Archivi categoria: Arredo e design

EDEN…per sognare…sospesi nel tempo…tra cielo e terra….

 

Eden EGO Paris

Estesa come nel cavo della mano al riparo della sua alcova, Eva accoglie il giorno……

…………………Eden, rotta su istanti quieti durante i quali fare nulla o sognare………….

Il baldacchino del nido EDEN è stato rivisitato per offrire agli amanti dell’ombra e dell’intimità una soluzione nomade e leggera.

La struttura inox può essere ricoperta, a scelta, da un tendaggio aereo ecrù o bianco in grado di filtrare gli sguardi come i balzi del vento apportando un tocco di romanticismo all’esterno.

Un altro modo di ripararsi dal sole……..

 

Eden EGO Paris

………………Spazio personale di benessere, nuovo approccio al paradiso terrestre…………

Letto relax con baldacchino adatto anche per uso esterno. Letto con struttura in alluminio laccato a forno. Disponibili 20 colori per la struttura e lo schienale. Tendaggio disponibile nei colori bianco e écru.

Dimensioni:
300 x 215 x 180 cm

 

Eden EGO Paris

Design EGO Paris

Collection EDEN – EM6 :

foto in studio: Arnaud Childeric – studio Kalice

foto ambient: Arnaud Childeric – studio Kalice

 

Eden EGO Paris

VITRA e Maharam…ad Art Basel

Maharam -Francesco Simeti NewWorld-

Per Art Basel, la VitraHaus ha presentato Maharam Progetti Digitale, un insieme ampio e ben curato di grandi installazioni a parete con stampa digitale. Maharam progetti digitali sono creati da artisti emergenti ed affermati, fotografi, illustratori, designer di moda e grafica.

Sette opere selezionate offrono uno sfondo drammatico e si fondono perfettamente con gli ambienti arredati Vitra.

Le lampade Akari di Isamu Noguchi si mescolano con ritmo silenzioso, un arazzo galleggiante composto da centinaia di aquiloni in tradizionale carta di riso e bambù fatti a mano dall’artista Jacob Hashimoto.

 

 

Maharam -Hashimoto Silent Rhythm legend -

 

 

 

Maharam progetti digitali offrono una sofisticata gamma di contenuti, come alternativa alla grande arte e finiture murali costose sia per interni commerciali che residenziali. Stampato con inchiostri a pigmenti resistenti agli UV, su un supporto in lattice, sono destinati ad essere applicati direttamente a parete. La stampa digitale è un mezzo agile, che permette un’immagini illimitate e complessità di colori in una dimensione inaspettata. Sede a New York Maharam offre una vasta collezione di tessuti per finiture.

…sulle Installazioni…..


Le piante costiere di Cecilia Edefalk

Cecilia Edefalk vive a Stoccolma, pittrice, fotografa e scultrice e lavora anche nel cinema. Edefalk prende un approccio approfondito seriale per la sua materia, spesso duplicando e trasformando un motivo singolo attraverso il suo processo investigativo. Composta da più di 200 acquarelli dipinti nel corso di un periodo di tre anni passati in giro per il litorale europeo, l’opera Le piante costiere parla dell’impegno della Edefalk riguardo la rappresentazione espressiva, come per il suo interesse per la meccanica, plasma la creazione e la percezione dell’immagine dipinta.

Cecilia Edefalk © 2010 Maharam sotto licenza

Maharam-Cecilia Edefalk CoastalPlants-

Nuvole olandesi Karel Martens

Karel Martens è un grafico olandese specializzato in tipografia. Martens si è laureato alla Scuola d’Arte di Arnhem, dove ha iniziato ad insegnare nel 1977. L’opera Nuvole olandesi ricrea una fotografia del cielo preso il giorno della nascita del nipotino.

Karel Martens © 2010 Maharam sotto licenza

MaharamPrint -Karel Martens DutchClouds-

Nuovo Mondo di Francesco Simeti

Francesco Simeti, un artista nato in Italia che vive e lavora a New York e in Sicilia, utilizza le immagini dei mass media nascoste in un motivo decorativo per puntare a un sottotesto più scuro. Nel Nuovo Mondo, richiami di caccia e di uccelli giocattolo messi in movimento si trova in mezzo a una vigna fiorente di illustrazioni Audubon ibride.

Francesco Simeti © 2010 Maharam sotto licenza

Maharam- Francesco Simeti Nuovo Mondo -

In questo giorno di Maira Kalman

Maira Kalman vive a New York illustratrice, autrice e disegnatrice. Con curiosità, compassione e senso dell’umorismo, la Kalman registra le assurdità della vita moderna, che osserva come un avido passante, viaggiatore, lettore, collezionista. Nell’opera In questo giorno raccoglie le molte visioni e ricordi che popolano la vita della Kalman nel sogno e nella realtà.

Maira Klaman © 2010 Maharam sotto licenza

MaharamPrint -Maira Klaman OnthisDay -

Renard 2 di Harmen Liemburg

Harmen Liemburg è un graphic designer, incisore e giornalista che vive ad Amsterdam. Liemburg inizialmente ha studiato geografia sociale e cartografia prima di perseguire una laurea in disegno grafico presso la Gerrit Rietveld Academie di Amsterdam. Per Renard 2, Liemburg ha digitalmente combinato incisioni per creare una moderna composizione piena di malizia.

Harmen Liemburg © 2010 Maharam sotto licenza

Maharam-Harmen Liemburg Renard2-

Il ritmo silenzioso di Jacob Hashimoto

Jacob Hashimoto è un’artista che vive tra Verona e New York. Le sue installazione tridimensionale  a parete, sono composte da centinaia di aquiloni in tradizionale carta di riso e bambù fatti a mano. Utilizzando un monofilamento nero, gli aquiloni sono disposti in un arazzo galleggiante, formando una matrice complessa che è allo stesso tempo densa ed eterea. Il ritmo silenzioso è un assemblaggio digitale frammentario di 64 fotografie che documentano un’installazione di Hashimoto per Maharam progetti digitali.

Jacob Hashimoto © 2010 Maharam sotto licenza

Maharam -Hashimoto Silent Rhythm legend-

Toro da Sarah Morris

Sarah Morris è una pittrice e filmmaker che vive e lavora a New York e a Londra. Le sue grandi tele ritraggono in maniera astratta i modelli complessi dell’ambiente urbano architettonico. Le sue composizioni spesso impiegano una struttura rigorosa contenente forme dai colori vivaci in una struttura a griglia.

Sarah Morris © 2010 Maharam sotto licenza

MaharamPrint-Sarah Morris Taurus-

www.vitra.com/

ringrazio Laura Maifreni per il materiale concessomi.

Puzzle…..misterioso……

 

Puzzle EGO Paris Designer Thomas Sauvage & Benjamin Ferriol

…..Misterioso, Puzzle è nato dalle onde che hanno percorso l’Oceano fino alla riva. Elisir di libertà che si dispiega sulla sabbia come la schiuma, viene offerto a tutta la sua tribú per vivere, assieme, in perfetta armonia.

Puzzle EGO Paris Designer Thomas Sauvage & Benjamin Ferriol

La progettazione di PUZZLE risulta essere una vera e propria prodezza tecnica………

 

Puzzle EGO Paris Designer Thomas Sauvage & Benjamin Ferriol

PUZZLE è una vera e propria scultura composta da quattro sedie basse con schienale alto, due sedie a sdraio, due tavolini ed un tavolo aggiuntivo, cioè nove elementi in un’unico e solo prodotto risolutamente nuovo sia sul piano della tipologia che della forma.
PUZZLE è anche sinonimo di curve e materie confortevoli che invitano a raggomitolarsi e colori che osano il contrasto.

 

Puzzle EGO Paris Designer Thomas Sauvage & Benjamin Ferriol

Designer Thomas Sauvage & Benjamin Ferriol

Collection PUZZLE – EM7 :

foto in studio

Michel Goiffon

foto di ambiente

Mai Linh @ Box Management

www.egoparis.com/

Puzzle EGO Paris Designer Thomas Sauvage & Benjamin Ferriol

Float Bed……..un romantico letto da sogno……

“Le mie idee vengono da luoghi selvaggi,

confini di turbolenza e di rinnovamento,

dove i mari si rompono sulle spiagge e sui promontori,

dove la terra e l’aria si incontrano su crinali.

Creo forme di semplicità elementare,

come l’erosione dell’aria e acqua su legno e pietra,

forme che parlano della sopravvivenza dell’umanità sulla terra,

della fragilità della vita e della dipendenza da essa,

del conforto del passato che è venuto in nostro soccorso,

e dell’ottimismo nei confronti di un futuro ricco e sostenibile.

Io lavoro nei limiti di ciò che ho e conosco,

semplicità e basso impatto,

materiali naturali e lavorati,

lasciando una delicata impronta “.

–       David Trubridge –


Negli intenti del progettista questo letto doveva esprimere un forte romanticismo, creando nel sogno “uno spazio privato all’interno di un altro”.

Float Bed 2-David Trubridge Design -

Si tratta di una reinterpretazione del tradizionale baldacchino, ma galleggiante, fatta con lattice naturale, bambù e lana. Costruito come un yacht con un design elegante. Questo letto a forma di barca evoca le costruzioni in carta dei bambini……per questo,  forse entra subito, nel nostro immaginario….

Float Bed - David Trubridge Design -

by David Trubridge for Design Mobel.

Distributore B Morone – Italy, Germany, Austria Website: www.bmorone.it

© David Trubridge. All rights reserved 2005-2011. All Landscape Photography By D. Trubridge

http://www.davidtrubridge.com

Float Bed Clearcut - David Trubridge Design -

“Giardininterrazza” …

 

By ducotedechezvous.com

Quella che guarisce davvero

è la consapevolezza

di prendersi cura dell’orto/giardino

ritagliando, intanto,

non importa quanto piccolo,

non importa quanto visibile a pochi,

un angolo di bellezza nel mondo.


(Pia Pera)

 

… vivere in sintonia con la natura …. un giardino o una terrazza sono luoghi d’ amore, aiutano a vivere meglio….

Molto Glam questa terrazza sospesa sulla città………ha un qualcosa di magico….un’angolo di tranquillità….e relax…dove il tempo si è fermato……..

 

By ducotedechezvous.com

Eh… si…la tendenza dei prossimi anni è proprio quella di creare un’oasi verde in città……un orto in terrazza, dei giardini verticali o delle terrazze ecologiche…

By ducotedechezvous.com

I motivi?…..diversi: come antidoto ad una vita troppo sedentaria; come gioia di partecipare ai cicli della natura…. per una scelta filosofica di vita che rifugge dal consumismo, fatto di acquisti di oggetti pronti e confezionati….. come dice uno dei blogger più noti del campo: Bruno Del Medico. (http://www.delmedico.it/)

 

By ducotedechezvous.com

E…. lo dimostra il fatto che, dal 20 al 22 maggio 2011, a Roma si è tenuta la prima manifestazione italiana dedicata ai terrazzi e giardini, che ha trovato ospitalità nel Parco Pensile dell’Auditorium di Roma.

 

giardininterrazza nel Parco Pensile dell'Auditorium di Roma 2011

L’evento ha suggerito le nuove tendenze nel campo del verde urbano e del design da esterni: paesaggio, giardinaggio e architettura si sono incontrate per offrire soluzioni per trasformare il proprio balcone in una vera oasi verde in città….All’evento hanno partecipato vivaisti, designer, artigiani e aziende che hanno proposto “Le Follie d’Autore”, sette installazioni creative realizzate da affermati paesaggisti ….. poi, dieci esempi di balconi pronti da copiare, e pillole di corsi di giardinaggio.

Quello che mi ha colpito di più dei progetti proposti come “Follie d’Autore”, è stato ROOFFOREST, autore Monica Sgandurra, Sponsor Vivai f.lli Tusi…. La NARRAZIONE è quella della FORESTA DEI MITAGO, una novella fantasy di Robert Holdstock che ci racconta di un antico bosco rimasto indisturbato dall’ultima era glaciale.
Un habitat non più grande di cinque chilometri quadrati, il cui perimetro può essere percorso in poche ore ma, se attraversato, come in un universo parallelo, occorrono settimane di cammino per raggiungere il suo centro.
La FORESTA è la dimora delle immagini mito o Mitago, creature originate dalle antiche memorie del subconscio delle menti umane che vi passano accanto. Sono creature il cui aspetto varia secondo di come tale mito è stato compreso dalle menti che lo hanno creato.
La FORESTA è anche generatrice di luoghi archetipici, chiamati “luoghi spirito”.
Questa è una delle infinite storie relative alla FORESTA, luogo sacro, nemeton per i greci, lucus per i romani, forestis silva, ombra protettrice, ingens sylva, luogo natio o “sentinella confinaria” o ancora “selvaggio mobile”.
E’ dalla foresta e dal bosco che nasce l’altro, il giardino, come luogo contrapposto di controllo.

Il 2011 è l’ANNO DELLE FORESTE.

 

progetto Follie d'autore: Roofforest autore: Monica Sgandurra vivai f.lli Tusi

(EMU è stato lo sponsor ufficiale della manifestazione.) sul sito: www.giardininterrazza.com/  potete vedere tutti i progetti…..

E poi ….sempre in tema….il giardinaggio terapeutico, che utilizza le piante, i giardini, il paesaggio naturale per migliorare il benessere cognitivo, fisico, sociale, emotivo e spirituale. Molto interessante è il blog di una psicologa, appassionata di giardinaggio, fotografia, illustrazione, arte….il suo intervento professionale è rivolto anche alla progettazione di spazi verdi liberi da barriere, giardini terapeutici che permettono a ognuno di lavorare, apprendere e rilassarsi in giardino, in grado di accogliere agevolmente persone con differenti tipi di invalidità.

I benefici terapeutici della cura dell’orto e del giardino, in fondo, sono noti sin dai tempi antichi….potete meglio approfondire l’argomento sul suo sito: http://giardinaggioterapeutico.wordpress.com/

 

giardininterrazza nel Parco Pensile dell'Auditorium di Roma 2011


Picnic romantico….che passione….

 

BY Matrimonio.it-Wild-Flower

“L’amore è un canovaccio fornito dalla natura e ricamato dall’immaginazione”.

Voltaire

BY litlelovables.blogspot.com

Picnic: piquenique: da “pique” (prendere, rubacchiare) e “nique” (oggetto di poco valore)……estrazione popolare, se vogliamo intellettuale, dove il motivo aggregante era la socializzazione e il gusto del contatto con la natura…..

 

BY housetohome.co.uk

……nel XVII secolo era solito avere un seguito di servitori che imbandivano tavolate all’aria aperta, a seguito di partite di caccia.

 

BY classicbride.blogspot.com

Successivamente, nel XIX secolo, il picnic era considerato più una consumazione di un pasto in allegria e in clima rilassato da effettuarsi su prati, in riva ad un fiume o sulla spiaggia, perdendo il desiderio di aggregazione e assumendo un carattere più intimo e di corteggiamento. Questa è l’immagine che venne immortalata nell’arte pittorica che dal diciottesimo secolo sempre più venne riprodotta, dagli impressionisti, in ambito romantico, come il dipinto “Le déjeuner sur l’herbe” di Edouard Manet.

 

BY littlelovables.blogspot.com

Ai giorni nostri si è sviluppato un movimento culturale che, d’accordo con le istituzioni locali, punta a utilizzare il pic-nic come mezzo per conoscere e vivere le ville e i parchi delle nostre città e  iniziare un percorso di tutela ambientale e rispetto civile.

 

By iwantiwantiwant.com.au

Con questo spirito è nato a Roma Vivi Bistrot, il ristorante nel parco di Villa Doria Pamphili, …. un locale tutto dal tocco femminile; un fienile dell’800 ristrutturato con garbo nel 2008 mantenendone lo spirito originario.

 

Vivi Bistrò Villa Doria Pamphili, Roma

L’ho provato e mi è piaciuto molto…l’atmosfera romantica….il panorama mozzafiato….cibo semplice e genuino………

Vivi Bistrò Villa Doria Pamphili, Roma

Il décor ricorda un casale di campagna provenzale, con legno naturale cestini di vimini, sedie in ferro battuto, grandi specchiere retrò, caminetti, candele profumate e fiori di stagione.

 

Vivi Bistrò Villa Doria Pamphili, Roma

La sua atmosfera si trasforma, durante la giornata, per offrire colazioni, brunch, buffet ecologico, lunch, tea time all’inglese e cene a lume di candela….feste, aperitivi….

Vivi Bistrò Villa Doria Pamphili, Roma

Daniela e Cristina, ideatrici di questa favolosa idea, hanno concepito un luogo magico dove la cultura dell’ospitalità la fa da padrone….per questo non poteva mancare nel mio blog….dedicato all’arredo e al convivio….

 

Vivi Bistrò Villa Doria Pamphili, Roma

Per le vostre colazioni nella natura, picnic nel parco, o semplicemente per una pausa dallo stress della vita cittadina….pensata per chi ama la vita all’aria aperta.

Ma soprattutto, in tema con l’articolo di oggi…. Daniela e Cristina sono delle vere artiste del picnic!

Vivi Bistrò Villa Doria Pamphili, Roma

Il Picnic riflette uno stile di vita che ci piace valorizzare perchè è informale, allegro, aggregante, adatto a tutte le età e a tutte le tasche!

Vivi Bistrò Villa Doria Pamphili, Roma

quindi….organizzare il vostro picnic nel parco di Villa Pamphili diventa semplicissimo!

Basta scegliere uno dei menù disponibili ed l’angoletto preferito nei 180 ettari di prato della villa.

 

Vivi Bistrò Villa Doria Pamphili, Roma

Architetto di Vivi Bistrot: Andrea Magnaghi.

http://www.vivibistrot.com/