Archivi categoria: Arredo e design

“Giardininterrazza” …

 

By ducotedechezvous.com

Quella che guarisce davvero

è la consapevolezza

di prendersi cura dell’orto/giardino

ritagliando, intanto,

non importa quanto piccolo,

non importa quanto visibile a pochi,

un angolo di bellezza nel mondo.


(Pia Pera)

 

… vivere in sintonia con la natura …. un giardino o una terrazza sono luoghi d’ amore, aiutano a vivere meglio….

Molto Glam questa terrazza sospesa sulla città………ha un qualcosa di magico….un’angolo di tranquillità….e relax…dove il tempo si è fermato……..

 

By ducotedechezvous.com

Eh… si…la tendenza dei prossimi anni è proprio quella di creare un’oasi verde in città……un orto in terrazza, dei giardini verticali o delle terrazze ecologiche…

By ducotedechezvous.com

I motivi?…..diversi: come antidoto ad una vita troppo sedentaria; come gioia di partecipare ai cicli della natura…. per una scelta filosofica di vita che rifugge dal consumismo, fatto di acquisti di oggetti pronti e confezionati….. come dice uno dei blogger più noti del campo: Bruno Del Medico. (http://www.delmedico.it/)

 

By ducotedechezvous.com

E…. lo dimostra il fatto che, dal 20 al 22 maggio 2011, a Roma si è tenuta la prima manifestazione italiana dedicata ai terrazzi e giardini, che ha trovato ospitalità nel Parco Pensile dell’Auditorium di Roma.

 

giardininterrazza nel Parco Pensile dell'Auditorium di Roma 2011

L’evento ha suggerito le nuove tendenze nel campo del verde urbano e del design da esterni: paesaggio, giardinaggio e architettura si sono incontrate per offrire soluzioni per trasformare il proprio balcone in una vera oasi verde in città….All’evento hanno partecipato vivaisti, designer, artigiani e aziende che hanno proposto “Le Follie d’Autore”, sette installazioni creative realizzate da affermati paesaggisti ….. poi, dieci esempi di balconi pronti da copiare, e pillole di corsi di giardinaggio.

Quello che mi ha colpito di più dei progetti proposti come “Follie d’Autore”, è stato ROOFFOREST, autore Monica Sgandurra, Sponsor Vivai f.lli Tusi…. La NARRAZIONE è quella della FORESTA DEI MITAGO, una novella fantasy di Robert Holdstock che ci racconta di un antico bosco rimasto indisturbato dall’ultima era glaciale.
Un habitat non più grande di cinque chilometri quadrati, il cui perimetro può essere percorso in poche ore ma, se attraversato, come in un universo parallelo, occorrono settimane di cammino per raggiungere il suo centro.
La FORESTA è la dimora delle immagini mito o Mitago, creature originate dalle antiche memorie del subconscio delle menti umane che vi passano accanto. Sono creature il cui aspetto varia secondo di come tale mito è stato compreso dalle menti che lo hanno creato.
La FORESTA è anche generatrice di luoghi archetipici, chiamati “luoghi spirito”.
Questa è una delle infinite storie relative alla FORESTA, luogo sacro, nemeton per i greci, lucus per i romani, forestis silva, ombra protettrice, ingens sylva, luogo natio o “sentinella confinaria” o ancora “selvaggio mobile”.
E’ dalla foresta e dal bosco che nasce l’altro, il giardino, come luogo contrapposto di controllo.

Il 2011 è l’ANNO DELLE FORESTE.

 

progetto Follie d'autore: Roofforest autore: Monica Sgandurra vivai f.lli Tusi

(EMU è stato lo sponsor ufficiale della manifestazione.) sul sito: www.giardininterrazza.com/  potete vedere tutti i progetti…..

E poi ….sempre in tema….il giardinaggio terapeutico, che utilizza le piante, i giardini, il paesaggio naturale per migliorare il benessere cognitivo, fisico, sociale, emotivo e spirituale. Molto interessante è il blog di una psicologa, appassionata di giardinaggio, fotografia, illustrazione, arte….il suo intervento professionale è rivolto anche alla progettazione di spazi verdi liberi da barriere, giardini terapeutici che permettono a ognuno di lavorare, apprendere e rilassarsi in giardino, in grado di accogliere agevolmente persone con differenti tipi di invalidità.

I benefici terapeutici della cura dell’orto e del giardino, in fondo, sono noti sin dai tempi antichi….potete meglio approfondire l’argomento sul suo sito: http://giardinaggioterapeutico.wordpress.com/

 

giardininterrazza nel Parco Pensile dell'Auditorium di Roma 2011


Picnic romantico….che passione….

 

BY Matrimonio.it-Wild-Flower

“L’amore è un canovaccio fornito dalla natura e ricamato dall’immaginazione”.

Voltaire

BY litlelovables.blogspot.com

Picnic: piquenique: da “pique” (prendere, rubacchiare) e “nique” (oggetto di poco valore)……estrazione popolare, se vogliamo intellettuale, dove il motivo aggregante era la socializzazione e il gusto del contatto con la natura…..

 

BY housetohome.co.uk

……nel XVII secolo era solito avere un seguito di servitori che imbandivano tavolate all’aria aperta, a seguito di partite di caccia.

 

BY classicbride.blogspot.com

Successivamente, nel XIX secolo, il picnic era considerato più una consumazione di un pasto in allegria e in clima rilassato da effettuarsi su prati, in riva ad un fiume o sulla spiaggia, perdendo il desiderio di aggregazione e assumendo un carattere più intimo e di corteggiamento. Questa è l’immagine che venne immortalata nell’arte pittorica che dal diciottesimo secolo sempre più venne riprodotta, dagli impressionisti, in ambito romantico, come il dipinto “Le déjeuner sur l’herbe” di Edouard Manet.

 

BY littlelovables.blogspot.com

Ai giorni nostri si è sviluppato un movimento culturale che, d’accordo con le istituzioni locali, punta a utilizzare il pic-nic come mezzo per conoscere e vivere le ville e i parchi delle nostre città e  iniziare un percorso di tutela ambientale e rispetto civile.

 

By iwantiwantiwant.com.au

Con questo spirito è nato a Roma Vivi Bistrot, il ristorante nel parco di Villa Doria Pamphili, …. un locale tutto dal tocco femminile; un fienile dell’800 ristrutturato con garbo nel 2008 mantenendone lo spirito originario.

 

Vivi Bistrò Villa Doria Pamphili, Roma

L’ho provato e mi è piaciuto molto…l’atmosfera romantica….il panorama mozzafiato….cibo semplice e genuino………

Vivi Bistrò Villa Doria Pamphili, Roma

Il décor ricorda un casale di campagna provenzale, con legno naturale cestini di vimini, sedie in ferro battuto, grandi specchiere retrò, caminetti, candele profumate e fiori di stagione.

 

Vivi Bistrò Villa Doria Pamphili, Roma

La sua atmosfera si trasforma, durante la giornata, per offrire colazioni, brunch, buffet ecologico, lunch, tea time all’inglese e cene a lume di candela….feste, aperitivi….

Vivi Bistrò Villa Doria Pamphili, Roma

Daniela e Cristina, ideatrici di questa favolosa idea, hanno concepito un luogo magico dove la cultura dell’ospitalità la fa da padrone….per questo non poteva mancare nel mio blog….dedicato all’arredo e al convivio….

 

Vivi Bistrò Villa Doria Pamphili, Roma

Per le vostre colazioni nella natura, picnic nel parco, o semplicemente per una pausa dallo stress della vita cittadina….pensata per chi ama la vita all’aria aperta.

Ma soprattutto, in tema con l’articolo di oggi…. Daniela e Cristina sono delle vere artiste del picnic!

Vivi Bistrò Villa Doria Pamphili, Roma

Il Picnic riflette uno stile di vita che ci piace valorizzare perchè è informale, allegro, aggregante, adatto a tutte le età e a tutte le tasche!

Vivi Bistrò Villa Doria Pamphili, Roma

quindi….organizzare il vostro picnic nel parco di Villa Pamphili diventa semplicissimo!

Basta scegliere uno dei menù disponibili ed l’angoletto preferito nei 180 ettari di prato della villa.

 

Vivi Bistrò Villa Doria Pamphili, Roma

Architetto di Vivi Bistrot: Andrea Magnaghi.

http://www.vivibistrot.com/

I nuovi Bohémien………

By creamylife.com Immagini via Dan Martensen

Che m’importa delle foglie gialle-gli diceva, mettendo tutto il suo amore in un sorriso-che senso ha l’autunno, ora siamo in estate e le foglie sono verdi; approfittiamone cherie….Quando starò per abbandonare la vita, mi prenderai fra le braccia, baciandomi e mi impedirai di andare via. Io sono ubbidiente, lo sai e rimarrò.

(Henri Murger da Vita di Boheme)

By creamylife.com Immagini via Dan Martensen

…. quando la libertà è tutto quello che hai….. il solo limite è il cielo…….

 

By creamylife.com Immagini via Dan Martensen

Sognatori sconosciuti.…artisti amatoriali che non cercano la pubblicità….sono poveri e spesso muoiono per questa condizione. Sono i Bohème ….sono amatori….

….sono borghesi che decidono di diventare Bohème per il divertimento di farlo….. spesso si annoiano e tornano ad essere borghesi….

Oppure, Bohèmian giunti al successo e divenuti ricchi che rinunciano a tutto pur di poter continuare a vivere nella loro frugalità e nel loro stile di vita stravagante…..

By creamylife.com Immagini via Dan Martensen

Immagini affascinanti in cui la moda ispira l’interior design e/o viceversa….

 

by awesomespaces.tumblr.com
by awesomespaces.tumblr.com

Infatti anche nella moda, alle ultime sfilate, abbiamo visto…… la nuova donna bohémien di Anna Sui….una donna scanzonata, un po’ hippie, che ama dare nell’occhio con eleganza…ispirazione un po’ folk-floreale, con motivi a farfalla Art Nouveau e grafiche geometriche….. una donna giocosa, seducente, dal romanticismo bohémien….

 

ANNA SUI -SPRING 2011 -By http://artbyguni.blogspot.com

By creamylife.com  Immagini via Dan Martensen

(Parti di testo Liberamente tratte da Wikipedia)

Come what may – Moulin Rouge –

Shalimar

 

Shalimar Chiaramonte/Marin - Emu -

Dalla collaborazione con lo studio Chiaramonte/Marin nasce Shalimar, grande novità della linea Classic. Si tratta di una collezione modulare, dalle dimensioni notevoli, con sedute estremamente comode.

Shalimar…… è il nome dato ai celebri giardini fatti costruire a Lahore nel 1642 dall’imperatore moghul Shah Jahan, in Pakistan. Sono organizzati intorno a tre terrazze e disseminati di laghi, cascate e più di quattrocento fontane. Nei giardini c’erano a disposizione dell’imperatore e della sua famiglia dei padiglioni isolati. Una vera meraviglia…….

 

Shalimar Chiaramonte/Marin - Emu -

…Come sono una meraviglia questi arredi ……. Ispirati ai capolavori in ferro battuto dell’arte marocchina che caratterizzano le residenze imperiali,  il tavolo basso, la poltrona, il divano e il divisorio sono realizzati in lamiera lavorata con tecniche moderne per ridare vita ad uno stile antico. Importante e ricca la cuscineria prevista.

http://www.emu.it/

Shalimar, dettaglio, Chiaramonte/Marin - Emu -


 

Docce trendy….

By housetohome.co.uk

Docce per tuti i gusti….stile vintage, con tanto di cabina…o modernissime di ultima generazione….

By Sunset.com-outdoorshowers

Come la doccia Viteo Outdoors firmata da Danny Venlet ha un design pulito e funzionale. E’ ideale per piscine circondate da giardini, attracchi di barche o patio.

 

La doccia Viteo Outdoors
 firmata da Danny Venlet

Il meccanismo di funzionamento è semplice, basta infatti montare in piedi sul disco bianco antiscivolo e il proprio peso attiva il getto d’acqua di un’altezza di quattro metri circa. (http://blog.viteo.com/)

Invece, della Tradewinds che progetta e produce oggetti e accessori per esterno, abbiamo:

WellWell…. un nuovo concept di doccia per esterni.

Welwell Tradewinds

Ispirato all’acqua che sgorga da una sorgente, il getto della WellWell scorre dal basso verso l’alto. Risale lungo i tubi d’acciaio… Realizzata in legno e alluminio, ha un volume ridotto all’essenziale e un design minimal.

Wellwell è dotata di un miscelatore che consente di regolare con i piedi l’altezza dei getti d’acqua.

Cascade è una doccia per terrazze e giardini in ferro galvanizzato a caldo. I listelli della base sono in acacia, antiscivolo e imputrescibili. A metà altezza del tubo verticale è situato un piccolo rubinetto. Il tubo orizzontale è in nylon nero attraversato da forellini allineati dai quali l’acqua sgorga a formare una cascata. Il collegamento è semplice grazie a un raccordo rapido posto sotto la base.

Cascade Tradewinds

Cascade è estremamente stabile e può essere spostata facilmente grazie ai blocchi che scivolano. Minimalista, è resistente al sole e alla corrosione e vi regalerà anni di piacere senza manutenzione. Meno per ottenere di più.

Cascade Tradewinds

Fieldshow’r (doccia da giardino) è una doccia da esterno mobile, provvista di tubi in acciaio galvanizzato, verniciati a polvere, e un pedale con un perno in acciaio inossidabile.

Show'r Tradewinds

Questo perno, inoltre, è molto stabile e può essere infilato in qualsiasi tipo di suolo, fra le vostre piante o in giardino. Raccordi, miscelatore e bulbo della doccia sono in ottone. La pompa da giardino è semplice da collegare al raccordo rapido situato sulla base della Fieldshow’r;  inoltre, si smonta facilmente per trasformarsi in doccia per stivali.

(http://www.trade-winds.be/)

Show'r Tradewinds

Mobileshadows…luce tra le nuvole….

mobile shadows Smarin

Un’installazione di ombre mobili in lino o in seta, come le nuvole nella luce. Quasi una scenografia teatrale….molto suggestiva ed evocativa……

 

mobile shadows Smarin

Un insieme da appendere liberamente davanti ad una finestra, o per separare uno spazio……
La struttura é in acciaio zincato. Le nuvole sono munite d’un cavo regolabile in altezza, con un’escursione di 2 metri, e una calamita che si puo’ fissare in qualsiasi posizione lungo la struttura, per un posizionamento verticale, orizzontale o trasversale. Una varietà di quattro forme che permette di scegliere la composizione ideale per ogni orizzonte.

 

mobile shadows Smarin

Smarin dal 2004 produce oggetti e mobili. Una filosofia del design indipendente e una concezione eco-responsabile, per una produzione 100% francese, parzialmente realizzata nel proprio atelier di Nizza. Un atelier dove si confrontano “savoir fair” artigianale, riflessione industriale e ricerca creativa per far nascere una produzione il cui valore aggiunto sono l’innovazione e la qualità.

Mobileshadows di Smarin 100% lino, 100% seta e 100% Trevira CS

www.smarin.net/

mobile shadows Smarin

(…..)Vanno

vengono

ritornano 
e magari si fermano tanti giorni

che non vedi più il sole e le stelle

e ti sembra di non conoscere più

il posto dove stai

Vanno

vengono

per una vera

mille sono finte

e si mettono li tra noi e il cielo

per lasciarci soltanto una voglia di pioggia(…..)

(Le Nuvole- F. De Andrè)