Archivi tag: design eco

PIANTA LA MATITA!

Sprout

Basilico, salvia, timo, pomodoro, menta… e ancora, calendula e non ti scordar di me. 12 tipi di semi, si trovano in una capsula all’estremità della matita. Quando questa diventa troppo corta per essere usata, basta piantarla con la punta rivolta verso l’alto e innaffiarla.

Sprout

La capsula comincia a sciogliersi rilasciando i semi all’interno della matita: inizia così il processo di germinazione. Nel giro di qualche settimana ecco comparire erbe, fiori e frutta.

Sprout

E’ «Sprout», che in inglese significa «germoglio», un’idea di un gruppo di ingegneri meccanici e designer di prodotto del Mit, il Massuchussets institute of technology, una delle università scientifiche migliori al mondo. Il progetto si è concretizzato grazie ai quasi 40 mila dollari raccolti sul sito di crowdfunding Kickstarter: ora la matita «verde» è diventata una società a tutti gli effetti con una sede anche in Danimarca.

Sprout

 

Io l’ho comprata ieri al Bookong del Mart….

http://plantyourpencil.com/

Packaging biodegradabile: il caso CARLSBERG

Packaging biodegradabile: il caso CARLSBERG

Green Fiber Bottle

La prima bottiglia al mondo realizzata in fibra di legno, proveniente da fonti sostenibili e carta da macero, che rivoluzionerà anche il feeling con l’utente.


 

Packaging biodegradabile: il caso CARLSBERG

Carlsberg, la nota società produttrice di birra danese, sta sviluppato la prima bottiglia di birra interamente biodegradabile.

Il prototipo era stato presentato nel 2015 e si conta di lanciarlo sul mercato entro il 2019. La bottiglia è più leggera delle alternative in plastica e può essere realizzata in diverse forme e dimensioni. Il materiale impiegato è un composto di fibre del legno sviluppato in collaborazione con EcoXpac e gli alberi impiegati per ricavarne le fibre vengono ripiantati mano a mano che vengono abbattuti. La società è partita dalla creazione della Carlsberg Circular Community con il fine di ripensare il design e la produzione dei packaging del brand per eliminare gli sprechi e ottimizzare i materiali. Il risultato è un aumento del riuso e del riciclo.

Packaging biodegradabile: il caso CARLSBERG

Una bottiglia a zero emissioni potrebbe tornare utile non solo per il marketing aziendale, ma anche per l’ambiente della Terra, visto che nel 2013 il gruppo ha venduto 36 miliardi di bottiglie nel mondo.

Progettata in collaborazione con la società di imballaggio ecoXpac, l’Innovation Fund Denmark e l’Università tecnica della Danimarca. Potrebbe rilevarsi una rivoluzione epocale nelle modalità di confezionamento e distribuzione delle bevande questo perché, a differenza delle bottiglie di cartone presentate dalla PaperBoy Wines, al cui interno è presente una membrana di plastica necessaria alla modellazione e per rendere resiste la confezione al ghiaccio, le “bottiglie verdi” di Carlsberg potranno essere riciclate con il normale cartone/carta e si decomporranno naturalmente. Anche il tappo, notoriamente costituito da materiale difficilmente riciclabile, sarà realizzato in fibra di legno.

Un packaging rivoluzionario che, quasi sicuramente, sarà facilmente personalizzabile e quindi utile per la realizzazione di collezioni temporanee e/o partnership localizzate.

Oggi il mercato della birra è in crescita, riesce a coinvolgere un pubblico sempre più variegato, e una bottiglia a zero emissioni fornirebbe una spinta creativa al settore. Carlsberg vuole arrivarci prima di tutti, senza mai perdere di vista la qualità del prodotto. Nel caso in cui la Green Fiber Bottle diventi realtà, tutti i produttori di bibite dovranno adeguarsi.

www.carlsbergitalia.it/

 

 

Softseating dorato by Molo

Softseating dorato by Molo

“Volevamo celebrare e rendere omaggio all’immenso contributo che la carta ha dato alle arti, attraverso una serie di sgabelli a ventaglio Softseating, rifiniti in oro 24 carati” (Stephanie Forsythe e Todd MacAllen)


Softseating dorato by Molo

La seduta si chiude come un libro quando lo si mette via, per poi aprirsi generando sgabelli o piccoli tavoli. In alternativa, i moduli si possono collegare tra loro magneticamente fino a formare sedute lunghe e sinuose. Un tempo, gli artigiani, rilegatori e monaci applicavano un sottile strato dorato sul bordo della carta, con lo scopo pratico di salvaguardare il contenuto da polvere, umidità e luce del sole, ma anche con un valore simbolico di valorizzazione del manoscritto e di ciò che rappresentava.

Softseating dorato by Molo

Attraverso una tecnica centenaria, i bordi della carta kraft usata per gli sgabelli sono rivestiti con foglia d’oro 24 carati che rimarrà inalterata. Così le sottili pieghe dorate catturano la luce e richiamano i mobili in metallo dorato o le pale d’altare…

Presentate all’ultimo maison&objet 2017

http://www.molodesign.com/

 

Le Lanterne di Cartunia Design

Le Lanterne di Cartunia Design

 

Paesaggi domestici e momenti magici …


 

Le Lanterne di Cartunia Design

Cartunia Design presenterà la Nuova Collezione di Lanterne a Francoforte in occasione di Ambiente Messe 2016.

Gli animali- lanterne sono aumentati arrivando a 15 esemplari: Lena La Balena, Dante l’Elefante, Malco il Falco, Arturo il Canguro, Raffa la Giraffa  e Tino il Delfino, oltre ai classici Duccio il Cavalluccio, Rodolfo il Gufo, Caronte il Rinoceronte, Azelio il Coniglio, Licio il Micio, Lina la Gallina , Lello il Cammello, Otto lo Squalotto, Aza la Razza.

Per la prima volta entra in scena un animale a sospensione, che si tufferà con equilibrio nei vostri ambienti: Tino il Delfino.

Come ogni oggetto di Cartunia Design tutti gli animali sono facili da assemblare e il packaging è stato studiato per essere estremamente ridotto nell’ingombro e facilmente impilabile.

Le Lanterne di Cartunia Design

Gli oggetti Cartunia Design nascono da un pannello intagliato che si assembla attraverso semplici operazioni di piegatura pertanto non sono necessari particolari attrezzi oltre a quelli già in dotazione.

I modelli Zoo small portable, si avvalgono della tecnologia led, implementata con una base ricaricabile che permette il trasporto delle lampade senza cavi garantendo un’autonomia di 8 ore. la parte elettrica inserita all’interno della struttura di tutte le lampade garantisce assoluta sicurezza anche quando il prodotto viene maneggiato da bambini.  

Le Lanterne di Cartunia Design

Realizzate in Wood Wave, una carta in pasta legno lavorata a onda, appositamente progettata dal brand per garantire una struttura solida e durevole. Un rivestimento esterno di polipropilene che lo rende inoltre morbido al tatto e resistente all’umidità, lavabile e riciclabile.

Le lampade più magiche diventano Origami, un tributo all’antica arte giapponese di piegare la carta per creare infinite storie. Storie che si prestano ad essere forgiate in un’interpretazione più contemporanea del design come Moka, il grattacielo luminoso dal quale sgorga la luce, creando suggestivi giochi di rimandi e scenografie oniriche.

Le Lanterne di Cartunia Design

Francoforte HALL 11.1 STAND G39

http://www.cartuniadesign.com/

 

 

Cobogò Leone, Monica Geronimi e Luca Bosetti

Cobogò Leone, Monica Geronimi e Luca Bosetti
Cobogò Leone, Monica Geronimi e Luca Bosetti

Uno sguardo all’architettura sudamericana degli anni Cinquanta e uno agli interni contemporanei. Così l’architetto brasiliano Monica Geronimi, insieme a Luca Bosetti, ha ideato Cobogò Leone, un blocco in gesso ceramico eco friendly, per ambienti interni ed esterni, resistente all’acqua. 

Cobogò Leone, Monica Geronimi e Luca Bosetti
Cobogò Leone, Monica Geronimi e Luca Bosetti

Il nome del progetto è lo stesso degli elementi forati utilizzati nell’architettura brutalista, in cui prevale la potenza della materia grezza, lasciata a vista ma ingentilito dal colore. Leone è stato pensato per creare pareti divisorie uniche a seconda di come viene assemblato e dona un ricco gioco di luci e ombra all’ambiente.

Cobogò Leone, Monica Geronimi e Luca Bosetti
Cobogò Leone, Monica Geronimi e Luca Bosetti

http://mg12.it/

PuzzlePerser – Katrin Sonnleitner

PuzzlePerser - Katrin Sonnleitner
PuzzlePerser – Katrin Sonnleitner

PuzzlePerser, un tappeto che puoi creare come vuoi unendo a piacimento un mix di pezzettini di gomma riciclabili sintetici e naturali…


PuzzlePerser - Katrin Sonnleitner
PuzzlePerser – Katrin Sonnleitner

 

Non c’è un disegno predeterminato: Ricorda il modello persiano classico. Una speciale edizione limitata di puzzle persiano è disponibile presso kkaarrlls.

Dal 2011, in un tour mondiale della mostra a cura fra tradizione e innovazione.

PuzzlePerser - Katrin Sonnleitner
PuzzlePerser – Katrin Sonnleitner

http://www.katrin-sonnleitner.com/de/startseite/