Archivi tag: arredo

Design scenografico

Pezzi da collezione, che trasmettono sensazioni, vere esperienze visive; ricercatezza nel particolare, creazioni con una loro precisa identità e personalità…

Bistro light - Hammerstroem Design-

Hammerstroem Design, ha partecipato a mostre, ha pubblicato opere. Bellezza estetica e fascino contraddistinguono il lavoro di questa azienda.

L’approccio scultoreo è chiaramente visibile nelle loro opere,

collezioni che viaggiano tra la scultura e lo stile e che possono essere annoverate nel textile design.

Wrinkle

Wrinkle - Hammerstroem Design-

‘Rughe’ è una linea di sedute sviluppata da hammerstroem design Ditta danese. La raccolta  è dotata di due sedili a due posti con la stessa struttura semplice e tappezzeria decorata con “rughe”. Il tessuto è allungato sopra il centro del pezzo e poi fatto apparire come se fosse legato alle gambe; ogni divano ha uno stile leggermente diverso, ma entrambi sono ugualmente esaltanti.

Wrinkle - Hammerstroem Design -

Bistro Light

Sedia imbottita Edizione Limitata.

Prodotto da Møbler Thorsen.

Bistrolight - Hammerstroem Design -

Esposta in varie gallerie e musei nel mondo.

Soft Structure

Un divano costituito da strisce di schiuma.

Soft Structure - Hammerstroem Design -

Finanziato da:
OAK Foundation Danimarca, la Danmarks Nationalbank’s Foundation anniversario del 1968, il signor Fondo Foght LF.

Schiuma sponsorizzato da:
Brampton Plastics Industry Inc.

Soft Structure - Hammerstroem Design -

Sofa Set Sofastykke

Un’opera d’arte: mobile, creato dall’assemblaggio di più pezzi. Premiato dalla Fondazione danese Arte, 2004.

Premiato dalla Fondazione Nazionale delle Arti, 2004.

Realizzato da Erik Jorgensen.

Sofastykke - Hammerstroem Design -

http://www.hammerstroem.dk

“BAXTER OPEN AIR: La Bellezza dell’imperfetto”

Baxter Open Air

PEDRO · BEATRIZ · BOLIVAR- sono i nomi dei nuovi oggetti progettati dall’arch. Roberto Lazzeroni per Baxter in occasione del Salone Internazionale del Mobile di Milano 2011.

Fanno parte di una nuova famiglia di sedute in / out, frutto di un progetto che esplora nuove possibilità dell’abitare open air. Di forte impatto visivo, sono forme che rimandano a un organicismo di chiara ispirazione brasiliana, che si ritrova nell’ architettura di Oscar Niemeyer e nel design di Sergio Rodriguez.

Beatriz- Baxter-
Beatriz -Baxter-

La naturalità dei materiali utilizzati e delle lavorazioni celebra l’invecchiamento degli stessi come un valore aggiunto; si tratta di un approccio diverso rispetto al pilastro su cui normalmente si fonda l’outdoor, ossia la ricerca di una tecnologia che renda il prodotto inalterabile di fronte alla natura.

Bolivar- Baxter-
Bolivar- Baxter-

Sono oggetti fatti di materiali già ossidati e consumati, pensati per vivere in simbiosi con la natura, ma anche per vivere all’ interno della casa in un progetto di arredo rigoroso e autentico.

Sono adattissimi per arredare ambienti semicoperti, o serre captanti, che tanto vanno di moda, in questo periodo!…

Nuova pelle presentata: Rhino Nut.

Testi tratti dallacartella stampa della Baxter – Sito: www.baxter.it –

Pedro- Baxter-

 

Design with Conscience

Design a impronta leggera e socialmente responsabile. È la filosofia di Artecnica, studio e galleria di Los Angeles che ha prodotto e produce pezzi di giovani designer quali Tord Boontje, Stephen Burks, Hella Jongerius, Emma Woffenden, Inga Sempé, Stephen Johnson, Studio Glithero, Tahmineh Javanbakht, direttore artistico del marchio, Joris Laarman, Heath Nash, Estudio Campana, Clara von Zweigbergk e Karl Zahn.

Beads Pieces - Artecnica- designed by Hella Jongerius

Beads & Pieces – Designed by Hella Jongerius

Beaded tazza in ceramica con motivi tribù Shipibo

Materiale: perle in vetro ceramica, rosa e nero

Dimensioni: 5,5 x 5,1 cm / 14 x 13 cm.

Fatti a mano in Perù

Beads & Pieces, un disegno di progetto con la coscienza, è una collezione di quattro pezzi in ceramica disegnato da Hella Jongerius. Con la sua ceramica nera impreziosita da delicate perline rosa, la lavorazione dei ceramisti si vede nelle curve aggraziate della ceramica nera, una tecnica tradizionale peruviana. Alcuni motivi della tribù indigena Shipibo sono anche incorporati nella bordatura.

Beads Pieces -Designed by Hella Jongerius- Artecnica -

Perline & Pieces è nella collezione permanente del The Art Institute di Chicago

Transglass ® Mirror: Dog Head – Designed by Emma Woffenden and Studio Tord Boontje

Star Mirror Model -Emma Woffenden and Studio Tord Boontje- Artecnica -

Specchi tagliati a mano, mosaici a forma di testa di cane.

Materiali: Vetro Specchi, core MDF, Specchio ovale piatto con supporto in MDF

Dimensioni: testa di cane Mosaico – 10.2 x 10.2 in a, 25.9 cm x 25,9 centimetri

Fotografia di interni di Emilio Sanchez.

TransglassMirrors DogMaskMirror -Emma Woffenden and Studio Tord Boontje

Specchi Transglass ® sono specchi ovali di tre dimensioni, specchio mosaico in vetro. Il multi-sfaccettato, mosaico tagliato a mano è disponibile in stelle e motivi di maschera di cane. Ispirato alle maschere tribali del Guatemala, gli specchi Transglass sono un disegno di progetto con coscienza ®, di Artecnica creati con recipienti in vetro riciclato.

TransNeomatic Bowl – Designed by Estudio Campana

TransNeomatic Bowl - Designed by Estudio Campana- Artecnica -

Contenitore vasca in gomma scooter repurposed e vimini intrecciato

Scooter Tire riproposto, vimini: materiale

Dimensioni: 22,3 x 3 pollici / 56,5 x 7,6 cm.

Ogni pneumatico è completamente fatto pulire e finito in un sigillante eco-friendly.

transNeomatic è un contenitore concettualmente innovativo ciotola realizzata con un pneumatico da scooter e midollino naturale. Ogni pneumatico è completamente fatto pulire e finito con un sigillante eco-friendly. Ogni pezzo è confezionato in una borsa riutilizzabile coulisse.

transNeomatic sono stati progettati dall’Estudio Campana e realizzati a mano da abili artigiani dalle zone rurali del Vietnam. Un pezzo, transNeomatic, ecologicamente consapevole e socialmente cosciente dal concept alla realizzazione, trasformazione di una visione estetica in una soluzione economicamente sostenibile per le comunità artigianali del Vietnam.

Un  programma come Design with Conscience, lanciato nel 2002 coinvolge gli artigiani del Sud del Mondo, così da sostenere le economie e le popolazioni locali.

Bei pezzi, promozione dell’artigianato tradizionale, salari equi e metodi di produzione etici, durabilità dei prodotti. Un progetto mirato a far sì che le comunità di artigiani potessero autosostenersi grazie al proprio lavoro e talento. Affiancando organizzazioni no profit quali Aid to artisans and the British council, la sfida è di garantire la sopravvivenza dell’artigianato locale evitando la meccanizzazione che svaluta il suo lavoro e significherebbe sfruttamento dei lavoratori.

L’esordio è stato con la serie di Tord Boontje e Emma Woffenden tranSglass, prodotta con artigiani guatemaltechi: vasi, caraffe, bicchieri e candelieri realizzati riciclando bottiglie di champagne e vino, tagliate e rifinite da artigiani formati più gli specchi ovali ispirati alle maschere tribali del Guatemala, con suggestivi inserti in mosaico di vetro tagliati a mano.

L’attenzione per la sostenibilità e la produzione responsabile sono basi costitutive dell’azienda, che privilegia pezzi in materiale riciclato e spedisce pacchi piatti.

www.artecnicainc.com

TransNeomatic - LargeandSmall -Designed by Estudio Campana- Artecnica -

Il Brutto anatroccolo: Gumdesign

bruttoanatroccolo- Gumdesign -

Una serie di oggetti dedicati ai bambini per stimolare la crescita ed il gioco, sempre pensati per entrare in contatto con loro. In un’eterna lotta tra essere ed apparire, sentirsi inadeguato e fuori posto … il “brutto anatroccolo” decide di porre rimedio e si propone con una nuova visione e con tutta la sua personalità!

Il “brutto anatroccolo” si mostra oggi con un nuovo elemento di vita, esaltando quella diversità che è propria e che è vissuta come elemento negativo; ribalta con sensibilità ed intelligenza la sua condizione e si mostra nella sua differenza con forza e propositività.

Due tavoli che nascono con un “difetto” e che si riscattano con l’uso di un nuovo elemento. In un caso il tavolo in legno nasce con tre gambe ed il suo equilibrio è instabile. Una serie di elementi di scarto dell’ottone, provvedono a ricostruire quella stabilità necessaria. La nuova gamba personalizza fortemente l’oggetto; ogni nuovo tavolo avrà una gamba diversa e unica. Nell’altro caso il tavolo in legno nasce senza il piano e la sua funzione è vana. Una nuova superficie subito si presta a “vestirlo” e a diventarne elemento caratterizzante. Una lastra in ottone ricamata ai bordi diventa piano delicato e ricorda le vecchie tovaglie in tessuto. La lastra può essere sollevata e utilizzata come vassoio da portata. E così il “brutto anatroccolo” capì di essere un cigno.

Foto: Tiziana Colombo FESTIVAL DEL DESIGN / Cantù

GUMDESIGN: chi sono…..

Laura Fiaschi (Carrara, 1977) – designer e grafica
Gabriele Pardi
(Viareggio, 1966) – architetto

Si occupano di architettura, industrial design, grafica, art direction per aziende ed eventi.

Dinamicità, trasformabilità e versatilità, ironia e gioco sono le caratteristiche percepibili in ogni progetto affrontato dallo studio; progettare e sognare procedono insieme….immaginare, ideare, inventare, creare qualcosa di nuovo e proprio … tutto ciò implica una tensione emotiva che altro non è che sogno!

Tra i loro clienti: Bormioli, Codal, De Vecchi, Diamantini&Domeniconi, Fiat, F.lli Guzzini, Invicta, Lavazza, Lefel, Opos, Mirage, Red Bull Italia, San Pellegrino, Serafino Zani, Silik, Swarovski Italia, Up Group, Vilca, Vivarini, Zeroombra, Yoox.

Ricevono numerosi premi “; sono fra i designer selezionati per le mostre “Prime Cup” e “New Italian Design” curati dalla direttrice Silvana Annicchiarico per la Triennale di Milano e per l’esposizione “Theater of Italian Creativity” a New York curata da Vanni Pasca.

Il MoMa di San Francisco seleziona Swing e Calici per un’importante mostra e per la permanente del museo.

Immagini e testi da: http://www.gumdesign.it/

Quotidiano scenario poetico: A & B

Pearl- A&B -

Asshoff & Brogård è un studio di design di Stoccolma concentrato su prodotti funzionali che raccontano una storia e creano un quotidiano e drammatico scenario poetico. …… e la magia porta la vita alle loro opere.

La loro filosofia si riflette in tutte le loro creazioni, come in Pearl o in Drop:

Pearl

Il lampadario a forma di spilla, su misura, è ispirato a mia nonna……. grande cuore e grande stile. Pearl sarà il gioiello di tutta la stanza. (prodotto da Lampister)

Drop di Normann Copenhagen

Drop per Norman Copenaghen

Drop è il gancio di legno ispirato a delle  lacrime che scorrono su una superficie o a delle gocce di pioggia creando un pattern grafico a parete. Essa sarà presto una parte della collezione di Normann Copenhagen.

…o Bird, anch’esso gancio a forma di uccellino…che si commenta da solo…

Bird - A & B -

Oggetti del quotidiano, che vi aiuteranno a creare degli angoli emozionali…. Poesia visiva, progettazione fiabesca, dilatazione labirintica degli spazi e delle sensazioni

http://aochb.com/

www.lampister.com

Bird- A & B -

Tip Ton: design, energia e carattere

Tip Ton, seduta e tavolo Trapéze-Vitra- foto personale dal Salone del Mobile 2011

Tip Ton, di Edward Barber & Jay Osgerby, per Vitra, presentata al Salone del Mobile 2011, definisce un nuovo modello di seduta dinamica e una nuova tipologia: la sedia interamente in materiale plastico con meccanismo di inclinazione in avanti. Il nome della sedia allude alla caratteristica duplice esperienza di seduta: da una posizione di riposo, infatti, la Tip Ton si inclina in avanti finché l’utilizzatore raggiunge un punto definito, quindi la sedia approda delicatamente nella posizione di seduta protesa in avanti.

Tip Ton, seduta e tavolo Trapéze-Vitra- foto personale dal Salone del Mobile 2011

Questa nuova posizione di seduta, offerta fino ad ora solamente da sedie da ufficio meccaniche, raddrizza il bacino e la colonna vertebrale e migliora il flusso sanguigno. Per la prima volta, Tip Ton rende disponibile la duplice posizione di seduta sotto forma di una sedia in materiale plastico economica e durevole. Fabbricata senza componenti meccanici e da una sola fusione di materiale, è praticamente indistruttibile e riciclabile al 100%.

Tip Ton-Vitra-

Grazie al suo look caratteristico, inoltre, valorizza lo stile di ogni home office o tavolo da pranzo, oltre che utilizzata in molti più ambienti, tra cui scuole, biblioteche e caffetterie. In termini di design, questa sedia coniuga i nostri ricordi di sedie archetipiche in legno con la tipica espressione contemporanea dello stampaggio ad iniezione della plastica.

Tip Ton-Vitra-

Qui è unita al tavolo Trapéze di Jean Prouvé, del 1950.

Trapèze è stato originariamente progettato per la Cité Universitaire a Antony. Il nome fa riferimento a due gambe del tavolo sorprendentemente a forma di lamiera d’acciaio. Insieme con ampio bordi del ripiano del tavolo smussato verso l’esterno, essi sottolineano solidità aspetto solido di costruzione.

Base in acciaio foglio piegato, laminato (HPL) da tavolo.

Trapéze Jean Prouvè 1950- Vitra-

Link: www.vitra.com