Archivi tag: arredo

Grafismi su marmo – Eclectic by Ceramiche Keope

Grafismi su marmo. Eclectic by Ceramiche Keope

 

Grafismi, geometrie, segni astratti e una forte ricerca cromatica.
I designer reinventano spazi e materiali utilizzando paradigmi innovativi e contemporanei.


Grafismi su marmo. Eclectic by Ceramiche Keope

La collezione Eclectic è una linea di rivestimenti che valorizza la carica espressiva di un materiale nobile quale il marmo, disponibile nell’inedito maxi-formato 120×278 cm con 6 mm di spessore. Dal punto di vista estetico, Eclectic combina l’unicità delle venature con un prezioso grafismo e una palette cromatica in linea con i toni neutri che contraddistinguono tutta la produzione di Keope: due finiture bianche, Mystic White – un bianco lattiginoso – e Oniric White – un bianco dalle tonalità calde; un grigio – Persian Grey – e una texture gessata scura – Pinstripe Dark.

Grafismi su marmo. Eclectic by Ceramiche Keope

La serie si declina poi in una vasta gamma di soluzioni: 120×278, 120×120, 60×120, 30×120, 30×60, 60×60 cm, disponibili nella versione Matt anche nei formati 60×120 e 60×60 cm. 

Grafismi su marmo. Eclectic by Ceramiche Keope

La collezione propone anche la morbida finitura Silk, una superficie materica dal piacevole al tatto disponibile nei due toni scuri e ideale per rivestimenti interni. A completamento della linea, i decori Next – nel formato 30×60 cm – Bacchetta Gold e Mosaico 30×30 cm.

https://www.keope.com/it/

Les Pitres di Hellèn Gaulier

Les Pitres di Hellèn Gaulier

Oggetti di vetro onirici…questa collezione che unisce il vetro all’ottone della designer Hellèn Gaulier


Les Pitres di Hellèn Gaulier

Les Pitres sono il frutto di una collaborazione iniziata nel 2015 tra la designer Hellène Gaulier, il Centre International d’Art Verrier di Meisenthal (CIAV) e l’editore Bernard Chauveau. Per questo progetto di ricerca, il designer e un team di vetrai hanno lavorato insieme attorno all’idea di incorporare pezzi di ottone sottili nel processo di produzione del vetro caldo.

Les Pitres di Hellèn Gaulier

“Sostenuti da stampelle o orgogliosamente incurvati sui loro piedi posteriori, su pile o in cima a trampoli, questi oggetti insoliti danno vita a un racconto comico di sguardi e posture, come piccoli gruppi di pupazzi di vetro in procinto di svegliarsi in nuove contorsioni.”

Les Pitres di Hellèn Gaulier

Questo set è stato presentato a settembre 2018 nella sezione Off della Paris Design Week in collaborazione con la CIAV di Meisenthal.

Les Pitres di Hellèn Gaulier

Sul sito  di Hellèn Gaulier potete vedere la lavorazione!

Crédits photographiques Gwénolé Gasnier – Agence GG

By Paris Design Week e Collateral


http://hellenegaulier.fr/

 

Pet Home

Dormibene ed è della S&G Home

Per i nostri cani le proposte per le cucce non mancano, per rimanere in tema con le zone living dei loro proprietari!  La forma conica permette di creare all’interno uno spazio intimo e confortevole e la parte conica può essere rimossa per facilitare la conservazione o il trasporto della cuccia una volta smontata.


Io la cuccia per la mia Odette l’ho comprata a Rovereto da Dormibene ed è della S&G Home

Arrangements di Flos

Arrangements di Flos
Michael Anastassiades

Mi ha sempre affascinato il parallelismo che esiste tra gli oggetti di luce e i gioielli. Partendo dal semplice fatto che entrambi sono legati alla sfera umana: disegnati per essere indossati gli uni, per decorare gli spazi abitati gli altri. La mia sfida è capire come la natura delicata di qualcosa di piccolo possa essere traslata nello spazio e mantenere la sua preziosità grazie al modo in cui i materiali vengono presentati. Non è un caso che il termine ‘pendant’ in inglese abbia un doppio significato. Si usa sia per definire un gioiello o pendente di una collana, che per una luce disegnata per essere appesa al soffitto.

Michael Anastassiades


 

Arrangements di Flos
Michael Anastassiades

La collezione di lampadari modulari progettata da Michael Anastassiades per FLOS, è stata proclamata candidata per il 2018 nella categoria Prodotto dei Beazley Designs of the Year, la celebrazione annuale del London Design Museum dei prodotti, dei concetti e dei designer più originali ed emozionanti mondo oggi.

Arrangements di Flos Michael Anastassiades

Giunto alla sua undicesima edizione, i premi internazionali e le mostre mostrano progetti di design degli ultimi 12 mesi, in sei categorie: architettura, digitale, moda, prodotto, grafica e trasporti. Esperti di design, professionisti e accademici di tutto il mondo sono invitati dal Museo del Design a suggerire potenziali progetti, dai quali il museo ha selezionato 87 nomination da esporre nella mostra, aperta dal 12 settembre 2018 al 6 gennaio 2019.

Arrangements di Flos
Michael Anastassiades

Posizionato a metà tra una scultura di luce e un oggetto di disegno industriale, Arrangements è un sistema modulare di elementi geometrici luminosi a LED, combinabili tra loro in composizioni multiple di chandelier singoli o perfino interconnessi. I moduli si fissano l’uno all’altro elettricamente e meccanicamente in modo semplice, adagiandosi in perfetto equilibrio e creando l’effetto drammatico di una grande catena luminosa. Ogni combinazione può essere modificata in qualsiasi momento, con un diverso ordine e numero di forme, senza l’ausilio alcuno di personale tecnico.

Arrangements di Flos
Michael Anastassiades

Il carattere poetico del design di Michael Anastassiades, unito all’uso sapiente delle più innovative soluzioni tecnologiche di illuminazione, rende ogni sua opera unica e sorprendentemente emozionale.

Arrangements di Flos
Michael Anastassiades

 visitate il sito Flos.com/

BROWN e MOKA – LAKEWOOD

BROWN e MOKA – LAKEWOOD – ceramiche Sant’Agostino

LAKEWOOD riproduce in gres porcellanato l’aspetto inconfondibile di pavimenti artigianali in legno massello: le doghe hanno i bordi smussati e la superficie patinata, tipica del legno oliato e impregnato con cere naturali.


BROWN e MOKA – LAKEWOOD – ceramiche Sant’Agostino Brown

LAKEWOOD è la collezione effetto legno oliato, dai colori caldi e avvolgenti, in grado di trascendere la moda e restituire armonia all’ambiente.‎ Una bellezza intramontabile racchiusa nelle venature morbide di una superficie autentica, dove i bordi, leggermente ed irregolarmente smussati, replicano i movimenti grafici e materici della natura, splendida nella sua apparente imperfezione.‎  LAKEWOOD, infatti, è la riproduzione in gres porcellanato di Ceramica Sant’Agostino, attraverso le più evolute tecnologie abbinate alla nostra sensibilità, abilità e sapienza di “artigiani della ceramica”, di un legno finito a mano, il cui aspetto è figlio dei pialletti e delle tecniche di patinatura usati ancora sui banchi da falegname.‎  L’estetica del legno ceramico LAKEWOOD è così preziosa ed esclusiva ed unica perché deriva da una altissima cura artigianale, per cui i bordi sono dolci e la superficie piallata ad arte rivela zone di colore delicatamente sfumato ed effetti di luminosità naturale.‎

BROWN e MOKA – LAKEWOOD – ceramiche Sant’Agostino- Moka

L’ispirazione rimanda a essenze pregiate di legni americani, che riflettono la maestosità, la purezza, il fascino e la bellezza, insieme elegante e selvaggia, delle foreste, delle montagne, dei fiumi e dei grandi laghi del Nord America.‎ Questo richiamo conduce a uno stile caldo e raffinato, forte e ricercato, che si integra e si sviluppa nella modernità attuale e sofisticata – per il design di interni sia residenziali sia commerciali – dell’effetto oliato, che va a evidenziare la struttura morbida, liscia al tatto e “liquida” alla vista, di una plancia di LAKEWOOD.‎ Effetto oliato che incrementa la difficoltà e il valore tecnico di questo legno, così artigianale e particolare alla vista, così tecnologicamente avanzato nella sostanza, perché creato adottando, appunto, tecniche di ricerca, sviluppo e realizzazione del prodotto tanto peculiari e proprie del laboratorio interno di Ceramica Sant’Agostino quanto di ultimissima generazione (dall’utilizzo di inchiostri e applicazioni speciali, all’affinamento massimo della stampa digitale più evoluta, alla planarità e rettifica perfetta gestita tutta internamente).‎ 

BROWN e MOKA – LAKEWOOD – ceramiche Sant’Agostino – Moka

 

https://www.ceramicasantagostino.it/it/

Rivoluzione nel decoro delle pareti – 3D Surface

3D SURFACE -Treccia-e-Caos

pannelli 3D per rivestire le pareti offrono combinazioni di texture, forma e materiali che si ispirano alle grandi tendenze artistiche contemporanee. Ma a seconda delle esigenze del cliente si possono declinare in altre mille sfaccettature.


3D SURFACE – Nastri

Le pareti decorative 3D SURFACE si rivelano come soluzione ideale per la progettazione contract di alta qualità, unendo il “su misura” all’industrializzazione. L’azienda offre la possibilità a designer e progettisti di creare delle texture personalizzate che possano essere realizzate in esclusiva. La loro tridimensionalità, affiancata a un attento studio delle luci, può generare spazi in continua trasformazione e mai uguali a se stessi. La produzione a ciclo industriale di 3D Surface assicura un attento controllo sulla realizzazione e sulla messa in posa per rispettare sempre standard elevati di resa. 

3D SURFACE – treccia

3D SURFACE è un’azienda giovane e innovativa che punta a realizzare soluzioni sempre più ricercate con un design essenziale. Vere e proprie opere d’arte. Le pareti scultura di 3D SURFACE rappresentano un’importante innovazione nello scenario dei rivestimenti. Grazie allo sviluppo di due materiali speciali ceramizzati, pensati sia per gli interni che per gli esterni, si ha la possibilità di impiegare questo sistema decorativo in ogni ambiente, permettendo al progettista di creare soluzioni di ogni genere.

3D SURFACE – Tartan – Un sottile tessuto si intreccia creando solchi sulla materia.‎ Effetti di luci ed ombre fanno emergere una trama che ricopre ogni spazio come avvolto da un tessuto.‎

La posa dei prodotti è semplice e avviene mediante incollaggio: stuccate le giunture, le superfici assumono un aspetto fluido e continuo dove gli spessori si esaltano e si nascondono in un gioco di luce e ombra. La superficie si anima esaltando la sua plasticità.  3D SURFACE propone una collezione di 16 texture, disegnate da Jacopo Cecchi sotto la direzione artistica di Romano Zenoni, tutte molto diverse tra loro.

3D SURFACE – Pizzo

E’ possibile scegliere superfici che riproducono autenticamente la realtà, come BambooDeserto Tenda, oppure superfici completamente astratte, frutto dell’immaginazione e delle tendenze artistiche contemporanee, come CaosTagli Millerighe. Oltre a questa collezione, sviluppata in soli 2 anni, 3D SURFACE è in grado di creare superfici su richiesta del cliente, in modo da rendere ogni ambiente unico come un vera opera site-specific.

3D SURFACE – Arido

http://bit.ly/2Surface