedute proposte con rivestimento in Duraform®, materiale mai usato come rivestimento nel campo dell’arredo di design, spesso usato per libri, copertine e in particolare per le etichette applicate sui jeans. Altra novità assoluta e’ la presentazione di un progetto inedito di Achille e Pier Giacomo Castiglioni del 1957: la poltrona Cubo, con un risultato attualissimo. Di rilievo l’evento presso Pisa Orologeria ….

Meritalia ha proposto in esclusiva per Boutique Rolex le proprie nuove collezioni attraverso un allestimento scenografico e innovativo dal titolo “attraversare il tempo”: le nuove creazioni di Meritalia, sono state esposte direttamente sulla facciata esterna: elementi a sbalzo come contenitori dei nuovi prodotti, presentati insieme ad  un’installazione interna alla boutique di fusti in legno risalenti ai periodi 1800 e 1900 facenti parte di un’ampia collezione privata di proprietà di Meritalia che racconta l’evoluzione del Design attraverso lo scorrere del Tempo.

Meritalia evento presso Pisa Orologeria
Meritalia evento presso Pisa Orologeria

La nuova edizione del Temporary Museum for New Design organizzata per il Fuori Salone da Superstudio Group, si è sviluppata, come sempre, nelle due iconiche location di zona Tortona. L’attenzione al cambiamento ha rinnovato la formula e portato nuovi progetti: è Design Globale, prendendo atto che nel nuovo millennio l’influenza del design, inteso come tensione verso “cose” sempre più emozionali, ludiche, funzionali, tecnologiche, individuali, seducenti, è tracimata dalla semplice “invenzione” di nuovi arredi a soluzioni per ogni settore della vita, dai device che utilizziamo ogni momento, alle auto, al fashion, all’uso del “verde”, ai materiali più tradizionali o innovativi, all’arte, agli oggetti e ai momenti della quotidianità, fino alle espressioni estreme di food-design o nail-design che esprimono una volta di più questa tendenza.

Schermata 2013-04-16 a 08.16.27
Superstudio Più

GLOBAL DESIGN: CASA, TECNOLOGIA, VITA, a cura di Hyundai, Samsung Electronics Italia, IMIB. Sul filo del Design Globale che intercetta tutte le esigenze della nostra vita sono state presentate le grandi installazioni virtuali di Hyundai, con la dimostrazione di come un’auto immateriale nasca dal vento e dall’acqua.

La casa che verrà si scopre con le proposte di Michael Young, Xavier Lust, Richard Hutten per Gispen, di Marco Piva per Cristalplant, di David Trudbrige, di Lg Hausys e altri ancora.

Il mondo intero, con particolare attenzione ai paesi dell’est, ma non solo, è presente con le collettive di design svedese “Swedish Design goes Milan”, tailandese “Thailand’s Slow Hand Design”, croato “Solid Acts/Design from Croatia”.

Un nuovo modo di esporre e abitare in CONTAINER

Schermata 2013-04-16 a 08.07.42
Superstudio Più Zava

Altro tema di grande attualità è l’ISBU (Intermodal Steel Building Units and Container Homes). L’architettura rossa a due piani di Zava è insieme spazio ricettivo ed espositivo delle sue luci.

 

Schermata 2013-04-16 a 08.07.50
Superstudio Più Zava Paolo Uliana Arianna

 

MOROSO 2013: anteprime Salone

Werner Aisslinger BIKINI ISLAND
Werner Aisslinger BIKINI ISLAND

Troverete la nuova collezione Bikini Island di Werner Aissingler, un’isola modulare che invita ciascuno a trovare la composizione ideale in base agli spazi e alle attività. I volumi sono variabili ed è possibile integrarli con vasi portafiori, piccole librerie e tende.

Nata invece sotto il segno della tradizione artigiana italiana del legno è Bikini Wood Chair; nella versione da pranzo o girevole si presenta colorata con la seduta rivestita in cuoio pregiato o tessuti cangianti.

Benjamin Hubert firma invece il progetto di Cradle una poltrona relax  che è un mix fra due tipologie di sedute: un’amaca in rete e una tradizionale poltrona rivestita in tessuto. Lo schienale è realizzato in rete di tessuto non elastico che, grazie ad un motivo realizzato appositamente con dei tagli ad effetto tridimensionale, sostiene il corpo in modo confortevole e morbido.

Patricia Urquiola presenta Mafalda, poltrona e poltroncina con base in legno e schienale in tessuto termoformato;  Wishbone è invece una sediolina impilabile in legno con schienale in paglia.

WishBone patricia Urquiola
WishBone patricia Urquiola

Ma non solo: l’architetto spagnolo cura l’allestimento di THE RE-VOLVER ROOM l’installazione ideata in collaborazione con Kvadrat presso lo show-room Moroso di Via Pontaccio 8/10. Un gioco di particolari strutture triangolari rivela i nuovi tessuti di Kvadrat – ricamati con immagini digitali che rimandano ad un’estetica wireframe – e permette di scoprire la più recente collezione di Kvadrat applicata ai nuovo prodotti disegnati per Moroso.

MAFALDA Patricia Urquiola
MAFALDA Patricia Urquiola

“Entrando nello showroom di Moroso si verrà accolti nel corridoio, tramite pannelli luminosi che creano un continuum tra il cuore produttivo e lo spazio di Via Pontaccio, proiettando immagini quotidiane del lavoro manuale in azienda per poi condurre alla sala espositiva. L’allestimento del 2013, curato da Patricia Urquiola, vuole rendere omaggio alla collaborazione tra due aziende, a cui a la Designer è legata professionalmente da molti anni. Tramite il gioco di movimenti di strutture triangolari poste su tutto il perimetro, si rivelano i nuovi tessuti di Kvadrat, ricamati con immagini digitali che rimandano a un’estetica wireframe.

L’intento dell’esposizione è intrattenere i visitatori in maniera ludica, permettendo loro di ammirare tutta la nuova collezione dell’azienda danese, dalle tende ai tessuti di rivestimento, in un ambiente dinamico e coinvolgente.”

Patricia Urquiola

 

Kvadrat Moroso Urquiola
Kvadrat Moroso Urquiola

 

L’opera del designer Werner Aisslinger, classe 1964, esplora tutti gli aspetti dell’arte sperimentale, senza tralasciare il design industriale e l’architettura. Aisslinger adora avvalersi delle più recenti tecnologie: ha fatto conoscere al mondo del design di prodotto nuovi materiali e nuove tecniche, come gli esclusivi arredi in gel, di cui fanno parte la collezione “soft cell” e la “soft” chaise disegnate per Zanotta nel 2000.

Werner Aisslinger WOOD BIKINI
Werner Aisslinger WOOD BIKINI

La sedia “Juli” (Cappellini) è stato il primo pezzo di arredamento realizzato con un nuovo tipo di schiuma chiamata “schiuma poliuretanica integrale” ed è l’unica sedia tedesca di design selezionata per l’esposizione permanente del MoMA di New York dal 1964. Ha creato opere di grande successo e ricevuto premi in tutto il mondo: dal Compasso d’Oro a Milano al Design Prize in Germania, dal Red Dot Award all’FX Award in Gran Bretagna. “Loftcube” di Werner Aisslinger, progetto per una casa modulare e trasportabile, è una tra le opere più discusse degli ultimi anni.

Werner Aisslinger BIKINI ISLAND
Werner Aisslinger BIKINI ISLAND

Le sue realizzazioni sono esposte nelle collezioni permanenti di musei di calibro internazionale, come il Museum of Modern Art (MoMA) e il Metropolitan Museum di New York, il Fond National d’Art Contemporain di Parigi, il Neue Sammlung Museum di Monaco e il Vitra Design Museum di Weil am Rhein, in Germania. Werner Aisslinger vive e lavora a Berlino.

Werner Aisslinger BIKINI ISLAND
Werner Aisslinger BIKINI ISLAND

clienti & progetti:

Werner Aisslinger ha sviluppato elementi d’arredo per marchi italiani come Cappellini, Zanotta, Magis e Porro e arredi d’ufficio per la svizzera Vitra. Lavora su design di prodotto e progetti architettonici per marchi come Interlübke, Mercedes-Benz, Adidas, IC-Berlin, MarcÅLO Polo, Bombay Saphire, FSB, Thonet, FloÅNtotto, Berker, Hugo Boss, ecc.

 

www.aisslinger.de

 

www.moroso.it