Archivi tag: FuoriSalone 2018

ECOPIXEL – DELTA LINE e ALESSANDRO MENDINI

 

ECOPIXEL da Rossana Orlandi

ECOPIXEL: UN NUOVO MATERIALE RICICLATO SOSTENIBILE


ECOPIXEL – DELTA LINE

Ecopixel è un nuovo metodo per riciclare la plastica; è composto al 100% da polietilene a bassa densità (LDPE) che fonde a 120 ° C e può quindi essere ri-fuso un numero infinito di volte senza alterarne le proprietà. A causa di questo basso punto di fusione, anche l’impatto ecologico durante la sua trasformazione è inferiore a molte altre materie plastiche. Come si scioglie in diverse forme e colori, non mescolando i pigmenti del materiale di scarto “grezzo”, mostra un aspetto pixelated facilmente riconoscibile. ECOPIXEL è una produzione 100% made in Italy.

ECOPIXEL DELTA LINE da Rossana Orlandi

Ogni DELTA diventa un pezzo unico perché i pixel si fondono in modo casuale nel processo di produzione. I colori mostrati nelle foto non sono standard, le tonalità dipendono dai colori del materiale riciclato che sono disponibili al momento in fabbrica.

ECOPIXEL DELTA LINE

Grazie all’intuizione visionaria di Alessandro Mendini, un “pixel” di 24×24 mm è stato sviluppato utilizzando materiale di scarto di plastica triturata come materiale di base. Il suo straordinario design ha spinto ulteriormente lo sviluppo della tecnica ECOPIXEL pressurizzata, mescolando l’intrigante mélange di 8 colori accuratamente selezionati casualmente nel mix-Mendini. L’innovativo “metodo di produzione rotazionale pressurizzato” di ECOPIXEL consente una forma croccante e piegata con linee di origami definite in modo preciso, ottenendo un aspetto contemporaneo che è radicalmente diverso dalle superfici arrotondate tradizionali che sono un sottoprodotto di tecniche di produzione più vecchie.

ECOPIXEL – Alessandro Mendini Chaise Longe “ALEX”

Chaise Longe “ALEX” è numerata: la tecnica ECOPIXEL combina in modo casuale pixel colorati, creando ogni volta un risultato distintivo. Ogni Chaise Longue è quindi unica. ALEX è numerato individualmente e viene fornito con certificato e copia numerata dell’originale © 2017 disegno. ‘ALEX’ è riciclabile al 100% e realizzato con materiali riciclati fino al 55%.

ECOPIXEL – DELTA LINE e Alessandro Mendini

http://www.ecopixel.eu/delta.html

RR201 – Andreau Carulla per Roca Recicla

RR201 – Andreau Carulla per Roca Recicla

Il progetto fa parte di una serie commissionata da El Celler de Can Roca (il miglior ristorante del mondo, 2013 e 2015 a Girona) per “Roca Recicla“, il loro ambizioso progetto di realizzare un ristorante a rifiuti zero attraverso l’uso del design.


RR201 – Andreau Carulla per Roca Recicla

RR201 utilizza il polistirolo espanso, notoriamente difficile da riciclare, e lo trasforma in mobili attraverso un processo completamente nuovo. Questo inizia con la pulizia delle scatole di polistirene espanso, che vengono poi triturati in materia prima e quindi compattati in uno stampo, utilizzando vapore iniettato. Dopo un rivestimento eco-compatibile, il risultato è uno sgabello molto resistente e leggero che pesa meno di 2 kg.

RR201 – Andreau Carulla per Roca Recicla (processo)

Il ristorante utilizza prodotti da 6 scatole di polistirolo al giorno e ogni singolo sgabello RR201 è costituito dalla quantità esatta di scarti di polistirolo risultanti. Ne uscirà da questo uno sgabello al giorno che sarà numerato con la data di consegna delle scatole di polistirolo originali. Anche se prodotto dalla muffa, ogni sgabello varia in base alla trama superficiale, il che significa che non ci sono due esattamente uguali, sottolineando la relazione tra gli ospiti ei migliori prodotti del mondo attraverso il materiale.

El Celler de Can Roca · 2018

RR201 – Andreau Carulla per Roca Recicla

Designer Andreau Carulla

Spazio Rossana Orlandi Via Matteo Bandello, 14/16 20123 Milano

RR201 – Andreau Carulla per Roca Recicla by Rossana Orlandi

http://www.andreucarulla.com/

(GIRAFFE CHANDELIER) e gli altri Animali di Marcantonio Malerba

(GIRAFFE CHANDELIER) e gli altri Animali di Marcantonio Malerba

Dall’ultimo Salone del Mobile 2018:


(GIRAFFE CHANDELIER) e gli altri Animali di Marcantonio Malerba da Rossana Orlandi

“Gli animali e la loro sagoma hanno una forte attrattiva su di me. Penso sia così per tutti: è un richiamo atavico, antico, sia per l’istinto che è in noi sia per il semplice riferimento alla natura. Nel mio lavoro cerco di indagare sulla relazione che l’uomo instaura con la natura, fino a trovare la sintesi che esprime il nostro atteggiamento o che alluda a paradossali dinamiche. Preferisco i concetti che fanno riflettere con una buona dose tragicomica. L’ironia è una cosa seria, se attraverso un sorriso può fare riflettere.”


What a Boar! Marcantonio Malerba da Rossana Orlandi

Dopo il successo delle “Monkey Lamp” e dei “Mouse Lamp” ho deciso di liberare il mio amore per gli animali e creare una collezione auto prodotta di pezzi esclusivi. La mia passione per la scultura mi ha spinto a cercare soggetti più artistici, plastici in modo da esprimere al meglio la voglia di usare le mani. Il mio desiderio era realizzare sculture di grandi dimensioni.  Ho immaginato una scena onirica, una giraffa trasognata che va a spasso con un lampadario in bocca, come incantata illumina la strada che percorre, ha la testa tra le nuvole perché è innamorata. “She’s in Love but She doesn’t know it yet” perchè la giraffa ha il cuore lontano dalla testa! Ho voluto aggiungere alle mie sculture questi lampadari antichi per renderle più esclusive e speciali, sia per il valore che hanno i componenti in ottone, sia per la difficoltà che ha la lavorazione della scultura che deve essere interamente eseguita a mano attorno al pezzo del lampadario. Per rendere la composizione ancor più magica ho lasciato il cavo elettrico come se fosse strappato, come se l’animale avesse rotto il pezzo da poco, ma la luce è rimasta accesa. Le sculture sono state realizzate con le mie mani con le tecniche della scultura classica, prima in creta poi stampate e infine riprodotte e ritoccate.  Dimensioni LxPxH: 65x155x210 cm

(GIRAFFE CHANDELIER) e gli altri Animali di Marcantonio Malerba da Rossana Orlandi


http://www.marcantonio.it/design/sending-animals-seletti

 

 

 

 

Gli origami di Tomoko Kodera

Gli origami di Tomoko Kodera presso lo spazio Rossana Orlandi

Molte unità tradizionali di lunghezza derivano da lunghezze delle parti del corpo umane nel mondo. Così ad esempio pollici e piedi sono unità di misura nate nell’antica Europa. Analogamente a queste unità, anche i paesi asiatici hanno utilizzato unità di misura in base alla lunghezza delle parti del corpo. Queste in Giappone sono chiamate sun e shaku. Un sun equivale a 3,03 cm e il nome di questa nuova linea di gioielli è profondamente basato su questa scala. Dalla dimensione base di cm 3.03 x 3.03 di piccoli fogli meravigliosi, puoi creare le varie forme e modelli di origami.

Gli origami di Tomoko Kodera presso lo spazio Rossana Orlandi

Questi origami si trasformano in orecchini e in spille molto originali. Immagina tu stessa che look potrai avere domani…. Quindi scegli un foglio… Come i biscotti della fortuna o il libro dei cambiamenti, ogni modello grafico su carta ha un significato per una vita migliore e come tuo portafortuna. Questi gioielli di origami sono disegnati da Tomoko Kodera, il designer di gioielli di fama internazionale.

Gli origami di Tomoko Kodera presso lo spazio Rossana Orlandi

Si trovano in vendita e da ammirare presso la Galleria Rossana Orlandi di Milano

http://www.tomoko-kodera.com/en/

Dilmos Tree Stories e altre proposte da non perdere

Richard Wood TREE STORIES Dilmos

In occasione della Design Week 2018 debutta TREE STORIES, la mostra creata per Dilmos da Richard Woods, celebre artista britannico che opera nel campo dell’arte, dell’architettura e del design. 


Richard Wood Dilmos

TREE STORIES apre un dialogo tra il mondo naturale (l’esterno) ed il mondo artificiale (lo spazio espositivo) e rappresenta il punto d’incontro tra il racconto creativo e la sua applicazione pratica. Un grande pilastro rivestito di pannelli con alberi stilizzati verdi e neri domina lo spazio espositivo di Dilmos e rappresenta l’asse centrale intorno al quale gli oggetti appaiono ruotare. L’installazione presenta una collezione composta da lampade da tavolo, sgabelli cilindrici, low tables, quadri ed uno specchio che insieme testimoniano una nuova esperienza creativa e l’evoluzione di textures e forme realizzate con la tecnica dei ‘woodblock printed patterns’, segno tipico del lavoro di Richard Woods. I ‘woodblock printed patterns’ sono pannelli di legno decorati con motivi stampati utilizzando una speciale tecnica d’incisione a rilievo chiamata Xilografia.

Dilmos
Jacopo Foggini Dilmos

Al piano di sotto gli artisti della scuderia di Dilmos tra cui Jacopo Foggini, che grazie alla lavorazione del metacrilato riesce a dar vita ad opere straordinarie e suggestivi labirinti di fili ed intrecci di colori.

Jacopo Foggini a Dilmos

http://www.dilmos.it/press/salone2018.html

 

Mono Mania Mexico: Bethan Laura Wood – Moroso

Mono Mania Mexico: Bethan Laura Wood – Moroso

 

“Sono vicina a coloro che navigano in quel mondo di produzioni catalogabile come “tailor-made”

Bethan Laura Wood


Mono Mania Mexico: Bethan Laura Wood – Moroso (photo intervista a Laura Wood)

Salone del Mobile 2018: Moroso utilizza lo spazio principale dello showroom di via Pontaccio per presentare un progetto tessile e di arredi della designer Bethan Laura Wood: Mono Mania Mexico, ispirato a un viaggio personale della designer inglese e alla cultura messicana degli anni 70. Una ricerca sul tessuto realizzata in collaborazione con Limonta, storica azienda lombarda.

Mono Mania Mexico: Bethan Laura Wood – Moroso

Bethan Laura Wood è una delle voci più originali del panorama internazionale del design.

Mono Mania Mexico: Bethan Laura Wood – Moroso

Questa prospettiva rende il suo lavoro riconoscibile, definibile, codificabile; l’intervento della sua mano si legge chiaramente anche quando applicato a tipologie di oggetti differenti, dalla lampada al coffee table. Bethan Laura Wood è è di quelle artiste che escono fuori dal coro!…

Mono Mania Mexico: Bethan Laura Wood – Moroso

http://www.bethanlaurawood.com/

http://moroso.it/