CALORE GLAMOUR con scaletta in oro di Tubes

Scaletta Plug&Play, nella nuova finitura color ORO in Edizione Limitata

Scaletta Plug&Play, nella nuova finitura color ORO in Edizione Limitata, ha quella allure glamour “senza tempo” che non passa inosservata.


Scaletta Plug&Play, nella nuova finitura color ORO in Edizione Limitata

Progettata da Elisa Giovannoni e presentata per la prima volta nel 2014, Scaletta negli anni ha continuato ad appassionare tutti gli amanti del calore di design, grazie alla sua forma originale, iconica, che si discosta da quella tradizionale di uno scaldasalviette, ma al tempo stesso familiare, immediata, che non ha bisogno di presentazioni.

Oggetto nomade e versatile, proposto con alimentazione elettrica, Scaletta passa con disinvoltura da un ambiente all’altro e cambia casa seguendo le stagioni, non necessitando di installazione. Nella nuova finitura Oro in limited edition il look di Scaletta si fa irresistibile e la magia irrompe nell’atmosfera. FINITURA DORATA VERNICIATA | LIMITED EDITION


Modelli disponibili:
– Scaletta a parete h 185 cm – 300 watt 
– Scaletta a parete h 140 cm – 250 watt

 

http://www.tubesradiatori.com/it/

 

BLA BLA LAMP – MOGG

BLA BLA LAMP – MOGG

BlaBla è una lampada divertente e coinvolgente, un omaggio alla convivialità, allo stare insieme, al piacere di parlare, attraverso la reinterpretazione di un’icona pop.


BLA BLA LAMP – MOGG

Bla Bla è una lampada a sospensione con telaio in pvc nero disponibile in due misure: larghezza cm 57 oppure cm 75.5. Il plexiglass è un’accessorio.

BLA BLA LAMP – MOGG

Da inserire internamente al telaio per scrivere ciò che si vuole, il pensiero di oggi, il ricordo di ieri, la promessa per domani. BlaBla è una lampada divertente e coinvolgente, un omaggio alla convivialità, allo stare insieme, al piacere di parlare, attraverso la reinterpretazione di un’icona pop.

BLA BLA LAMP – MOGG

dimensioni

Cm. 57x2x43H

Cm. 75.5x2x63H

Design: EMANUELE MAGINI, 2018


Dove la potete trovare? da Temacasa concept store a Via Satrico 13/c Roma

BLA BLA LAMP – MOGG
Temacasa concept store

http://www.emanuelemagini.it/bla-bla-lamp-mogg/ 

http://www.mogg.it/products/lamps/bla-bla/

PANGEA tavolo rettangolare

PANGEA tavolo rettangolare – Baxter

Lo “stato d’animo” per Baxter è importante e nelle collezioni del brand si esprime con il mix and match: una miscela mai prevedibile di materiali, colori, texture, grafie.  Il progetto diventa un gioco di stile: sottile, frizzante, elegante, sensuale.


PANGEA tavolo rettangolare – Baxter

Pangea è uno dei nuovi tavoli Baxter. Presentato al Salone del Mobile 2018, colpisce immediatamente per le linee semplici e pulite, rese preziose dall’utilizzo di materiali pregiati. Tavolo sofisticato e lussuoso, nonostante il suo design possa definirsi minimale. Un insieme di elementi dalle forme geometriche che si uniscono per dar vita ad un’opera d’arte. Curato nei minimi dettagli, questo tavolo è caratterizzato da una base a slitta in ottone satinato con finitura a cera. Il top è reso unico e prezioso grazie all’inserto in marmo che crea un accattivante gioco di contrasti con le parti in legno. 

PANGEA tavolo rettangolare – Baxter

Base e inserti decorativi del piano in ottone satinato con finitura a cera.‎ Piano in MDF e fogli di alluminio di rinforzo laccato in lucido diretto.‎ Inserti in marmo con supporto in alveolare in alluminio, spessore 14 mm.‎  Laccature disponibili e rispettivi abbinamenti con le pietre: BLU: marmo Bianco Gioia lucido, marmo Ocean Storm.‎  FANGO: marmo Calacatta Oro, marmo Ocean Storm.‎  GRIGIO: marmo Bianco Gioia lucido, marmo Ocean Storm.‎ 

PANGEA tavolo rettangolare – Baxter

VERDE: marmo Bianco Gioia lucido, quarzite Geode.‎  Possibilità di variazioni negli abbinamenti con un supplemento dell’8%.‎ Eventuali imperfezioni presenti sulla superficie, che sono da attribuirsi alla naturalezza delle pietre, possono essere resinate e non sono da considerarsi difetti.‎  Blocchi e lastre variano visibilmente in quanto pietre naturali; tutte le immagini sono puramente indicative.‎


Designer: Hagit Pincovici

Anno Design 2018

https://www.baxter.it/it

Revolution® in bagno! SDR Ceramiche

REVOLUTION® collezione di sanitari e bidet in Livin-Stone® (solid surface) disegnata da Luca Papini per Esedra

 

Quando la ceramica incontra il solid surface


REVOLUTION® collezione di sanitari e bidet in Livin-Stone® (solid surface) disegnata da Luca Papini per Esedra

SDR Ceramiche ha presentato a Cersaie di Bologna la nuovissima collezione di sanitari in Solid Surface (e ceramica) Revolution®, che sta già riscuotendo un successo al di sopra di ogni aspettativa.

REVOLUTION® collezione di sanitari e bidet in Livin-Stone® (solid surface) disegnata da Luca Papini per Esedra

REVOLUTION® è la nuovissima collezione di sanitari e bidet in Livin-Stone® (solid surface) disegnata da Luca Papini per Esedra – brand di proprietà di SDR Ceramiche – completa di tutti i complementi necessari per arredare la sala da bagno (vasca, lavabi, piani d’appoggio attrezzati).

REVOLUTION® collezione di sanitari e bidet in Livin-Stone® (solid surface) disegnata da Luca Papini per Esedra

REVOLUTION® coperta da Brevetto (Patent Pending), tutti gli elementi della collezione sono prodotti in Livin-Stone® (solid surface) un materiale antibatterico studiato per soddisfare i più alti standard di qualità tecnologica, impatto ambientale e igienicità mai raggiunti prima. I bordi del wc e del bidet sono a “spigolo vivo” – non più rotondi come avviene nei classici sanitari in ceramica – esaltano il design unico di REVOLUTION®.

REVOLUTION® collezione di sanitari e bidet in Livin-Stone® (solid surface) disegnata da Luca Papini per Esedra

Le superfici perfette, senza alcuna irregolarità, la pulizia delle forme, gli spessori e le sue linee morbide conferiscono alla collezione una contemporaneità senza tempo. REVOLUTION® ha superato tutti i test tecnici di resistenza meccanica necessari per garantire la stessa affidabilità dei prodotti tradizionali. REVOLUTION® è un prodotto tutta pasta, attualmente disponibile nelle seguenti colorazioni: – Cotone – Camelia – Avio – AloeBordo con spigolo vivo sia per il wc che per il bidet, e non più rotonde come avviene quando gli stessi vengono realizzati in ceramica.

REVOLUTION® collezione di sanitari e bidet in Livin-Stone® (solid surface) disegnata da Luca Papini per Esedra

Il bidet è completamente in solid surface mentre il wc presenta una scocca in Livin-Stone® e la parte interna in ceramica grazie ad un particolare incastro, entrambi perfettamente coordinati. Il progetto è coperto da brevetto / patent pending.  Livin-Stone®: solid surface. Atossico, antibatterico, inerte, ipoallergenico e ignifugo. Livin-Stone®, oltre ad offrire alte prestazioni funzionali ed estetiche, è facilmente ripristinabile e riciclabile, rientrando, così, tra i materiali definiti “eco-compatibili”.

REVOLUTION® collezione di sanitari e bidet in Livin-Stone® (solid surface) disegnata da Luca Papini per Esedra

La sua superficie solida e omogenea, si presenta assolutamente priva di porosità ed estremamente liscia, trasmettendo grande senso estetico e di purezza. Livin-Stone® è facile da pulire, non ingiallisce e il suo colore non perde tono nel corso del tempo.

https://sdrceramiche.it/it/

Eva Germani – fascino délabré 

Eva Germani

…”il divertimento sta nel fatto che una stessa stanza potrà diventare una tenda Tuareg creando finti panneggi dipinti alle pareti, o raccogliere l’eleganza svedese dello stile gustaviano con colori freddi e polverosi… un salotto bohemien con carte da parati dipinte a mano ed invecchiate e tinte scrostate oppure trasformarsi in un’ambiente elegantemente grafico o moderno… tutto si può immaginare, tutto si può dipingere”

Eva Germani


Eva Germani

Superfici che evocano tempi passati, oggetti con storie da raccontare, mix and match apparentemente casuali… lo stile délabré porta in casa il fascino dell’imperfezione!

Eva Germani

Impiega tempere alla caseina (una proteina del latte) e pigmenti naturali, poi le stende con ampie pennellate direttamente sulle pareti oppure, di preferenza, su carta da pacco e da scenografia, più ruvida rispetto alle comuni tele.

Eva Germani

Il risultato è incantevole: fascino délabré in ideale sintonia con gli ambienti dall’anima antica e i pochi affreschi preesistenti sopravvissuti.

Eva Germani

Per le imbiancature privilegia l’utilizzo di tinte naturali, in particolare della ditta Spring Color azienda pioneristica nel settore della bioedilizia in grado di fornire una gamma di prodotti di comprovata eccellenza qualitativa ed un’ampia gamma di pitture ecologiche murali.

Eva Germani

La produzione di miscele pittoriche è improntata sulla qualità della resa e su un insieme di valori aggiunti, come l’utilizzo di materie prime provenienti dal mondo agricolo: latte fresco, albume e tuorlo d’uovo freschi, cera d’api, amidi, oli, grassi, estratti da agrumi, piante officinali.

Eva Germani wall&decò

I vantaggi delle pitture naturali ecologiche rispetto a quelle di origine petrolchimica sono numerose. Le principali: – innocuità nelle fasi di produzione e di utilizzo – biodegradabilità e rispetto degli ecosistemi – utilizzo di materie agricole in esubero – facile manutenzione nel tempo – compatibilità con le architetture murali – prevenzione delle muffe – resistenza all’umidità e ai sali – possibilità di applicazione su intonaco fresco – invecchiamento “nobile” e gradevole esteticamente – alta resa e resistenza nel tempo – varietà di toni e ampiezza cromatiche rispetto all’appiattimento di colori acrilici convenzionali.

Eva Germani wall&decò

Fondamentale per chi voglia mantenere vivo il senso del tempo e rispettare il genius loci; mixando alchimie florealifondali raw… o creare dei semplici giardini domestici…

Eva Germani wall&decò Niveum

Pittrice e decoratrice, crea prototipi per le wallcovering di Wall&decò (è il caso degli immensi papaveri nel dining, ispiratori della collezione Pavot del brand).

Eva Germani wall&decò

Una lunga formazione maturata nel mondo del restauro l’ha portata a contatto diretto con le opere dei grandi maestri, dipinti ed affreschi dal grande impatto e valore artistico ed architettonico. La conoscenza dei materiali, delle tecniche esecutive, delle atmosfere di sapore antico sono convogliate in uno stile rapido, privo di formalismi accademici a volte aggraziato, ma sempre contraddistinto da un tratto di materica ruvidità. Proiettata verso una decorazione dall’effetto scenografico si dedica, in collaborazione con architetti e designer, alla creazione di spazi domestici o commerciali caratterizzati da una forte atmosfera retrò e dal gusto vagamente bohémien. 

Eva Germani wall&decò

http://www.evagermani.it

https://www.wallanddeco.com/it/

ANTIPASTI AUTUNNALI: Pere con Taleggio e speck

ANTIPASTI AUTUNNALI: Pere con Taleggio e speck

Ingredienti: 6 pere coscia abate e williams,  Taleggio 100 g, burro 30 g, speck diviso in 6 fette sottili, sale.


Lavate le pere ed eliminate una fettina dalla base, in modo che si tengano dritte. Dividetele in due, effettuando un taglio a circa un 1/3 dell’altezza, lasciando la parte inferiore più grande di quella superiore. Con un cucchiaino, eliminate dalla parte inferiore buona parte della polpa, lasciando intatta la zona di appoggio, per evitare che il Taleggio, fondendosi, fuoriesca dalla pera. Salate leggermente i frutti.

Tagliate a dadini il Taleggio, inserendo il formaggio nelle pere scavate e chiudete con i pezzi di pera con il picciolo.

Fate sciogliere il burro e usatene un po’ per ungere una piccola pirofila. Mettete le pere nella pirofila, e spennellatele con il burro rimanente. Infornate e cuocete a 160° per 30 minuti, o fino a quando la polpa delle pere non sarà cotta, quindi sfornate e lasciate intiepidire.

Avvolgete le pere con le fette di speck, fermandole, se dovesse servire, con uno stuzzicadenti alla base dei frutti per evitare che si srotolino. Mettete nuovamente in forno e fate cuocere per 5 minuti. Sfornate, lucidate con il fondo di cottura e servite subito.

ANTIPASTI AUTUNNALI: Pere con Taleggio e speck

“L'accoglienza sorride sempre, e l'addio se ne va sospirando”. (W. Shakespeare)