Archivi tag: Auguri

Il pianeta degli alberi di Natale

Buon Natale!_arredoeconvivio.com-Shuravlev--Black-Holes 2009 25.12.12-1

Il pianeta degli alberi di Natale

Dove sono i bambini che non hanno 
l’albero di Natale
 con la neve d’argento,

i lumini 
e i frutti di cioccolata?

Presto, presto, adunata, si va 
nel pianeta degli alberi di Natale, 
io so dove sta.

Che strano, beato pianeta.
 Qui è Natale ogni giorno.

Ma guardatevi attorno:

gli alberi della foresta,
 illuminati a festa,
 sono carichi di doni.

Crescono sulle siepi i panettoni,
 i platani del viale 
sono platani di Natale.

Perfino l’ortica, 
non punge mica,

ma tiene su ogni foglia
 un campanello d’argento

che si dondola al vento.

In piazza c’è il mercato dei balocchi.

Un mercato coi fiocchi,
 ad ogni banco lasceresti gli occhi.

E non si paga niente, tutto gratis. 
Osservi, scegli, prendi e te ne vai.

Anzi, anzi, il padrone 
ti fa l’inchino e dice:

“Grazie assai, 
torni ancora domani, per favore:
 per me sarà un onore, ”

Che belle le vetrine senza vetri!

Senza vetri, s’intende,
 così ciascuno prende 
quello che più gli piace:

e non si passa 
mica alla cassa, perché 
la cassa non c’è.

Un bel pianeta davvero
 anche se qualcuno insiste 
a dire che non esiste.

Ebbene, se non esiste esisterà:
 che differenza fa?

Gianni Rodari

Un augurio speciale a tutti quelli che mi hanno seguito fin’ora e a quelli che mi seguiranno in futuro… e a Lisa Corva a cui spesso “rubo” le sue frasi del buongiorno!

Buona Pasqua a tutti coloro che vedono il mondo con fantasia…

Buona Pasqua a tutti coloro che vedono il mondo con fantasia…
…ma anche a quelli che lo vedono diversamente con l’augurio che possano riuscirci quanto prima…..

 

Che cosa vedi adesso?

Globi di rosso, giallo, viola.

Un momento! E adesso?

Mio padre e  mia madre e le mie sorelle.

Sì! E adesso?

Cavalieri in armi, donne bellissime, volti gentili.

Prova questa.

Un campo di grano – una città.

Molto bene! E adesso?

Una giovane donna con degli angeli chini su di lei.

Una lente più spessa. E ora?

Molte donne con gli occhi luminosi e le labbra aperte.

Prova questa.

Solo una coppa su un tavolo.

Oh, capisco! Prova questa lente!

Solo uno spazio aperto – non vedo niente in particolare.

Bene, adesso!

Pini, un lago, un cielo d’estate.

Così va meglio. E adesso?

Un libro.

Leggine una pagina.

Non posso. I miei occhi sono trascinati oltre la pagina.

Prova questa lente.

Profondità d’aria.

Ottimo! E adesso?

Luce, solo luce, che trasforma tutto il mondo in giocattolo.

Molto bene, faremo gli occhiali così.

 

Dippold l’ottico (Edgar Lee Masters da “Antologia di Spoon River”)

 

© Ceslovas Cesnakevicius | Lithuania | Digital Surreal art

 

Quest’anno la galleria

Ab Ovo Gallery

Via del Forno, 4

06059 – Todi (Pg)

mi ha inviato questi bellissimi auguri!!!…io li ho personalizzati e li rigiro a tutti i miei amici!!!

Buona Pasqua!