Archivi tag: food

Culurgionis sardi in agrodolce

Perfetti per un buffet, questa ricetta prevede come ingredienti base i culurgionis. Cosa sono? E’ un piatto tipico dell’Ogliastra della Barbagia e di Seulo. E’ una sorta di raviolo con vari ripieni, quello più comune ha un cuore di patate e menta. La forma ricorda quella di una spiga e venivano preparati per le festività di tutti i Santi.

Ingredienti per 4 persone: 12 culurgionis ripieni – salsa di soia – salsa agrodolce cinese – olio – sale

Lessateli in acqua in ebollizione per il tempo indicato sulla confezione. Dopo averli scolati conditeli con 2 cucchiai di salsa di soia. Rosolateli in padella antiaderente con 1 cucchiaio di olio, finchè risulteranno dorati. Serviteli con salsa agrodolce.

Chinari: chinotto e campari

Un aperitivo molto dissetante che ho avuto l’occasione di degustare a Milano?  Chinari! A piazza della Scala dal Barman del Trussardi caffè. Avevo chiesto un aperitivo poco alcolico ma intenso. E’ semplicissimo: basta miscelare Chinotto e Campari a piacere secondo i gusti, e molto ghiaccio. Io ho messo un pò più chinotto e ho usato il chinotto Neri. Un aperitivo a cui potete unire qualsiasi tipo di appetizer.

Coniglio alla “stemperata”

Ingredienti per 6 persone: 1 coniglio da 1 kg e 1/2 – 2 carote – 1 gambo di sedano – 1 cipolla – 1 giardiniera (sottaceti) – olive nere – aceto – sale – olio.

Questa è una ricetta che faceva mia suocera, viste le loro origini Siciliane! Mettete il coniglio in una padella con il sedano, la cipolla e le carote; fate rosolare un pò per imbiondire il tutto e aggiungete circa due o tre  bicchieri di acqua, sale e lasciate cuocere per circa 45 minuti, fino a quando l’acqua si è ritirata. Poi aggiungete olio, salare bene e fate rosolare per alcuni minuti, aggiungete aceto in abbondanza e fate cuocere fino a completa evaporazione. Unite al tutto una giardiniera a pezzetti e le olive nere. Lasciate per altri 15 minuti sul fuoco e poi spegnete. Il coniglio si gusta freddo, meglio se fatto la mattina o il giorno prima. Come contorno potete unirci delle patate fatte in padella. Potete degustarlo con un vino rosso o Nero D’Avola o Cerasuolo di Vittoria. Buon appetito!

Risotto con gli scampi

Ingredienti per 4 persone: riso  10 pugnetti – scampi 8 etti – passata di pomodoro 700 gr. – brodo vegetale tipo dialbrodo – aglio – sale – olio- prezzemolo- panna 1 cartoccetto.

Sgusciate gli scampi e metteteli in un recipiente con aglio e olio e fateli rosolare un pò; aggiungete una spruzzata di vino e tenete sul fuoco medio fino a farlo evaporare; aggiungete la passata del pomodoro e lasciate cuocere per circa 45 minuti. Preparate circa 1 litro di brodo. Mettete in un recipiente, aglio, olio, riso; fate rosolare un pò per imbiondire l’aglio e il riso e poi cuocete aggiungendo un mestolo di brodo alternato con un mestolo di sugo con gli scampi. Continuate così fino a completa cottura del riso; togliete gli spicchi d’aglio e una volta finita la cottura aggiungete 1 cartoccetto di panna. Come abbinamento vini preferisco gustare il risotto con un Ferrari Brut Rosè bello freddo, e buon appetito.

Reginette con verdure

E’ un piatto che dedico ad una mia amica che ormai non frequento più; me l’ha cucinato una sera, a sorpresa, e l’ho apprezzato molto!…..una ricetta semplice, per chi ha poco tempo, ma ottima! Non mi piacciono molto i piatti con la panna…però questo è molto buono e di panna ne serve veramente poca!

Ingredienti per 4 persone: 1 melanzana grande – 1 carota – 1 zucchina – 1 peperone – 1 cipolla grande – 2 pomodori rossi – pasta reginette – panna 1 – olio – sale e pepe.

In una larga padella antiaderente, tagliate le verdure: la zucchina e la carota a fette lunghe (tipo la tempura giapponese), i peperoni a julienne grande, le melanzane a tocchetti, la cipolla e i pomodori. Salate e cuocete con poco olio per circa 20 – 25 minuti fino a quando le verdure sono cotte ma poco appassite (devono rimanere scrocchiarelle). Cuocete la pasta, scolate e mettete nella padella con mezzo cartoccio di panna (confezione piccola). Amalgamate e macinate poco pepe.

Tonno al sesamo con salsa di soia e chili

E’ un ottimo piatto da preparare in anticipo: la sera prima in modo che diventi compatto e sia più facile tagliarlo. Il tonno deve essere fresco e assolutamente poco cotto.

Ingredienti per 6 8 persone: 800 gr di tonno- 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva- 2 cucchiai di semi di sesamo bianchi e 2 cucchiai di semi di sesamo neri- germogli (io li trovo alla metro) o in alternativa 1 mela granny smith tagliata a fiammifero, due cipollotti e 1 cetriolo tagliato a fiammifero- salsa alla soia dolce- chili per pesce- sale e pepe.

Preparazione: 15 minuti più tempo per raffreddare il tonno 1-2 ore, meglio se una nottata intera.

Tagliare il tonno in senso longitudinale, ottenendo 2-3 lunghi filetti larghi 5 cm. Scaldate una grande padella antiaderente. Strofinate i filetti di tonno con olio d’oliva, salate e pepate e passateli nei semi di sesamo. Mettete i filetti nella padella, senza condimenti, e dorate su tutti i lati. Prestate attenzione alla cottura perchè il pesce deve restare rosa, all’interno. Una volta freddo, avvolgere il tonno nella pellicola e tenete in frigo per almeno 1 ora o meglio tutta la notte. Togliete il pesce dall’involucro e affettate a circa 5 mm. di spessore. Io l’ho servito disposto su un piatto con due ciotoline con soia e salsa chili agrodolce per pesce, e germogli. In alternativa ai germogli potete prepare un letto di cipollotti, mela e cetrioli tagliati a julienne, e appoggiarvi sopra il tonno.