Archivi tag: Gumdesign

I CALICI CARATTERIALI _____di Gumdesign

Il riso è la manifestazione esterna di un equilibrio interiore

Bruno Munari

 

Fasi di lavorazione

 

Il primo momento creativo dipende dal sogno…

il sogno attraverso un disegno

che possa essere coinvolgente e comprensibile

è molto importante saper coinvolgere emotivamente

progettare e sognare procedono insieme

immaginare ideare inventare creare qualcosa di nuovo

implica una tensione emotiva che altro non è che sogno!

e rimane il sogno di ogni designer

ideare un oggetto che possa creare

un rapporto privilegiato ed emozionale!

 

Gumdesign

Fasi di lavorazione

Tutto questo è Gumdesign….SOGNO ED EMOZIONE…..

Alcuni prodotti di successo innovano, altri riscoprono memorie andate perdute, altri ancora rassicurano per la loro immobilità diventando inattaccabili al trascorrere del tempo… Sicuramente, però, tutti comunicano….

Qui un esempio della volontà di considerare i pezzi che animano una casa, come elementi che ne accolgano il pensiero e che ne trasmettano, attraverso la loro capacità narrativa, le poetiche e le intenzioni….

Con la collezione di calici Gum si è voluto ispirare al tema della “personalità” attraverso la reinterpretazione concettuale e formale; oggetti funzionali che richiedono un contatto diretto, una vicinanza ed una complicità per innescare processi sociali indotti.

In questa logica piccole trasformazioni conducono l’oggetto da semplice calice da degustazione in oggetto comunicativo, piccole invenzioni per suggerire nuovi usi e nuove tipologie di prodotto.

Adattissimi per Natale…da regalare o da regalarsi….per dei calici diversi con cui degustare un ottimo vino con il calore degli amici o dei parenti…

Nascono 7 linee caratteriali e le caratteristiche umane

si riversano immediatamente nel calice:

L’ALTRUISTA è caratterizzato dalla modifica del bordo superiore del calice, che si trasforma in un beccuccio; si predispone a condividere il vino con la persona che ti siede accanto senza il rischio di versarlo sulla tavola.

 

Altruista Gumdesign

IL CONSERVATORE è un calice attento, capace di fare attenzione al vino anche quando avanza; un tappo in sughero permette la conservazione anche per il giorno successivo.

Conservatore Gumdesign

L’AMBIGUO non si decide sulla forma, si muove e si deforma generando un motivo decorativo ma non funzionale al prodotto; nega la sua essenza in modo dichiarato e non prende posizioni.

 

Ambiguo Gumdesign

L’ESTROVERSO è il noto calice Swing che per questa occasione si presenta con la sua caratteristica caratteriale, ovvero per essere capace di cercare un contatto forte, coinvolgendo il consumatore. “Swing” insiste su un’altra caratteristica del processo creativo di GumDesign: la modifica minima. Un semplice movimento al piede del calice e cambiano i ruoli tra bicchiere e chi beve, tra oggetto ed essere umano; si stabilisce un contatto reale e significativo e si stimolano momenti di convivialità a tavola necessari per la nostra “funzione sociale”.

L’Estroverso fa parte della collezione permanente del MOMA di San Francisco e del Triennale Design Museum di Milano.

Estroverso Gumdesign

L’INTROVERSO si presenta invece come un semplice calice nato però con la combinazione della caraffa da mezzo litro; un bicchiere e la sua caraffa, un rapporto a due, unico e capace di fornire un unico prodotto unito dalla funzione e dalla loro compenetrazione.

Introverso Gumdesign

IL RILASSATO è un calice disteso, disposto ad accontentare in un clima pacifico il degustatore; la coppa si inclina leggermente, decanta perfettamente il vino e si allunga verso la bocca.

Rilassato Gumdesign

IL PASSIONALE è un calice che presenta la coppa inclinata, protesa per creare un rapporto sentimentale e di amicizia; pronto già per il brindisi, aperto alla conoscenza ed alla condivisione.

Passionale Gumdesign

La collezione è stata presentata nella mostra MINIMI DIALOGHI IMMOBILI durante la fiera ABITAMI/MACEF.

Il calice da degustazione Foto: Laura Fiaschi

Prodotti da Colle Vilca

 

Fasi di lavorazione

 

http://www.gumstore.it/

http://www.gumdesign.it/

Fasi di Lavorazione

L’usignolo canta

l’albero fiorisce

gli uccelli non imitano il gorgoglio dei ruscelli

gli alberi non imitano le nuvole

ma l’uomo nelle sue manifestazioni artistiche

deve proprio imitare qualcosa?

L’usignolo canta

L’albero fiorisce

L’uomo inventa armonie

di suoni di colori di forma di movimenti

 

Bruno Munari

(Teoremi sull’arte, 1961)

 

con la speranza di continuare

ad inventare suoni

colori forme movimenti

Sognibelli

Adoro Gumdesign …perché progettano e sognano…creando un design emozionale……e giocoso………

I vecchi comodini che sostenevano il centrino ricamato fatto dalla nonna e la lampada con cappello telato si ritrovano adesso in una lampada a luce led; una rivisitazione trasversale della memoria e dei nostri ricordi per accompagnarci nel sonno e con luce diffusa.

GumDesign Sognibelli

Una lampada nata per il contract per essere posizionata accanto al letto, una buona lettura ed un ambiente soft; la mensola diventa supporto per libri, occhiali, telefoni ed oggetti vari; la lampada si adatta anche all’ambiente domestico grazie anche al sistema di montaggio semplice ed immediato.

Stupendo e geniale…..per chi ama la semplicità,  la funzionalità….e al tempo stesso l’ironia….

GumDesign coppia creativa di Viareggio Laura Fiaschi e Gabriele Pardi

Foto: Studio Fuoco

Prodotto da Zeroombra

SALONE DEL MOBILE / Milano 2009
VENICE DESIGN WEEK / Venezia

GumDesign parteciperà al Macef di Milano edizione settembre 2011 Pad. 13 Area N  Dove presenteranno una collezione di calici: “CALICI CARATTERIALI” in collaborazione con la Cristalleria ColleVilca di Colle Val d’Elsa…..

….una collezione di calici da degustazione da abbinare a diverse personalità o stati d’animo.

http://www.gumdesign.it/

Il Brutto anatroccolo: Gumdesign

bruttoanatroccolo- Gumdesign -

Una serie di oggetti dedicati ai bambini per stimolare la crescita ed il gioco, sempre pensati per entrare in contatto con loro. In un’eterna lotta tra essere ed apparire, sentirsi inadeguato e fuori posto … il “brutto anatroccolo” decide di porre rimedio e si propone con una nuova visione e con tutta la sua personalità!

Il “brutto anatroccolo” si mostra oggi con un nuovo elemento di vita, esaltando quella diversità che è propria e che è vissuta come elemento negativo; ribalta con sensibilità ed intelligenza la sua condizione e si mostra nella sua differenza con forza e propositività.

Due tavoli che nascono con un “difetto” e che si riscattano con l’uso di un nuovo elemento. In un caso il tavolo in legno nasce con tre gambe ed il suo equilibrio è instabile. Una serie di elementi di scarto dell’ottone, provvedono a ricostruire quella stabilità necessaria. La nuova gamba personalizza fortemente l’oggetto; ogni nuovo tavolo avrà una gamba diversa e unica. Nell’altro caso il tavolo in legno nasce senza il piano e la sua funzione è vana. Una nuova superficie subito si presta a “vestirlo” e a diventarne elemento caratterizzante. Una lastra in ottone ricamata ai bordi diventa piano delicato e ricorda le vecchie tovaglie in tessuto. La lastra può essere sollevata e utilizzata come vassoio da portata. E così il “brutto anatroccolo” capì di essere un cigno.

Foto: Tiziana Colombo FESTIVAL DEL DESIGN / Cantù

GUMDESIGN: chi sono…..

Laura Fiaschi (Carrara, 1977) – designer e grafica
Gabriele Pardi
(Viareggio, 1966) – architetto

Si occupano di architettura, industrial design, grafica, art direction per aziende ed eventi.

Dinamicità, trasformabilità e versatilità, ironia e gioco sono le caratteristiche percepibili in ogni progetto affrontato dallo studio; progettare e sognare procedono insieme….immaginare, ideare, inventare, creare qualcosa di nuovo e proprio … tutto ciò implica una tensione emotiva che altro non è che sogno!

Tra i loro clienti: Bormioli, Codal, De Vecchi, Diamantini&Domeniconi, Fiat, F.lli Guzzini, Invicta, Lavazza, Lefel, Opos, Mirage, Red Bull Italia, San Pellegrino, Serafino Zani, Silik, Swarovski Italia, Up Group, Vilca, Vivarini, Zeroombra, Yoox.

Ricevono numerosi premi “; sono fra i designer selezionati per le mostre “Prime Cup” e “New Italian Design” curati dalla direttrice Silvana Annicchiarico per la Triennale di Milano e per l’esposizione “Theater of Italian Creativity” a New York curata da Vanni Pasca.

Il MoMa di San Francisco seleziona Swing e Calici per un’importante mostra e per la permanente del museo.

Immagini e testi da: http://www.gumdesign.it/