Archivi tag: food design

Shiawase Banana – il nuovo packaging di Nendo

Shiawase Banana -packaging di Nendo
Shiawase Banana -packaging di Nendo

Nendo presenta la nuova veste grafica del packaging per Shiawase Banana – banane coltivate in una piantagione in un parco nazionale ad altitudini di 1000 metri o più, che si trova nella regione centro-settentrionale dell’isola di Mindanao, nelle Filippine – commercializzate da UNIFRUTTI Japan.

Shiawase Banana -packaging di Nendo
Shiawase Banana -packaging di Nendo

“Quando ci è stato chiesto di progettare l’imballaggio non volevamo fare qualcosa di stravagante, sarebbe stato del tutto fuori luogo per un marchio di banane ecologiche. Così abbiamo deciso di evitare scatole o materiale di imballaggio, e applicare adesivi sulla superficie della buccia della banana.” Spiegano i designer.

Shiawase Banana -packaging di Nendo
Shiawase Banana -packaging di Nendo

L’adesivo è a doppio strato, con il primo strato chei riproduce fedelmente la sensazione tattile e i colori della buccia di banana, anche i difetti come le macchie scure o i punti più chiari. Una porzione di questo adesivo è già staccata e, quando rimossa completamente, il secondo adesivo riporta un messaggio stampato sopra uno sfondo che riproduce la polpa del frutto. Piuttosto che riportare solo alcune informazioni circa la banana, Nendo ha creato un’atmosfera in cui si è costretti a leggere la storia dietro di essa.

Shiawase Banana -packaging di Nendo
Shiawase Banana -packaging di Nendo

I designer hanno anche progettato un sacchetto di carta per il trasporto dei frutti: la borsa è progettata in modo che, quando la maniglia di corda viene rimossa si possono facilmente estrarre i prodotti. Aprendo la borsa ci si accorge che è fatto di un foglio di carta a forma di una grande foglia di banano. Sul retro della borsa, è riportata una descrizione dettagliata dl Shiawase Banana.

Shiawase Banana -packaging di Nendo
Shiawase Banana -packaging di Nendo

Semplicemente Geniale!!!

“Banana Shiawase” è disponibile per la vendita solo in Giappone.

Foto di Akihiro Yoshida

www.unifrutti.co.jp/

www.nendo.jp/en/

MAI SENZA IL MIO AVOCADO: POLLO e GAMBERI IN SALSA DI AVOCADO

427eb24bc6867132_avocado.preview

Gli afrodisiaci sono il ponte gettato tra gola e lussuria. Immagino che, in un mondo perfetto, qualsiasi alimento naturale, sano, fresco, di bell’aspetto, leggero e saporito – vale a dire, dotato di quelle caratteristiche che si cercano in un partner – sarebbe afrodisiaco, ma la realtà è ben più complessa. (Isabel Allende)


La fortuna dell’avocado, coltivato sin dal 5000 a.C. e parte integrante della dieta di Aztechi e Maya, deve molto alla sua fama afrodisiaca. Il nome avocado, del resto, deriva dalla parola azteca ahuacatl, che significa testicolo. E quando i conquistatori spagnoli lo portarono in Europa si preoccuparono di sottolinearne le virtù stimolanti, “tanto che i sacerdoti cattolici lo proibivano alle loro pecorelle nel confessionale” (I. Allende). Si racconta che il re di Francia Luigi XV ne fosse un grande estimatore.

Importante sapere che, dal punto di vista dei macronutrienti, l’avocado è molto povero di zuccheri e ha un contenuto moderato di proteine.
La ricchezza in grassi è responsabile dell’alto contenuto calorico, ma non dobbiamo temere per la linea poiché, avendo un bassissimo indice glicemico, non stimola l’insulina. La ricchezza in micro-nutrienti inoltre, molti dei quali ad azione anti-infiammatoria, lo rende l’alimento ideale per chi è soprappeso o obeso.

Parlando di cucina, la ricetta più famosa in assoluto è quella della salsa guacamole, che secondo i puristi deve essere preparata solo con polpa di avocado schiacciata, lime e sale e volendo anche di un’accenno di peperoncino piccante.

Avocado2_ff-470x320

POLLO IN SALSA DI AVOCADO

ingredienti: 500 g di cosce di pollo disossate
- farina
- 2 uova
- 70 g di pangrattato
- 2 avocadi maturi
- 80 g di nocciole in polvere
-

per la salsa di avocado: 1 vasetto di yogurt
- 1 limone
- olio di semi di arachidi
- 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
- Sale qb

Schermata 2014-12-25 a 23.00.17

Tagliate il pollo a strisce nel senso della lunghezza. Passate i pezzetti di carne nelle farina e nelle uova sbattute. Aggiungete un pizzico di sale. Mischiate la polvere di nocciole con il pangrattato e passatevi i bastoncini di pollo. Friggeteli nell’olio bollente, io l’ho messo in forno con poco olio, finchè avranno raggiunto una colorazione dorata.

Schermata 2014-12-25 a 23.01.15

Sbucciate l’avocado e passate al mixer la polpa. Aggiungete l’olio d’oliva, un pizzico di sale, lo yogurt, qualche goccia di limone. Servite in tavola disponendo su ogni piatto i bastoncini di tacchino e la salsa, guarnendo il tutto con scorzette di limone.

Anche con i gamberi è ottimo la ricetta la trovate sempre sul mio blog! Qui vi posto la foto. Per una cena informale tra amici!

Gamberi in salsa di avocado
Gamberi in salsa di avocado

Design commestibile con Delphine Huguet

“un’evasione sensibile, talvolta scioccante, ma sempre deliziosa”

 

on the move Delphine Huguet 2009
on the move Delphine Huguet 2009

L’umorismo a tavola è fondamentale diventa produttore di convivialità!

on the move Delphine Huguet 2009
on the move Delphine Huguet 2009

 

Il biscotto pensato da Delphine Huguet si adatta alla tazzina del caffé. In mostra al Mart di Rovereto, nel 2013 dove l’eredità lasciata dall’esposizione è rimasta la riflessione finale sull’aspetto etico del cibo, associato alla parola futuro.

on the move Delphine Huguet 2009
on the move Delphine Huguet 2009

Design commestibile: lei progetta, produce, allestisce e poi, si mangia tutto fino all’ultima briciola, senza rifiuti!


Lei è Delphine Huguet, di professione designer-culinaria di fama internazionale.

Il suo lavoro mette sempre al centro l’ecologia, l’umorismo e la vena onirica, riesce a portare l’attualità in un piatto e dare modo di riflettere.

speculoos Delphine Huguet 2009
speculoos Delphine Huguet 2009

Si è diplomata presso l’ESAD di Reims a seguito di un programma multidisciplinare di studi che unisce progettazione grafica, design di prodotto, multimediale e design culinario.

speculoos Delphine Huguet 2009
speculoos Delphine Huguet 2009

 

Delphine Huguet Flying food artist

 

http://delphinehuguet.com/

RICE CUBE

RICE CUBE
RICE CUBE

 

Fantasia… creatività…e tante ricette da inventare

 

RICE CUBE
RICE CUBE

Rice Cube è un utensile originale che aiuta a realizzare i cubetti di riso in un modo nuovo e semplice. 

Niente più stuoie per sushi e riso speciale: ora è possibile fare piatti fuori dagli schemi, in poco tempo e a costo zero.

ricetta di arredoeconvivio con riso cantonese
ricetta di arredoeconvivio con riso cantonese

L’utensile utilizza infatti la compressione fisica per modellare il riso in perfetti cubetti. Non c’è bisogno di aggiungere aceto o zucchero (aumentando le calorie) per rendere il riso più colloso.

ricetta arredoeconvivio sushi e sashimi con rice cube
ricetta arredoeconvivio sushi e sashimi con rice cube

Una soluzione pratica ed intelligente! Se lo desideri potrai anche fare a meno di utilizzare l’alga nori. Può essere facilmente usato anche per le patate, la carne trita, la polenta, le verdure, la frutta, la pasta di mandorle e ogni alimento morbido che la fantasia ti suggerisce.

ricetta arredoeconvivio sushi e sashimi con rice cube
ricetta arredoeconvivio sushi e sashimi con rice cube

Rice Cube è un brevetto internazionale, sicuro con gli alimenti, lavabile facilmente in lavastoviglie e riciclabile al 100%. Utensile geniale per la tua cucina, anche i bambini lo ameranno!

 

 

www.ricecube.net/

Globalciocolat


Paolo Ulian Globalciocolat
Paolo Ulian Globalciocolat

Paolo Ulian, designer ironico e brillante, che ha messo  il suo talento  anche al servizio del food.

Qui: Tavoletta di cioccolato 
Edizione limitata 
Primo premio alla Mostra “Delicious e precious”
Las Vegas

 anno 2008.

Questa tavoletta di cioccolato ci racconta del divario di ricchezza tra i singoli paesi industrializzati e un intero continente come l’Africa. E’ sufficiente mangiare il diamante più piccolo “Africa” e poi il diamante “United States of America” per rendersi conto dell’insanabile disparità.

Paolo Ulian Globalciocolat
Paolo Ulian Globalciocolat

Il Food Design si pone esattamente a metà fra l’arte culinaria e il design. Il contenuto del piatto viene progettato per regalare un’emozione, che coinvolga i cinque sensi.

Torniamo un attimo indietro alle origini di questa disciplina culinaria…Le interconnessioni fra arti visive e pratica culinaria pare vengano dai Futuristi quando nel 1933, Fortunato Depero, pubblica sul settimanale “Futurismo”, un menù fondato su ricette e composizioni originali per il cenone di Capodanno.

 

http://www.paoloulian.it/

Decafé

Decafé Raúl Laurí
Decafé Raúl Laurí

Raúl Lauríè il creatore di “decafé”, un nuovo materiale brevettato a base di fondi di caffè utilizzati.

Perché il caffè?

Decafé Raúl Laurí
Decafé Raúl Laurí

Raúl Laurí riflette sui rifiuti di tutti i giorni alla ricerca di modi per riutilizzarli. In questo caso, ha scelto il caffè, conosciuto e consumato in tutto il mondo, considerando che è il secondo prodotto commercializzato nel mondo. Inoltre, il caffè è un vettore di esperienze, accadono ogni giorno migliaia di storie davanti a una tazza di caffè, allora perché sbarazzarsi di un prodotto così prezioso?

Decafé Raúl Laurí
Decafé Raúl Laurí

Dunque come si fa a riutilizzare i fondi del caffè?

Decafé Raúl Laurí
Decafé Raúl Laurí

Questo nuovo materiale è creato dopo un lungo processo di sperimentazione, pazienza ed entusiasmo, “credere in quello che fai ti dà la forza per ottenerlo” – dice Raul. Siamo riusciti ad ottenere questo materiale-sperimentale tramite alcune tecniche di cottura tradizionali.

Decafé Raúl Laurí
Decafé Raúl Laurí

Il processo è molto semplice, è quello di sfruttare i fondi di caffè, mescolati con un legante naturale e sottoposti ad un processo di trasformazione. Oggi ” decafé” è brevettato e la “ricetta” è un segreto.”

Immagini di processo sperimentali:

Decafé Raúl Laurí immagini sperimentali
Decafé Raúl Laurí immagini sperimentali

 

http://www.raullauri.com/