Archivi tag: arredo

Design, semplicità, fantasia, ecologia : Kidsonroof

Totem

Marchio olandese:  Kidsonroof è stato fondato nel 2005 e ha introdotto una formula magica nel mondo del design per bambini.

Lavorando con materiali riciclati o riciclabili e prestando ascolto ai più piccoli, Romy Boesveldt e Ilya Yashkin, coppia di fondatori e creativi del marchio, propongono oggetti semplici e innovativi che lasciano spazio alla fantasia.

L’ecosostenibilità è il punto fermo dell’azienda olandese: i giocattoli in cartone sono prodotti con materiale riciclato e biodegradabile. L’idea di Kidsonroof è stata accolta in Olanda e a livello internazionale, ottenendo diversi premi e nominations con i suoi prodotti.

Nel 2009 la rivista TIME ha incluso la linea Totem fra i 100 migliori prodotti di design dell’anno. L’ambizione dei titolari è di continuare a stupirci, disegnando prodotti belli ma basilari per bambini ed adulti. Tra le varie collezioni, bambole di pezza e arredamento in legno, spiccano però i giochi in cartone della Casa Collection.

I classici giocattoli di una volta, dalla casetta-rifugio al cavallo a dondolo, dalla casa per le bambole alla cucina in miniatura, con una deviazione tutta al futuro con il razzo spaziale; tutti realizzati in cartone, facile da montare e ripiegare, ma anche da trasportare, per portare i giochi sempre con sé.

casa collectie

Sito: http://www.kidsonroof.com

Vendita on-line: www.gigoitaly.com/ –   http://www.yellowbasket.it/


W l’Unità d’Italia…W L’Italia Unita!

 

Flap venaria 2011 Francesco Binfarè

W l’Italia!…..con Flap: divano camaleontico e conviviale!

In occasione dei festeggiamenti per i 150 anni dell’Unità d’Italia, che si svolgeranno presso la Reggia di Venaria Reale a Torino, dal 17 marzo a dicembre 2011, Edra sarà presente con una speciale versione del divano Flap (disegnato da Francesco Binfarè nel 2000), appositamente realizzato con rivestimento tricolore in pelle per Esperienza Italia: una mostra e un programma di eventi sulla storia, l’arte, la moda, il gusto e il design del popolo italiano.

Il 19 marzo interverrà il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

W l’Unità d’Italia…W L’Italia Unita!

Ma vediamo meglio la storia di questo divano camaleontico; proverò a mostrarvelo nelle sue varie vesti!

 

Flap appartamento romano 2000 Francesco Binfarè _ CastagnettaeCicala foto coperta da Copyright_

Dieci anni fa fu presentato al mondo del design, Flap, il divano disegnato da Francesco Binfaré che rivoluzionò il panorama degli imbottiti.  L’obiettivo era creare convivialità. La collezione era composta da seduta vis-a-vis per due persone, chaise longue singola o doppia e divano a tre-quattro-cinque posti con schienale alto. Tutti i modelli erano pensati per agevolare la conversazione e la socialità. Una nuova concezione della comodità e del relax; silouhette sinuosa, composto da parti inclinabili che diventano schienali di diverse angolature.

Nel 2007 si è vestito con un’opera d’arte d’ispirazione pop. Un vero e proprio ricamo, un rivestimento dall’effetto tridimensionale ottenuto dalla tessitura di filati diversi. Raffigura, come in una grande tela, il bacio di una coppia. Ogni esemplare riporta la firma dell’autore Francesco Binfarè ed è accompagnato da un certificato di autenticità.

edra-flap Skykiss- In versione Pop-2007

Si chiama Flap Skykiss ed è stato decorato dal suo stesso progettista, Francesco Binfaré. Il prezzo, ovviamente, più da opera d’arte che da divano, si aggira intorno ai 24000 euro.

Poi, per festeggiare i suoi 10 anni, nel 2010 Flap indossa la pelliccia ecologica.

Flap in pelliccia ecologica per festeggiare i 10 anni 2010

Vi allego delle immagini delle varie versioni di questo divano trasformista!

edra-flap-diamond-2009

Link: http://www.edra.com/ (foto da:http://emiliotremolada.wordpress.com/)

Flap oro 2010

Paper Cloud

cloud sofa

“Nuvole… sono l’intervallo tra cio’ che sono e cio’ che non sono, fra quanto sogno di essere e quanto la vita mi ha fatto essere, la media astratta e carnale fra cose che non sono niente, piu’ niente di me stesso”.

(dall’apertura del testo tratta dal “Libro dell’inquietudine” di Fernando Pessoa – Roberto Pazzi- http://archiviostorico.corriere.it/1995)

Lascio “parlare” la musica di Ludovico Einaudi :  Nuvole Bianche

…..Elementi della natura e immaginazione umana sintetizzati attraverso un tessuto e una forma leggera come nuvole…………

Paper Cloud, il divano stropicciato, del designer giapponese Tokujin Yoshioka per Moroso. Il progettista dice: «Ho riflettuto circa la possibilità di esprimere la struttura del materiale in natura attraverso il prodotto industriale. Questo nuovo prodotto per Moroso è in grado di evocare le nuvole nel cielo o lo scorrere d’acqua, presenti come un soffio nei nostri ricordi». Paper Cloud è fatto di carta. In futuro ne saranno realizzati modelli con altri materiali di uso quotidiano. Il prezzo del divano a due posti parte da 4.243 euro, Paper Cloud a tre posti costa da 5.610 euro in su.

moroso tokujin yoshioka paper cloud

Link:http://www.moroso.it/

Vivo Sospesa

Vivo sospesa

tra sogno e quotidianità

io mi ero persa

per strade sconosciute già cambiate prima di arrivare

nel mio percorso

speranze e possibilità

nei nuovi giorni

la vita si trasformerà

cambiando colore

rendendo il dolore

un punto di forza….

(da Vivo Sospesa- Nathalie )

Prototipo di poltrona sospesa grazie all'azione di magneti Cloud Sofa

 

Eterea, soffice, confortevole, lieve e fluttuante, Cloud Sofa sembra proprio che abbia come scopo quello di farci vivere un’esperienza extrasensoriale facendoci vivere l’emozione di riposare sollevati da terra come se stessimo su una nuvola! Elegante concetto creato dal designer DK Wei per il relax. E’ stata presentata al concorso di progettazione “Relax Furniture Design” e prende la forma di una nube levitante. Funziona attraverso un campo magnetico creato dalla base.

Purtroppo attualmente si tratta di un’esperienza ancora non sperimentabile…Attendiamo con trepidazione magari ascoltando la canzone di Nathalie! (Link: kootouch.blogspot.com/)

Vivo Sospesa

Letto sospeso di Cyrus Company, in realtà solo un’installazione per il Salone del Mobile del 2007. Sospeso con dei cavi di acciaio, sicuramente delle tre proposte di oggi, quello più fattibile, per ora!

letto sospeso -Cyrus Company-

Un carissimo letto fluttuante che sfrutta i principi dei campi magnetici, ideato da un architetto ed inventore olandese, Janjaap Ruijssenaars sicuramente di grande impatto estetico ma incredibilmente costoso, e più minimal di quelli presentati precedentemente.

Attraverso l’azione di quattro magneti, sapientemente posti agli angoli del letto, il materasso galleggia letteralmente nell’aria, tenuto in posizione da quattro cavi ultra sottili, e può sopportare fino a novecento chili di peso. Il letto è stato progettato per assomigliare al Monolith del film di Kubrick “2001 Odissea nello spazio. Sei anni trascorsi per la progettazione e un prezzo esorbitante, 115.000 euro per il modello in scala, e 1,2milioni di euro per potersi vantare di possedere il letto nella propria camera.

letto fluttuante Janjaap Ruijssenaars

 

“ORIGINE DU MONDE, MAYBE !”

Origine du Monde-Italo Rota per Meritalia

Eccezionale ……. Un’autentica provocazione, l’avvolgente seduta di Italo Rota per Meritalia, ispirata al quadro ‘L’origine du monde’ di Courbet con un’esplicita allusione al sesso femminile!

“L’origine del mondo, forse”! Una seduta positiva e/o negativa, uterina e sensuale, ultima stanza prima di vedere il mondo in cui vivremo, prima e unica forma che per sempre ci accompagnerà nella vita.

Tre stati di Memory Foam ci fanno ricordare la protezione materna, per riposare,ricordare, immaginare il futuro: in fondo immaginare il futuro non è altro che pensare al tempo che ci resta da vivere.

Un tavolino modesto, maschile, sempre più non necessario ma per ora indissociabile, per permettere di avere uno di noi seduto su questa poltrona. Una coppia di oggetti per adulti.” Italo Rota, Aprile 2010

Scheda tecnica:

seduta: scocca contenitiva in materiale termoplastico rigido nelle finiture verniciate.

Imbottitura in poliuretano flessibile.

Basamento in alluminio lucido.

Tavolino: legno laccato lucido.

Stelo lampada in inox lucido.Illuminazione a led.

Link: www.meritalia.it/

Origine du Monde-Italo Rota per Meritalia

Inseguire i sogni…. “a bordo” di un Airstream

Poi un’altra giornata di luce
poi un altro di questi tramonti
e portali colonne fontane.

Tu mi hai insegnato a vivere
insegnami a partir.

Ma il cielo è tutto rosso
di nuvole barocche
sul fiume che si sciacqua
sotto l’ultimo sole……
…….Tu mi hai insegnato il sogno
io voglio la realtà…

(Nuvole Barocche – Fabrizio De André)

Riprendendo le parole dell’intervista a Italo Rota Partire, tornare, ripartire, ritornare… Portare con noi l’immagine dei luoghi più felici … Questo concetto il noto architetto lo esprimeva con una poltrona gonfiabile installata sulla sua Harley Davidson; negli anni ’50 gli americani lo facevano a bordo di una lussuosa casa su ruote: l’Airstream.

Ecco a voi un elegante e lucente Airstream degli anni ’70. Questo gioiellino è stato amorevolmente restaurato dall’architetto Matteo Hofmann, con materiali riciclati e sostenibili. I primi Airstream, nati nel 1930, sono stati realizzati nell’Ohio, ed erano facilmente riconoscibili per i loro corpi in alluminio arrotondato. Durante la seconda guerra mondiale, viaggiare era diventato un lusso e le industrie militari dovettero affrontare una grave carenza di alluminio, pertanto le industrie ne interruppero la produzione. Quando finì la seconda guerra mondiale, il boom economico, e l’attenzione della gente, nuovamente rivolta verso i viaggi di piacere, rimandò in produzione, nel 1948, gli Airstream.

Questo, delle foto, è un’esemplare, come dicevo, dell’architetto Matteo Hofmann che ne ha ristrutturato uno tutto per sé: è un home -office sotto tutti i punti di vista. Dice Matteo Hofmann: “Sono in un punto della mia vita in cui cerco di vivere con meno”.

Mi piaceva l’idea di farvi vedere una soluzione di arredo … così pratica e allo stesso modo romantica.

Godiamoci le foto del suo nostalgico Airstream…e sognamo di essere su un prato e che il cielo è tutto rosso di nuvole barocche sul fiume che si sciacqua sotto l’ultimo sole……

(Foto da : http://www.hofarc.com/ – http://www.style-files.com/ )