Archivi tag: design

ScrapWood: Scarti del Legno, Piet Hein Eek

ScrapWood: Scarti del Legno, Piet Hein Eek

 

Oggetti di un quotidiano reinventato

che cercano di raccontare una storia

un’immagineun sogno

 


ScrapWood: Scarti del Legno, Piet Hein Eek

 

Piet Hein Eek, olandese, è considerato il precursore di una filosofia estetica innovativa, che si distacca da ogni tendenza contemporanea per creare oggetti d’arredo belli, solidi e senza tempo, che acquistano un fascino particolare…

ScrapWood: Scarti del Legno, Piet Hein Eek

Produzione vastissima, la sua, di cui caratteristica principale rimane l’utilizzo di pezzi di legno recuperati, che vengono da lui personalmente assemblati con tecniche tradizionali di falegnameria, e non solo.

ScrapWood: Scarti del Legno, Piet Hein Eek

Questi Tegelkubuskast sono dei mini-cabinet assemblabili tra loro…dei piccoli gioielli…

ScrapWood: Scarti del Legno, Piet Hein Eek


In Italia lo trovate in vendita sicuramente presso lo Spazio Rossana Orlandi di Milano.

ScrapWood: Scarti del Legno, Piet Hein Eek

http://www.rossanaorlandi.com/

https://pietheineek.nl/en/

Philip Sajet

creazioni di Philip Sajet

 

Dio parla a ciascuno solamente prima ch’egli sia creato,
poi va con lui silente nella notte.
Ma le parole, quelle prima dell’inizio di ciascuno,
le parole come nubi, sono queste:
Sospinto dal tuo intendere,
va’ fino al limite del tuo anelare;
dai a me una veste.
Dietro alle cose come incendio fatti grande,
sicché le loro ombre, diffuse,
coprano sempre me completamente.
Lascia che tutto ti accada: bellezza e terrore.
Si deve sempre andare: nessun sentire è mai troppo lontano.
Non lasciare che da me tu sia diviso.
Vicina è la terra,
che vita è chiamata.
La riconoscerai
dalla sua solennità.
A me da’ la tua mano

(“Sento Le Cose Cantare” Rainer Maria Rilke)


creazioni di Philip Sajet

In ognuno di questi pezzi, uno strano equilibrio tra gli assemblaggi di corpi trovati in natura con gli oggetti creati dalla mano dell’uomo, rivela la peculiarità di ogni specie, come anche la loro differenza.

creazioni di Philip Sajet

Così il lavoro di Philip Sajet, in continua evoluzione nel corso dei decenni, può essere visto come un ritratto multi-sfaccettato del limite della forma. E’ come se la mano del maestro, comunque in perfetto controllo dei materiali, delle distanze, delle forme a sua disposizione, si rilassasse di tanto in tanto e cedesse l’energia e la forma intrinseca delle cose che attraversano il suo percorso. E’ come se un Dio ubriaco, perso in momenti di auto-godimento, avesse lasciato le cose andare a modo loro, uscire fuori dalla sua portata e cambiare a tal punto da apparire nuove non appena rientrate nell’orbita del suo lavoro.

creazioni di Philip Sajet

I Gioielli, una volta usciti dal controllo del loro artista-demiurgo, diventano oggetti da indossare. Solo la personalità di chi li possiede potrà dare loro vita e importanza.

creazioni di Philip Sajet

 

creazioni di Philip Sajet
creazioni di Philip Sajet

Dal 14 novembre in mostra presso il MAXXI di Roma con Corpo Movimento Struttura.

Connessioni, strutture, equilibri di pesi e volumi: un lessico comune condiviso da gioiello e architettura, discusso e interpretato da Domitilla Dardi con gli autori coinvolti dal MAXXI. Attraverso le opere di sei grandi maestri internazionali – Babetto, Bielander, Britton, Cecchi, Chang, Sajet – viene raccontato il legame tra piccola e grande scala evidenziando in maniera inedita alcune particolarità del mondo del gioiello contemporaneo.

Insieme a Domitilla Dardi, curatrice della mostra, Giampaolo Babetto, David Bielander, Helen Britton, Monica Cecchi e Philip Sajet ricordano inoltre la figura e l’opera di Peter Chang a pochi giorni dalla sua prematura scomparsa.

http://www.philipsajet.com/

www.maxxi.art/it/

TIMOROUS BEASTIES

TIMOROUS BEASTIES

I Timorous Beasties condividono una visione del mondo dove le piante, gli animali e la società sono visivamente inestricabili.


TIMOROUS BEASTIES

I TIMOROUS BEASTIES riprendono motivi classici e li reinventano usando modelli esagerati e colori accattivanti per creare la loro famosa collezione di tessuti surreali e sfondi provocatori.

TIMOROUS BEASTIES

Per me i loro disegni sono vere e proprie opere d’arte. McAuley e Simmons eseguono anche creazioni personalizzate, come i tessuti per cappelli Philip Treacy e per gli interni di Teatri.

TIMOROUS BEASTIES

Sono sperimentali nell’approccio della stampa a mano e a macchina.

TIMOROUS BEASTIES

http://www.timorousbeasties.com/

 

INEQUILIBRIO – Moreno Ratti –

INEQUILIBRIO – Moreno Ratti –

metafora della vita?

portare al limite lo stato di equilibrio di un oggetto solido come il marmo traducendolo in design.


INEQUILIBRIO – Moreno Ratti –

“Oggi il marmo di Carrara è sempre più considerato solo come merce di scambio alla tonnellata. Per aumentare la resistenza tecnica alle sollecitazioni dei telai che trasformano i blocchi in lastre sottili, viene Resinato.”

INEQUILIBRIO – Moreno Ratti –

Moreno Ratti nasce a Carrara nel 1982. Dopo gli Studi di Architettura a Firenze, nel 2013 si dedica al design specializzandosi nell’ambito del marmo. In particolare lavora come resinatore e parallelamente come designer.

INEQUILIBRIO – Moreno Ratti –

INEQUILIBRIO è un gruppo dinamico di oggetti inclinati con angoli differenti. I vasi perfettamente bilanciati, sembrano quasi cadere, ma la solidità del materiale naturale li ancora in un suggestivo contrasto tra statica e dinamica.

INEQUILIBRIO – Moreno Ratti –

Progettato per Atelier Carrara:  serie di quattro vasi in tiratura limitata (solo nove esemplari) realizzati completamente a mano.

 

http://www.morenoratti.com/

Urchin Softlight

Urchin Softlight Molo design

Il suo curioso movimento è simile a quello di una creatura marina…


Urchin Softlight Molo design

Softlight è una serie di apparecchi espandibili a nido d’ape che creano una luce d’atmosfera. Possono essere usati da soli o in gruppi, per creare una qualità intima di spazio.

Urchin Softlight Molo design

L’urchin softlight ha un carattere unico che è irresistibile, l’interazione giocosa e invitante. La geometria tridimensionale del riccio si trasformerà in una moltitudine di forme, appena viene ruotato intorno al proprio centro. Il movimento elastico e mutevole della forma organica è simile alle creature marine e i pezzi, con un pò di fantasia, sembrano quasi vivi …

Urchin Softlight Molo design

Realizzati con lo stesso materiale tessile bianco come softlight nuvole e softwall softball + softblock, questi pezzi possono essere abbinati per creare ambienti fluidi e scultorei.

Urchin Softlight Molo design

design by Stephanie Forsythe + Todd MacAllen

 

https://molodesign.com/collections/lighting/urchin-softlight/

SOGNO RACCHIUSO di Gum Design

SOGNO RACCHIUSO di Gum Design

Potrebbe ricordare il fascino degli intramontabili secretaire, questo raffinato tavolino di Laura Fiaschi e Gabriele Pardi caratterizzato da una scatola segreta: “il sogno racchiuso” reso visibile solo da una piega, magari per custodire o nascondere corrispondenza e oggetti preziosi…. magari solo per nascondere i sogni della mente…


SOGNO RACCHIUSO di Gum Design

Tavolino che contiene un silenzioso doppio fondo evidente solo per un taglio imprevisto…


SOGNO RACCHIUSO di Gum Design

Attivita’ mentale che si svolge durante il sonno, caratterizzata da impressioni visive, sensazioni e pensieri. Sogni nel cassetto, progetti, fantasie, desideri non realizzati o irrealizzabili.

SOGNO RACCHIUSO di Gum Design

Sogno Racchiuso e’ prodotto in ferro naturale, molato a mano e verniciato opaco trasparente; sono abbinate lavorazione a taglio laser e saldatura manuale in un unico prodotto. Semplice tavolino che contiene un silenzioso doppio fondo evidente solo per un taglio imprevisto; la materia si fa presente in un gioco di contrasti cromatici tra “naturale e lavorato”, tra povero e prezioso, tra nascosto ed evidente. Il sogno e’ racchiuso, protetto e conservato in quel “cassetto” silenzioso, magico e prezioso.

SOGNO RACCHIUSO di Gum Design

Photo Laura Fiaschi 

http://www.gumdesign.it/gum/