TIMOROUS BEASTIES

TIMOROUS BEASTIES

I Timorous Beasties condividono una visione del mondo dove le piante, gli animali e la società sono visivamente inestricabili.


TIMOROUS BEASTIES

I TIMOROUS BEASTIES riprendono motivi classici e li reinventano usando modelli esagerati e colori accattivanti per creare la loro famosa collezione di tessuti surreali e sfondi provocatori.

TIMOROUS BEASTIES

Per me i loro disegni sono vere e proprie opere d’arte. McAuley e Simmons eseguono anche creazioni personalizzate, come i tessuti per cappelli Philip Treacy e per gli interni di Teatri.

TIMOROUS BEASTIES

Sono sperimentali nell’approccio della stampa a mano e a macchina.

TIMOROUS BEASTIES

http://www.timorousbeasties.com/

 

INEQUILIBRIO – Moreno Ratti –

INEQUILIBRIO – Moreno Ratti –

metafora della vita?

portare al limite lo stato di equilibrio di un oggetto solido come il marmo traducendolo in design.


INEQUILIBRIO – Moreno Ratti –

“Oggi il marmo di Carrara è sempre più considerato solo come merce di scambio alla tonnellata. Per aumentare la resistenza tecnica alle sollecitazioni dei telai che trasformano i blocchi in lastre sottili, viene Resinato.”

INEQUILIBRIO – Moreno Ratti –

Moreno Ratti nasce a Carrara nel 1982. Dopo gli Studi di Architettura a Firenze, nel 2013 si dedica al design specializzandosi nell’ambito del marmo. In particolare lavora come resinatore e parallelamente come designer.

INEQUILIBRIO – Moreno Ratti –

INEQUILIBRIO è un gruppo dinamico di oggetti inclinati con angoli differenti. I vasi perfettamente bilanciati, sembrano quasi cadere, ma la solidità del materiale naturale li ancora in un suggestivo contrasto tra statica e dinamica.

INEQUILIBRIO – Moreno Ratti –

Progettato per Atelier Carrara:  serie di quattro vasi in tiratura limitata (solo nove esemplari) realizzati completamente a mano.

 

http://www.morenoratti.com/

Urchin Softlight

Urchin Softlight Molo design

Il suo curioso movimento è simile a quello di una creatura marina…


Urchin Softlight Molo design

Softlight è una serie di apparecchi espandibili a nido d’ape che creano una luce d’atmosfera. Possono essere usati da soli o in gruppi, per creare una qualità intima di spazio.

Urchin Softlight Molo design

L’urchin softlight ha un carattere unico che è irresistibile, l’interazione giocosa e invitante. La geometria tridimensionale del riccio si trasformerà in una moltitudine di forme, appena viene ruotato intorno al proprio centro. Il movimento elastico e mutevole della forma organica è simile alle creature marine e i pezzi, con un pò di fantasia, sembrano quasi vivi …

Urchin Softlight Molo design

Realizzati con lo stesso materiale tessile bianco come softlight nuvole e softwall softball + softblock, questi pezzi possono essere abbinati per creare ambienti fluidi e scultorei.

Urchin Softlight Molo design

design by Stephanie Forsythe + Todd MacAllen

 

https://molodesign.com/collections/lighting/urchin-softlight/

SOGNO RACCHIUSO di Gum Design

SOGNO RACCHIUSO di Gum Design

Potrebbe ricordare il fascino degli intramontabili secretaire, questo raffinato tavolino di Laura Fiaschi e Gabriele Pardi caratterizzato da una scatola segreta: “il sogno racchiuso” reso visibile solo da una piega, magari per custodire o nascondere corrispondenza e oggetti preziosi…. magari solo per nascondere i sogni della mente…


SOGNO RACCHIUSO di Gum Design

Tavolino che contiene un silenzioso doppio fondo evidente solo per un taglio imprevisto…


SOGNO RACCHIUSO di Gum Design

Attivita’ mentale che si svolge durante il sonno, caratterizzata da impressioni visive, sensazioni e pensieri. Sogni nel cassetto, progetti, fantasie, desideri non realizzati o irrealizzabili.

SOGNO RACCHIUSO di Gum Design

Sogno Racchiuso e’ prodotto in ferro naturale, molato a mano e verniciato opaco trasparente; sono abbinate lavorazione a taglio laser e saldatura manuale in un unico prodotto. Semplice tavolino che contiene un silenzioso doppio fondo evidente solo per un taglio imprevisto; la materia si fa presente in un gioco di contrasti cromatici tra “naturale e lavorato”, tra povero e prezioso, tra nascosto ed evidente. Il sogno e’ racchiuso, protetto e conservato in quel “cassetto” silenzioso, magico e prezioso.

SOGNO RACCHIUSO di Gum Design

Photo Laura Fiaschi 

http://www.gumdesign.it/gum/

 

“Maialino gemmologo astigmatico” di Barbara Uderzo

“Maialino gemmologo astigmatico” di Barbara Uderzo Blob spilla

 

Daltonici, presbiti, mendicanti di vista

il mercante di luce, il vostro oculista,

ora vuole soltanto clienti speciali

che non sanno che farne di occhi normali

 

Un ottico – da Non al denaro non all’amore né al cielo

Fabrizio De André


“Maialino gemmologo astigmatico” di Barbara Uderzo Blob spilla

Un ottico” è tratta dalla storia di Dippold, che vuole fare occhiali speciali che aiutino la gente a vedere oltre la realtà, perché le pupille abituate a copiare / inventino i mondi sui quali guardare. “Il cambio di prospettiva sulla realtà proposto dall’ottico – forse metafora dell’artista – potrebbe celare una pericolosa illusione (non più ottico ma spacciatore di lenti / per improvvisare occhi contenti ) o, al contrario, rappresentare un modo per scorgere finalmente la meraviglia nelle cose: e poi la luce, luce che trasforma / il mondo in un giocattolo / Faremo gli occhiali così! / Faremo gli occhiali così!” (by WIKY)


“Maialino gemmologo astigmatico” di Barbara Uderzo Blob spilla (nella foto B. Uderzo)

Questo ultimissimo gioiello di Barbara Uderzo mi ha riportato alla mente questa bellissima canzone, Un Ottico di Fabrizio De André….

Quasi una metafora per descrivere Il cambio di prospettiva sulla realtà…

“Maialino gemmologo astigmatico” di Barbara Uderzo Blob spilla

In plastica fluorescente con occhiali d’oro zecchino su letto d’insalatina gentile, dorata e croccante, con gran cristallo rosa. new BLOB Spilla di Barbara Uderzo  

“Maialino gemmologo astigmatico” di Barbara Uderzo Blob spilla

“Oro zecchino, similoro, foglia d’oro, placcature in oro e metallizzazioni sono alcuni dei materiali e delle finiture che utilizzo per i miei gioielli perché l’oro mi piace in tutte le sue sfumature: come metallo prezioso così duttile da lavorare e quasi morbido da indossare, come sottile strato depositato in maniera stabile su una superficie rugosa, puro e impalpabile dal gusto indecifrabile come velina che si appiccica alle perle di cioccolato amaro e anche come effetto di luce che nobilita la plastica. Ogni materiale per me è interessante e non c’è imitazione, non c’è vero o falso, c’è l’identità che ha in sé importanti caratteristiche tecniche ed estetiche che si rivelano durante la lavorazione”.

“Maialino gemmologo astigmatico” di Barbara Uderzo Blob spilla

Dove: in mostra presso:

La Galleria Fatto ad Arte e l’Associazione DcomeDesign

Non è tutt’oro…quel che luccica

A cura di Anty Pansera e Mariateresa Chirico

8 – 25 novembre 2017 Inaugurazione 7 novembre dalle 18.30

Via Moscova 60 – Milano


Non è tutt’oro…quel che luccica – la mostra presenta:

Tredici artigiane/artiste/designer, hanno creato dei pezzi unici o in piccola serie, utilizzando i materiali più diversi: dalla ceramica al vetro, dalla porcellana al metallo, dalle resine alla carta al tessuto ricamato, ognuna interpretando il tema della mostra con il proprio linguaggio e con modalità espressive personali. È così nata una esposizione di piccole opere d’arte fatte a mano, che rispecchia la diversa creatività e la progettualità delle designer coinvolte con esiti sorprendenti e affascinanti.

Ogni bijoux racchiude un mondo e ci racconta una storia fatta di intrecci, intarsi, ricami, linguaggi diversi da scoprire e soprattutto da indossare.


www.fattoadarte.com/

http://uderzo.goldnet.it/

 

 

 

 

BABEL – IBRIDE

BABEL – IBRIDE

“Il surrealismo è la magica sorpresa di trovare un leone nell’armadio dove si voleva prendere una camicia.”

( Frida Kahlo)


BABEL – IBRIDE

Riconoscibili tra mille, le creazioni oniriche e insolite dello studio Ibride rendono i nostri interni intriganti e poetici, come un invito a scoprire un altrove immaginario…

BABEL – IBRIDE

La storia di Ibride inizia nel 1996, nel momento in cui l’editrice Carine Janin incontra Rachel Converse suo fratello Benoît, rispettivamente grafica e designer. Creano dunque un trio affiatato e complementare, associando con talendo il design grafico e il design d’oggetto. Nell’universo di Ibride, gli oggetti non sono ciò che sembrano essere: il vassoio di servizio diventa un ritratto di un antenato da appendere a parete, il tavolino basso si trasforma in animale da compagnia e il servizio da tavola prende la forma di uno splendido vaso Ming!

BABEL – IBRIDE

Ibride modifica la nostra abituale percezione degli oggetti, conferendo loro un gioco di doppia funzione e dando loro più carattere e presenza. La grafica poetica che definisce le creazioni Ibride mixa influenze ed epoche per dare origine ad improbabili incontri tra passato e presente, tra reale e immaginario. Grandissimo successo, la collezione di vassoi ‘’Galleria di ritratti’’ genera un’emozione forte in grado di creare legami affettivi con la nostra memoria collettiva.

BABEL – IBRIDE

https://www.ibride.fr/

 

 

“L'accoglienza sorride sempre, e l'addio se ne va sospirando”. (W. Shakespeare)