Archivi tag: Fotografia

Trasparenti Vegetali: Pierre-François Couderc

Pierre-François Couderc
Pierre-François Couderc

Tutte queste immagini svelano consistenze, le vene, le imperfezioni, i colori, il vuoto, le forme, l’infinitamente nascosto di questa materia vivente. Ho giocato con le mie visioni “interiori”, ho “attraversato” alcuni misteri della natura, ho “illuminato” gi spessori per dare loro la vita, col mio occhio ho esaminato “l’interno”; continuerò la mia esplorazione per soddisfare le mie fantasie: attraversare la materia alla ricerca della luce (Pierre-François Couderc)


Pierre-François Couderc
Pierre-François Couderc

 

Pierre-François Couderc
Pierre-François Couderc

 

Pierre-François Couderc
Pierre-François Couderc

Assonanze: Laura Forte

Laura Forte
Laura Forte

 

Sono ferma in un punto ed osservo, tutto si muove intorno a me. Immagini, suoni, luci, colori, percezioni, tutto mi attraversa e nella mia mente prende forma. L’arte si compone e si fonde nella mia vita. (Laura Forte)

 


 

 Laura Forte Points
Laura Forte “Points”

 

corrispondenza armonica, di suoni, colori, forme, e altro

Laura Forte Rainbow
Laura Forte “Rainbow”

Attenta osservatrice del mondo che la circonda, dei colori, delle immagini, delle luci. Trae le sue idee dalla fotografia, dalla letteratura, poesia e musica.

Laura Forte Fiori
Laura Forte “Fiori”

Le sue composizioni, surrealiste ed evocative, combinano rappresentazioni digitali e analogiche connotandole con un tocco vintage e creando così delle opere espressivamente uniche, in un collage dove tutto è possibile.

Laura Forte "Orizzonte"
Laura Forte “Orizzonte”

Il Collage incuriosisce e fa soffermare lo sguardo su di sé come a volerne scoprire tutti i vari componenti. Incanta, accentra l’attenzione dell’osservatore riuscendo a stupire, affascinando.

Laura Forte "Butterfly"
Laura Forte “Butterfly”

Laura utilizza la tecnica del collage portando in luce il suo pensiero senza i vincoli imposti dalla razionalità, in modo spontaneo e fantasioso.

Così nelle foto …così nella rappresentazione dei suoi gioielli….

Laura Forte "Dot"
Laura Forte “Dot”

Laura Forte nasce a Copertino nel 1982. Studia a Lecce presso una scuola di Arte Orafa Applicata, prosegue poi gli studi all’Ente di formazione IRIGEM, Rosà (Vi) ottenendo il diploma di qualifica come orafo-incastonatore. Frequenta diversi stage, tra cui “GRASER Gioielli”, prestigiosa gioielleria situata nel cuore di Bassano del Grappa e “MF” di Fernando Bonamigo laboratorio orafo a Rosà, con svolgimento del lavoro di oreficeria e modellazione a banco. Segue un corso di formazione superiore in gemmologia. Lavora in una ditta orafa, TRE ESSE gioielli a Nove (Vi). Nel 2005 apre nella sua città di origine il proprio laboratorio, lavorando a oggi come Orafo Incastonatore.

Laura Forte "Riccio"
Laura Forte “Riccio”

N.B. (i titoli alle foto sono dati dalla sottoscritta in relazione alle assonanze che mi sono state trasmesse dalle immagini)

Laura Forte "Linee"
Laura Forte “Linee”

 

http://www.lauraforte.it/

CATERINA ORZI E MARCELLO GEPPETTI – SOLO DI DONNA –

 SOLO DI DONNA invito

Dolce Vita Gallery 35 135 500 mm Via Palermo 41, 00184 Roma Italia Tel. 39 0648907239 – uff.: +39 0696841666 http://www.dolcevita-gallery.com/http://www.marcellogeppetti.com/ info@marcellogeppetti.com <Solo di Donna> Caterina Orzi e Marcello Geppetti mostra fotografica.

Vernissage 4 DICEMBRE 2014 – DALLE ORE 18.30  Finissage 18 dicembre 2014 –


L’uso del Contrappunto, come modo di condurre una narrazione su temi a contrasto, seppur complementari, definisce questa mostra che ha come protagonisti i due artisti, Caterina Orzi e Marcello Geppetti. La prima indaga l’emozione interiore della Donna raccontando, sulla sua pelle, la storia di un elemento ritrovato; il secondo, cerca di sorprendere i momenti intimi delle Star cogliendo, nei singoli attimi, la loro vera essenza.

In programma mostra fotografica, proiezione di film documentari e materiali d’archivio.

La Location della Mostra <Solo di Donna> è la Dolce Vita Gallery 35 135 500 mm – in Via Palermo 41, a Roma.La Marcello Geppetti Media Company, nasce per  valorizzare l’opera di Marcello Geppetti, fotoreporter d’assalto che ha documentato dal 1958 al 1998, fatti e costumi di questo paese con una sensibilità artistica fuori dal comune. In questo universo sconfinato di istanti è possibile riconoscere un tratto di storia del nostro paese che, per costanza, qualità e vita avventurosa non ha confronti.

Dolce Vita Gallery 35 135 500 mm Via Palermo 41 Roma
Dolce Vita Gallery 35 135 500 mm Via Palermo 41 Roma

A contrasto, Caterina Orzi artista-fotografa, espone immagini fotografiche tese a indagare l’emozione interiore della Donna la cui dignità è stata lesa e violata. <…Emozione profonda è appoggiare l’oggetto sulla pancia, mettere a fuoco la pelle viva. L’oggetto col suo movimento rivela la vena che pulsa, scandisce il tempo, gli attimi di vita.> (Caterina Orzi)

Le immagini, sono rivolte alla consapevolezza che ogni donna porta con sé del proprio agire. Lo scopo è di dare un messaggio di armonia ritrovata. <L’intenzione è di raccontare quella forza generatrice che la rende capace di affrontare ogni ostacolo. Dentro di sé ogni donna porta la forza di una cultura che si è consolidata nel tempo, rendendola artefice delle proprie azioni e delle proprie certezze. Un modo di fare cultura attraverso la figura femminile…>

L’Evento è correlato alla mostra fotografica <Amori dalla Cenere> (che inaugura il 25 novembre con finissage 18 dicembre 2014), che si terrà nella Biblioteca della Camera dei Deputati, a Palazzo San Macuto in Roma; mostra dedicata alla Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.

Un particolare ringraziamento a Carmela Ricci, attrice e alla Twilight Music S.R.L. per il suono. (poesie e prosa di Caterina Orzi)

La mostra <Solo di Donna> sarà visibile fino al 18 dicembre con i seguenti orari: dal lunedì al venerdì 14,00-20,30 – sabato 10,00-13,00

Per le foto Credits: Foto Marcello Geppetti – (c) Marcello Geppetti Media Company

e Caterina Orzi Arte Copyright

Con il Patrocinio di ROMA CAPITALE Assessorato alla Cultura, Creatività e Promozione Artistica

CASALE DEL GIGLIO Azienda Agricola S.r.l. Sponsor tecnico

Millesimato Parmigiano Reggiano Azienda Agricola Bertinelli Gianni e Nicola

a cura di Maria Grazia Cicala architetto e della Marcello Geppetti Media Company e castag54@studiocecc1.191.it a.dezzi@marcellogeppetti.com in collaborazione con Made in Tomorrow srl

(Maria Grazia Cicala)


Qualche accenno sugli artisti:

Caterina Orzi di Parma, fotografa, un’artista impegnata “al femminile”. Si è diplomata in “Maturità in Arti applicate” con specializzazione in “Decorazioni Pittoriche” presso l’Istituto d’Arte “Paolo Toschi” di Parma. Iscritta all’Università di Bologna al Corso di Laurea D.A.M.S. (Disciplina Arte, Musica, Spettacolo), ha frequentato i corsi tenuti dai professori Umberto Eco, Renato Barilli, Alfredo De Paz. Vive e lavora a Parma.

Immagini d’impatto, di grande intensità emotiva, ed espressiva che raccontano da un punto di vista particolare il corpo femminile violato e il percorso di rinascita compiuto dalle donne. 

“Il filo conduttore di queste immagini – ha affermato Caterina Orzi – non è la violenza dichiarata ma la violenza che c’è stata. Sono resti di quel che è successo. 

Sono fotografie che danno spazio alla meditazione, all’approfondimento, al pensiero, e che nascono dalla vita. Queste immagini nascono dal compito che deve avere un artista: assorbire e reinterpretare quello che succede”. Da segnalare la Mostra fotografica <Amori dalla Cenere> inaugurata il 25 novembre con finissage 18 dicembre 2014, presso la Biblioteca della Camera dei Deputati, a Palazzo San Macuto in Roma.

Photo: Caterina Orzi Arte Copyright
Photo: Caterina Orzi Arte Copyright

Marcello Geppetti (Rieti, 1933 – Roma, 1998)

E’ stato uno dei grandi fotografi italiani del novecento. Famoso per le foto della Dolce Vita e in particolare per “Il Bacio” tra Liz Taylor e Richard Burton che segna l’inizio della storia d’amore più famosa del cinema, in realtà fu un grande fotografo di cronaca e di vita tanto che il New York Times e Newsweek lo paragonarono a Cartier-Bresson e a Weegee.
 Le sue foto sono state proposte insieme a quelle di Andy Warhol e Cecil Beaton. Il suo archivio conta oltre un milione di negativi ed è curato dalla Marcello Geppetti Media Company. Della scorsa estate sono da segnalare due importanti mostre: Estorick Collection, Londra “The Years of La Dolce Vita 30 aprile – 29 giugno 2014” e CentrePompidou di Metz “Paparazzi! Photographers, stars and artists” 26 febbraio – 9 giugno 2014”

Foto Marcello Geppetti - (c) Marcello Geppetti Media Company
Foto Marcello Geppetti – (c) Marcello Geppetti Media Company

Dolce Vita Gallery 35 135 500 mm Via Palermo 41, 00184 Roma Italia Tel. 39 0648907239 – uff.: +39 0696841666 http://www.dolcevita-gallery.com/http://www.marcellogeppetti.com/ info@marcellogeppetti.com <Solo di Donna> Caterina Orzi e Marcello Geppetti mostra fotografica.

 

http://issuu.com/caterinaorzi/docs/catal…

http://issuu.com/caterinaorzi/docs/le_co…

http://issuu.com/caterinaorzi/docs/cater…

http://issuu.com/caterinaorzi/docs/cater…

 

CUT FOOD: BETH GALTON

BETH GALTON photography
BETH GALTON photography

Beth Galton è un nome conosciuto nel mondo della food photography: nella serie Cut Food ha preso il cibo, l’ha tagliato a metà … e l’ha fotografato.

BETH GALTON photography
BETH GALTON photography

Creando immagini dall’effetto originale e straniante, che colpisce lo sguardo e stuzzica l’appetito.

BETH GALTON photography
BETH GALTON photography

Ora Beth ha creato un secondo Cut Food. La fotografa americana non ha paura di riprendere cibi spazzatura: popcorn, bibite (in questo caso ha dovuto “bloccare” il liquido in gelatina) e pollo fritto.

BETH GALTON photography
BETH GALTON photography

Grazie alla tecnica anche un cono gelato alla menta diventa un capolavoro.

BETH GALTON photography
BETH GALTON photography

Ha una suprema attenzione al dettaglio e un forte senso della composizione.

BETH GALTON photography
BETH GALTON photography

Con la sua fotografia ha offerto una nuova prospettiva sul concetto di cibo. Il risultato è sorprendente, con motivi geometrici unici e una splendida fotografia concettuale del food. Visitate la sua pagina web….

 

http://bethgalton.com

Paesaggi Italiani

Paesaggi Italiani Edra foto Emilio Tremolada
Paesaggi Italiani Edra foto Emilio Tremolada

 

“La vostra anima è un paesaggio squisito.”

 

PAUL VERLAINE

 

Paesaggi Italiani è un sistema contenitore e per la divisione degli spazi progettato da Massimo Morozzi nel 1994 e prodotto da Edra. Il sistema grazie alla flessibilità del modulo e l’estrema semplicità costruttiva puoi essere utilizzato e realizzato con diverse “finiture” che lo personalizzano.

Paesaggi Italiani Edra foto Emilio Tremolada
Paesaggi Italiani Edra foto Emilio Tremolada

Per la collezione 2011 sulla struttura geometrica di Paesaggi Italiani si appoggiano materiali volutamente diversi scelti da Fernando & Humberto Campana e da Francesco Binfaré. Per interpretare questi mobili nella loro ricchezza e variazioni Emilio Tremolada, fotografo, ha scelto uno spazio ricco e prestigioso: la Reggia di Venaria Reale.

Paesaggi Italiani Edra foto Emilio Tremolada
Paesaggi Italiani Edra foto Emilio Tremolada

Qui tutti i Paesaggi Italiani:

interpretati da Fernando & Hunberto Campana con “Paglia”, lunghi fili di “raffia artificiale” trasformano l’immagine geometrica del mobile in una presenza totemica e arcaica.

Paesaggi Italiani Edra foto Emilio Tremolada
Paesaggi Italiani Edra foto Emilio Tremolada

e con ante “Tronco” progetto di Francesco Binfaré. Grandi assi di massello di mogano tagliate “al vivo”. I tronchi provengono da esemplari legalmente selezionati e abbattuti a fine ciclo di vita naturale in foreste primigenie pluri-colturali. Il legno è utilizzato e valorizzato nella sua piena bellezza, con le sue vene e i suoi nodi, magistralmente segato e piallato e finito a olio, impone con forza la sua naturalità.

Paesaggi Italiani Edra foto Emilio Tremolada
Paesaggi Italiani Edra foto Emilio Tremolada

www.edra.com/

La mostra istanbular di Aliantedizioni, Fuorisalone 2014 Milano

Aliantedizionifesteggia il suo 15° anno di vita

con una mostra dedicata alla città di Istanbul

in occasione del FuoriSalone 2014

Istanbular_immagine72

Fonte di ispirazione per tanti artisti, poeti e romanzieri, la metropoli turca non cessa di affascinare i visitatori di tutto il mondo anche grazie alle sue architetture complesse e alle ipnotiche decorazioni islamiche. Proprio le mille moschee, il Palazzo Topkapi e i quartieri del Serraglio, Sultanahmet, Bazar, Beyoglu, sono stati lo stimolo per alcune riprese fotografiche raccolte da Alessandro Loschiavo nel 2012 e per la loro recente elaborazione grafica ad opera di Samantha Acciuffi.

HagiaSophiaMeydani Fountain72
HagiaSophiaMeydani Fountain

Ne è nata una collezione di 27 immagini evocative, risultato di un percorso di scoperta per le strade della città che, in alcuni casi, diventano quasi delle trame bidimensionali. Queste immagini con richiami più o meno espliciti sia alla città antica che a quella moderna, vengono ora raccolte in una inedita pubblicazione, un piccolo quaderno illustrato, che abbina ad ognuna di esse, una pagina bianca per lasciare i propri appunti o disegni.

NewMosqueCourtDomes72
NewMosqueCourtDomes

Dunque un primo Aliante Notebook dedicato a Istanbul che vuole essere un compagno di viaggio tascabile e un contenitore di memorie ed emozioni.

TopkapiHaremChimneys72
TopkapiHaremChimneys

La mostra “istanbular” di Aliantedizioni in occasione del FuoriSalone 2014 sarà visibile dal 4 al 12 Aprile 2014 allo Spazio Ausonio, in Via Ausonio.

IstanbulModern
IstanbulModern

In allegato alcune immagini estratte da Istanbul AlianteNotebook.

 

www.aliantedizioni.it/