Archivi tag: complementi di arredo

Bloom my Buddy: Niels van Eijk en Miriam van der Lubbe

Bloom my Buddy: Niels van Eijk en Miriam van der Lubbe

Per creare un centrotavola speciale potete ricorrere a Bloom my Buddy, che vi permette di giocare con la vostra creatività….. dando vita a personaggi sempre  diversi e divertenti!

Bloom my Buddy: Niels van Eijk en Miriam van der Lubbe

Sotto l’aspetto giocoso di grandi pupazzi si cela un sistema di vasi di plastica, composto da tre parti removibili. I fiori diventano così un oggetto di decorazione con cui dare ampio spazio alla fantasia.

Bloom my Buddy: Niels van Eijk en Miriam van der Lubbe

 

Bloom my Buddy: Niels van Eijk en Miriam van der Lubbe
Bloom my Buddy: Niels van Eijk en Miriam van der Lubbe

 

Bloom my Buddy: Niels van Eijk en Miriam van der Lubbe
Bloom my Buddy: Niels van Eijk en Miriam van der Lubbe

….nel 2008 In via Tortona a Milano, il Flower Council of Holland presentò la creazione dei designer olandesi Niels van Eijk e Miriam van der Lubbe, entrambi insegnanti della prestigiosa Design Academy di Eindhoven lungo la prestigiosa via della città…con un risultato unico….

Bloom my Buddy: Niels van Eijk en Miriam van der Lubbe

 

http://www.ons-adres.nl/bloommybuddy/

Zoé Ouvrier____ foreste del tempo sospeso

Zoe Ouvrier paravento

I soggetti sono alberi, tronchi dalla corteccia tormentata spogli, foreste con atmosfere misteriose sospese nel tempo….Un po’ ricordano il tessuto di Marimekko disegnato da Maija Louekari ….

Maija Louekari Marimekko

Paraventi e pannelli, da appoggiare o da appendere, le opere di Zoé Ouvrier, artista che vive e lavora a Parigi.

 

Zoé Ouvrier paravento photo by Courtesy of Triode

Artista francese nata nel 1975 a Montpellier.

Ouvrier Zoe ha scoperto nel 1998 la tecnica dell’incisione scultura su legno su unica matrice, tecnica del XIII secolo usata per la stampa di pergamene e libri.

Il suo lavoro consiste principalmente nella realizzazione di opere incise sul legno: tavoli in legno e schermi.

Creazioni di grande spiritualità. Preoccupata per il futuro del pianeta, l’artista si pone le domande sulle conseguenze dell’operato umano sulla natura.

Zoé Ouvrier paravento

Nel mese di aprile 2008, operaio Zoe ha creato le vetrine per Baccarat a Parigi.

 

Zoé Ouvrier paravento Ph: Florian Kleinefenn

“Il legno è come se fosse fatto di carne e nasconde vene e cicatrici, amo la casualità dei risultati sul legno: Venature cave, tracce di impronte digitali.”

 

Zoé Ouvrier paravento Ph: Florian Kleinefenn

http://zoeouvrier.com/

Zoe Ouvrier dipinto

The Guest ___Jaime Hayon per Lladro

The Guest Jaime Hayon per Lladro

L’azienda spagnola Lladró ha presentato a Maison et Objet 2012 il loro ultimo personaggio, The Guest, tra gusto urbano e  neo-barocco, creato dal designer Jaime Hayon.

The Guest Jaime Hayon per Lladro

La collezione è composta da tre soggetti, ognuno dei quali disponibile in due diverse dimensioni: la versione grande di The Guest è disponibile in una edizione limitata di 250 unità e solo i più piccoli verranno prodotti in una serie numerata.

The Guest Jaime Hayon per Lladro

Ogni creazione riflette una prospettiva diversa in base alla personalità del suo artista. Le opere attualmente disponibili sono da attribuire a Jaime Hayon, Tim Biskup e ai designers di Devilrobots.

The Guest Jaime Hayon per Lladro
The Guest Jaime Hayon per Lladro

La porcellana di Lladro e l’estro giocoso di Jaime Hayon, avevano già dato luogo alla creazione della Fantasy Collection….

Conversation Vase IB Jaime Hayon per Lladro

 

Conversation Vase IIA Jaime Hayon per Lladro

Le creazioni della collezione Fantasy è il giusto equilibrio tra espressione e funzione, la magia dell’inatteso per cui Hayon è noto per, che rendono questi pezzi veramente originali oggetti che, al di sopra del loro potenziale decorativo, risvegliano il senso di fantasia in chi li guarda.

Love Explosion B Jaime Hayon per Lladro

Tra le attrattive di questa collezione, la Clown Lamp, progettata per illuminare ogni genere d’ambiente, e che con un po’ di fantasia evoca tutta la poetica magia del circo.

Gold Cactus Jaime Hayon per Lladro

Sottraendo ogni particolare superfluo, la ludica ed elegante lampada di fine porcellana bianca, ha un naso d’oro che invita ad essere toccato e funziona da dimmer….

Clown Lamp Jaime Hayon per Lladro
The Family portrait Jaime Hayon per Lladro

images © Lladró atelier

The Masquerade II Jaime Hayon per Lladro

 

www.hayonstudio.com/

Tom Dixon__Maison & Objet

La gente ignora il design che ignora le persone

 

Chimero Frank

Bulb Chandelier Tom Dixon

Tom Dixon è sempre più anticipatore  delle tendenze nel design….

Bulb Chandelier Long Tom Dixon

 

Tra i prodotti più meritevoli di essere guardati e desiderati, c’è la lampada Bulb Chandelier: l‘illuminotecnica è la specialità di Dixon, con un basso consumo energetico e una dimesione over-size che è progettata per esaltare la bellezza della lampadina piuttosto che del diffusore….

Bulb Chandelier Round Tom Dixon

Dal 20 al 24 gennaio 2012 sarà presente alla fiera Maison & Objet per la prima volta a lanciare Eclectic di Tom Dixon, la prima collezione di accessori per la casa di tutti i giorni, articoli da regalo e oggetti di design.

Bulb Chandelier Wide Tom Dixon

Utilizzando materiali tradizionali e resistenti tra cui il rame, il marmo, la ghisa e il legno, questi prodotti sono fatti per essere utilizzati farne tesoro….

 

Bulb Single Reflector Silver Tom Dixon

Tom Dixon inizia la carriera di designer negli anni ’80 dedicandosi a una sorta di riciclaggio creativo del metallo. Da allora non si possono enumerare i materiali su cui non ha lavorato e sono più che varie le tipologie di prodotti realizzati, ma forse il suo nome è legato principalmente alla S-chair e alla Jack Lamp, lampada polifunzionale realizzata in polietilene stampato.

Void Light Mini Brass Tom Dixon

Dal 1997 Tom ricopre l’incarico di direttore creativo per Habitat.

Nel 2000 è stato insignito dell’Order of the British Empire per i servizi resi al design britannico. Da quando ha aperto il suo studio nel 2002, oltre a firmare prodotti per grandi marchi, progetta anche arredi d’interni.

Tra i maggiori esponenti di eco-design sicuramente Tom Dixon è uno dei designer più acclamati e ricercati al momento.

Il suo stile minimal è sempre attento alle problematiche ambientali ed i suoi prodotti sono sempre proiettati verso un’ottica di salvaguardia ambientale nonchè energetica. In questo senso la sua ultima creazione, la lampada GLOWB è la sintesi perfetta tra design ed etica ambientale.

Di Tom Dixon oltre al design, è da ammirare la filosofia progettuale. Dixon riesce a trascendere dai pregiudizi sull’eco-design, concentrandosi sulla creazione di prodotti nobili anche dal punto di vista estetico.

Glowb, per esempio, è una lampada che consuma l’80% in meno di energia, ma che riesce a sprigionare una bellissima luce calda e vivace e che ha un design attraente anche se semplice.

Bulb Chandelier Wide Tom Dixon

Nasce in Tunisia e all’età di 4 anni si trasferisce in Gran Bretagna. Studia alla Chelsea School of Art, ma lascia gli studi nel 1978 per suonare il basso in un gruppo musicale prima di diventare un saldatore autodidatta. Comincia la sua carriera di designer nel 1983, con spettacoli in scena al Titanic, un nightclub di Londra, dove mette in mostra i suoi lavori di saldatura. Alla fine degli anni ‘80 inizia a collaborare alla progettazione di sedie con grandi marchi italiani come Cappellini, un successo che lo porterà a metà degli anni ’90 a fondare la sua prima società: Eurolounge. Le prime creazioni di Tom Dixon sono già oggi pezzi da collezione battuti alle aste di tutto il mondo. Nominato capo del design di Habitat nel 1998, ne diventa art director poco dopo fino al gennaio del 2008, un ruolo in cui ha sostenuto l’idea di una vita quotidiana arricchita da un design moderno e semplice.

I lavori di Tom Dixon oggi sono regolarmente acquistati dai più importanti musei internazionali. Dixon lavora come product designer e decoratore d’interni, sia per la sua società sia per altre aziende e designer, tra cui Cappellini, Driade, Moroso, Swarovski, Terence Conran, Jean Paul Gaultier, Romeo Gigli, Ralph Lauren e Vivienne Westwood. Per capire l’ibrido imprenditore-designer che è Dixon e la sua visione del mondo, esemplificativo è il suo libro “World of Interior” del 2008, non la solita monografia, ma 700 pagine che indagano a 360 gradi sula natura di tutte le cose, animate e non animate. Tom Dixon ha aperto il suo primo store a Londra a Portobello Dock, Ladbroke Grove. Lo store presenta anche uno spazio riservato alla cucina, Dock Kitchen.

Eclectic Tom Dixon

 

http://www.tomdixon.net/

GIORNI DA LEONE

Plastici e ruggenti

i leoni interagiscono con il vassoio

il portagioie e il candeliere quasi fossero elementi monolitici

il solid surface, materiale principe della collezione

evoca suggestioni e un mondo metafisico

un tempo senza tempo

vassoio
vassoio

Raffinati e tattili, Giorni da Leone sono veri e propri oggetti da collezione.

 

Portagioie

Funzione: Vassoio, Portagioie,Candeliere portafiori

Materiale: Metacrilato satinato

Colore: Bianco

Materiale leoncino: Ottone – Finitura: oro rosa

Dimensioni: cm 40 x 23 x 4 h

di Habits 2009

Candeliere portafiori

http://www.letterag.it/

“Now isn’t that lovely”

Figure nostalgiche …

unite insieme

in un delicato equilibrio ….

 

 

“Now isn’t that lovely” Stephen Johnson

Attraverso la progettazione di oggetti che non hanno un valore d’uso fisico, Johnson esplora gli aspetti meno ovvii del design.

“Now isn’t that lovely” Stephen Johnson
“Now isn’t that lovely” Stephen Johnson
“Now isn’t that lovely” Stephen Johnson
“Now isn’t that lovely” Stephen Johnson
“Now isn’t that lovely” Stephen Johnson

 

“Now isn’t that lovely” Stephen Johnson

Il suo lavoro considera come il design può esistere per le necessità cognitive, così come per le necessità fisiche più comunemente percepite. Attraverso decori kitsch considera il design come bisogni emozionali che ti coinvolgono completamente come l’umorismo e la nostalgia.

“Now isn’t that lovely” Stephen Johnson

 

http://www.stephenjohnson.biz/