Archivi tag: Gioielli

Gioielli – Giopato & Coombes

Gioielli – Giopato & Coombes

Vetro di Murano, ottone, vetro smaltato, lente sferica. Ogni materiale contiene una fonte di luce diretta o indiretta, è il fascio luminoso generato dall’appliqué nello spazio circostante che crea l’armonia e unisce le varie parti della composizione. Una perfetta combinazione di forme geometriche ed espressive, tecnologia e decorazione.


Gioielli – Giopato & Coombes

Applique scultoree, risultato di un perfetto equilibrio tra struttura metallica, ambientazione leggera e iconica e “gemme” colorate, tributo al lavoro scrupoloso dell’oreficeria.

Gioielli – Giopato & Coombes

Gioielli sono composti da diverse combinazioni di “pietre preziose”: un disco in ottone con una superficie di materiale “grezzo”, una “gemma” verde smeraldo in vetro soffiato di murano con una particolare finitura a “battuto”; un “occhio di pernice” che cattura immediatamente lo sguardo dell’osservatore. 

Gioielli – Giopato & Coombes
Gioielli – Giopato & Coombes

http://www.giopatocoombes.com

KINEMATCS DRESS

KINEMATCS Nervous System
KINEMATCS Nervous System

Kinematics è un sistema che converte qual si voglia forma 3D in un insieme di moduli collegati tra loro in modo tale da conservare un grado di libertà di movimento. Il tutto viene stampato e si può quindi fregiare dell’attributo 4D. Al momento Kinematics è stato applicato per piccole produzioni come collane ma potenzialmente potrebbe essere adoperato per interi abiti dinamici come mai prima d’ora in ambito 3D.

KINEMATCS DRESS Nervous System
KINEMATCS DRESS Nervous System

Se i normali indumenti hanno bisogno di vedere assemblati alcuni pezzi per il Kinematics Dress è tutta un’altra storia. Gli elementi sono creati direttamente in 3D dalle scansioni del corpo. Il trucco è la strategia di piegatura intelligente che comprime i capi fino alla loro forma più piccola; così facendo si realizzano forma complesse che si piegano automaticamente nella forma desiderata. Ogni componente a se è rigida ma aggregata alle altre si comporta come un tessuto continuo permettendo così al vestito di conformarsi in modo fluido e flessibile al movimento del nostro corpo.

KINEMATCS DRESS Nervous System
KINEMATCS DRESS Nervous System

GIOIELLII modelli finora creati sono molto belli, ma Nervous System ha già messo a punto con la stessa tecnica una collezione di gioielli, accompagnata da un’app di personalizzazione. Collane, bracciali e orecchini, potranno essere scolpiti in digitale direttamente dal cliente secondo il proprio gusto.

KINEMATCS Nervous System
KINEMATCS Nervous System

© Photos & link

http://n-e-r-v-o-u-s.com

F-Utili Gioielli e Libri d’Artista per Emergency IV Edizione

Schermata 2013-09-11 a 00.16.52

IV Edizione di F-Utili Gioielli e Libri d’Artista per Emergency

 11-14 Settembre 2013

 Conferenza stampa Mercoledì 11 Settembre ore 17.00

 Inaugurazione Mostra Mercoledì 11 Settembre ore 18.00

 Asta sabato 14 Settembre 2013 ore 15.30

 Museo Marino Marini di Firenze

Schermata 2013-09-11 a 00.16.27
Lotto G70 – Elisabetta Duprè ”(fammi volare)”

“C’era una volta un gioiello. Era colorato come l’Africa, era bello e strano come l’Africa. Era un gioiello speciale: aveva il dono di curare le persone. Ma non era un gioiello magico, la magia non c’entrava niente.

Lotto G23 - Gigi Mariani ”Rompi gli schemi!” Apri la tua mente, rompi gli schemi e scopri che aiutare gli altri arricchisce anche te!
Lotto G23 – Gigi Mariani ”Rompi gli schemi!”
Apri la tua mente, rompi gli schemi e scopri che aiutare gli altri arricchisce anche te!

C’era una volta un libro, un libro d’artista. Era  unico, come l’Africa, e aveva un potere: faceva guarire i bambini. Ma non c’entrava la magia……”

Lotto G30 - Francesca Gabrielli ”HELP ME” Aiutami a non morire.
Lotto G30 – Francesca Gabrielli ”HELP ME”
Aiutami a non morire.

Questo l’incipit  del testo che CECILIA STRADA, Presidentessa di Emergency, ha scritto per il catalogo della IV Edizione di F-Utili Gioielli e Libri d’Artista, esposizione con asta che si terrà nei giorni 11-14 Settembre 2013 presso il Museo Marino Marini di Firenze.

Lotto G43 - GianCarlo Montebello ”Sorriso” …Non spaventiamoci di aiutare, facciamolo con un “SORRISO”
Lotto G43 – GianCarlo Montebello ”Sorriso”
…Non spaventiamoci di aiutare, facciamolo con un “SORRISO”

Un incipit che ricorda una fiaba, ed infatti questa iniziativa della fiaba a lieto fine ha tante caratteristiche.

E’ nata nel 2010 dalla fantasia di un gruppetto di artigiani/orafi/artisti.

E’ stata costruita dalla mente di uno di loro, un artista orafo filosofo istrione.

E’ piaciuta molto a tanti altri artigiani /orafi /artisti che donano ogni anno le loro opere mettendo in moto un circolo virtuoso di solidarietà.

E’ stata accettata con entusiasmo infantile dal gruppo dei volontari di Emergency Firenze.

E’ stata adottata con altrettanto entusiasmo dalla sede di Emergency.

E’ cresciuta nel tempo fino a meritarsi di essere ospitata nella bella sede di questo bel Museo fiorentino.

Lotto G38 - Angelo Verga ”The real “product”” The real “product”, il reale prodotto finale dell economia mondiale, sono un paio di orecchini con un dito fatto a brandelli sotto colpi di oro puro. Così ho voluto lanciare il mio grido di aiuto a favore di quelle persone che subiscono il sistema, un sistema basato su un metallo raro e prezioso più della vita stessa.
Lotto G38 – Angelo Verga ”The real “product””
The real “product”, il reale prodotto finale dell economia mondiale, sono un paio di orecchini con un dito fatto a brandelli sotto colpi di oro puro. Così ho voluto lanciare il mio grido di aiuto a favore di quelle persone che subiscono il sistema, un sistema basato su un metallo raro e prezioso più della vita stessa.

Ha dato sempre buoni frutti perché il ricavato è sempre stato di tutto rispetto e ha permesso di curare persone che avevano bisogno di essere curate nell’Ospedale Pediatrico di Emergency a Goderich in Sierra Leone.

Lotto G40 - MAGMAJEWELS ”E’THNOS” E’THNOS… per CONDIVIDERE E RAPPRESENTARE OBIETTIVI DI SOSTENIBILITA’, COMPATIBILITA’ E APERTURA con i popoli del mondo intero. Ognuno di noi con impegno e cultura, può ridefinire comportamenti e obiettivi di quel fenomeno che chiamiamo globalizzazione. Vera ricchezza del pianeta è valorizzare anziché appiattire le differenti identità, le caratteristiche locali e gli ecosistemi.
Lotto G40 – MAGMAJEWELS ”E’THNOS”
E’THNOS… per CONDIVIDERE E RAPPRESENTARE OBIETTIVI DI SOSTENIBILITA’, COMPATIBILITA’ E APERTURA con i popoli del mondo intero. Ognuno di noi con impegno e cultura…Vera ricchezza del pianeta è valorizzare anziché appiattire le differenti identità, le caratteristiche locali e gli ecosistemi.

Il vero lieto fine sarebbe che queste persone non avessero bisogno di essere curate da malattie e ferite dovute alla povertà e a tanti anni di guerra. Ma questo è il sogno e l’utopia verso i quali Emergency cammina ogni giorno e per i quali ogni giorno lavora. Nel mondo reale il lieto fine è che tante tante persone mettano insieme i loro sforzi chi organizzando l’evento, chi creando e donando i gioielli e i libri, chi comprandoli per fare sì che l’Ospedale Pediatrico di Emergency in Sierra Leone sia bello, efficiente, attrezzato e gratuito per chi ne ha bisogno. (tratto dal Comunicato Stampa)

Lotto G17 - Federico Vianello ”Dammi una mano” Dammi una mano …ovvero… Ti do una mano (anzi anche due) ...o semplicemente… Chi fa da sé fa per tre? Talvolta, ...ma senza il nostro aiuto tutto ciò che fa Emergency non sarebbe possibile
Lotto G17 – Federico Vianello ”Dammi una mano”
Dammi una mano …ovvero… Ti do una mano (anzi anche due) …o semplicemente… Chi fa da sé fa per tre? Talvolta, …ma senza il nostro aiuto tutto ciò che fa Emergency non sarebbe possibile

E…dalle parole di Federico Vianello, Curatore del progetto e artista:

….  “La risposta al nostro appello non è certo mancata, più di novanta opere (fra libri e gioielli) sono qui a testimoniarlo: gioielli ornamento, ma anche racconto del proprio vissuto e delle proprie emozioni; libri d’artista da ‘leggere’, o semplicemente da osservare …piccoli gioielli che adorneranno le nostre case.  A ben guardare questi doni tutti, e dico tutti hanno posto l’accento sul necessario bisogno di attenzione, trasformazione, sostegno e solidarietà. Aver dato visibilità alle opere di numerosi artisti anche internazionali nello splendido ‘scrigno’ della sala della cripta del Museo Marino Marini (uno dei pochi esempi a Firenze di come passato e presente possano armonicamente convivere) mi riempie di gioia, certamente un aiuto a diffondere una cultura ‘altra’, fatta di scambio, diversità, arte e solidarietà; una cultura che non cerchi sempre il migliore, ma che stimoli il meglio che è in ognuno di noi.

Lotto G58 - Narciso Bresciani ”Transparencies” … Penso all’interazione fra materia e corpo con la parte profonda del nostro essere,in grado di risvegliare genetiche memorie capaci di amplificare la percezione, trasformando in pura sintesi formale una comunicazione ed uno scambio continuo di energia .
Lotto G58 – Narciso Bresciani ”Transparencies”
… Penso all’interazione fra materia e corpo con la parte profonda del nostro essere, in grado di risvegliare genetiche memorie capaci di amplificare la percezione, trasformando in pura sintesi formale una comunicazione ed uno scambio continuo di energia .

Desiderare che in un prossimo domani non ci sia più bisogno di aiuto è forse chiedere troppo: per questo nell’oggi mi accontento semplicemente di desiderare che l’aiuto non debba più essere richiesto, venga dato e basta …con altrettanta semplicità! “

Lotto G31 - Walter Romani ”AL MARGINE DI UN'ONDA, OVVERO ARRICCHIRE I POVERI” Importanti teorie economiche che dai primi dell'800 ad oggi sono state e sono oggetto di dibattito hanno tutte espresso, in modi anche diversi, un problema di fondo: una più equa distribuzione della ricchezza. Così da un piccolo pezzo di legno lavorato dal mare e raccolto sugli scogli dell'Ardenza, nasce “arricchire i poveri”, anello marginalista con inserti di argento, oro puro, oro bianco, oro rosso, palladio, platino, polemica e dignità.
Lotto G31 – Walter Romani ”AL MARGINE DI UN’ONDA, OVVERO ARRICCHIRE I POVERI”
Così da un piccolo pezzo di legno lavorato dal mare e raccolto sugli scogli dell’Ardenza, nasce “arricchire i poveri”, anello marginalista con inserti di argento, oro puro, oro bianco, oro rosso, palladio, platino, polemica e dignità.

 

Se volete sapere di più di questa bella fiaba e vedere i lavori degli altri artisti:

 ·      www.futiligioielli.com

 ·      Per  vedere i gioielli e i libri d’artista  https://www.facebook.com/futiligioielli

 ·      Per contattate  il curatore Federico Vianello 3403032858  f.vianello@fastwebnet.it

 ·      Per contattare il Gruppo Emergency Firenze 366 818665

          info@emergency.firenze.it

          comunicazione@emergency.firenze.it

Schermata 2013-09-11 a 00.17.22
Lotto G24 – Aline Kokinopoulos ”Xhoxhotaï Kakatar”

[gioielli contemporanei]

Fernanda Duso, Maria Laura De Tanti, Lisa Cosi, Francesca Gazzi, Christine Richard, Riana Rocchetta, Annamaria Iodice, Gabriella Bais, Leonia Lovisetto, Lucilla Giovanninetti, Corrado De Meo, Alessandro Petrolati, Silvia Valenti, Carlotta Gambineri, Mauro Castellani, Chiara Trentin, Federico, Vianello, Maria Giani, Marco Magro, Stefano Turrini, Stefanie Hornung, Angelo Lomuscio, Gigi Mariani, Aline Kokinopoulos, Michela Scalzotto, Lara Sanchez, Limodoro Agalma, Simona Negrini, Chiara Cavallo, Francesca Gabrielli, Valter Romano, Graziano Barzetti, Veronica Caffarelli, Silvana Farano, Flavia Mastrogiacomo, Giulia Savino, Monica Rotta, Angelo Verga, Roberta Risolo, Magmajewels, Sonia Spano, Francesca DiGiamberardino, GianCarlo Montebello, Nadia Marchesani, Marco Picciali, Heidemarie Herb, Alessia Mocavero, Chiara De Filippis, Dafne Pasqualotto, Persa, Laura Volpi, Jiseo Kim, Maura Biamonti, Emanuela Bergonzoni, Roberta Pavone, Eliana Negroni, Enrica Prazzoli, Narciso Bresciani, Valeria Leonardi, Clara Del Papa, Maddalena Rocco, Rita Marcangelo, Luisa Chiandotto, Stefano Rossi, Paolo Bernardoni, Maria Rosa Franzin, Piero Biagini, Fabio Corsini, Yoko Takirai, Elisabetta Dupré.

Lotto G10 - Lucilla Giovanninetti ”IL VOLO - THE FLIGHT” Don’t go away, fly with us!.
Lotto G10 – Lucilla Giovanninetti ”IL VOLO – THE FLIGHT”
Don’t go away, fly with us!.

[libri d’artista]

Costanza Berti, Stefania Balestri, Riana Rocchetta e Tullio Giambi, Tullio Marini, Angela Marchionni, Giovanna Di Marco, Donatella Mei, Simonetta Zanuccoli, Susanna Pellegrini, Stefano Turrini, Silvia Barsi, Anna Boschi, Federico Vianello, Christine Richard, Roberta Ferrara, Valentina Zanardi, Rebecca Hayward, Beatrice Bartolozzi, Monica Michelotto, Maddalena Barletta, Flaminia Cesnola, Francesca Di Giamberardino, Valeria Castellani, Nicola Dell’Anna, Luisa Bergamini.

Lotto L01 - Costanza Berti ”Quando le maglie della gabbia si spezzeranno” Per fare un prato ci vuole del trifoglio e un’ape, un trifoglio e un’ape e sogni ad occhi aperti. E se saran poche le api basteranno i sogni (Emily Dickinson) E poi sul grande prato l’uccello comincerà a volare
Lotto L01 – Costanza Berti ”Quando le maglie della gabbia si spezzeranno”
Per fare un prato ci vuole del trifoglio e un’ape, un trifoglio e un’ape e sogni ad occhi aperti. E se saran poche le api basteranno i sogni (Emily Dickinson) E poi sul grande prato l’uccello comincerà a volare

 www.futiligioielli.com

Lladró Magic Forest Jewellery

Lladró Magic Forest Jewellery
Lladró Magic Forest Jewellery

Per tutti gli amanti dei racconti di fate…e non solo…

vi immergerete in un mondo incantato

e non potrete fare ameno di innamorarvene!

La Foresta Magica… rivela e incanta

misteriosa e poetica ricorda un mondo meraviglioso…e delicato…

 

Lladró Magic Forest Jewellery
Lladró Magic Forest Jewellery

 

Lladró Magic Forest Jewellery
Lladró Magic Forest Jewellery

 

La prima linea di gioielli Bodo Sperlein è stata prodotta come parte della collezione magica Re-Cyclos per Lladró.

Lladró Magic Forest Jewellery
Lladró Magic Forest Jewellery

 

Lladró Magic Forest Jewellery
Lladró Magic Forest Jewellery

 

Lladró Magic Forest Jewellery
Lladró Magic Forest Jewellery
Lladró Magic Forest Jewellery
Lladró Magic Forest Jewellery

 

Utilizzando il bel simbolo della colomba, accovacciato e in volo, Sperlein ha creato una linea di gioielli giocosa e delicata che mette la bella esperienza artigianale di Lladró al centro della scena.

Schermata 2013-02-18 a 10.33.46
Lladró Magic Forest Jewellery

 

Schermata 2013-02-18 a 10.33.56
Lladró Magic Forest Jewellery

http://www.bodosperlein.com/

Emozioni preziose…. il design indossabile!

mostra Rovereto emozioni preziose 1-8 dicembre 2012

Riporto parte dell’articolo che ci hanno dedicato sul giornale Trentino l’8 dicembre 2012:

Ecco il design in forma preziosa che va indossato

Mostra a Rovereto: le forme dell’emozione Progetti anche degli studenti dell’Artistico

 

mostra Rovereto emozioni preziose 1-8 dicembre 2012

Chiude oggi a Rovereto presso la sede dell’Associazione L’AeroplaninoAdElastico in Via della Terra, 52 una raffinata mostra di design del gioiello (“Emozioni preziose”), curata dall’architetto-designer Maria Grazia Cicala. «L’idea della mostra -secondo la curatrice- è stata di unire sotto un unico tema emozioni preziose e design indossabile (gioiello contemporaneo) unitamente al design vivibile, accomunati da uno stesso principio eco». Oggi il Green Building Council Italia, che ha patrocinato la mostra, interverrà all’incontro di chiusura; parteciperà in qualità di relatrice Paola Moschini, che farà un intervento sull’importanza del riciclo dei materiali e della sostenibilità in genere. «I gioielli presentati in questa mostra –racconta sempre la curatrice – sono resi tali prima ancora che dal materiale, dalla preziosità del progetto. Di molti si potrebbe parlare come di architetture contemporanee o di oggetti di design e poco importa che queste architetture non siano abitabili ma solo indossabili, perché la cosa importante sono le emozioni che suscitano».

Da una parte il design delle emozioni, che raccontano una storia; dall’altro l’eco-design, con i suoi prodotti semplici nella loro purezza e funzionalità, ma altrettanto emozionali: insomma, il design vivibile.

In questa direzione la curatrice ha inserito nella sezione Design del gioiello e del metallo anche alcune foto di progetti e oggetti in metallo, rame sagomato e smaltato a granfuoco, oltre a tre collier in argento con pendenti e orecchini, degli studenti frequentanti il Corso di Oreficeria e Design del gioiello e del metallo dell’Istituto delle arti di Trento-Rovereto sede di Trento (istituto Vittoria). I docenti coinvolti sono Franco Baldi ( laboratorio oreficeria) Lorenza Sebastiani (laboratorio smalti) Maria Grazia Brunelli ( Progettazione Design per i rispettavi laboratori).

«L’iniziativa” – ci racconta la prof.ssa Brunelli- “ mira a promuovere questo settore peculiare del Design, il Gioiello inteso come scultura in piccola dimensione, con una sua spazialità legata alla dimensione personale, all’indossabilità, al materiale prezioso. Senza dubbio anche la promozione della formazione del designer del gioiello e del metallo coniugato con la tradizione della costruzione artigianale orafa. Siamo tra i pochi licei artistici a livello nazionale ad avere ancora questo tipo di formazione: oreficeria, e lavorazione metallo con smalto a fuoco».

Lavori del Corso di Oreficeria e Design del gioiello e del metallo dell’Istituto delle arti di Trento-Rovereto sede di Trento (istituto Vittoria)

La scelta per arredare la location della mostra è caduta sul partner Molo design. «E’ questo un brand dove la sostenibilità ambientale può essere descritta con tre principali elementi: flessibilità; leggerezza/alta resistenza; materiali riciclati e riciclabili, adesivi e con colori atossici», ricorda la curatrice Cicala.

Si può dire che la vera nuova sfida di oggi, è riuscire a raccontare tanto con molto poco, lavorando di più sulla poetica delle cose che sull’estetica delle forme e ottenendo spazi che dialoghino con l’ospite. «Penso dunque al design come all’arte di comunicare attraverso gli oggetti», afferma sempre Maria Grazia Cicala. Comunicare un’emozione, attraverso quegli stimoli che insieme compongono il prodotto: la forma, il colore, le finiture, la funzione, il suono, il profumo e l’immagine. Questo il concept della mostra. Partecipano: Agnieszka Kiersztan; Chiara Scarpitti; Claudio Ranfagni; Francesca Gabrielli; Fernando Betto; Gigi Mariani; Magma Jeweles; Manuela Gandini; Marco Malasomma; Orietta Bomè; Pglssafactory; Sabrina Bottura; Silva Moscheni; Stefania Lucchetta, studenti e docenti dell’Istituto delle arti di Trento “Vittoria” (Corso di Oreficeria e Design del gioiello e del metallo)

Tratto dall’articolo pubblicato su Trentino dell’8 dicembre 2012

Orietta Bomè

 

Pglassfactory

 

Stefania Lucchetta

 

Stefania Lucchetta
Sabrina Bottura

 

Manuela Gandini

 

Magma jewels

 

Gigi Mariani

 

Fernando Betto

 

Claudio Ranfagni

 

Francesca Gabrielli

 

Chiara Scarpitti

 

Agnieszka Kiersztan

 

Marco Malasomma
Silva Moscheni

http://trentinocorrierealpi.gelocal.it/cronaca/2012/12/08/news/ecco-il-design-in-forma-preziosa-che-va-indossato-1.6166841

Guizzo poetico: gioielli Sicis

L’intuizione di dedicarsi al mosaico proponendosi l’obiettivo di trasferirlo dal limbo della storia all’era contemporanea, ha dato vita nel 1987 a quella che si confermerà, a distanza di oltre un ventennio, l’azienda leader nel suo settore, SICIS. La creatività, la tecnologia e la sperimentazione hanno accompagnato SICIS in questo primo trascorso, ed oltre ad aver dato conferma a quella lontana lungimiranza coltivata agli albori, ha dato vita a prestigiose realizzazioni in ogni parte del mondo di cui è protagonista. Concepire il mosaico non come semplice prodotto da rivestimento, ma come strumento di comunicazione, espressione di tendenze, mode, stili di vita.

Dal 25 Novembre, data di inaugurazione, SICIS è anche a Roma, prezioso, come un forziere, raccolto, come un intimo nido. Un piccolo showroom nel cuore della capitale, dove accogliere i propri clienti: in via Tomacelli 26.

Ma la novità più grande è che l’alta gioielleria entra a far parte del variegato mondo di SICIS. Dopo l’arte e il design, al di là del decoro architettonico, il mosaico diventa gioiello, e così SICIS dà vita a un nuovo progetto: SICIS Jewelry.

Da una antica tradizione del XVIII secolo, in cui i mosaici venivano eseguiti con la tecnica dello smalto tagliato; passando per la seconda metà del ‘700 in cui l’invenzione della tecnica della filatura della pasta vitrea diede la possibilità di creare tessere infinitamente più piccole, i micromosaici; fino ad arrivare all’invenzione dei malmischiati, dove la tavolozza cromatica diventava veramente illimitatata. Ed è proprio da questa tradizione che scaturisce l’ispirazione dei maestri del mosaico SICIS Jewelry. Sicis ha riacceso l’unicità di oggetti esclusivi rivisitando il micromosaico, oltre la memoria. Al lustro dell’oro e delle pietre preziose, si somma l’arte musiva: e nasce il micromosaico contemporaneo: un’esclusiva firmata Sicis.

Link: www.sicis.it