Archivi tag: Isabel Allende

Tapas di pomodorini con riso

Tapas di pomodorini con riso by arredoeconvivvio

“Mi pento di tutte le diete, dei piatti deliziosi rifiutati per vanità, così come mi pento di tutte le occasioni di fare l’amore lasciate andare per occuparmi di faccende in sospeso o per virtù puritana. Passeggiando per i giardini della memoria, scopro che i miei ricordi sono associati ai sensi. “ Afrodita – Isabel Allende


…. cibo e sesso si fondono, stimolando ed inebriando i nostri sensi e la nostra mente
…

…sapori, odori, sensazioni bellissime legate ad attimi fuggenti, proibiti, clandestini proprio come quando si mangia per divorare ed assaporare, in un solo boccone, tutto il bello della vita….(tratto da cucina ed erotismo di zia Angie)

Questo è un modo per presentarvi una ricetta da finger food, semplice, immediata, d’effetto….da mangiare fredda…adatta per un buffet, come tapas…

Un semplice risotto con il pomodoro diventerà il seducente ripieno per questi micro-pomodorini…..e la magia è creata….

Tapas di pomodorini con riso

Gustatevi queste tapas con la musica di Giulia y los Tellarini: “Barcelona”….

 

Banana Bread

Banana bread by arredoeconvivio
Banana bread by arredoeconvivio

Sulla banana, su cui è già stato detto di tutto, anche se probabilmente di afrodisiaco ha solo la forma, apprendiamo che “nel tantra è associata all’energia erotica ed è il simbolo fallico per eccellenza”, anche se, aggiunge saggiamente la Allende, “non so quale uomo vorrebbe averlo giallo e con le macchioline”!!!

Ma torniamo al dolce di oggi: il banana bread, pane dolce alla banana, si fa per recuperare le banane troppo mature.

Ingredienti: 4 banane sbucciate – 125ml olio extra vergine d’oliva – 3 uova – 260g zucchero di canna – 1 cucchiaino di vaniglia – 225g farina auto lievitante – 1 bastoncino di cannella o 1 cucchiaino di cannella in polvere – Potete unire a scelta gocce di cioccolato e noci.

Preriscaldate il forno a 180°C. Mettete le banane sbucciate in una ciotola e schiacciatele con una forchetta. Aggiungere olio, uova, zucchero e vaniglia e mescolate. Aggiungete poi la farina e la cannella e continuate a miscelare. Disponete l’impasto in uno stampo da plumcake di dimensioni 21cm x 10cm rivestito di carta da forno. Cuocere per un’ora circa e lasciate raffreddare. Ottimo con un bicchiere di latte freddo!… o come consiglia Laurel Evans ogni fetta spalmata di formaggio morbido tipo Philadelphia o Quark.

Potete anche vedere la ricetta di Laurel Evans… altra versione, anch’essa ottima!

Buondolce!

Insalata di surimi e fagioli

“Gli afrodisiaci sono il ponte gettato tra gola e lussuria.

Immagino che, in un mondo perfetto, qualsiasi alimento naturale

sano, fresco, di bell’aspetto, leggero e saporito –

vale a dire, dotato di quelle caratteristiche che si cercano in un partner –

sarebbe afrodisiaco

ma la realtà è ben più complessa.”

Isabel Allende Afrodita

 

Non so se il surimi sia così afrodisiaco….vista la sua rigidezza e freddezza…soprattutto nel tagliarlo…ma nel gustarlo… è tutta un’altra cosa…è piacevole e carnoso…

La stessa cosa vale per la cipolla rossa che lascia sicuramente un sapore poco gradevole in bocca ….meglio se fresca…più facile da digerire e più dolce al palato…

E poi i fagioli di Spagna…. anche’essi duri…grandi…ma così… carnosi…

A voi degustarla…. Questa insalata molto estiva…molto spagnola…ma preparatela tempo prima di mangiarla…per dar modo agli aromi della cipolla e dell’aceto di mele….. di svilupparsi …..

 

INGREDIENTI PER 6 PERSONE: Surimi congelati 500 gr; fagioli bianchi Spagna 1 barattolo; cipolla rossa di Tropea; olio extravergine, sale, aceto di mele.

 

Pronta in pochi minuti: tagliare il surimi con tagli obliqui e grandi e unire in un’ampia insalatiera con i fagioli bianchi Spagna sgocciolati, la cipolla rossa di Tropea tagliata finemente a rondelle e condite con poco sale, olio extravergine e aceto di mele.

Ottima per una cena a buffet….

Marbré di anatra e pistacchi

Dove, se non nell’abitudine e nella cerimonia,

Sono nate l’innocenza e la bellezza?

William B. Yeats, 1865-1939

Ingredienti: petto di anatra senza pelle 500 g; pancetta a dadini 70 g; prosciutto cotto a dadini 50 g; pistacchi pelati 70 g; gelatina in fogli 25 g; scalogni 2; alloro; aglio; vino bianco secco; olio extravergine di oliva; sale e pepe.

Mettete i fogli di gelatina ad ammorbidire in acqua fredda.

Soffriggete il petto di anatra a bocconcini nell’olio con due scalogni tritati finemente, uno spicchio di aglio, e una foglia di alloro; bagnate con due bicchieri di vino bianco, salate e pepate e cuocete con coperchio per circa 20 minuti. Separate lo spezzatino dal suo sugo e unite ad esso la pancetta e il prosciutto a dadini.

Aggiungete al sugo 50 g di vino bianco, 150 di acqua, sale, pepe, e portate a bollore. A questo punto stemperate la gelatina precedentemente ammorbidita.

Dividete e pressate lo spezzatino in 2 stampi piccoli da plum-cake da 200 ml, aggiungete i pistacchi spezzettati, e infine il sugo gelatinato. Tenete in frigo per almeno mezza giornata.

Servite tagliato a cubotti….con ciuffi di paté…

(Tratto da Cucina Italiana dicembre 2007)

 

Pistacchio …

E’ un piccolo frutto molto comune in tutta l’Asia

che viene citato nella Bibbia e negli scritti persiani e arabi.

Le donne negli harem consumavano con determinazione

pasticcini di composta con pistacchi

per preservare le loro rotondità e le loro fossette

che allora erano desiderabili e oggi, purtroppo,

sono grasso e cellulite.

Afrodita. Racconti, ricette e altri afrodisiaci

Di Isabel Allende

“Primi morsi per solleticare i sensi”…. fasolari al gratin

“A tavola sono come i baci per gli

Innamorati, cioè una discreta

anticipazione di quello che

arriverà più tardi, quando si sarà

entrati in confidenza. Vanno

serviti con un cocktail o un

bicchiere di vino bianco prima di

mettersi a tavola e in alcuni casi,

quando il desiderio di amarsi è

così  forte che non si sta più nella

pelle, possono sostituire la cena”.

 

(da Afrodita Antipasti Isabel Allende)

 

Ingredienti: Fasolari, 1 retina; pangrattato; olio; aglio; sale; prezzemolo.

Lavare i fasolari.

Preparate l’impasto di pangrattato, sale, aglio e prezzemolo e tanto olio da rendere il composto omogeneo. Aprite a metà i fasolari, a crudo o  in padella con poca acqua, sale e 1 spicchio di aglio…. e ricopriteli con il composto di pangrattato.

Infornate per circa 20 minuti, fino a doratura, a 180°-200°.