Archivi tag: gioiello contemporaneo

La forma nei gioielli….Claudio Ranfagni

«Gli altri, hanno il potere, il denaro, la gloria, il benessere. Voi non avete nulla, ma siete la sorgente della liberazione del modo di vivere e di pensare».

(Claude Parent)

Lipstick Claudio Ranfagni

 

“Portare la magia, l’alchimia e il fascino dell’Arte orafa fiorentina ai più alti livelli della gioielleria mondiale….”: questa l’essenza della ricerca di Claudio Ranfagni…

ma, per me, va oltre… riconosco in queste creazioni, un continuo tentativo di inserire micro-forme-architettoniche nelle forme orafe…..

Sunflowers Claudio Ranfagni

una ricerca continua quella di Claudio Ranfagni… che associa il contemporaneo al classico…

armonia e proporzioni…. struttura e bellezza estetica…..

differenza sostanziale è che il gioiello è un’architettura che si indossa!

…quando indosso un gioiello che mi piace, provo una sensazione di benessere ed appagamento, in realtà è la stessa percezione che ho di quando rimango meravigliata a guardare un’architettura…..sicuramente, in questo caso, un’architettura contemporanea…….

Lipistick Claudio Ranfagni

…nel guardare le collezioni di Claudio Ranfagni mi viene alla mente il brutalismo architettonico, o le architetture di Oscar Niemeyer, o ancora Claude Parent e la sua poetica dell’Obliquo, o alcune architetture di Zaha Hadid…..

Roughly Claudio Ranfagni

A questo proposito vi riporto delle parole di Zaha Hadid, che trovo attinenti anche riguardo la gioielleria anche se in questo caso, parliamo di “piccola scala”:

“L’architettura deve infondere piacere, il piacere che si prova quando si sta in un luogo bello o in una abitazione gradevole, indipendentemente dalle dimensioni. Ciò che di solito la gente non capisce del concetto di lusso, è che esso non ha nulla a che vedere con il prezzo. La spiaggia di Copacabana, per esempio, ha una sabbia bellissima e per andarci non bisogna pagare niente! Questo dovrebbe fare l’architettura: offrire l’idea del lusso a grande scala“.

Eclipse 2011 Claudio Ranfagni

Ranfagni Gioielli Firenze è gioielleria artigianale dal 1948. Progetta Linee Esclusive sia in piccole produzioni limitate che in pezzi unici.

1/30 Claudio Ranfagni

I Gioielli Ranfagni sono frutto di una vita dedicata al mestiere orafo. Le incisioni, gli smalti, le pietre, troneggiano in creazioni degne del sinonimo “Gioiello”. Attraverso una crescita e lo studio di nuovi accessori di design, Ranfagni dal 2003 è presente nei più prestigiosi store del mondo, ricercatore instancabile, innovatore e designer proiettato al futuro. Dal 2009 Claudio è co-fondatore e designer del gruppo “Artifizio”.

Ranfagni crea oggetti preziosi di concetto propri, portando sulle spalle il fardello della vera tradizione fiorentina di gioielleria. Le incisioni, i trafori, gli smalti a Fuoco, i guillochè, le saldature, le laminature, le incassature di pietre, ancora oggi vengono eseguite con le stesse tecniche: per questo ogni gioiello conserva ancora il sapore del passato. … passione allo stato puro prima che mestiere.

(Tratto dall’intervista ad Alessandro Papini “Antichi mestieri: l’arte orafa fiorentina”)

Atom 2011 Claudio Ranfagni

Sarà presente al MACEF di Milano 8/11 settembre 2011 con il gruppo ARTIFIZIO area BIJOUX Pad.04 Stand Box 23

Sarà anche a VICENZAORO tra i 14 selezionati del NEW DIRECTION HALL dal 10 al 14 di Settembre 2011.

Lo spazio espositivo: NEW DIRECTION HALL luogo fisico e metafisico di contaminazione tra l’affermazione e la sperimentazione nell’universo del gioiello. La loro vocazione, al pari della loro provenienza, è quanto mai eterogenea… guardate i loro gioielli, seguiteli nei percorsi che hanno tracciato e ci scorgerete delle piccole fiammelle, sotto forma di ispirazione, suggestione o di intuizione. Sono presagi di futuro…..

(Tratto By  http://www.choicevent.it/ )

Sphere Game Claudio Ranfagni

http://www.ranfagnigioiellifirenze.it/

 

Quasicristalli……….

 

 

 

 

quasicristalli Chiara Scarpitti

 

 

 

 

Dominare il CAOS che si è, significa

costringere il proprio CAOS a diventare

forme: a diventare logico,semplice, univoco,

matematica, legge: è questa qui la grande ambizione.

(Nietzsche F. Frammenti Postumi)


L’atteggiamento progettuale è quello alchemico. Punto di partenza dell’alchimia è l’unità della materia: la materia è una ma può assumere infinite forme e combinarsi in altre ancora, inesauribilmente. Dalla materia parte anche il lavoro di un designer.

la materia magica è assai più magica della vita….

 

 

Botanica open-close Chiara Scarpitti

 

 

 

Per entrambi vale l’idea della “prassi trasmutatoria”, ossia della trasformazione. Entrambi vivono e pensano l’oggetto della loro ricerca.

cube necklace Chiara Scarpitti

Una ricerca orientata però al “recupero della manualità”, all’esperimento pratico, alla verifica in laboratorio.

white bracelet wearing Chiara Scarpitti

Le tecniche sartoriali dell’haute couture, assieme alle stampe inkjet su seta si combinano alla tecnica industriale del taglio chimico su acciaio per dare vita ad una nuova tipologia di gioiello a metà tra design e artigianato, serialità e pezzo unico.

Bracciale alchimia Chiara Scarpitti

Un tentativo di restituire in chi si fa portatore di quel gioiello, un’aurea di mistero e magia. Reazioni, tra il gioiello e il corpo, tra il gioiello e l’altro, tra il gioiello e lo spazio stesso che lo circonda, “Reaction Poetique”.

 

 

Poliedri Chiara Scarpitti

 

 

 

www.chiarascarpitti.com/ shop online    (testi di Chiara Scarpitti)

Moggast – Lithops 50 sec.

bracelet alchemic rettangula Chiara Scarpitti

Luisa Bruni e la poesia dell’attimo….

Con Plink ha fermato l’attimo come in un fotogramma….(*)

Con cra…cra si ispira all’haiku per lasciarci nell’animo un’emozione scenica da completare con l’immaginazione…

Con ATOLLO ha fermato l’immagine di una visione aerea di terre emerse affioranti in un mare immenso….

Con FONDALI si è ispirata alle trasparenze marine che celano tesori sommersi…

….e non è più occidente, spinge la curiosità umana a sperimentare con i 5 sensi quello che non è altro che un abile “artifizio”….

Cra…Cra

cra…cra -argento, oro,bronzo, resina – Luisa Bruni

Nel vecchio stagno

una rana si tuffa.

Rumore d’acqua.

 

una poesia semplice e istintiva, fatta per lo più di immagini, che arriva dritta al cuore….l’haiku!

…e la rana deve ancora arrivare o è saltata via?…..in realtà Luisa Bruni ha rappresentato il vuoto…

….stupendo!

cra…cra -argento, oro,bronzo, resina – Luisa Bruni

ATOLLO

Serie di anelli composti da una base in argento, una lastra di resina colorata e una parte superiore in vari metalli.

“I (also) have a dream! “Pack” “Krakatoa” – Luisa Bruni –

La trasparenza della resina lascia intravedere il fondale del mare dato dalla base in argento che una volta incisa e martellata crea effetti luminosi che ricordano i riflessi del sole sul mare.

Pack argento, resina – Luisa Bruni –

FONDALI

Giocare con il tempo. Suggestioni di epoche passate.

Klondike argento,resina,sassi,foglia d’oro – Luisa Bruni –

L’età dell’oro, con le sue ricerche nel “Klondike” o il nostro passato più antico in “Times Old Roman”, con uno sguardo sulle anfore che giacciono sul fondo delle acque azzurre del Mediterraneo.

Times Old Roman argento,resina – Luisa Bruni – 

…..e non è più occidente

Profumi, colori, voci, rumori… mercato.

….e non è più occidente – Luisa Bruni –

Sacchi ricolmi di spezie profumate che sembrano essere messi lì solo per la gioia degli occhi, una sorta di “via delle spezie”, un rimando ai racconti di viaggi descritti da romanzi e viaggiatori, quando ancora il medio oriente era il paese di principesse dalle “mille e una notte”.

…..e non è più occidente -Luisa Bruni –

Fotografie di Rodolfo Fiorenza Gianni Falconieri Luisa Bruni

Testi, in parte, tratti dal sito di Luisa Bruni

 

http://www.luisabruni.com

(*)articolo dedicato interamente a PLINK in arredoeconvivio.com:

http://arredoeconvivio.com/arredo-e-design/luisa-bruni-e-la-poesia-dell%E2%80%99attimo%E2%80%A6/


Susanne Klemm…..cattura e trattiene il passato.

Capsium - Susanne Klemm -

La natura è la sua fonte inesauribile d’ispirazione… Susanne Klemm interviene nel ritmo infinito di crescita e decadimento, la vita e la morte, per aggiungere un tocco d’immortalità agli avvenimenti.

 

Calyx - Susanne Klemm -

 

 

Come un demiurgo cattura i momenti della natura immergendo gli oggetti in una soluzione polimerica, bianchissima: frutta, ramoscelli, fiori, vengono per sempre congelati al di là del tempo….al di là dei luoghi…per sempre!

Lily - Susanna Klemm -

Il tipo di resina è particolarmente resistente anche alle basse temperature ed ha un’ottima aderenza alla maggior parte delle superfici, adatta proprio perchè restituisce il candore degli elementi naturali attraverso la resistenza delle resine polimeriche….

Nest - Susanna Klemm -

Susanne Klemm, con la sua collezione FROZEN cattura e trattiene il passato!

Puffball- Susanne Klemm-

sito: www.susanneklemm.com/

wrapped Susanne Klemm -

Vi lascio con questa poesia trovata sul web di Nunzia D’Aquale…..

Cattura L’attimo….


Mi piace osservare il mondo

catturare immagini ed emozioni

imprimerle nella memoria e non solo

Fermare il tempo,

congelare l’istante

uno sguardo

un sorriso…

E con la mente ritornare

a quell’Attimo fuggente

dolce o triste ricordo

immortalato

per l’eternità…

(Nunzia D’Aquale)

 

Mutation - Susanne Klemm -

 

 

 

ARTIFIZIO

VOLTAFACCIA                                                                

Voltafaccia


Oro era il mio amore per te
e ho avuto l’illusione che tu vedessi
tanti diamanti dentro la mia corona.


…Poi, consumata dal gelo,
nella tua indifferenza
sono diventata
un ferro corroso
dalla pietra.

(Alda Merini)



ORO e FERRO, ma qual è il dritto?


TU puoi scegliere!


Il dritto è a scelta di ognuno,


il DIRITTO a questa scelta è UMANO.

 

Tutto nasce a dicembre 2009 dall’incontro sul web di 5 artisti che, accomunati da una forte volontà di voler creare qualcosa insieme, decidono che si può fare anche abitando e lavorando in 5 città diverse. Parliamo di Luisa Bruni di Roma, Gigi Mariani di Modena, Elena Martinelli di Genova, Paolo Mazzeschi dell’Aquila e Claudio Ranfagni di Firenze.

Utilizzando le risorse del web, è stata creata una fitta rete di interscambio tra i vari componenti arrivando a progettare senza mai incontrarsi.

Questo ha fatto sì che rimanesse, durante la fase esecutiva, una sorta di suspance del come e del fare degli altri, accentuata dalla decisione che, una volta stabiliti i parametri fisici e concettuali dell’opera, non si sarebbero mostrati i risultati finali se non in fase di assemblaggio.

ALLELOBIOSI

La coesistenza è la più comune condizione in cui le piante si trovano a vivere.

allelobiasi-fiore-completo

Poiché non sono in grado di spostasi, la loro sopravvivenza è direttamente legata alla capacità di vincere la competizione con le piante vicine.

Il gruppo ARTIFIZIO, utilizzando le risorse del web, si è andato a delineare costruendo un proprio rapporto di comunicazione “allelobiotica” che ha permesso di poter realizzare un progetto comune dando vita a quest’opera. Qui vedrete le varie parti che vanno a costituire il fiore:

Anello Bulbo di Claudio Ranfagni (smalti, bronzo, argento)
Bracciale terra di Gigi Mariani (argento e oro)
Ciondolo radici di Paolo Mazzeschi (argento)
orecchini foglia di Elena Martinelli (argento, oro, rame, ottone)
Spillone stelo di Luisa Bruni (argento, bronzo, resina, legno)

Dalla TERRA carica di fermenti hanno cominciato a germogliare SEMI di un’esile piantina, ma con un robusto STELO e due coloratissime FOGLIE a forma di ali per volare in alto e stupire tutti con la forma e i colori della sua COROLLA.

La rete ha fatto nascere un fiore, 5 artisti lo hanno realizzato.

S16

Ho trovato bellissimo S16!!!!…peccato non avere il video! Potete vederlo su http://artifizio.com/S16.html

Proseguendo nella ricerca già avviata con l’opera ALLELOBIOSI, con questo lavoro si è voluto portare all’estremo il concetto guida del gioco.

Qui le realizzazione è stata libera dando come unico riferimento il tema marino.

S16-definitivo

Il risultato è stato un mostro-pianta ispirato alle forme e simboli del mare. Così, il bracciale che rappresenta il fondale marino assume l’aspetto di mitili ricolmi di sabbia; il gambo-spillone diventa una sorta di medusa con tanto di filamenti ondeggianti; il collier-foglie è un’alga che avvolge ondeggiante e sinuosa l’oggetto; il fiore-anellosi apre con le sue ventose da un’estremità dell’alga e una sorta di cavalluccio marino-spilla gioca tra le onde.

Anello Anemone di Gigi Mariani (argento, oro, plastica)
Bracciale fondale di Luisa Bruni (argento, rame, ottone, sabbia, resina)
Collier Alga di Paolo Mazzeschi (argento e bronzo)
Spilla Cavalluccio di Claudio Ranfagni (argento, bronzo, smalti)
Spillone medusa di Elena Martinelli (argento, rame, ottone, perline, corallo, vetro)

Ma questo fantastico-mostruoso mondo è destinato a scomparire.

In un’operazione che vuole essere un atto di denuncia e di provocazione, l’oggetto verrà bombardato dal liquido brunitore che lo annerirà come una pioggia acida.

Il video, con la regia di Francesca Checchi e la musica di Roberta Vacca, rimarrà l’unica documentazione  di ciò che era.

Artifizio Sarà in Mostra con S16 – Il divenire delle cose: dialogo tra Artifizio e Daniele Milanesi- dal 15-28 Maggio-

Inaugurazione Sabato 14 Maggio 2011 dalle 18,30 alle 24, in occasione della Notte dei Musei Galleria 42 via Carteria, 42 – Modena

immagini e testi tratti dal Sito: http://artifizio.com/home.html


fuggevoli emozioni: i gioielli di Nutre Arayavanish

Blossoming- Nutre Arayavanish-

Sono da sempre alla ricerca di gioielli originali, da indossare e da vivere

Leggeri, delicati, poetici, fuggevoli, questi anelli non sono certo eterni. Ma possono essere un gradevole decoro floreale da portare al dito.

Blossoming- Nutre Arayavanish-

 

Con queste originali creazioni si esplora il rapporto tra modello bidimensionale e oggetto tridimensionale, e il rapporto tra il creatore dei gioielli e chi li indossa. La percezione pubblica e di reazione.

Blossoming- Nutre Arayavanish-

Nutre Arayavanish utilizza sia tecniche tradizionali che nuove tecnologie.

Materiali principali: argento placcato oro, argento ossidato, perle d’acqua dolce, pietre preziose, fogli di legno.

Principali processi: 
Parte di metallo: saldatura, Pircing, Stamping, Foto Incisione 
Parte in legno: taglio laser, applicazione di foglia d’oro.

Nutre ARAYAVANISH nata a BANGKOK. Ha vinto prestigiosi riconoscimenti. Di seguito vi spiego alcune delle sue creazioni più particolari ed effimere, per vedere tutte le collezioni invece, dovete visitare il suo sito: http://www.nutrejeweller.com/

All Year- Nutre Arayavanish-

 

TUTTO L’ANNO – ANELLI È un foglio Flat Pack di carta fine contiene 12 FLOWER-SHA PED -ANELLI PER TUTTO L’ANNO. Ci sono 12 FIORI, uno, per ogni mese di calendario. Sono un regalo speciale per un giorno speciale. (Progetto di collaborazione con tithi NEL NOME DI TT: NT- Designers Tithi Kutchamuch e Arayavanish  ).

All Year- Nutre Arayavanish-

FIORITURA Composto di 7 anelli, mostrano il ciclo  completo di fioritura. Ogni anello ILLUSTRA uno stato di fioritura, dalla piena fioritura FINO al momento che appassisce, ed è PRONTO PER RINASCITA. QUESTA COLLEZIONE è in mostra PERMANENTE al Victoria Albert Museum di Londra.

Envelope- Nutre Arayavanish-

COLLANA in una BUSTA. È consigliato achi non è suffciente dire Ti Amo con una lettera. Una collana d’oro classica di tela sottile, con applicata una foglia oro.  Scrittura del messaggio, Taglio e BUON DIVERTIMENTO!

Envelope- Nutre Arayavanish-

POSTABLE. E’ un gioiello che può essere inviato attraverso MAILBOX, come una cartolina. I suoi pezzi sono più che belli, sono ecologici e partecipativi, in quanto coinvolgono chi li possiede all’azione. Un fai-da-te con aiuto, che combina craft e design, materiale povero e metallo nobile.

Postable Jewellery- Nutre Arayavanish-

In Italia potete trovare i suoi gioielli a Bergamo da OTTOBARRADIECI di Raffaella Algani

Link: www.nutrejeweller.com/About.html

Postable Jewellery- Nutre Arayavanish-