Archivi tag: Galleria Rossana Orlandi

La Speranza Fiorisce sempre…

“Hope Forever Blossoming” Ryosuke Uehara e Yoshie Watanabe D-BROS foto by arredoeconvivio.com

 

Progettato da Ryosuke Uehara e Yoshie Watanabe, il vaso Hope Forever  Blossoming è realizzato in vinile, pieghettato si espande quando è pieno d’acqua. Facilmente trasportabile, può ospitare comodamente otto fiori.

“Hope Forever Blossoming” Ryosuke Uehara e Yoshie Watanabe D-BROS photo by arredoeconvivio.com

D-BROS è un progetto di DRAFT, una società di grafica con sede a Tokyo. Dalla cancelleria a stoviglie e gioielli, i loro prodotti sono caratterizzati da uno spirito di giocosità. Un tema ricorrente è il crossover tra 2D e 3D. 

“Hope Forever Blossoming” Ryosuke Uehara e Yoshie Watanabe D-BROS

Il mio esempio preferito è la serie “Hope Forever Blossoming”  … con cui vi auguro buon primo Maggio!

“Hope Forever Blossoming” Ryosuke Uehara e Yoshie Watanabe D-BROS

 (acquistato presso lo Spazio Orlandi a Milano)

“Hope Forever Blossoming” Ryosuke Uehara e Yoshie Watanabe D-BROS

http://www.d-bros.jp/

 

Past & Future Piet Hein Eek per Veronese

Per quasi un secolo migliaia di pezzi hanno riposato nei magazzini dello showroom Veronese di Parigi. Preziosi vetri, soffiati a bocca dalla maestria degli artigiani muranesi, che non aspettavano altro che essere riportati alla luce.

Past & Future Piet Hein Eek per Veronese ph MGC spazio Orlandi

Ruben Jochimek, direttore artistico del marchio francese, a dato loro una seconda chance: ha invitato il designer Piet Hein Eek, che in quanto a riuso è un vero maestro, che li ha remixati usando come supporto un cilindro di vetro lavorato da 40 cm, con fonte luminosa LED.

http://arredoeconvivio.com/arredo-e-design/past-future-piet-hein-eek-per-veronese/

Tubi che possono essere assemblati tra loro per creare ardite composizioni e chandelier più complessi. Nasce così la collezione Past & Future.

Past & Future Piet Hein Eek per Veronese

Esposti ad Euroluce, Fiera Milano 2017 e allo Spazio  Orlandi a Milano Fuorisalone 2017.

Past & Future Piet Hein Eek per Veronese

https://pietheineek.nl/

MATERIALS WALLPAPER – Piet Hein Eek

MATERIALS WALLPAPER – Piet Hein Eek photo MGC dal Fuorisalone spazio Rossana Orlandi

 

Dopo il successo mondiale di Wallpaper di Scrapwood, Piet Hein Eek e NLXL introducono “Materiali”, che comprendono 8 disegni contemporanei. Ancora una volta questa collezione crea un magnifico effetto trompe l’oeil.  Rick Vintage, Direttore Creativo NLXL dice: “Questa nuova collezione sottolinea il nostro modo tradizionale di lavorare insieme a Piet Hein Eek. Abbiamo riprodotto materiali quotidiani, come pietra, legno e marmo. Siamo certi che questa nuova collezione troverà la sua strada sia per i consumatori che per progetti in tutto il mondo”.


MATERIALS WALLPAPER – Piet Hein Eek

I dieci soggetti di Materials riproducono con uno scenografico effetto trompe d’oeil l’immagine di altrettanti materiali che vanno dal marmo, al legno e ai mattoni declinati in numerose varianti cromatiche. Molte aziende hanno proposto differenti tipologie di prodotti che imitano sulla superficie l’effetto estetico di altri materiali ma, nel caso delle carte da parati Materials, il risultato è particolarmente riuscito per eleganza e verosimiglianza.

MATERIALS WALLPAPER – Piet Hein Eek marble

Per ottenere un effetto così suggestivo e realistico, sono state accuratamente selezionate delle campiture murarie effettivamente esistenti come ad esempio, nel caso del soggetto marmoreo, una porzione di un antico edificio di Amsterdam.

MATERIALS WALLPAPER – Piet Hein Eek marble

Il rivestimento è stato poi acquisito ad alta risoluzione con lo scanner, i fogli di carta da parati sono abbinati in modo da ricreare l’effetto speculare delle venature.

MATERIALS WALLPAPER – Piet Hein Eek marble

Anche per il soggetto a mattoni è stata scelta una specifica parete, resa particolarmente interessante dall’usura creatasi nel tempo. Con queste carte da parati i materiali “antichi” acquisiscono un effetto estremamente moderno in grado di connotare in modo inconsueto ambienti caratterizzati da stili diversi.

MATERIALS WALLPAPER – Piet Hein Eek mattoni

http://shop.rossanaorlandi.com/

https://pietheineek.nl/

 

STILL WATER 2016 -STUDIO WIEKI SOMERS

STILL WATER 2016 -STUDIO WIEKI SOMERS
STILL WATER 2016 -STUDIO WIEKI SOMERS

«Davanti all’acqua profonda, scegli la tua visione; puoi vedere a tuo piacimento il fondale immobile o la corrente, la riva o l’infinito; hai il diritto ambiguo di vedere e di non vedere […]. Una pozzanghera contiene un universo. Un istante di sogno contiene un’anima intera» [Bachelard 1992, 67]


STILL WATER 2016 -STUDIO WIEKI SOMERS
STILL WATER 2016 -STUDIO WIEKI SOMERS

Thomas Eyck durante il design week milanese 2016 ha presentato “Still Waters. Per la collezione 2016, una serie di oggetti centrati sul tema “acqua”: Wieki Somers e Dylan van den Berg creano “Still Waters“, una serie di cinque vasi in vetro rappresentazione poetica di una fase del ciclo dell’acqua. I vasi incarnano anche un tema di attualità e si riferiscono in modo sottile all’ambiguo rapporto dell’uomo con la natura, e al suo impatto con essa. Lo Studio Wieki Somers ha spinto gli artigiani al limite delle loro capacità, con risultati stupefacenti.

STILL WATER 2016 -STUDIO WIEKI SOMERS
STILL WATER 2016 -STUDIO WIEKI SOMERS

Il team ha collaborato con tre produttori (Van Tetterode Glas di Amsterdam, la Royal Leerdam e Pierre Glas Vilvoorde), ciascuno per la propria specializzazione.

STILL WATER 2016 -STUDIO WIEKI SOMERS Design Week 2016 Galleria Orlandi
STILL WATER 2016 -STUDIO WIEKI SOMERS Design Week 2016 Galleria Orlandi ph: mgc

 

STILL WATER 2016 -STUDIO WIEKI SOMERS Design Week 2016 Galleria Orlandi ph: mgc
STILL WATER 2016 -STUDIO WIEKI SOMERS
Design Week 2016 Galleria Orlandi ph: mgc

 

STILL WATER 2016 -STUDIO WIEKI SOMERS Design Week 2016 Galleria Orlandi ph: mgc
STILL WATER 2016 -STUDIO WIEKI SOMERS
Design Week 2016 Galleria Orlandi ph: mgc

 

http://www.studiowiekisomers.com/

 

RO- Rossana Orlandi – Design d’avanguardia

 

La Galleria Rossana Orlandi
La Galleria Rossana Orlandi

La Galleria Rossana Orlandi, in via Bandello, è da anni punto di riferimento nel mondo del design e opportunità per giovani talenti. Una delle gallerie di design più importanti a livello internazionale, ex fabbrica di cravatte, aperta ormai, dal 2002.

La Galleria Rossana Orlandi
La Galleria Rossana Orlandi

Spazio decisamente meritevole di essere visitato… nasce con l’intento di dare visibilità ad artisti emergenti, con pezzi unici.

La Galleria Rossana Orlandi
La Galleria Rossana Orlandi

 

La Galleria Rossana Orlandi
La Galleria Rossana Orlandi

Tra questi, JAMESPLUMB, Maarten Baas, Nacho Carbonell, lo spagnolo Nacho Carbonell, gli olandesi Piet Hein Eek e Maarten Baas, la slovena Nika Zupanc, Astier de Villatte  e gli italiani Massimiliano Adami, Manuela Crotti, Benedetta Mori Ubaldini, Marcantonio Raimondi Malerba… ed altri ancora.

La Galleria Rossana Orlandi
La Galleria Rossana Orlandi

 

La Galleria Rossana Orlandi
La Galleria Rossana Orlandi

La Galleria, grazie anche a importanti collaborazioni oltre frontiera è il luogo dove scoprire anticipazioni e rivelazioni nel design d’avanguardia. Appena entrerete in questo Spazio verrete travolti dall’odore di internazionalità del luogo e dai colori della sua corte interna …

La Galleria Rossana Orlandi
La Galleria Rossana Orlandi

Qui vi lascio alcune foto dall’ultimo Salone, ma andare a perdervi in questo luogo è bello in qualsiasi momento dell’anno.

La Galleria Rossana Orlandi
La Galleria Rossana Orlandi

buona visita!

http://www.rossanaorlandi.com/

FRONT design

 

Bubble lamp Lighter

Surface Tension Lamp by FRONT for BOOO

Progettata da Front Design per il brand olandese Booo questa spettacolare lampada a LED leggera come una bolla di sapone. Esposta da Rossana Orlandi a Milano sotto il Salone del Mobile 2012.

Sofia Lagerkvist, Charlotte von der Lancken e Anna Lindgren sono i membri del gruppo svedese Front design. Le Front propongono dunque, un design di tipo emozionale, densamente ironico e capace di manipolare l’effetto prospettico con giochi di ribaltamenti di forme e usi.

Surface Tension Lamp_Booo

Le loro opere si basano su discussioni comuni, esplorazioni ed esperimenti e sono tutti coinvolti nei progetti da idee iniziali al prodotto finale.

Oggetti di design anteriore, spesso, con la voglia di comunicare una storia all’osservatore sul processo di progettazione e sul divenire, circa il materiale di cui è fatta o sulle convenzioni nel campo del design.

Nel loro lavoro hanno assegnato una parte del making of design agli animali, ai computer o alle macchine.

Hanno fatto un interno in continua evoluzione, hanno creato oggetti con esplosioni, mobili robotica e una serie di mobili ispirati a fascino e magia.

Surface Tension Lamp_Booo

L’inusualità delle forme viene applicata a oggetti di uso quotidiano, sovrapponendoli di significati e funzioni.

Surface Tension Lamp_Booo

Nel 2003, hanno conquistato la critica… di origini svedesi, come Ikea che le ha volute come guest designer nel 2009, hanno spopolato alle passate edizioni del Salone del Mobile. Dopo aver girato mostre e saloni di mezzo mondo, collaborano con aziende come Moooi, Moroso, Kartell e Skitsch. Nel 2010 si aggiudicano il premio Designer of the Year 2010 assegnato dalla rivista Architektur & Wohnen a Colonia.

Video Surface Tension Lamp by FRONT for BOOO

 

http://www.frontdesign.se/

http://www.booo.nl