Archivi tag: Cersaie 2017

BOOMERANG DISEGNATA DA MARCO PIVA PER GATTONI

BOOMERANG DISEGNATA DA MARCO PIVA PER GATTONI

“L’idea del boomerang è venuta successivamente in rapporto a questa concettualizzazione del movimento dell’acqua, della fluidità che il prodotto dovrebbe presentare rispetto ad una forma molto essenziale, che abbia anche la capacità di poter essere interpretata con una serie di piccoli accessori in modo da renderlo molto funzionale ai diversi obiettivi d’uso”…

”E’ mia intenzione approfondire le finiture, perché questo è un tema che mi appassiona molto, ovvero la possibilità di trattare superfici metalliche in modo che possano vibrare con la luce e non essere risolte in un’unica soluzione. Interpreto il design traducendolo in riflessione, opacità, tattilità affinché l’oggetto sposi gli ambienti in cui dovrà inserirsi.”

Marco Piva


BOOMERANG DISEGNATA DA MARCO PIVA PER GATTONI

La serie BOOMERANG è completa con due soluzioni per lavabo (alto e normale), bidet, vasca e vasca-doccia incasso ed esterni. A Bologna al Cersaie è stata proposta nella versione cromata, abbinabile all’ampio programma doccia dell’azienda, comprendente anche i soffioni cromoterapici.

BOOMERANG DISEGNATA DA MARCO PIVA PER GATTONI

INOLTRE:

BOOMERANG – presenta l’innovativo sistema ideato da Gattoni Rubinetteria che assicura una nuova modalità di intervento in caso di manutenzione o sostituzione di parti interne, effettuabile con facilità e rapidità agendo direttamente sul rubinetto già installato sul sanitario, senza staccare il miscelatore dall’impianto e senza costringere gli idraulici a complicate operazioni sottolavabo. E’ l’intero corpo del rubinetto a venir “sfilato” dalla sua sede. Utilizzando un piccolo cacciavite si svita la brugola che tiene in sede la maniglia del miscelatore e la si estrae; successivamente, con la stessa operazione, si allenta quella posizionata sul retro del corpo a filo sanitario per liberare completamente tutto l’involucro. Con rapidità e precisione diventa possibile intervenire direttamente sul “motore” interno sostituendo la cartuccia, o, addirittura, sostituendo la “carrozzeria” stessa, qualora questa sia la necessità. La cartuccia del lavabo (25mm di diametro) è composta da dischi in ceramica sinterizzata ed è testata in laboratorio con 80.000 cicli di apertura e chiusura. Eroga 12 litri d’acqua al minuto, sufficienti per una fruizione ottimale, senza inutili sprechi.

BOOMERANG DISEGNATA DA MARCO PIVA PER GATTONI

https://gattonirubinetteria.wordpress.com/tag/marco-piva/

 

Inkiostro Bianco

Inkiostro Bianco

In occasione dell’evento Arte su Tela, organizzato a Modena in concomitanza con Cersaie 2017, sei nuove grafiche concorrono all’allestimento dell’esclusivo vernissage di Inkiostro Bianco. 

Inkiostro Bianco

Un assaggio di quella che sarà una collezione particolarmente eterogenea e creativa, espressione di una maturità stilistica che l’azienda continua a perseguire cogliendo gli stimoli provenienti dall’esterno e anticipando le tendenze di gusto del decor per interni. 

Inkiostro Bianco

Come sempre tutte le grafiche possono essere stampate sui diversi materiali a marchio Inkiostro Bianco: carta da parati vinilica, fibra di vetro EQ•Dekor e Tela, il tessuto tesato ideale per rivestimenti temporanei.

Inkiostro Bianco
Inkiostro Bianco

http://www.inkiostrobianco.com/news/anteprima-collezione-2017-2018/

 

BISAZZA, LE CEMENTINE, tendenze del Cersaie 2017

Cementiles Bisazza collezione di marmette disegnata da Carlo Dal Bianco

“Le collezioni delle piastrelle in cemento nascono dall’incontro tra il mondo creativo di Bisazza e il mio mondo colorato, eclettico e informale.
Forme vagamente pop. Asterischi giganti. Ottagoni sbiechi e irregolari. Quadrati che non sono quadrati. Rettangoli che non sono rettangoli. Forme irregolari ritagliano nell’esagono fiori stilizzati e bizzarri. Perché anche l’imperfezione delle cose è una specialissima forma di bellezza. Motivi decorativi da mischiare in libertà. Per simulare un ironico parquet. Un tappeto di qualche lontana tradizione folk. Un inedito patchwork che può sembrare un esperimento decorativo anni Cinquanta. Così ogni pavimento diventa speciale. E invita a osare forme e composizioni diverse, mischiando decori e colori delle nuove piastrelle in cemento firmate Bisazza.”

Paola Navone

 


Cementiles Bisazza collezione di marmette disegnata da Paola Navone

Questi motivi decorativi, dallo stile un po’ giocoso e declinati in un’ampia gamma di tonalità cromatiche, “incontrandosi” liberamente, creano delle trame uniche, simili a dei tappeti, rendendo qualsiasi superficie insolita. Un’ampia collezione capace di comunicare lo stile decorativo del passato e del presente attraverso i suoi linguaggi espressivi, che rivelano la cifra creativa di ogni designer coinvolto nel progetto: Paola Navone, Jaime Hayon, Carlo Dal Bianco e Bisazza Design Studio.

Cementiles Bisazza collezione di marmette disegnata da Carlo Dal Bianco

La prima collezione di marmette è stata disegnata nel 2014 da Paola Navone, Carlo Dal Bianco  e dal Bisazza Design Studio, il centro design interno all’azienda.

Ma la Bisazza Cementiles è cresciuta di anno in anno grazie all’apporto di alcuni tra i più grandi designer internazionali, tra i quali il britannico Tom Dixon, i fratelli brasiliani Fernando e Humberto CampanaJaime Hayon e India Mahdavi.

Cementiles Bisazza collezione di marmette disegnata da Carlo Dal Bianco

E protagonisti, in questo prossimo Cersaie 2017, i rivestimenti in ceramica in genere. Le piastrelle aiutano a personalizzare gli ambienti in cui trascorriamo il nostro tempo, definendo, spesso più degli arredi, il carattere dell’indoor.

Cementiles Bisazza collezione di marmette disegnata da Paola Navone

Ideale per questo tipo di operazione perché pratico e soprattutto versatile è il gres porcellanato. Le tendenze vanno dalle decorazioni delle cementine, all’effetto del fatto a mano tipico del cotto, alle sembianze del legno e del marmo.

Cementiles Bisazza collezione di marmette disegnata da Paola Navone

Colore e geometria caratterizzano le piastrelle in ceramica ispirate alle Cementine. Alcuni grafismi, che vivacizzano pavimenti e pareti, riprendono i pattern optical tipici dello stile liberty. Il patchwork di fantasie dallo schema apparentemente casuale, è un’efficace soluzione decorativa. In altri casi è la natura a suggerire motivi originali: ad esempio i fratelli Campana, per la collezione Cementiles dBisazza, hanno rivisitato le forme e le cromie dei minerali.

Cementiles Bisazza collezione di marmette disegnata da Paola Navone

 

www.bisazza.com/