Skip to content

PALAFIT

24 maggio 2016
PALAFIT Marcantonio Raimondi Malerba per Seletti

PALAFIT Marcantonio Raimondi Malerba per Seletti

 

Quando ho progettato Palafitt ho “giocato” immaginando che un mobile potesse evocare quella sensazione e allo stesso tempo avere una forte connotazione scultorea ed elegante.

Marcantonio Raimondi Malerba


PALAFIT Marcantonio Raimondi Malerba per Seletti

PALAFIT Marcantonio Raimondi Malerba per Seletti

L’ironia degli uccellini calamitati aggiunti da Stefano Seletti dà un tocco di magia; come si fa a non fantasticare ogni volta che si apre uno sportello?

Mobile a forma di palafitta. Parte contenitore in MDF e gambe in legno. Contiene uccellini magnetici da posizionare a piacere in certe zone del mobile predisposte per l’ancoraggio magnetico, non visibili ma segnalate nelle istruzioni di montaggio.

La sintesi dei particolari, il modello in scala ridotta fa sentire ancora bambini come di fronte ai giocattoli. Tutti sognano osservando un modellino o un plastico.

PALAFIT Marcantonio Raimondi Malerba per Seletti

PALAFIT Marcantonio Raimondi Malerba per Seletti

Mobile in legno “palafitt-village” 4 ante cm.161×38 h.164 – antracite

 

http://www.seletti.it/

http://www.marama.it/

L’infinito dei Frattali di Ivana Riggi

23 maggio 2016
Frattali di Ivana Riggi

Frattali di Ivana Riggi

“C’è rigore nel saper arrivare a una costruzione frattale, poesia nel saper cogliere che sentimento e conoscenza assieme risuonano all’unisono. C’è rigore nel saper arrivare a una costruzione frattale, poesia nel saper cogliere l’autosomiglianza; rigore nel decidere di rompere una certa simmetria, poesia nella scelta di come romperla”

Le parole di Einstein: comunicare scienza fra rigore e poesia di Daniele Gauthier, Elena Ioli

 


Frattali di Ivana Riggi

Frattali di Ivana Riggi

Per Ivana Riggi il gioiello ha una serie di contenuti che partono da una microprogettazione, collegati al gesto, alla funzione antropologica, all’elemento estetico.

Frattale è in rigenerato di cuoio, un materiale artificiale contenente fibre ottenute per demolizione meccanica o chimica di residui di cuoio. 
Frattale è tante spille in una, è “le spille nella spilla”. Composto da otto quadrati differenti sia nella texture che nel perimetro e spessore, forati al centro e sovrapposti, ha come struttura interna un perno magnetico che ne permette la rotazione o rimozione e quindi nuove composizioni sia formali che cromatiche.

Il perno è chiuso da un dischetto in plexiglas sul lato principale e da uno magnetico, che funge da chiusura, sull’altro lato. Frattale è indossabile su qualsiasi tipo di tessuto perché non verrà forato, ciò aumenta l’aspetto ludico di questo monile che tanto ricorda le mie visioni caleidoscopiche giocando da bambina. Le sue dimensioni generali sono 9cm X 9cm.

Frattali di Ivana Riggi

Frattali di Ivana Riggi

Frattalino (una parola giocosa che suona come la parola italiana “fratellino”)è il fratellino di Frattale. È una versione più piccola di Frattale. È anche in rigenerato di cuoio, un materiale artificiale contenente fibre ottenute per demolizione meccanica o chimica di residui di cuoio.
Frattalino, come suo fratello Frattale, è tante spille in una, è “le spille nella spilla”.
Composto da cinque quadrati differenti sia nella texture che nel perimetro e spessore, forati al centro e sovrapposti, ha come struttura interna un perno magnetico che ne permette la rotazione e quindi nuove composizioni sia formali che cromatiche.
Il perno è chiuso da un dischetto in plexiglas sul lato principale e da uno magnetico, che funge da chiusura, sull’altro lato.

Frattalino di Ivana Riggi

Frattalino di Ivana Riggi

Frattalino è indossabile su qualsiasi tipo di tessuto perché non verrà forato, ciò aumenta l’aspetto ludico di questo monile che tanto ricorda le mie visioni caleidoscopiche giocando da bambina. Frattale and Frattalino appartengono a una famiglia di trasformisti!

Le sue dimensioni generali sono 6 cm X 6 cm.

Frattalino di Ivana Riggi

Frattalino di Ivana Riggi

 

www.ivanariggi.com/

MINAVAGANTE

22 maggio 2016

 

 

Essere matita è segreta ambizione

Bruciare sulla carta lentamente

e nella carta restare

in altra nuova forma suscitato

Diventare così da carne segno

da strumento ossatura

esile del pensiero

Ma questa dolce

eclissi della materia

non sempre è concessa

C’è chi tramonta solo col suo corpo

allora più doloroso ne è il distacco

Valerio Magrelli (Roma, 1957), Ora serrate retinae (Feltrinelli, 1980)


 

MINAVAGANTE Vittorio Venezia TobeUs

MINAVAGANTE Vittorio Venezia TobeUs

 

“Amo le storie che iniziano con un pezzo di legno”


Client / TobeUs

Year / 2012

“I like stories that begin with a piece of wood”

A toy designed for Matteo Ragni’s 100%TobeUs Collection

Photo / Max Rommel

http://vittoriovenezia.com/

www.tobeus.it./

 

 

“FRAGILE FUTURE III” UN SOFFIONE DA AMSTERDAM

21 maggio 2016
Studio Drift “Fragile Future III chandelier”

Studio Drift “Fragile Future III chandelier”

 

Lascia andare il passato…é come tenere un soffione al vento:

al momento giusto i semi si spargeranno

Keith Donohue

 


 

Studio Drift “Fragile Future III chandelier”

Studio Drift “Fragile Future III chandelier”

La nostra vita somiglia ad un grande soffione: perdiamo continuamente tanti semi, ma ognuno di essi conquisterà la sua libertà si realizzerà. Il seme parte, arriva, cresce, sboccia e riparte, come noi nella nostra vita.

Studio Drift “Fragile Future III chandelier”

Studio Drift “Fragile Future III chandelier”

Lo Studio Drift fondato nel 2006, unisce una visione poetica ed onirica a design di avanzata tecnologia al fine di esplorare la relazione tra natura, tecnologia ed abilità umane. Una visione utopistica di un futuro in cui uomo e natura possano unirsi nella creazione di qualcosa di estremamente bello, pur sembrando essere forze opposte. Un lavoro modulare a cui ad ogni porzione sono abbinate 3 lampade/dente di leone. Ogni modulo è collegabile agli altri e teoricamente ripetuto all’infinito.

Studio Drift “Fragile Future III chandelier”

Studio Drift “Fragile Future III chandelier”

Il “Fragile Future III chandelier” si presenta dunque come un’opera ai confini tra l’oggetto di design e la creazione di pura arte. Inseriti armonicamente in una raffinata struttura in plexiglass, si trovano autentici soffioni che avvolgono piccoli globi di luce.

Studio Drift “Fragile Future III chandelier”

Studio Drift “Fragile Future III chandelier”

www.studiodrift.com/

 

“Setting the Elegance”

20 maggio 2016
Setting the Elegance Moroso con Kvadrat e Rubelli Volant-Chandigarh-Fjord-Smock-Bohemian-Paper Planes

Setting the Elegance Moroso con Kvadrat e Rubelli Volant-Chandigarh-Fjord-Smock-Bohemian-Paper Planes

 

“Ci sono stills emozionali che gravitano sospesi, meravigliosamente, in attesa di trasformarsi in possibili fotogrammi di una nuova pellicola. Quando questo in qualche modo si manifesta, impossibile resistervi. Per Setting the Elegance, la suggestione filmica di L’età dell’innocenza (Martin Scorsese) E di Ritratto di signora (Jane Campion), –lavori generati da romanzi molto ispirati–, ha dato l’avvio, per me, ed insieme il leitmotiv per la costruzione di un racconto visivo fatto di ricette di colore epurato, di punti di fuga, forse sonorità evocate e, credo, di una sottile palpabile eleganza emanata”. (Giulio Ridolfo)

 


Moroso Salone Setting elegance Tord Boontje, witch chair

Moroso Salone Setting elegance Tord Boontje, witch chair

“Mise-en-scène dell’eleganza. Un’operazione da leggere e interpretare come un vero e proprio metaprogetto, come delle linee guida per orientarsi nello spazio fluido e latente compreso tra architettura e immagine del prodotto. Una magistrale opera di decoro che offre stimoli e nuove possibilità di arredo al professionista, al cliente più raffinato come all’amante della bellezza: Setting the Elegance dimostra, nella concretezza del fattibile, la natura profondamente eclettica dell’oggetto di design.”

Setting the Elegance Moroso con Kvadrat e Rubelli

Setting the Elegance Moroso con Kvadrat e Rubelli

Scenografica installazione nello showroom di via Pontaccio. Il brand fondato da Agostino e Diana Moroso nel 1952, ha lavorato con i suoi abituali partner tessili Kvadrat e Rubelli alla rielaborazione di alcuni pezzi classici Moroso con tessuti tradizionalmente usati nel mondo della moda e in particolare nella haute couture.

Setting the Elegance Moroso con Kvadrat e Rubelli

Setting the Elegance Moroso con Kvadrat e Rubelli

http://www.moroso.it/setting-the-elegance/

 

SONG

19 maggio 2016
SONG Arper Disegnato da Lievore Altherr Molina

SONG Arper Disegnato da Lievore Altherr Molina

La musica è come l’idea della poesia. L’indeterminatezza della sensazione suscitata da una dolce aria, che dev’essere rigorosamente indefinita, è precisamente quello a cui dobbiamo mirare in poesia

Edgar Allan Poe l’arte dei suoni


SONG Arper Disegnato da Lievore Altherr Molina

SONG Arper Disegnato da Lievore Altherr Molina

Il segreto della musica sta nella composizione, nell’arrangiamento di diverse note per creare un insieme armonioso e coinvolgente. Song è un attaccapanni composto da moduli di otto bracci a forma di note musicali che, ruotando indipendentemente gli uni dagli altri, creano composizioni dinamiche.

SONG Arper Disegnato da Lievore Altherr Molina

SONG Arper Disegnato da Lievore Altherr Molina

Sebbene progettato per un uso specifico, Song suggerisce giochi e geometrie visive, ed è perfetto in ogni spazio in cui ci sia bisogno di appendere qualcosa o, più semplicemente, di dare un tocco originale all’ambiente. Basterà aggiungervi cappotti, sciarpe e cappelli perché prenda vita. Disponibile in versione a parete, a 8 o 16 bracci, o in versione freestanding a 8, 16 o 24 bracci. La versione freestanding è realizzata con tre diverse basi in acciaio, nei colori bianco, grigio scuro e rovere naturale. Il fusto è realizzato in alluminio verniciato goffrato in color grigio scuro.

Arper-g3-Song

SONG Arper Disegnato da Lievore Altherr Molina

SONG Arper Disegnato da Lievore Altherr Molina

SONG Arper Disegnato da Lievore Altherr Molina

Disegnato da Lievore Altherr Molina

www.arper.com/

  • NOTE

    questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, non può pertanto, considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7/03/2001.
    Se troverete su questo Blog un'immagine o una creazione grafica che non è di pubblico dominio e/o che non dovrebbe essere presente, per favore contattatemi e la grafica in questione verrà immediatamente rimossa.

    Le immagini inserite nel presente blog sono state precedentemente autorizzate dai rispettivi detentori dei Copyright.