Archivi tag: FuoriSalone 2018

Dal Fuorisalone- Galleria Rossana Orlandi

Se siete a Milano in questi giorni del Salone, non perdetevi lo spazio di Rossana Orlandi a via Bandello!!!

Qui solo alcune immagini della parte dedicata al riciclo dei materiali …

Quest’anno infatti, da Rossana Orlandi, focus sulla green economy con Senso di colpa, progetto multidisciplinare dedicato al tema del riciclo e del design sostenibile, con proiezioni video e mostre che raccolgono i lavori di Dirk Vander Kooij, Nucleo, Massimiliano Adami, Alessandro Mendini, Pentatonic, Alcarol, Duccio Maria Gambi, UET, Andreu Carulla ed Ecopixel

 

Galleria Rossana Orlandi

 

Galleria Rossana Orlandi
Galleria Rossana Orlandi
Galleria Rossana Orlandi

 

 

Giulia Barela al FuoriSalone

Giulia Barela

I gioielli di Giulia nascono nel cuore di Roma, nell’Atelier di Piazza San Pantaleo, vero e proprio ingresso al più importante gioiello Barocco romano: Piazza Navona. Dal 2011 Giulia Barela lascia fluire tutta la sua creatività. Le vendite, i riconoscimenti, le esposizioni, la crescita creativa e artistica, l’ispirazione si moltiplica e i gioielli di Giulia scoprono nuovi orizzonti, internazionali. Pur caratterizzando tutte le Collezioni con un’esclusiva impronta artigianale, Giulia Barela Jewelry è presente in circa quaranta punti vendita sull’intero territorio nazionale ed estero, dalla Francia alla Spagna, dal Giappone all’America.


Giulia Barela

INDIAN LEAVES in bronzo bagnato in oro 24k.Natura, luce, emozione. Questi sono gli elementi con i quali Giulia scolpisce la materia. Il senso scultoreo di Giulia è istintivo e primordiale. Attraverso una sensibilità estetica di matrice culturale contemporanea, Giulia modella le forme creando texture dettagliate, superfici lisce, talvolta ruvide o graffiate. Ogni dettaglio è studiato con cura cosi come le imperfezioni superficiali dei metalli sono dovute a un processo scultoreo che non trova nella fredda perfezione geometrica la sua modalità espressiva. Indian Leaves si ispira alla bellezza della natura, nei suoi dettagli microscopici riportati in rilievo attraverso le superfici.

Giulia Barela

ENCHANTED: la nuova collezione FW2017/2018in argento 925 e bronzo bagnato in oro 24k.La collezione Enchanted si compone di 20 modelli, tutti diversi l’uno dall’altro per forme e indossabilità. I gioielli, ispirati al tema del serpente, ne investigano i diversi aspetti, formali e concettuali: dallo sguardo, alla pelle, alle spire, fino ai suoi eleganti e sinuosi movimenti. La collezione si divide in microgruppi di ornamenti che ne interpretano le diverse simbologie e caratteristiche. Gli occhi sono rappresentati da ovali, con fessure e superfici zigrinate che incantano chi li osserva. La pelle è scolpita come una texture squamosa, composta da scaglie e creste, che avvolge e protegge. 

Giulia Barela

Le spire sono rimodellate in corpi scultorei che si avviluppano e strisciano, rimandando ad una percezione di sensualità. Piccoli serpenti, infine, giocano tra le dita e le orecchie, oltrepassandole, cosi da creare effetti ottici, stile trompe l’oeil, che incuriosiscono e affascinano. Enchanted è una collezione di design dal carattere forte, progettata per una donna carismatica, consapevole di se stessa e del potere che emana.

Giulia Barela

www.giuliabarela.com

Instagram: @giuliabarelajewelry |Facebook: GiuliaBarelaJewelry

Poudre la nuova collezione di Atelier Macramè

 

Collezione Poudre di Atelier Macramè

 

La nuova collezione di Specchi Poudre è la prima appartenente alla serie Episodic Memory – 125 ms di cui faranno parte oggetti nati dalla rilettura di frammenti della memoria, dalle esperienze vissute custodite nei “cassetti della memoria” dell’infanzia. Ne esce una lettura personale e intima da cui prendono forma oggetti che hanno una componente autobiografica. Il nome deriva dalla memoria episodica, la memoria di tutti gli avvenimenti della nostra vita, un tipo di memoria a lungo termine.


Collezione Poudre di Atelier Macramè

Poudre collection

è uno specchio rotondo, da tavolo o da muro decorato sul retro con tema geometrico realizzato con la tecnica della scagliola, una tecnica antica di intarsio che nacque tra la fine del cinquecento e i primi anni del seicento per “imitare” marmi e pietre dure con una mescolanza di gesso colle naturali e pigmenti colorati. Lo specchio poggia su una base in marmo costruita su misura. Le forme sono semplici, intuitive. Si tratta di un prodotto in serie limitata realizzato da artigiani esperti di questa tecnica antica.

Collezione Poudre di Atelier Macramè

Poudre Collection (in francese cipria), si ispira alle tonalità pastello dei tradizionali portacipria molto in voga negli anni40. Poudre inoltre significa anche polvere, un chiaro richiamo alla tecnica artistica della scagliola che utilizza tra l’altro la polvere di selenite. Lo specchio ha due lati, da un lato può essere usato per specchiarsi mentre dall’altro resta un oggetto strettamente decorativo. Queste due funzioni possono essere svolte sia se posto sulla base che se appeso al muro.

Collezione Poudre di Atelier Macramè

 

Poudre Collection Duo

è invece una coppia di specchi dalla forma circolare che può essere da tavolo, da muro o da indossare. Il retro è ancora decorato con un tema geometrico realizzato con la tecnica della scagliola. Gli specchi poggiano su una base in marmo nero. Come tutta la collezione Poudre, si ispirano alle tonalità pastello dei tradizionali portacipria degli anni ‘40, ma questa versione in particolare si richiama allo specchio da borsetta. Lo specchio ha due lati: da un lato può essere usato per specchiarsi dall’altro resta un oggetto strettamente decorativo.

Collezione Poudre di Atelier Macramè

Atelier Macramè è un progetto di Laura Calligari, architetto e designer, nato per dare luce ad oggetti pensati per la casa o per il contract, oggetti artistici in edizione limitata. Le collezioni, nate inizialmente per conoscere e approfondire l’uso di tecnologie e materiali classici quali ceramica, legno, marmo, ecc.., sono realizzate con il supporto di selezionati artigiani locali che esprimono la loro eccellenza manifatturiera in oggetti di design contemporaneo. Accanto a queste collezioni, si affiancano progetti sperimentali che fanno uso di tecnologie innovative come stampa 3d taglio laser. Dopo gli studi in architettura, Laura Calligari fonda nel 2010 un magazine  dedicato al design da allora si appassiona sempre di più all’argomento così nel 2013 crea Atelier Macramè e diventa designer di oggetti e collezioni in piccola serie, sempre ispirati alla semplicità e alle tradizioni del quotidiano.

Collezione Poudre di Atelier Macramè

Atelier Macramè partecipa al FuoriSalone 2018 a Milano Design Market, evento nell’ambito di Isola Design District con il progetto Poudre, una collezione di specchi in serie limitata realizzati a mano da artigiani toscani.

www.ateliermacrame.it/

info@ateliermacrame.it