Archivi tag: Francesca Genti

‘Wondershelf’ – Artori Design e la poesia…

MI PROVO I TRUCCHI ALLA RINASCENTE

ammiro imbambolata i manichini

faccio pensieri suicidi al quinto piano:

mi chiama forte la vertigine del niente

verso l’abisso-primavera di Milano.

Francesca Genti

 


Francesca Genti ha creato, insieme a un’altra giovane poetessa, Manuela Dago, la “capanna editrice”, ovvero Sartoria Utopia. Dove ordinare piccoli libri coloratissimi di poesia contemporanea, cuciti a mano, gialli e arancione e verde: per salvarci dalla malinconia.

http://sartoriautopia.freshcreator.com/ita/home

La poesia l’ho scelta per il riferimento a Milano… dalla prossima settimana perlerò solo di Salone del Mobile che si terrà a Milano dal 12 al 17 aprile.

Wondershelf’ - Artori Design
Wondershelf’ – Artori Design

Invece il pezzo di design che ho scelto è di Artori Design e fa parte di quei Piccoli Dettagli che fanno la differenza, soprattutto per il mondo dei lettori… magari dove mettere i libri di poesia di Sartoria Utopia!

Il fermalibri è un oggetto discreto, spesso nascosto, essenziale però nel tenere i libri sempre in ordine su mensole o librerie. Questo è originale, moderno, d’arredo… unito chiaramente ai vostri inseparabili libri!

Wondershelf’ - Artori Design
Wondershelf’ – Artori Design

www.artoridesign.com/

“L’arancione mi ha salvato dalla malinconia”

Nei cieli liquidi, amniotici, notturni 
sfrecciavano pianeti, robot, astronavi 


Erano, questi colori, qualcosa di meraviglioso 


Soprattutto quando lottavano i robot 


Lʼarancione mi ha salvato dalla malinconia 


Pezzi di pianeti si staccavano, se li tiravano addosso


anche le stelle venivano mangiate 


Così per tutti i giorni, eternamente. Andando 


Fino a che si sprofondava nellʼinverno 


Le luci rinnovate del Natale, di nuovo, mi salvavano dal Male”

 

Francesca Genti ed. Sartoria Utopia

 

“L’arancione mi ha salvato dalla malinconia” è una lunga dichiarazione d’amore alla vita, lasciata rimbalzare tra amici, perduti e nuovi amori, madri, gatti, case/cose. Giunto alla quarta edizione, nel tempo ha cambiato carta, copertina, colore, ma non ha mai perso forza. Per sapere altro potete leggere l’articolo su: http://poetarumsilva.com/….

Per me qui è un’occasione per introdurre l’argomento del giorno, l’Arancione, visto che siamo sotto halloween… vi lascio due semplici ricette che contengono questo meraviglioso colore ricordando una celebre frase di Vincent Van Gogh “Non c’è blu senza il giallo e senza l’arancione”.

MERINGATA con salsa di Cachi e marron glacé

meringata con sciroppo di cachi e marronglaces

Ingredienti per 20 persone: 500 di meringhe; 1 litro di panna da montare; 1 stampo a forma di ciambellone + 1 piccolo stampo aggiuntivo. Sbriciolare le meringhe grossolanamente, in un recipiente, al termine unire la panna montata leggermente zuccherata e lavorare con una paletta. Foderare lo stampo a forma di ciambellone con della pellicola in modo che sbordi (vi sarà più semplice poi sformare il dolce) e riempitelo con l’impasto. Coprite con la pellicola e mettete in freezer per un giorno.

salsa di cachi: pulire con l’aiuto di un cucchiaio 3 cachi e frullateli. Metteteli in frigo e al momento servite il dolce accompagnato dalla salsa.

E un antipasto semplicissimo realizzato con delle semplici pizzette larghe tagliate a forma di fiore con sopra una salsa di cachi, un po’ di ricotta fresca e ‘nduja. Ottime nella loro semplicità!

Tartine di pizza cachi ricotta 'nduja
Tartine di pizza cachi ricotta ‘nduja

Buon Dolce!