Archivi tag: comunicato stampa

Essent’ial alla ECO DESIGN WEEK

Essent'ial
Essent’ial

Essenzialità Essent’ial è un concetto, uno stile di vita. Per vivere ogni giorno con rispetto verso le persone, la bellezza, la cultura e la natura. Per coglierne l’essenza.


copertina

Essent’ial partecipa alla
ECO DESIGN WEEK – Delta del Po, dal 23 al 26 giugno organizzata dall’Associazione INVILLAANGELI

Dal 23 al 26 giugno, nella zona del Delta del Po si svolgerà ECO DESIGN WEEK – Delta del Po, la settimana del vivere e saper fare eco sostenibile, organizzata dall’Associazione INVILLANGELI.

Un evento nuovo, che si occupa di progettare iniziative, beni e servizi in maniera responsabile, nel rispetto dell’ambiente.

Quattro giorni ricchi di eventi dedicati al futuro modo di pensare e vivere la sostenibilità: nell’architettura, nella produzione artigianale e industriale, nell’alimentazione e nel turismo.

Essent’ial, perfettamente in linea con
queste tematiche, espone i prodotti nello
spazio Eco Design Center (via Murazze
38, Portoviro) che ospita la mostra
‘Progetti e prodotti di Eco Design’. Mostra che presenta prodotti ideati nel rispetto della natura e per ridurre lo spreco di risorse. Oltre agli oggetti più rappresentativi del Made in Italy (sostenibile) i visitatori potranno visionare i progetti svolti dagli studenti delle Università del Design (Università IUAV di Venezia e Università di Ferrara).

Essent'ial
Essent’ial

L’azienda emiliana entra negli spazi della mostra con le Ecopoltrone – protagoniste indiscusse della campagna di Eco Design week, dalla conferenza stampa all’immagine centrale dell’evento – e gli Ecopouf, realizzati in fibra di cellulosa nei colori bianco, avana, grigio e nero, e lavabili in lavatrice.

Inoltre Albano Ghizzoni, titolare di Essent’ial, interverrà – il 25 giugno dalle ore 17.30 – come relatore all’ incontro su ‘Come nasce un prodotto sostenibile’.  Particolare attenzione sarà rivolta alla progettazione architettonica ed alle scelte di sostenibilità da perseguire per la salvaguardia delle risorse nella scelta dei materiali.

Infatti i materiali utilizzati da Essent’ial sono interamente realizzati con materie prime riciclate e certificate, nel rispetto dell’ambiente circostante.

www.essent-ial.com/

‘7 artists for 7 days’ – Contemporary Jewelry Exhibition

locandina evento

Per chi è a Roma dal 9 giugno al 15 giugno!!!

 

 


La mostra ‘ 7 artists for 7 days ’, alla sua prima edizione, fortemente voluta da Laura Helena Aureli, proprietaria dello spazio myday-byday, promette di essere un incontro di grande interesse artistico per il mondo del gioiello contemporaneo d’autore.

Il progetto, sviluppato insieme all’artista e curatrice Letizia Maggio, si propone di mettere a confronto e, nello stesso tempo, rendere fruibile al grande pubblico, il lavoro di sette designers di provenienza e formazione assai diversa, che creano gioielli unici attraverso l’uso di tecniche e materiali diversi tra loro.

L’evento vede la presenza di due artisti italiani e cinque stranieri, e i materiali utilizzati variano dal legno ai metalli preziosi, dagli oggetti  di recupero alla resina e all’ottone, dalla porcellana alle pietre semipreziose.

Schermata 2016-06-08 alle 19.41.43

Israeliana, una laurea allo Schenker college di ingegneria,  design e arte,  Noy Alon con il  suo lavoro avvia una riflessione sul trascorrere del tempo e sui cambiamenti , anche attraverso l’uso di sfumature, rilievi e monocromie.

Da Bucarest arriva Ana Barbu /UZURA, vincitrice del premio Autor 2016, eclettica personalita’ che dopo una laurea in letteratura e un’esperienza di lavoro come giornalista, si è formata  nel campo del gioiello , sperimentando svariate tecniche e materiali da autodidatta, ma anche frequentando la rinomata Scuola di oreficeria Assemblage di Bucarest. I suoi gioielli nascono da casuali ritrovamenti in luoghi per lei significativi, come la casa dei nonni, abbandonati ma ancora palpitanti di ricordi. E ogni pezzo è una citazione autobiografica, un’emozione ritrovata da trasmettere, attraverso le sue opere, alla persona che le indosserà.

Schermata 2016-06-08 alle 19.41.11

Poetici ma anche fortemente evocativi i gioielli di Fabrizio Bonvicini, uno dei due artisti italiani . I suoi pezzi sono realizzati in varie essenze di legno trattate in modo assolutamente naturale. Le stesse patine sono il risultato dell’ossidazione naturale del legno e la superficie non viene trattata con vernici o altro.

Completamente diverso il lavoro di Sebastién Carré, designer francese residente a Strasburgo. L’artista si propone di indagare, attraverso la creazione di gioielli costituiti da perle, pietre, filati e altro ancora, il rapporto con il corpo e la comunicazione interpersonale.

Giovane orafa italiana, formatasi in scuole e rinomati laboratori di oreficeria, Laura Forte realizza gioielli in metalli preziosi che esprimono il suo mondo interiore, convogliando i suoi sentimenti ed il suo sentire in incroci di linee eleganti e leggere.

Schermata 2016-06-08 alle 19.41.24

Christine Jalio, designer residente in Finlandia , che ha conquistato fama internazionale esponendo in occasione dei migliori eventi dedicati al gioiello contemporaneo in Europa, porta a Roma la sua ultima collezione ‘ Past, loss,future ’ . Con  questi gioielli , realizzati in silk clay, Christine racconta storie del tempo che passa e della vita prima e dopo grandi momenti di svolta e di transizione.

 Sono un inno all’effimero in natura i gioielli in porcellana di Patricia Gallucci: la vita, la morte, il passare del tempo , la forza e al tempo stesso la delicatezza , la semplicità e l’armonia della natura ispirano il suo lavoro. Nella sua serie Broken la Gallucci accosta alla porcellana elementi naturali ed enfatizza l’imperfezione per condurre alla scoperta, alla contemplazione, all’accettazione.

Appuntamento da non perdere, quindi, questa mostra – un’occasione per appassionati e curiosi per  osservare da vicino il mondo dell’arte da indossare – verrà inaugurata il 9 giugno alle 18.30 alla presenza di alcuni degli artisti.

Schermata 2016-06-08 alle 19.41.35

 


Letizia Maggio – curatrice

9 giugno – 15 giugno 2016

10.30 – 13.00 / 17.00 – 19.30

Via Luca della Robbia 76 – Roma

 

 

 

“LA LEGGEREZZA DELLE INTUIZIONI” PAOLO ULIAN

PAOLO ULIAN DOILY Danese
PAOLO ULIAN DOILY Danese

Vorrei che i miei oggetti fossero dei messaggi in bottiglia, lanciati con la speranza che qualcuno li raccoglierà

(Paolo Ulian da Domus)

 


 

PAOLO ULIAN DOILY Danese

DOILY e’ realizzato con un disco di acciaio tagliato al laser. Il disco, originalmente bidimensionale, può essere “stirato” dall’acquirente in modi diversi per assumere le funzioni di cesto portafrutta, piatto o vassoio.

PAOLO ULIAN DOILY Danese
PAOLO ULIAN DOILY Danese

Interessante e da non perdere se siete in zona la Mostra dedicata al designer italiano Paolo Ulian presso il Palazzo Mediceo di Seravezza dal 30 aprile al 30 maggio, a Lucca.

Danese è sponsor della rassegna antologica, a cura dell’Associazione Culturale Imaginificat.

Ulian, in questo momento fra i più versatili e importanti designer italiani, è considerato erede e ideale continuatore del fil rouge della creatività che, a partire da Castiglioni, Sottsass, Munari, Mari ha rinnovato, con ironia, versatilità, sensibilità estetica ed anche etica, l’insieme di oggetti che “popolano” il nostro quotidiano. Muovendosi con delicatezza e misura è capace di reinventare oggetti che fanno parte della memoria collettiva, portando a nuova vita materiali poveri e/o di scarto.

Tra questi la lampada Yap e il vassoio Doily disegnati per Danese che dal taglio di una sottile lamiera modellano forme inaspettate: un’idea che con semplicità produttiva, nessuno scarto di materiale, flat pack, rispetta a pieno i valori che il DNA di Danese condivide con la progettualità di Paolo Ulian.

Invito-Ulian


 

www.paoloulian.it/

http://www.danesemilano.com/

Salone Internazionale del Mobile 2016

campagna con testo logo

Inizia sempre un martedì di aprile e prosegue per l’intera settimana… in quei giorni si incrociano tutti coloro che intendono rimanere aggiornati sul mondo dell’arredo e del progetto.


55esima edizione, dal 12 al 17 nei padiglioni di Fiera Milano (Rho). Quest’anno, accanto al consueto arredo classico e di design vanno in scena le biennali Salone internazionale del Bagno ed EuroCucina, quest’ultima con l’evento collaterale TFK – Technology For the Kitchen. Non mancherà naturalmente il SaloneSatellite, alla sua 19esima edizione.

Il FuoriSalone e  l’Esposizione Internazionale della Triennale di Milano dal titolo “Design after Design” accompagneranno la grande mostra professionale, facendola vivere anche in città.

E, dal 8 al 10 aprile torna a fieramilanocity miart, la ventunesima edizione della fiera internazionale d’arte moderna e contemporanea organizzata da Fiera Milano. Esporranno 154 gallerie di 16 Paesi. La novità di quest’anno è Decades, sezione composta da 9 gallerie che ripercorrono il Novecento, di cui ogni galleria rappresenterà un decennio.

miart 2016 porterà l’arte per tutta la città di Milano grazie a eventi e mostre targati #miartweek.

https://www.salonemilano.it/

Loft B

LOFT-B_INVITO

A Lambrate Milano lo spazio di Gumdesign dal 12 al 17 aprile 2016

L’esibizione di carattere concettuale, affronta il tema del vivere quotidiano in una rappresentazione dello spazio abitativo.


atelier crestani
atelier crestani

 

Un concept espositivo del quotidiano per il Loft B del circuito Fuorisalone che sarà presentato a Lambrate per il Salone del Mobile di Milano 2016. Una rappresentazione di uno spazio abitativo dedicato a chi vive prodotti di qualità, funzionali, concreti; un incrocio di esperienze, emozioni, percezioni che si rafforza grazie ad un’esplosione di metodi e processi creativi che si innestano uno nell’altro come sedimentazione di esperienze, viaggi, racconti di vita. Loft B si mostra come una rappresentazione scenica di oggetti e personalità che dialogano durante una “tavola rotonda”; al centro il mondo del progetto con le sue sfaccettature e sensibilità, con la capacità di percorrere produzione industriale ed autoproduzione lungo un fil-rouge comune. Complementi d’arredo che utilizzano materie prime per ospitare oggetti nati dalla sensibilità di creativi provenienti da formazioni diverse, collocati nel mercato strategico del design di alta qualità in una ricostruzione vera e “spontanea” dello spazio abitativo.

studioformart
studioformart
offiseria
offiseria
gaetano di gregorio
gaetano di gregorio
gumdesign
gumdesign

 

client

Fuorisalone / 2016

LOFT B art direction Gumdesign


AZIENDE – Connect IdentityDaniele PaolettiDe+ArtDiecidecimiIvv952OffiseriaPortegoStudio Formart



DESIGNER – Davide AquiniAtelier Crestani Andrea e Simone Dell’AmicoGaetano Di GregorioSarah-Linda ForrerGumdesignIvdesignKanz ArchitettiBruno Larini MAT Matteo TamponeRoberto MonteValerio RomondiaGianmaria Sforza



Qui alcune immagini relative ad una selezione dei 62 prodotti che vivono nel Loft B a Lambrate dal 12 al 17 aprile 2016 per il Salone del Mobile di Milano.


CIRCUITO FUORISALONE LOCATIONVia Massimiano 25, Ventura Design District Lambrate / Milano

DATE12 / 17 aprile 2016dalle 10.00 alle 20.00

CONTACT LOFT Binfo@gumdesign.it

http://www.gumdesign.it/gum/sezioni/news_loft_b.html

De Padova nuovo concept

De Padova nuovo concept
De Padova nuovo concept

Dopo l’integrazione con Boffi, De Padova 
dal 28 ottobre 2015 ha un nuovo indirizzo: via Santa Cecilia 7, una traversa di corso Monforte. Un luogo familiare da riscoprire. Dove architettura, design e interior design si incontrano in una dimensione innovativa, con lo stile di sempre. 
La nuova casa di De Padova è lo specchio della casa dell’oggi, che non dimentica il passato e si apre a nuove relazioni e dinamiche. Lo spazio progettato dall’art director dei due brand, Piero Lissoni, in collaborazione con i rispettivi uffici marketing, è un luogo di luce e un laboratorio di idee.

De Padova nuovo concept
De Padova nuovo concept

Non si mostra alla strada, si annuncia con la chioma di un grande albero e insegne discrete, nell’estremità cieca della breve via Santa Cecilia. Ma l’esperienza che si vive all’interno – nel movimento fra i due livelli di complessivi 1100 metri quadri, nella relazione fuori/dentro e nel percorso innovativo fra scenografie di reali soluzioni abitative – richiama il rapporto con la città e la sua operosità. 
È un grande loft industriale illuminato da un’alta vetrata. 
Il concept con cui nasce lo store De Padova di via Santa Cecilia, integra nell’esposizione suggerimenti complementari agli arredi della collezione e li contestualizza con bagni, cucine e armadiature del gruppo Boffi, ma soprattutto con una libreria di materiali di brand partner selezionati: dalle piastrelle alle resine, dai legni ai tessuti per rivestimenti e tendaggi.

De Padova nuovo concept
De Padova nuovo concept

Tutto a disposizione della clientela che, guidata da un team interno di architetti potrà realizzare progetti integrali a misura – completi di sistemi di riscaldamento, condizionamento e domotici – di interni e di terrazzi e giardini. 
Il nuovo punto milanese De Padova, così concepito, farà da volano alla diffusione capillare nel mondo del rinnovato valore del marchio, attraverso un piano previsto fino all’aprile 2017. Dapprima inserendosi nel network esistente dei flagship Boffi e, con il completamento di gamma in corso, con negozi che replicheranno nello stile, quello di Milano. Si parte quindi per il momento con importanti shop in shop che nei prossimi quattro mesi si illumineranno a Londra, New York, Los Angeles, Miami, Francoforte, Zurigo, Barcellona, Anversa, Parigi, Montpellier, Cannes, Amsterdam, Rotterdam e Shanghai.

De Padova nuovo concept
De Padova nuovo concept

http://www.depadova.com/