Rana pescatrice in crosta di pane

Ingredienti per 4 persone: 8 tranci di rana pescatrice; 500 gr. di pasta di pane; 400 gr. di pomodorini vesuviani; 30 gr. di bottarga; 12 cozze; 1 uovo; timo; cerfoglio; maggiorana; finocchietto; cipolla; basilico; olio e sale.

Tagliate a metà i pomodorini, conditeli con 5 cucchiai di olio scaldato con uno spicchio di cipolla, la bottarga tritata, 8 foglie di basilico spezzate e lasciate riposare per circa un’ora. Distribuite in una pirofila ben oliata i pomodorini, il pesce e le cozze e salate. Tritate un ciuffetto di maggiorana, uno di cerfoglio, uno di timo e uno di finocchietto e incorporatelo alla pasta di pane. Stendetela e con essa chiudete la pirofila facendola aderire al bordo spennellato con rosso di uovo. Infornate a 200° per circa 20 minuti. Piatto di grande effetto!

Cannolicchi al gratin

Ricetta semplice ma sempre di grande effetto!

Ingredienti: Cannolicchi, 1 retina – pangrattato – olio – aglio – sale – prezzemolo.

Preparate l’impasto di pangrattato, sale, aglio e prezzemolo e tanto olio da rendere il composto omogeneo. Poi aprite a metà i cannolicchi e ricopriteli con il composto di pangrattato. Infornate per circa 20 minuti fino a che il pangrattato si è dorato nel forno a 180°-200°. Buon appetito!

Tortino di melanzane

Ingredienti per 4 persone: 4 melanzane – 1 scamorza affumicata – basilico – olio – sale – vaschetta in alluminio monodose (120 ml di capacità)

Pulite le melanzane e tagliatele a fette spesse,  circa 1 cm, sistemandole in una teglia con carta forno. Cuocetele in forno a 200 gradi con un filo di olio e sale, girandole a metà cottura (le melanzane devono rimanere morbide). Finito di cuocere le melanzane foderate le vaschette di alluminio, precedentemente unte di olio,  con le melanzane cotte, e al centro fate almeno 2 strati di melanzane alternate a fette sottili di scamorza affumicata. Mettete in forno, giusto 10 minuti, per far sciogliere la scamorza. Buon appetito!

Echi della memoria……

Minacciolo, industria specializzata nella produzione di mobili country in legno massello e arredamenti legati alla memoria…..

Come questa romantica panca con braccioli, designer G.V. Plazzogna + R&S Minacciolo, o come il divano e la poltrona York in midollino. Mobili classici adatti non solo a case di campagna, ma a qualsiasi tipo di abitazione. La tradizione artigianale e la cultura del design, propria del Made in Italy, hanno conferito all’azienda una posizione leader nel settore dell’arredamento rustico e “country chic”.
“Il nostro stile è unico ed inconfondibile: colori pastello e morbide linee rievocano immagini e ricordi di un passato che ha ancora molto da raccontare.
La cura per il dettaglio e l’impiego di materiali pregiati, uniti ad esperienza e passione, ci hanno portati a produrre arredamenti country di elevata qualità.
Siamo da sempre specializzati nella produzione di mobili in legno massello solidi, resistenti e “naturali”. Accarezzando e toccando con mano un nostro prodotto si percepisce la naturalità del legno attraverso il rilievo delle venature.
Il rispetto per l’ambiente è nostra prerogativa: il legname utilizzato deriva esclusivamente da piantagioni a rimboschimento controllato e le vernici impiegate per la colorazione sono a base d’acqua e per questo atossiche. Chi sceglie un mobile Minacciolo può godere negli anni di un prodotto prestigioso e raffinato, frutto della maestria e della competenza dei nostri falegnami.”

Il link è: www.minacciolo.it

Baccalà in salsa aiolì

Nel 1432 una nave veneziana si inabissò in Norvegia, nei pressi delle isole Lofoten, ecco come si è scoperto il baccalà!

Oggi è stato riscoperto, crudo, secondo un’antica tradizione culinaria spagnola ed è diventato di tendenza. Il baccalà crudo, in carpaccio è una vera delizia. Questa ricetta è semplicissima: basta comprare il baccalà già ammollato, (io lo compro alla metro già pronto), affettarlo in modo molto sottile e condirlo con salsa aiolì (una sorta di maionese all’aglio, che, a Roma, vende Castroni). Se invece non andate di fretta potete prepare voi, la salsa aiolì:

ingredienti: 4 spicchi di aglio – 1 tuorlo d’uovo crudo – 25 cl di olio d’oliva – 1 limone (succo) – 1/2 cucchiaio di acqua fredda – Sale
Spellate e pestate nel mortaio quattro spicchi d’aglio, incorporatevi un tuorlo d’uovo, un pizzico di sale e 25 cl d’olio (fatto scendere a goccia all’inizio e, non appena la salsa incomincia a legarsi, più velocemente, come per la maionese).
Amalgamate bene gli ingredienti fra di loro.
Mentre la salsa monta, aggiungete, poco alla volta, il succo di un limone e 1/2 cucchiaio di acqua fredda.
Mettete la salsa pronta, in una salsiera.

Per questa salsa si può ricorrere all’aiuto del frullatore. Buon appetito!

“L'accoglienza sorride sempre, e l'addio se ne va sospirando”. (W. Shakespeare)