Archivi tag: dolci

Fresh Cherry Cake

Fresh Cherry Cake by arredoeconvivio

Una torta alle ciliegie, senza farina… un dolce dal sapore fresco come ricorda il nome: Fresh Cherry Cake, in linea con il periodo estivo.


Ingredienti: 1 kg di ciliegie lavate e denocciolate, 100 gr di biscotti sbriciolati tipo gallette, 5uova di cui 3 tuorli e 2 intere, 140gr di burro, 100 gr. di zucchero semolato, 80gr di cioccolato fondente sbriciolato, 80gr di mandorle tritate, zucchero a velo q.b.

In una ciotola lavorate a spuma il burro con lo zucchero, poi aggiungete i tuorli e le 2 uova intere; infine il cioccolato e i biscotti sbriciolati. Montate gli albumi a neve e aggiungeteli all’impasto; il movimento per amalgamarle al resto senza farle smontare sarà dal basso verso l’alto. Ungete una tortiera quadrata di 22/23 cm e mettete sopra le ciliegie.

Cuocete in forno preriscaldato a 180° C per circa 60/70 minuti.

Una volta pronta cospargete con zucchero a velo!

Le nuove paste di frutta di Exquisita

Le nuove paste di frutta di Exquisita

Ideali per accompagnare un té o allestire un raffinato buffet, si rifanno alle classiche gelées…


Ci sono sapori che richiamano immediatamente l’infanzia. Ad esempio le gelèes alla frutta che mi comprava la mia mamma: caramelle gommose in commercio ancora oggi; forse un po’ fuori moda ma proprio per questo con il fascino dei tempi passati.

Le gelées vantano storia antica: pare che le nobildonne, si dedicassero anche alla preparazione di marmellate, sciroppi e gelatine che poi servivano su tappeti di foglie d’alloro fresche.

Bene… da Exquisita a Rovereto “oggi vi aspetta una squisita novità: le paste di frutta! Non semplici caramelle, ma vera frutta, con sola pectina e zucchero di canna. Limone, fragola, lampone, ananas, kiwi, frutto della passione, mandarino, pesca e albicocca: e voi? Quale sceglierete?

Un dolce del passato… dolcemente attuale! Piace a tutti, dà energia e conquista al primo morso”.

https://www.exquisita.it/

Crostata di ricotta e amarene

 

Crostata di ricotta e amarene by arredoeconvviio.com

 

I dolci sono il mio debole. Gli ho dichiarato guerra con tutte le mie forze il giorno stesso in cui ho realizzato che avevo i denti. Sono un vizio più pericoloso dell’alcol o della droga perché è legale, non è considerato peccato e si può commettere in pubblico.

Isabel Allende, Afrodita


Ingredienti per la frolla: 300 gr di farina di grano tenero tipo 00 – 150 gr di zucchero 150 gr di burro 1 uovo Mezza bustina di lievito per dolci

per il ripieno:

500 gr di ricotta – 1 uovo solo il rosso – 200 gr di zucchero a velo – 2 bustine di vanillina – amarene sciroppate – mandorle tritate q.b.


Lavorate velocemente gli ingredienti per la frolla con la punta delle dita fino a formare una bella palla morbida e soda.

Imburrate ed infarinate uno stampo o, in alternativa, usate la carta da forno.

Stendete la frolla tra due fogli di carta da forno e create la base della crostata, poggiatela nella teglia su carta da forno facendo cadere il bordo. Con un cerchietto dentellato o uno stampo per la pasta intagliate il bordo facendo delle mezze lune, una vicino all’altra.

Spolverate la base con un trito di biscotti o di mandorle tritate. Lavorate a crema la ricotta con il rosso dell’uovo, lo zucchero e la vanillina. Versate la crema di ricotta sulla base e poi sistemateci le amarene. Girate all’interno tutte le punte delle mezze lune intagliate sul bordo.

Infornate a 180° per circa 40 minuti, lasciate raffreddare e sformate.

Buona Domenica!

 

Torta di polenta con ricotta

Torta di polenta by arredoeconvivio.com

Ecco qualcosa da mangiare usando i Finger-Dip!


Ingredienti: 150 gr. fioretto (farina gialla); 400 gr. di ricotta; 200 gr. di zucchero; 70 gr. di uvetta; 70 gr. di pinoli; acqua quanto basta; burro.


Mettete la ricotta in un recipiente e mescolate fino a quando sarà diventata cremosa; aggiungete lo zucchero, il fioretto, e l’acqua, quanto basta a renderla cremosa, ma non liquida.  Aggiungete  l’uvetta pre-ammollata in acqua tiepida, i pinoli e un pizzico di sale. Imburrate uno stampo da circa 22 cm., versatevi il composto e spolverizzate con poco zucchero, la superficie. Infornate per circa 45 minuti a 180° C. Una volta sfornata, io l’ho tagliata a quadrotti…

studio AMeBE Finger-Dip

Ottima!

Törggelen in Alto Adige

 

photo Montagna Bolzano di MGC

Ogni anno,  da Ottobre all’inizio dell’Avvento, la popolazione locale e i turisti si dedicano al Törggelen, una delle più amate usanze dell’Alto Adige. Un tempo in autunno i contadini dell’Alto Adige e i commercianti di vino si riunivano per degustare insieme il vino nuovo. Oggi il Törggelen abbina le passeggiate autunnali al piacere della gastronomia stagionale.  Dopo una camminata immersi nella natura ci si dà appuntamento nelle tradizionali osterie contadine chiamate Buschenschänke, per assaporare in compagnia Schlutzkrapfen (ravioli agli spinaci), canederli, carne di maiale salmistrata e salsicce con crauti. Il tutto accompagnato dal vino nuovo e per finire si gustano le castagne arrosto e i dolci Krapfen.


Krapfen by arredoeconvivio

La pasta dei Krapfen è farcita con ripieni diversi, quali mirtilli, albicocche, ricotta ecc.., proprio secondo la ricetta della nonna. Durante una visita in Alto Adige non può mancare una degustazione di questo dolce tradizionale.

Ingredienti per ca. 40 Krapfen al papavero

Per l’impasto:

500 g di farina- 60 ml di latte tiepido – 60 ml di olio – 60 ml di acqua tiepida – 1 cucchiaio di rum – 1cucchiaio di zucchero – 2 tuorli d’uovo – 1 uovo – 1 pizzico di sale

Per il ripieno:

200 ml di acqua – 250 g di zucchero – 250 g di semi di papavero, macinati finemente – 1 cucchiaio di miele – 1 pizzico di buccia di limone grattugiata – 1/2 cucchiaino di cannella – 1 bustina di zucchero vanigliato – 1 cucchiaio di rum

Io li preferisco con una semplice spennellata di marmellata di albicocca.

Inoltre servirà 1 uovo per spennellare, olio per friggere e zucchero a velo..

Preparazione dell’impasto:

Versare la farina in una grande ciotola e mescolarla con il latte, l’olio, l’acqua, il rum, lo zucchero, i tuorli, l’uovo intero e impastare fino ad ottenere una pasta liscia. Lasciare riposare l’impasto coperto per 20 min.

Preparazione del ripieno:

Bollire l’acqua con lo zucchero, aggiungere il papavero e continuare a cuocere. Aggiungere il miele, la buccia di limone, la cannella, lo zucchero vanigliato e il rum.

Completamento:

Dividere l’impasto in due parti, con una macchina per la pasta tirare una sfoglia sottile e tagliarla a strisce larghe 10 cm. Disporre il ripieno sulla metà delle strisce, ripiegare la pasta, premere i bordi e tagliare la pasta con l’apposita rondella.

Friggere a 190° fino a quando non sono dorati e croccanti da entrambi i lati. Poi far asciugare e spolverare con zucchero a velo.

Ricetta tratta da: So kocht Südtirol (Cucinare nelle Dolomiti)